Il mostro nascosto

Marsili, il mostro sottomarino
Guarda il video dur. 0’37”

Il Marsili é il vulcano più vasto d’Europa ma é nascosto sott’acqua, nel centro del mar Tirreno. Dal fondale di circa 3.495 metri si alza per 3.000. La vetta del suo cratere é a meno di 495 metri dalla superficie del mare. La sua imponente struttura lunga 70 chilometri e larga 30, rende il Marsili un mostro nascosto di cui i rilievi sottomarini hanno registrato emissioni idrotermali con frequenza elevata, unite alla debole struttura delle sue pareti che potrebbero causare frane sottomarine e una violenta eruzione.

All’interno della montagna sottomarina si é formata una camera di magma incandescente, che ad oggi raggiunge i 4 chilometri per 2. Una sorta di pentola a pressione ribollente col coperchio ben tappato. Condizione di un vulcano vivo che potrebbe svegliarsi all’improvviso e generare tsunami di dimensioni disastrose nel Tirreno, che in pochi minuti si abbatterebbero sulle coste italiane da Salerno a Palermo, lungo la dorsale orientale della Sardegna e della Corsica, lungo il Lazio, la Toscana, la Liguria, il Nord Africa fino alla Spagna.

Scoperto negli anni ’20 dall’Ingegner Marsili non si sa a quando risale la sua ultima eruzione. Ciò non toglie che oggi il Marsili sia un sorvegliato speciale. L’equipe della nave oceanografica Urania, del Cnr, ha espresso preoccupazione per il suo stato di crescente pericolo. A differenza dell’Etna, che in questi anni é stato tappezzato di strumenti in grado di avvisare con un certo anticipo l’imminenza di un’eruzione, il Marsili é privo di sonde in quanto vulcano sottomarino. L’idea di tappezzarlo di sismometri é al di fuori di ogni bilancio di spesa.

Ecco perché il vulcano Marsili, in qualunque momento potrebbe far succedere l’irreparabile senza che gli esperti siano in grado di prevederlo.

Sostieni l’informazione libera


Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

6 Commenti a “Il mostro nascosto”

  1. corrado ha detto:

    A2 miglia a nord est di ustica il 25/ottobre -1973 abbiamo visto i sorci verdi durante la tempesta che ha distrutto il porto di palermo facendo numerose vittime tra gli equpaggi di navi ed operatori del porto vissuta sulla propria pelle mai visto niente di simile solo nei film specie americani e sicuramente l’evento fù generato dal marsili che all’epoca neanche sapevo della sua esistanza e osservando il suo sito e la nostra rotta provenienti da napoli x trapani eravamo nelle immediate vicinanze e con un mezzo così piccolo ce la siamo vista brutta se qualcuno sà  dove reperire notizie a riguardo di questo evento o indicarmi qualche sito lo ringrazio anticipatamente cordiali saluti a quelli che mi leggeranno carruba3@yahoo.it questo é il mio indirizzo e mail . saluti

  2. Idraelen ha detto:

    ecco, adesso ho anche paura. Ma perché non ne parla nessuno? Io sono arrivata qui leggendolo per caso su un sito inglese. E se esplodesse distruggerebbe tutto… penso che non si salverebbe nessuno. E io sono anche di Napoli, quindi rischio davvero di vedermi l’onda addosso da un momento all’altro. Bellissimo.

  3. POLDO ha detto:

    Appunto.

    Il ponte sullo stretto, la più maestosa cazzata partorita dalla mente di Silvio Berlusconi.

    Beh, se lo fanno di gomma piuma ci sono serie possibilità  che stia in piedi.
    Per il resto questo fa capire con quali razza di ciarlatani abbiamo a che fare ed il nucleare non é diverso.

    Un grande applauso per gli elettori del PDL.

  4. helena f. ha detto:

    Beh… anche per questo il ponte sullo stretto é difatti una grandiosa idea…

  5. CHICCA ha detto:

    per quale inconscia catena analogica hai postato questo articolo sul “mostro”? però credo di capire cosa ti abbia spinto dopo Liguori a parlare di altri pericoli, anche se il giornalaio é palese mentre il vulcano lo é un pò meno…
    ciao a tutto il blog

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.