Tributi Italia? Me ne occupai per primo 3 anni fa

Si è tenuto i soldi di 460 comuni“. Questo uno dei titoli che abbiamo letto sui giornali ieri. E’ riferito all’arresto di Giuseppe Saggese, amministratore di “Tributi Italia”, società incaricata di raccogliere le tasse dei cittadini per conto di alcuni comuni, ma che ha fatto sparire nei suoi conti. Per decine di milioni di euro. L’arresto di Saggese avviene in questi giorni ad opera di un magistrato della procura di Chiavari sull’onda degli scandali della regione Lazio. Come se la vicenda fosse nuova. In realtà, scusate la modestia, il sottoscritto fu il primo ad occuparsi di Tributi Italia con un’apposita inchiesta, riproposta oggi nel video, in cui avevo raccontato il dramma dei comuni ridotti sul lastrico da Tributi Italia. L’avevo pubblicata sul canale di Radio Radicale nel 2009. 3 anni fa. In risposta a quella denuncia, diedi voce anche alla sorella di Giuseppe Saggese, Patrizia (oggi agli arresti domiciliari). Nulla di nuovo, dunque, sotto il sole. Nemmeno il ritardo dell’intervento della magistratura. Che in un Paese normale avrebbe fermato questa ruberia già allora. Non ora, sull’onda degli scandali del Lazio. Coincidenza che dovrebbe indurci a dubitare di come anche certa magistratura sfrutti le onde mediatiche di regime con azioni eclatanti non a fin di tutela dei danneggiati. Ma solo in base all’aria politica che tira.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

Un Commento a “Tributi Italia? Me ne occupai per primo 3 anni fa”

  1. […] Il blog di Daniele Martinelli Pubblicato: 05 ottobre 2012 Autore: aggregatore Sezione: Politica e Attualità […]

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.