Bollettino del regime euro-falsario

troika

Grexit, traduzione dal giornalese classico. Due a caso: “La Repubblica” e “Corriere della sera”;

L’intesa Ue spacca la Grecia

(La Grecia intesa come popolo greco non è spaccata, anzi, è unita a voler tornare a vivere con la dracma);

Salvataggio da 80 miliardi in cambio delle riforme da attuare entro domani

(Il salvataggio non è che altro indebitamento utile a strozzare definitivamente il Paese ellenico, che già ora non restituirà mai i 330 miliardi di debito sovrano accumulato con le banche usuraie della Troika).

Varoufakis va all’attacco “Umiliati, Tsipras ha ceduto” Il governo rischia di saltare

(L’ex ministro delle finanze greco che attacca il suo premier Tsipras, dà di giochino sporco. Sembra che la mafia europea rassicuri il governo dal linciaggio del popolo a patto che loro, partiti e ministri greci, inscenino una finta rottura che permetta alla Troika di continuare a tenere la Grecia nell’euro indebitandola all’infinito).

Atene si arrende Riforme dure in cambio di aiuti.

(Il Corrierone dà un titolo veritiero ma come se “Atene” fossero i cittadini greci anziché il loro governo). “Riforme dure in cambio di aiuti” è solo un refrain dal sapore nazista senza nessun senso logico dopo un referendum nettamente contrario ai cosiddetti “aiuti” in euro. Ricorda il ministro Goebbels, che diceva “menti, menti, menti che qualcosa resterà”.

Le banche restano chiuse l’accordo piace ai mercati bene le borse, giù lo spread

(Il giornalese dà messaggi rassicuranti sulle banche lasciando completamente perdere il parere sovrano del referendum popolare e le sue condizioni di vita. I greci muiano pure di stenti, l’importante è che “l’accordo piace ai mercati“; le banche rimangano chiuse purché “bene le borse“; si dia seguito alla shoah della finanza se questo tiene “giù lo spread“.

Ogni giorno vissuto in queste condizioni significa morte progressiva di tutti. Grecia, poi l’Italia. Quei titoloni fumosi e insulsi sui giornali servono a tenere ignorante la gente, che in questo modo continua a non capire i giochini della banda di falsari della Troika che stampano l’euro. Il bazooka mediatico tradizionale (tivù e giornali) sta dalla parte dell’establishment Ue. Di questo passo, finché non ci sarà una Grexit liberatoria, sarà solo guerra e morte.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.