Cantone la delusione

«Non ho letto le carte su Azzollini, ma credo sia fisiologico, giusto e doveroso che il Parlamento possa dissentire quando non condivide i provvedimenti della magistratura che rivendica la propria autonomia, ma deve rispettare quella di un altro organo costituzionale». Raffaele Cantone, commissario anti-corruzione nominato da Renzi, (non siamo passacarte della procura di Trani).

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.