“Il Pd è un marchio tossico, al quale nessuno si iscriverebbe” (Mattia Santori, leader della Sardine a Repubblica, 8.3).

“Mi candido a Bologna nella lista del Pd per dargli la sveglia. Ma tutti vanno in giro a raccontare che a candidarsi è il leader di un movimento politico, che a scendere in campo è ‘quello delle sardine’. Invece devo deludervi, perché a candidarsi sono io” (Mattia Santori, 24.8).

Lascia un commento