Il Silvio del dire e del fare cac…


Silvio Berlusconi elogia Benito Mussolini

Giusto perché la memoria e la consapevolezza rendono cittadini liberi, ecco un elenco di dichiarazioni scandite dal corruttore in questi 16 anni di occupazione delle istituzioni italiane.

“Mussolini, in una certa fase, é stato un grande statista. Dopo, ovviamente, ha represso la libertà  e portato il paese alla guerra. Chiaro che il risultato finale é la condanna, ma per un certo periodo Mussolini fece cose positive”. (Silvio Berlusconi al Washington post, 27 maggio 1994).

Il bilancio dello Stato é terribile.” (Silvio Berlusconi 18 luglio 1994).

L’Italia non é mai andata così bene, siate sereni e riposatevi. Agli italani dico: buone vacanze, e tornate tonificati, perché ci rimboccheremo le maniche per un futuro di benessere e di libertà . Sono solo tuoni, ma la realtà  e che non piove… Tranquilli, ci aspetta un grande futuro.” (Silvio Berlusconi 12 agosto 1994) E’ il venerdì nero della lira col marco tedesco a 1.030.

La fiscalità  é obiettivamente eccessiva e va drasticamente ridotta e sottoposta a un limite massimo fissato per legge. E’ il nostro elemento di maggiore differenza nei confronti del cartello delle sinistre.” ( Silvio Berlusconi 2 gennaio 1994).

Ridurremo il numero delle tasse da 200 a 10.” (Silvio Berlusconi 28 febbraio 1994).

Bisogna passare da 100 tasse a 8: l’é un laurà  dé la madòna.” (Silvio Berlusconi 28 maggio 1999).

A Palazzo Chigi l’é un laurà  dé la madòna come dice la mia mamma.” (Silvio Berlusconi 21 dicembre 2001).

Fare le riforme l’é un laurà  dé la madòna.” (Silvio Berlusconi all’assemblea di Confindustria 24 maggio 2002).

Tra le qualità  del presidente del Consiglio c’é quella di essere un battutista.” (Silvio Berlusconi 26 gennaio 2006).

Non ho ambizioni personali di potere, né adesso né per il futuro. Io mi considero una risorsa a disposizione del Paese.” (Silvio Berlusconi a La Stampa 30 dicembre 1995).

“Sarò un presidente del Consiglio che non appare, saro un presidente del Consiglio del fare.” (Silvio Berlusconi al Giornale, 21 dicembre 2000).

“Io sono colui che ha partecipato di meno alle trasmissioni televisive rispetto ai leader della sinistra.” (Silvio Berlusconi 20 gennaio 2006).

Io, uomo delle tivù, sono per essenza l’uomo della democrazia.” (Silvio Berlusconi 25 novembre 1993).

Io non ho mai fatto appelli al popolo.” (Silvio Berlusconi 23 dicembre 1994).

A quest’umiliazione reagirò gridando nelle piazze e sulle televisioni” (Silvio Berlusconi 12 gennaio 1995).

Bisogna essere chiari e coerenti, perché alla fine la coerenza paga sempre.” (Silvio Berlusconi 6 marzo 1994).

Di notte leggo libri sul federalismo, e penso anch’io di scriverne uno. Potrebbe intitolarsi “Federalismo ed io” oppure “Il federalismo e Dio”, questo lo vedremo… Sperando che qualcuno da lassù ci dia una mano.” (Silvio Berlusconi 28 settembre 1994).

“La gente che scende in piazza in mio favore mi commuove e mi dà  la carica ancora maggiore a non desistere.” (Silvio Berlusconi 27 novembre 1994 quando protestano i suoi seguaci contro l’ipotesi di crisi di governo).

Sono una vittima, mi sacrifico per tutti. Io sono il Gesù Cristo della politica.” (Silvio Berlusconi a Repubblica 13 febbraio 2006).

“Anche se camminassi sulle acque, l’indomani i giornali titolerebbero che Berlusconi non sa nuotare” (Silvio Berlusconi 12 agosto 1994).

Il Polo deve diventare l’arca dei moderati, ed é ovvio che io sia Noé.” (Silvio Berlusconi 24 luglio 1995).

Se mi ha assolto? Non ho peccati da farmi perdonare.” (Silvio Berlusconi dopo l’incontro col cardinale Ersilio Tonini, 16 gennaio 1998).

Mi guadagno un posto in paradiso con la molta pazienza di cui ogni giorno ho bisogno.” (Silvio Berlusconi 14 novembre 1995).

Ormai sono diventato quasi un Santo.” (Silvio Berlusconi 6 dicembre 2002).

Non ho mai parlato a vuoto in vita mia, la mia vita lo dimostra.” (Silvio Berlusconi 7 aprile 1994).

Metterò una tassa sulle chiacchiere.” (Silvio Berlusconi 31 luglio 1994).

Cosa volete, sono un po’ montato“. (Silvio Berlusconi 18 aprile 1994).

Sostieni l’informazione libera


Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

7 Commenti a “Il Silvio del dire e del fare cac…”

  1. […] pagato tangenti a chicchessia. 11.01.1994 – Non ho mai interferito con la linea de Il Giornale. 07.04.1994 – Non ho mai parlato a vuoto in vita mia: la mia vita lo dimostra. 16.05.1994 – Non ho mai […]

  2. […] o pagato tangenti a chicchessia. 11.01.1994 – Non ho mai interferito con la linea de Il Giornale. 07.04.1994 – Non ho mai parlato a vuoto in vita mia: la mia vita lo dimostra. 16.05.1994 – Non ho mai […]

  3. […] tangenti a chicchessia. 11.01.1994 – Non ho mai interferito con la linea de Il Giornale. 07.04.1994 – Non ho mai parlato a vuoto in vita mia: la mia vita lo dimostra. 16.05.1994 – Non ho […]

  4. POLDO ha detto:

    Se tutte le stronzate dette da Berlusconi e dalla maggioranza di governo avessero un valore e potessero essere monetizzate in Italia avremmo ripianato i debito e staremmo persino in attivo.
     
    Le stronzate di Berlusconi sono così tante e talmente grandi che andrebbero elencate nel guinness mondiale delle minchiate.
    Più passa il tempo più mi rendo conto di che schifo di Paese stiamo diventando, più passa il tempo più non mi capacito di come gli italiani abbiano potuto consegnare l’Italia alla P2, più passa il tempo piùcomprendo che siamo un Paese finito.

  5. Valerio Guagnelli Scanzani ha detto:

    Caro Daniele,
    il caso “De Luca-IDV” é stato emblematico per chiarire come sei fatto: in un post criticavi duramente DE LUCA, poi appena IDV ci si é schierato a favore, due post dopo, hai fatto finta di niente e ti sei candidato con IDV.
    Morale? gli interessi di fazione vengono prima dei principi. I soldi prima delle ideee della coerenza.
    E adesso spera che quel brutto momento venga dimenticato al piu’ presto… magari appoggiando il “diritto all’oblio” 🙂
     

  6. Marco B. ha detto:

    oggi é uscito un interessante articolo sul Fatto Quotidiano a firma Marco Travaglio. Eccone una anticipazione …
    Giustizia&Impunità  |  Marco Travaglio
    Scusate il ritardo

    30 maggio 2010
    Con la dovuta calma, una decina d’anni di ritardo non di più, il procuratore nazionale antimafia Piero Grasso e l’on. Walter Veltroni, membro dell’Antimafia, scoprono che le stragi del 1992-’93 furono “subappaltate a Cosa Nostra” per spianare la strada a “una nuova forza politica” (Grasso), a una “entità  esterna” (Uòlter): una roba talmente misteriosa che l’ha intuita persino Cicchitto. E tutti a meravigliarsi, a scandalizzarsi, ad accapigliarsi sulla sconvolgente novità . Chi scrive lo disse in tv a Satyricon nel 2001 e lo scrisse con Elio Veltri ne L’odore dei soldi, mentre decine di altri libri, in Italia e all’estero, giungevano alle stesse conclusioni. Per avermi consentito di dirlo, da 9 anni Daniele Luttazzi non può più lavorare in tv, né sotto la destra né sotto la sinistra. Intanto Grasso, da procuratore di Palermo, assieme al Csm estrometteva dal pool antimafia tutti i pm che indagavano su quella pista. E Veltroni, segretario Pd nel 2007-2009, elogiava Berlusconi “interlocutore indispensabile sulle riforme”, rivendicava il dovere di “non attaccarlo più” e poneva fine all’“éra dell’antiberlusconismo” (peraltro mai iniziata).
    Indovinate un pò dove le ha dette PUBBLICAMENTE la prima volta il dott. Travaglio queste cose … sì sì .. proprio da Luttazzi .. nel suo programma sulla TV pubblica di allora(prima dell’editto bulgaro e dell’epurazione su LA7-Telecom-banche) ..

    http://www.youtube.com/watch?v=Yy88RFyw0r4&feature=player_embedded
     

  7. Marco B. ha detto:

    Bravo Daniele,
    mi conpiaccio del FATTO che cominci a COMPRENDERE(hai messo un suo video tratto da Decameron in coda al post)quell’ altro Daniele .. molto IMPORTANTE per la sveglia all’ ITALIA .. e NON da IERI :-)!!
    Auguriamoci di non dover più leggere post come questo:
    https://www.danielemartinelli.it/2007/12/08/daniele-luttazzi-sei-proprio-piccolo/
    https://www.danielemartinelli.it/2007/12/09/il-piccolo-esercito-di-daniele-luttazzi/
    PS: i links sono per ricordare che anche i GRANDI possono sbagliare .. ciò che importa é che siano disposti ad ammettere i loro errori e migliorarsi per il futuro a NON commetterne altri .. :-)!!

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.