Tutti sono liberi di esprimere il loro pensiero, e Vladimir Luxuria ne ha come tutti.

Quel che non torna è perché mettere sul giornale (Corriere della sera), il parere di un uomo travestito da donna sull’utero in affitto, che hanno solo le donne.

Questo osare forzosamente sulla parità tra i sessi anche quando non c’è lo trovo disorientante.

Come chiedere a Caster Semenya un parere sulla prostata.

Quanto allo smisurato ego di Luxuria, va detto che il suo contributo al dibattito pubblico non giova alla causa gender.

Hai voglia a dire che è donna! Resta un uomo travestito. Le donne sono diverse. Luxuria io lo declinerò sempre al maschile.

Lascia un commento