Viva la mafia capitale!

mafia capitale

Ma sì, Mafia capitale è l’ennesima grande occasione per gl’italiani. E’ l’occasione per pensionare i partiti. Di destra e di sinistra. Quelli che in tivù fingono di litigare per rimpallarsi le loro colpe. Buoi e asini che si danno dei cornuti. E’ vero che finora l’unico sindaco capitolino indagato per mafia è Gianni Alemanno. E’ pur vero che finora le intercettazioni dicono che Ignazio Marino pare fosse un impiccio per i mafiosi che foraggiavano assessori e consiglieri al fine di ottenere appalti nella Roma Ladrona. Sarebbe tuttavia opportuno che Marino si dimettesse per consegnare Roma al voto. Nonostante in Campidoglio, prima del voto, arriverebbe un commissario prefettizio per i rimanenti 3 anni. Non le elezioni.

Ciò non toglie che Mafia capitale è la nuova grande opportunità per gl’italiani di provare a cambiare partito alla prima occasione di voto. Il Movimento 5 stelle è l’unico partito al quale bisognerebbe lasciar provare un’esperienza di governo. L’unico spendibile e proponibile in questa grande latrina che sono diventate le istituzioni per effetto dei partiti di merda. Grillo è il capo politico del Movimento che finalmente sta correggendo il tiro. Il suo passo avanti è quello di rispettare l’autonomia di ogni eletto nel suo rapporto con la base del territorio. Il sindaco di Parma Federico Pizzarotti ha riunito a sé centinaia di eletti, una decina di deputati e altri sindaci di peso. Ha creato un’occasione di confronto nella sua città, senza la brama di scindere e di porsi leader di una corrente che non esiste. E Grillo, da buon anarchico ma da persona intelligente, ha solo ribadito di esserci e ha fatto capire di voler evitare altre espulsioni di bravi ragazzi.

Ecco, il Movimento, mai come in questo momento di caos politico, deve rappresentare l’unico appiglio possibile ai cittadini. Per farlo deve rimanere un partito unito di persone perbene, disponibili a cambiare verso in politica. Cristian Iannuzzi eviti di rinunciare all’esperienza parlamentare per le scaramucce col direttorio dei cinque. Giulia Sarti se ne freghi se sul logo del Movimento rimane l’url del blog di Beppe. Non perdetevi in cazzate. Qui c’è un Paese da rifondare. Con mafia capitale il Movimento si ripropone come ultima e unica occasione degl’italiani. Viva la Mafia capitale!

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.