REQUIEM LEGA MORT

Lega nord di Bossi come l’Udeur di Mastella. Soldi dei rimborsi elettorali usati per comprare auto di lusso, diplomi, lauree, vacanze a figli, amici, lecchini e scendiletto in una babele di cash non contabilizzati e volatilizzati negli infiniti rivoli del sottobosco della partitocrazia più impresentabile di cui la Lega degli albori rappresentava l’antipodo. Dopo 20 anni, i boiardi democristiani di Tangentopoli fanno tenerezza rispetto alla voracità di questi pescicani del Po ricamati col fazzoletto verde svelati dalle carte dei magistrati delle 3 procure che indagano. Dopo la Prima e la Seconda Repubblica, siamo all’alba di una stagione di anarchia senza leader e senza partiti. La crisi economica ci fa navigare a vista in un mare tempestoso, dove il controllo sociale sfugge di mano. La resa dei conti è appena all’inizio. Ne avremo per 10 o 15 anni. Si salvi chi può.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.