«Se per qualcuno il saluto romano è rievocativo del fascismo e del nazismo è un problema suo. I romani quando inventavano le cose rasentavano la perfezione. Salutavano in quel modo perché era il modo più igienico».

Enrico Michetti, voce di “Radio Radio” di Roma, papabile candidato di Roma appoggiato da Matteo Salvini e Giorgia Meloni.

Lascia un commento