Il Lombardo secessionista

«Non ci danno il Ponte, abbiamo una rete ferroviaria al livello del Congo e la pista dell’aeroporto di Comiso è pronta da 12 anni. Eppure continuano a dire che siamo sporchi, brutti e cattivi, che abbiamo i conti in disordine, che siamo un peso: allora che ci stiamo a fare insieme? Meglio pensare a un modello di sviluppo come quello di Malta». Raffaele Lombardo (Mpa) all’assemblea regionale siciliana nel giorno delle sue dimissioni da presidente.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.