Regionali: via alla campagna elettorale/2

Venerdì sera sarò ospite in “Botta e risposta” in onda su Antenna 3 e sul canale satellitare 901 di Sky dalle 20:30 alle 23:10 nell’ambito di un dibattito condotto da Roberto Poletti.
Gli altri ospiti finora confermati sono il consigliere comunale di Milano Ettore Martinelli (Pd), il senatore Giorgio Roilo (Pd), Pasquale Salvatore (Udc), l’assessore provinciale di Milano Giovanni De Nicola (Pdl), l’europarlamentare Francesco Speroni (Lega nord) e l’ex ministro del bilancio del primo governo Berlusconi Giancarlo Pagliarini (Destra).
Si parlerà  dei fatti di via Padova a Milano e di un altro argomento ancora in via di definizione.

Testo

Il momento della campagna elettorale é arrivato. Si comincia il tour all’esterno, sul territorio, comincerò a girare i mercati a partire da venerdì 19 febbraio, da quello di Caravaggio, provincia di Bergamo, dove sono candidato alle prossime “regionali” in Lombardia, con l’Italia dei Valori.

Incontrerò le persone, mi auguro di conoscere i lettori del blog che mi scrivono. Nelle prossime date vorrei essere conosciuto per ciò che sono, anche perché il contatto diretto é la forma più giusta e anche basilare per costruirsi un proprio percorso politico, sicuramente. E’ un percorso ostico, non facile, in questa terra leghista, che dovrà  comporsi di tanta informazione. Soprattutto dovrò rispondere a tante domande. E’ questo che vorrei fare con i cittadini che vorranno approcciarsi e magari saranno incuriositi da questa sorta di faccia nuova che sono io, che si affaccia in questa avventura politica.

Vorrei davvero dare delle risposte, basandomi su dei fatti. Soprattutto mi rivolgerò a quei leghisti, visto che questa é la terra della lega nord, che credono che votando lega nord, credono di avere tutelati i loro interessi. In realtà  la lega lombarda li tradisce, votando leggi incostituzionali e quindi contribuendo in qualche modo alla degenerazione di questo sistema, che ha portato anche la Lombardia ad essere una regione figlia di quella politica corrotta rappresentata da Berlusconi che si é impossessata di tutti i gangheri del potere, a partire da quello della sanità , che (ricordiamolo) é ancora un grosso affare. La Lombardia é una regione che purtroppo, ahimé, vanta un primato di inchieste, di corruzioni accertate che altre regioni forse non hanno raggiunto. Mi viene in mente, per esempio, la vicenda di Poggi Longostrevi, ma a quanto pare se il tappo salterà , come ha preannunciato ad Annozero la Bonino, qualcosa potrà  accadere anche qua.

Insomma, voglio provare davvero questa avventura, assieme a voi possibilmente. Ci sarò 3 o 4 ore in questi mercati per parlare con più gente possibile, per ascoltare come detto. Soprattutto per arrivare in fondo a questa campagna elettorale, nella speranza che la prossima giunta regionale, se non potrà  permettersi un’alternativa di governo con la giunta di Penati e quindi con L’Italia dei Valori fra i partiti di maggioranza, quantomeno mi auguro una opposizione importante. Una opposizione che romperà  le scatole, che dovrà  sbugiardare ogni delibera, che dovrà  chiarire il percorso di tutti i soldi che dalla regione Lombardia usciranno nelle varie istituzioni minori, nelle varie associazioni. Quindi dovremo fare una politica di massima trasparenza, utilizzando la rete, come già  sto facendo, proprio per informare. Perché i cittadini informati, solamente loro, sono cittadini consapevoli. Siccome la Lombardia é una regione che vive, purtroppo, problemi legati a una classe dirigente che fa i propri interessi, prima i propri affari e tutela i propri amici, non tutela quindi davvero gli interessi di tutti i lombardi che sono 9 milioni. L’importante é che più lombardi possibile sappiano quello che in Lombardia avviene. Quindi la Lombardia deve essere una regione maestra da questo punto di vista, per l’uscita da questo sistema corrotto e autoreferenziale. Io mi auguro davvero che ci possa essere tanta fiducia, che tanti lombardi possano davvero pensare, prima di andare alle urne, cosa votare e chi davvero votare.

E’ un percorso ostico, nemmeno tanto lungo, perché durerà  circa 40 giorni. Una giunta regionale si é chiusa con un capo gruppo unico dell’Italia dei Valori che é Stefano Zamponi, ebbene, mi auguro che nella prossima giunta i consiglieri di Italia dei Valori possano essere davvero molti molti di più, per poter garantire davvero maggiori condizioni di democrazia ma soprattutto legalità  e trasparenza.

Vi aspetto ai mercati, lo ripeto, venerdì 19 febbraio a Caravaggio, sabato 20 a Lovere. Vi aspetto davvero in tanti. Ciao

Sostienimi in campagna elettorale


Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

9 Commenti a “Regionali: via alla campagna elettorale/2”

  1. uniromatv ha detto:

    Al seguente link potete vedere il servizio realizzato da UniromaTV dal titolo “campagna elettorale “escort””

    http://www.uniroma.tv/?id_video=15160

    Ufficio Stampa di Uniroma.TV
    info@uniroma.tv
    http://www.uniroma.tv

  2. gemma ha detto:

    Ho un grande desiderio: buttare giù tutti gli inceneritori e al loro posto mettere impianti di trattamento a freddo dei rifiuti come quello di Vedelago, vedi Carla Poli. E far mettere filtri a tutti i cementifici e alle fabbriche che inquinano e di cui non parla MAI nessuno. Si parla sempre solo di automobili, acc!

  3. Antonio silvestro ha detto:

    sarebbe gradita una risposta….
    2 minuti.

  4. helena f. ha detto:

    @ Francesco Protopapa

    Vai a “Sostienimi in campagna elettorale” in alto a sx, nella finestrella, e trovi gli estremi per fare il bonifico.

  5. Francesco Protopapa ha detto:

    Ciao Daniele! Seguo costantemente il tuo blog, ma, purtoppo, non posso votarti perché sono della prov. di Taranto; nel mio piccolo vorrei contribuire alla tua campagna elettorale. Ci sono altre forme di donazione oltre a Paypal?

  6. Roberto G. ha detto:

    E’ proprio questo che dovresti sottolineare Daniele, visto che hai la possibilità  di andare in televisione. I leghisti sono esperti nello (s)governare per poi farsi passare da oppositori.

    Stanno facendo lo stesso giochetto in Val di Susa. Come governo proseguono l’azione delinquenziale del Tav, ma visti gli umori della popolazione poi fanno dichiarazioni contrarie o ambigue.

    http://www.blitzquotidiano.it/politica-italiana/la-tav-non-serve-al-piemonte-bossi-lo-dice-ma-poi-ci-ripensa-214862/

  7. Dario Albano ha detto:

    Ciao Daniele. Ma hai visto i cartelloni eletorali della Lega a Milano? “Riprendiamoci Milano!”, come se da vent’anni non fossero stati loro gli attila, i saccheggiatori, i amministratori di questa povera città . E ci sono pure dementi che gli stanno dietro. Roba da matti!

  8. pino ha detto:

    ti ho visto anche l’altro giorno da poletti, ti sta invitando giusto perché ti hanno rubato i computer sennò col cazzo, da parlamentare dei verdi ormai é diventato portavoce leghista, dopo i fatti di viale padova il titolo era: ADESSO FUORI TUTTI GLI IMMIGRATI?. e non era provocatorio, tanto lo sa che chiamano e ascoltano lo stesso un sacco di dementi ignoranti, sfrutta l’occasione per cantargliele un po’!

  9. Mauro ha detto:

    Peccato non poter scrivere il tuo nome sulla scheda (risiedo in Piemonte), il farlo mi avrebbe dato la stessa grande soddisfazione che mi ha dato il farlo con quelli di Luigi De Magistris e Sonia Alfano alle elezioni europee. In bocca al lupo, Daniele!

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.