Hollande lo schizofrenico

«Non voglio intervenire nelle questioni giudiziarie, ma quel che posso fare in nome della Francia è sostenere sempre la libertà di espressione e di creazione e questo vale anche per gli autori, che possono essere francesi o italiani o di qualsiasi nazionalità e che non devono essere perseguiti per i loro testi». Parola del presidente francese François Hollande a proposito di Erri De Luca, lo scrittore imputato di istigazione a delinquere per aver detto “La Zanzara” su Radio 24 che il Tav in Val di Susa è un’opera da sabotare. Toh! Hollande fa lo splendido contro i reati d’opinione? Soltanto per il comico francese Dieudonne «la censura è necessaria». Infatti è Hollande che chiede «ai rappresentanti dello Stato di essere vigili e inflessibili», mentre sbarrano gli ingressi dei teatri agli spettatori paganti del comico tacciato di antisemitismo. Dieudonne ha dovuto ingaggiare gli avvocati per difendersi dalle diffide dei prefetti per i suoi spettacoli, su sollecitazione del governo francese, in particolare del ministro dell’Interno Manuel Valls. Hollande è talmente liberista e rispettoso della libertà di espressione che sta cercando di bloccare Dieudonné persino su Youtube. Insomma, un coerente schizofrenico.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.