Talebani calabresi a Monza

«Hanno portato il cadavere nel terreno di San Fruttuoso, a Monza. Abbiamo preso un grosso fusto di metallo, messo il cadavere dentro spingendo il corpo in modo che non uscisse fuori, a testa in giù. Abbiamo versato benzina e dato fuoco». Carmine Venturino, ex fidanzato di Denise, figlia di Lea Garofalo, al pm della Dda Marcello Tatangelo, nel processo sull’uccisione della donna, avvenuta dopo un rapimento di ‘Ndrangheta in corso Sempione a Milano.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

Un Commento a “Talebani calabresi a Monza”

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.