Lega venduta, ora vendette

«Scoppia il caso Belsito. Poi viene travolto il tesoriere Stiffoni, che il 26 aprile lascia. Il capogruppo e i suoi mi rimuovono. Mi dicono che devono fare dei controlli. Poi a maggio mi propongono il raddoppio dello stipendio per scusarsi del disagio. La cosa mi spaventa: rifiuto. A fine luglio arriva la sospensione e poi il licenziamento. Immagino fossi diventata un testimone troppo scomodo, ingombrante. Le accuse che mi fanno su un presunto prestito concessomi, non è stato fatto coi soldi pubblici alla Lega- Avevo solo chiesto un anticipo sul Tfr da dipendente a tempo indeterminato del gruppo. Eccedeva la somma alla quale avrei avuto diritto. Ma il capogruppo e il tesoriere me l’hanno concessa. Come già era avvenuto per altri. Tutto erogato con bonifico, per altro. Tutto regolare. Mi sono già impegnata anche davanti ai pm a restituire la somma eccedente». Manuela Privitera, ex segretaria amministrativa del gruppo della Lega al Senato.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

Un Commento a “Lega venduta, ora vendette”

  1. […] Il blog di Daniele Martinelli Pubblicato: 07 gennaio 2013 Autore: aggregatore Sezione: Politica e Attualità […]

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.