Posts Tagged ‘franco fiorito’

Un “avvenire” di Fiorito

«Renata Polverini ha vinto perché ha impostato la sua campagna elettorale sui valori». Editoriale del quotidiano dei vescovi “Avvenire” del 30 marzo 2010.

Condividi!

Fiorito e la provvista per fare l’onorevole

«La mia idea era quella, ingenua, sbagliata, di accumulare soldi pensando di utilizzarli nella campagna elettorale per la Camera. Franco Fiorito (Pdl) in galera per aver girato sui suoi conti personali 1,4 milioni di euro regionali destinati alle attività del gruppo politico.

Condividi!

Fiorito “ladro convinto”

«È tuttora consigliere regionale e indipendentemente dalla sospensione della carica di capogruppo, è in grado di esercitare la già sperimentata influenza illecita su persone e strutture di riferimento regionale e locale. (…) l’assoluta e pervicace negazione di qualsiasi illecita condotta, lungi dal costituire una condotta confessoria o, addirittura, collaborativa da cui potersi desumere un iniziale […]

Condividi!

Fiorito ci sta in cella?

«Alfonso, tu che ci sei passato, come si sopravvive in una cella di 8 metri quadri?». Franco Fiorito (Pdl) dalla cella di Regina Coeli chiede consiglio al deputato (ex galeotto) Alfonso Papa che lo è andato a trovare.

Condividi!

L’autocandidatura di Fiorito

«Alle prossime elezioni in Lazio io ci sarò». Franco Fiorito (Pdl) al telefono da Linate mentre apprende delle dimissioni di Renata Polverini dalla presidenza della regione Lazio.

Condividi!

Santanché: “Il Pdl va chiuso”

«E io dovrei perdere la faccia per colpa di un furbastro di provincia che si fa chiamare Batman? Vede, non importa che quei briganti siano una minoranza nel partito: noi, purtroppo, dobbiamo confrontarci con la crudele legge della comunicazione. E il rischio che corriamo è che la gente, si convinca che siamo tutti come Batman. […]

Condividi!

«Rapporto tra elettore ed eletto»

Eccolo raffigurato l’oggetto del protocollo col quale il consiglio Polverini ha saccheggiato le casse della Regione.

Condividi!

I conti di Fiorito

«Ho un conto storico con mia madre all´Unicredit, dai tempi in cui vivevo ad Anagni. Un secondo, sempre con Unicredit, all´Eur, su cui ho appoggiato 200.000 euro di mutuo per una casa che ho comprato in Ciociaria. Un conto Deutsche Bank in piazza Venezia, uno Mps in via del Corso, 4 in Spagna, a Tenerife, […]

Condividi!