Gerardo Giannone, lo zoccolo… duro

Nel 2009, mentre gli operai Fiat di Pomigliano d’Arco venivano licenziati, Gerardo Giannone faceva il delegato Fim e responsabile di Cantieri operai, nonché la tuta blu cassintegrata. Accusava governo e Regione di mancanza di politica industriale. Intanto gli operai sono rimasti a casa, e Giannone cerca di salvarsi con una poltrona in Municipio a Casalnuovo di Napoli. Ma siccome è a corto di argomenti insulta Paola Taverna. Sia mai che gli renda la scalata nel Pd verso il parlamento e qualche titolone sui giornali. Insomma, quanto a poltrone, tra sindacati e istituzioni, Giannone ha la stoffa dello zoccolo duro.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.