Giustizia in mutande

DANIELE MUTANDE

Le inchieste di Rimborsopoli che coinvolgono centinaia di consiglieri regionali in tutta Italia, hanno avuto un loro primo verdetto: in Piemonte un giudice ha assolto nove consiglieri dell’ex governatore Roberto Cota, a cui si contestava l’acquisto dei mutandoni verdi. In Liguria un altro giudice ha condannato per peculato due ex consiglieri dell’Italia dei valori: Stefano Quaini e Maruska Piredda. A quest’ultima era stato contestato l’acquisto di mutandine in pizzo con i soldi del gruppo regionale. Per il giudice del Piemonte non c’è peculato in quanto le spese dei consiglieri “non sono state irragionevoli”. In Liguria, invece il peculato ha retto. Rispettiamo i due verdetti. Ma diciamo pure che tutto ciò trasforma Rimborsopoli in qualcosa di ridicolo.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.