Tartaglia, le coincidenze non tartagliano

Vi ringrazio davvero tutti per la solidarietà  che mi avete espresso, dopo che ho deciso di dare visibilità  ai nick di alcuni vigliacchi che insultano e minacciano, celati dietro l’anonimato che offre Internet. Ho letto tutti i vostri commenti, avrei voluto rispondervi uno ad uno ma sapete che il tempo che dispongo non é mai (purtroppo) sufficiente. Vi confermo che ho sporto querela, prometto che mi impegno ad arrivare fino in fondo e che vi terrò informati.

Oggi vorrei offrire una nuova, o se preferite, diversa chiave di lettura all’aggressione nei confronti del presidente del consiglio dei piduisti.
Mi chiedo se l’episodio non sia da ricondurre ad un avvertimento della mafia. Me lo fanno pensare alcune strane analogie e coincidenze sospette sollevatemi anche da alcuni conoscenti, che provo elencare riferendomi solo a ciò che é accaduto domenica sera in piazza del Duomo a Milano.

Andiamo con ordine: l’aggressione é avvenuta domenica 13 dicembre. Due giorni prima, l’11, c’era stato l’interrogatorio di Giuseppe Graviano al processo Dell’Utri, che si é rifiutato di rispondere alle domande del magistrato rimandando per motivi di salute. Tradotto, “parlerò quando sarà  il momento, per ora mi sono presentato in aula.” Graviano ha in sostanza detto qualcosa a fatica, ha balbettato lasciando intendere. In un solo termine, ha tartagliato. L’aggressore del corruttore si chiama Tartaglia. Non a caso Dell’Utri é stato furente e impaurito in aula fino a quando Graviano ha rifiutato di parlare.

Come é stato colpito il corruttore da Tartaglia? Col lancio di un souvenir a forma di duomo verso la bocca. Che infatti gli ha tagliato un labbro e rotto diversi denti.
Fra l’89 e il ’92 nella procura di Milano si svolse l’inchiesta Duomo connection sulle infiltrazioni mafiose in Lombardia che portò a diverse condanne. Titolare del procedimento il magistrato Ilda Boccassini, molto amica di Giovanni Falcone, del cui omicidio ha indagato e individuato gli esecutori presso la procura di Caltanissetta dov’é rimasta dal ’92 fino alla fine del ’94.

Giuseppe Graviano lo ha condannato lei. E’ in carcere a scontare l’ergastolo anche per la morte di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.
Se volessimo dare questa chiave di lettura potremmo pensare che il lancio di un “duomo connection sulla bocca(ssini) da parte di chi targaglia in aula” sia un avvertimento dei Graviano rivolto proprio al corruttore:”stiamo iniziando a parlare. Se non ti dai una mossa a farci i favori che ti abbiamo chiesto, ti facciamo cadere…“.

A questa ragione proviamo sommarne un’altra: lo zampino della massoneria americana, stanca di tenere i fili del burattino Berlusconi, che anziché rispettare i patti dell’alleanza atlantica si fa amico e partner economico di Gheddafi, di Ben Alì e di tutti i peggiori leader comunisti dell’area russa che vanno da Putin a Lukavcenko.
Solo banali coincidenze? Forse, chissà .


Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

97 Commenti a “Tartaglia, le coincidenze non tartagliano”

  1. pippo vinci ha detto:

    Capisco la tua prudenza, ma forse non ha visto il video. Chiunque lo veda rimane senza parole. La catena di gesti che partono da Berlusconi é evidente ed inequivcabile. Ti chiedo solo di gardare il video. Perderai appena 1 minuto e 20 secondi della tua vita.
    Pippo

  2. henry ha detto:

    Il cavaliere di Arcore é sempre più in rotta di collisione con Washington e da Washington qualcuno può benissimo pensare di inviargli qualche “affettuoso” messaggio attraverso Cosa Nostra – tutto questo é ampiamente condivisibile, non c’é dubbio. Ma la tua congettura mi pare francamente molto forzata…

  3. pippo ha detto:

    Guardate il video di Rai News 24 si vede questa sequenza
    1. Berlusconi dà  un segnale (colpo di gomito) ad un tizio che sta dieytro di lui sulla sua destra
    2. questo tizio (La Russa) dà  un piccolo pugno alle spalle di una guardia del corpo
    3. la guardia del corpo toccata da La Russa (guardando verso la zona dove dovrebbe trovarsi Tartaglia) alza il braccio destro e fa il gesto di tirare qualcosa.
    Insomma una sequenza che é un chiaro segnale di avvio della operazione del lancio
    tutto ciò può essere visto e analizzato al sito http://www.latrazzerapolitica.blogstop.com

  4. Tommaso ha detto:

    Caro Daniele,
    ti seguo da molto tempo con stima. Ma questa analisi mi lascia sconcertato e deluso. Possibile ad arrivare a simili ragionamenti? Possibile che tu non stia scherzando?

    Dispiace, perché in questo modo getti discredito anche sul lavoro di chi é riuscito a dimostrare, con studi documentati e approfonditi, veri complotti come quello del 9.11.

    Ma forse stavi solo scherzando..

  5. Renato ha detto:

    Daniele, complimenti per l’arguzia, ma se la tua ipotesi fosse vera Tartaglia meriterebbe il nobel per il tiro a segno!
    Non preoccuparti delle minacce, non sanno fare altro. Continua cosi.
    Renato

  6. freeman ha detto:

    del resto la storia é ricca di versioni ufficiali false…e il ducetto corruttore infame é falso fino al midollo e capace di tutto…

  7. faunista ha detto:

    Ciao daniele, bella interpretazione del gesto di Tartaglia, molto creativa e interessante, ma non penso che sotto ci siano tutte queste congetture.. e secondo me non ne sei convinto neppure tu; bell’esercizio però, mi piace! 🙂

  8. VINCY ha detto:

    piuttosto mi domando…
    MA LA STATUINA DOV’é? COM’ERA? QUANTO PESAVA ? DI CHE MATERIALE ERA ? e’ stata raccolta dopo l’aggressione e consegnata agli organi di polizia competenti??

    si sarebbe potuto continuare a “sfruttare” l’accaduto per martirizzare ancora di più Berlusconi, a suo favore, mostrando l’IMMANE corpo contundente, la sua TERRIBILE potenza e peso, e invece…..NESSUNO NE SA QUALCOSA…MAH.

  9. dvd illevir ha detto:

    La storia é fatta, ormai lo sappiamo, di cose non dette, taciute e, soprattutto, nascoste.
    A pochi giorni dall’anniversario di Piazza Fontana: chi, allora, avrebbe creduto che dietro tutto ci fossero non tanto gli anarchici, quanto i neofascisti e, più che altro, parti dello stato? Vediamo cosa si dirà  di questi fatti fra vent’anni…
    Chi, ad esempio, diede l’ordine ai congiurati del golpe Borghese di tornare indietro?…

    dvd illevir.

    vocidagliscarichi.blogspot.com

  10. Francesco Creta ha detto:

    Il virus della cospirazione ha colpito anche te Daniele !!! Non perderai la mia stima per questo, certo e’ che la tua tesi su Tartaglia-mafia e’ veramente forzata. Come avrebbe fatto la mafia a controllare la mente del Tartaglia? Un microchip forse?
    E poi davvero credi che abbiano selezionato Tartaglia per il suo cognome?? Daaai Daniele.
    Se la mafia vuole lanciare messaggi, questi sono ben piu’ espliciti e rozzi: uccisione Salvo Lima, bombe a Milano, Roma e Firenze ecc.
    Un saluto

  11. ataru ha detto:

    e una tesi un po troppo forzata, pero volevo ricordare che Montanelli diceva del suo ex editore il sign. B che era un “chiagnie e fotte”

  12. luca ha detto:

    Daniele,con tutto il rispetto la simpatia e la sincera solidarieta’per quanto ti sta’succedendo,……ma cosa fumi la mattina presto ?!? 😉

  13. giacomo ha detto:

    Piuttosto romanzesca la trama, opto per una via inferiore, ma in linea, i quali mafiosi vogliono un allegerimento del 41 bis.

  14. freeman ha detto:

    conosco bene il nwo e gli altri problemi, ma questo caso sembra proprio una montatura “fatta in casa”…
    http://aceontheriver.splinder.com/

  15. F. Masciullo ha detto:

    Sembra troppo dietrologico…

  16. helena f. ha detto:

    @ Alexandre.
    Io credo che chi cerca informazione in rete conosca, in modo superficiale o in modo più approfondito, i temi da te citati. La verità  sull’11 settembre, il NWO, signoraggio, scie chimiche ecc… Leggo per esempio già  da tempo gli scritti della Randazzo e di altri autori su questo tipo di questioni. Molte di queste hanno sicuramente delle fondamenta solide, altre sono ipotesi, ma non riesco a sposare queste teorie al 100%.
    Mi vengono tanti dubbi, e questo é buono, perché incita alla ricerca e fa muovere il cervello.
    Ma per quanti sforzi faccia non riesco a collocare l’aggressione a qualcosa di più complesso a livello internazionale.
    Penso e ripenso, e anche a me appare strano come tutta la faccenda dell’aggressione sia, e sia stata gestita in maniera illogica. Ci sono sicuramente delle cose strane che non quadrano e … ti poni delle domande.
    Ma se proprio devo uscire fuori dall’ambito del gesto di uno squilibrato, propendo per qualcosa di “fatto in casa” e … da un tipo come Mr.B. ci si può aspettare di tutto.

  17. Giovanni ha detto:

    Buona cosa che in calce non ci sia ‘vota il post’ abilitato: per la prima volta, dopo tanti e abbastanza scontati SI’, avrei osato darti un NO. Le psico-fanta-trame lasciamole alla pseudo destra, che ci si pastura da sempre. Ciao

  18. POLDO ha detto:

    @ Alina e non solo.

    In Italia l’effetto del vittimismo e del martirio soggettivo é molto sentito. A modo nostro siamo pur sempre un popolo a maggioranza cristiana.

    Il coup de théà¢tre non é una novità  per chi ricopre ruoli di rilievo o per chi in esso gravita. E’ un modo plateale per dare forti scosse emotive all’opinione pubblica.
    Non dimentichiamoci mai come é nato il partito di Forza Italia, ovvero dalle sinergie di Finivest e Publitalia80!

    Il partito di Berlusconi non é stato mai concepito come partito politico ma come partito mediatico. Sulla sua immagine é stato cucito un partito/azienda che da un lato ha portato, a suo tempo, la ventata di novità  che qualcuno cercava dall’altro si é dimostrato, alla fine, come tutte le aziende private; concentrate sul profitto e sugli interessi personali/privati piuttosto che su quelli collettivi.

    La storia politica di Berlusconi nasconde diverse zone d’ombra e guai asottovalutare la struttura che sta dietro al PDL.
    La “comunicazione” oggi é la chiave di tutto e la PDL S.r.l lo sa bene, anzi benissimo.
    Chi dice che la “scienza della comunicazione” non possa influenzare idee e pareri lo fa per due motivi o perché ne é gia influenzato o perché la utilizza.

    All’interno del PDL scorgiamo un numero impressionante di fiduciari di Silvio Berlusconi, uomini che lavorano per lui da anni e ad esso legati da interessi comuni. Persone che possono assicurare a Berlusconi le necessarie coperture e soluzioni per portare a termine i suoi obiettivi. Una ulteriore anomalia della nostra politica, della nostra legge elettorale, di Silvio Berlusconi.
    Ne é la riprova l’attacco a Fini, consapevole della degradazione in atto, che cerca di mantenere dritta la barra del governo per non portare la politica alla completa deriva.

    Come per tutti i dittatori, per carisma e per interesse, c’é un nocciolo duro che lo circonda e crede fermamente in lui ma la politica non si basa sul carisma, sulla propaganda e sulla destabilizzazione dei sistemi. La politica, quella vera si fonda sull’interesse comune.

    L’aggressione a Berlusconi no varca i confini dell’Italia, ripeto, é squisitamente “Made in Italy”. E’ il frutto del clima di scontro che la politica ha deciso di dare a questa legislatura, muro contro muro, braccio di ferro continuo e vedere chi mena per ultimo. Quando si varca la soglia però le serpi nascono anche in seno.

    Nessuno ha visto ufficiali referti medici, parliamo sempre di informazini generiche.
    E’ lecito dubitare di tante cose, appena dimesso dall’ospedale é andato 3 ore dal dentista per la ricostruzione di un dente (appena dimesso???), poi si recherà  subito in Svizzera per un’intervento di plastica per togliere le cictrici (non ha perso tempo!) Scommettiamo che alla fine non si vedrà  nulla e sarà  più bello di prima?

    Scherzi a parte c’é tutta una strana organizzazione che si muove attorno a questa aggressione che lascia molti dubbi.

    E’ l’ennesima focalizzaione della massima attenzione mediatica su di se, poco prima del Natale, mentre il Parlamento “prigioniero” continua a legiferare e promulgare in modo assolutamente antidemocratico e oligarchico.
    Non si discute su nulla, non contano più opinioni, idee, consigli, é un Parlamento deleggitimato che opera in funzione delle esigenze di un gruppo di persone. Allucinante!

    Silvio Berlusconi e la sua lobby vanno fermati, ne stiamo già  pagando le conseguenze e più si andrà  avanti più il conto sarà  salato.
    Inutile illudersi dello zucchero che ricopre il limone, Berlusconi ed i suoi operano così, nascondono il marcio e l’aspro dietro altri provvedimenti, sembrando così innocui all’apparenza.

    Sarà  un inverno caldo, caldo in tutti i sensi, non ci saranno cambi di rotta almeno di altri eclatanti coup de théà¢tre.

  19. alexandre ha detto:

    Viviamo come nella famosa caverna di Platone come schiavi che confondono le ombre con la realtà .
    Mi sto impegnando da tempo per cercare di capirci qualcosa e adesso finalmente riesco almeno a distinguere tra le ombre e la realtà . Dovrò farne di strada, ma almeno ho fatto un primo passo. Se facessero altrettanto tutti gli altro, la rivolta sarebbe cominciata da un pezzo.
    Noto con piacere che c’é un’altra persona, Alina, che ha comincito ad aprire gli occhi, come me.
    Per chi vuol entrare nel “Club dei cercatori di verità “, posso fornirvi altre chiavi di lettura, oltre a South Stream e Movisol.
    Shock Economy (un libro stupendo scritto da Naomi Klein), Nuovo Ordine Mondiale, Signoraggio, Trattato di Lisbona, Scie chimiche. Se volete, più avanti ve ne darò delle altre. Cercate informazioni su Google e video su You Tube.
    Ma fatelo, per carità . Non aspettate la manna dal cielo. Vi rendete conto che, adesso che la gente sta per uscire dallo shock, stanno pensando di riprendere il controllo con la stragia della tensione, per creare un altro shock?
    Mi ha fatto ridere un commento, nel quale si diceva che gli USA non si sarebbero sporcati le mani facendo lanciare una statuina da uno psicolabile.
    Come se fosse un datto di fatto che era stata lanciata una statuina e che a lanciarla fosse stato Tartaglia.
    Non può essere, invece, che Tartaglia si trovava da quelle parti per curiosità  e lo hanno accusato per nascondere l’identità  dell’attentatore? Queste cose sono avvenute tante volte nella Storia.
    Non può essere, inoltre, che la statuina sia tutta na invenzione e che gli americani si siano avvalsi di un’arma ad energia?
    Avete dimenticato che hanno fatto credere a milioni di gonzi che sono sbarcati sulla luna, quando le fasce di Allen non consentono a nessuno di attraversarle?
    L’unico sistema per approfondire le cose é quello del dubbio. Cogito ergo sum. Ce ne ha parlato Cartesio tanto tempo fa e noi non abbiamo cominciato ancora ad applicarlo.

  20. Anna ha detto:

    Per quanto riguarda il ragionamento di Daniele sono d’accordo con Poldo, specie nel dettaglio del linguaggio mafioso che solitamente utilizza ben altri strumenti per lasciare un avvertimento. Non é nello stile degli uomini d’onore far lanciare un souvenir in una piazza gremita di persone. Non ce li vedo proprio ad architettare un gesto del genere.

    Per il resto Berlusconi a breve si recherà  in Svizzera per sottoporsi ad intervento chirurgico al viso, quindi non vedremo più alcuna traccia di ferite.

    Continuo a cercare di capire se l’incidente sia autentico o no, probabilmente é ancora presto per dirlo.

  21. alina ha detto:

    Buongiorno a tutti, buongiorno Daniele.
    Ho visionato molti filmati dell’ “attentato” al premier e molti rimangono, per me, i sospetti che non sia un avvenimento genuino.
    Noto che anche qui si é informati su cosa sia “South Stream”, che cosa possa voler significare in ambito internazionale e
    che ci si é accorti dell’articolo uscito su “il Giornale” sulla sovranità  monetaria.
    Ciascuno di noi può pensare ciò che ritiene più opportuno riguardo a questi accadimenti ma non può negare che si siano verificati.
    A questo punto della situazione penso che ogni traccia debba essere seguita, anche ascoltando chi la pensa diversamente da noi.
    Esiste anche la teoria della pista inglese sostenuta dal movimento di Lindon LaRouche : qui un intervento di Liliana Gorini a Radio Padania

    http://www.movisol.org/audioupdate.htm

    Mi chiedo solo: se l’attentato é finto, cosa sta a significare? E’ una prova, un’ esercitazione?

  22. Diego Palombella ha detto:

    Mi sembra un’ipotesi da romanzo giallo. Non dico che in astratto non possa essere presa in considerazione, però tu dovresti specificare che l’ipotesi é una delle tante senza dare l’impressione (anche se probabilmente non é così) a chi ti legge e ti ascolta, di ritenerla la più plausibile.

  23. POLDO ha detto:

    A me non sembra che Daniele stia imponendo nulla, come sempre, e lo dice chiaramente nel suo articolo “Oggi vorrei offrire una nuova, o se preferite, diversa chiave di lettura all’aggressione nei confronti del presidente del consiglio dei piduisti.

    Siamo liberi di accettarla o respingerla ma senza infervorarsi più di tanto.

    Personalmente giudico il ragionamento di Daniele un pò macchiavellico, troppo cervellotico per essere partorito dalla mafia; la mafia non agisce per enigmi non é nel suo stile, anzi, al contrario, cerca di essere sempre molto chiara a scanso di equivoci.
    Inizia con i proiettili spediti per posta e spesso finisce con quelli sparati dalle armi, quindi niente rebus da enigmisti.

    Che i servizi segreti americani si impegnino tanto per far lanciare una statuina contro Berlusconi con una percentuale di errore tanto alta lo ritengo paradossale, non sono la mafia ma allo stesso modo non affidano al caso i risulatati di una pianificazione.

    Conoscendo il personaggio Silvio Berlusconi non mi aspetto nulla di buono da lui ma tutta la vicenda a mio avviso é squisitamente “fatta in casa”.
    La sfrenta ambizione di potere di un uomo come Silvio Berlusconi che si trova sistematicamente al centro di innumerevoli vicende che non gli fanno ne onore ne piacere potrebbe scaturire in qualunque gesto.

    Come avevo già  detto in altri post lo riconfermo ora, anche il comportamento della scorta é stato anomalo, non esiste in nessun capo che un premier ferito riesca in pubblico esponendosi nuovamente! Berlusconi ha fatto anchein questo caso un gesto di propaganda.

    A mio avviso non cambierà  nulla perché non cambia Silvio Berlusconi, lui é fatto così, chi lo circonda é fatto così. Lui vuole l’Italia ai suoi piedi e questo é quanto.
    E’ il disegno di un megalomane egocentrico che grazie al contributo di poteri forti e corrotti sta attuando un attacco diretto dall’interno allo Stato Italiano.

    Dopo mesi ed anni di insulti, improperi, e l’uso di una politica con modalità  coatta e coercitiva verso lo stesso Parlamento e verso parte degli italiani non allineati al suo dictat c’é chi al coraggio di dire che é chi sta all’opposizione a fomentare l’odio. Che ridere!

    Ringraziassero che gli hanno tirato solo qualcosa e non hanno fatoo di peggio.

  24. freeman ha detto:

    per me gli usa in questo caso non c’entrano, invece l’ipotesi della montatura a favore del ducetto é decisamente probabile…

  25. alexandre ha detto:

    In Italia non cambierà  mai niente, perché molti non si sono resi conto della gravità  del momento che attraversiamo e non fanno niente per rendersene conto.
    Daniele ha capito che dipende tutto dai nostri rapporti con gli USA. Il sottoscritto e pochi altri vi abbiamo fornito la parola magica per cominciare a capire: “South Stream”. Ma nessuno va a cercarla su Google.
    Per uscire dalla crisi, l’Italia si é offerta di collaborare con la Russia nella costruzione del South Stream, la pipeline che collega il petrolio dei Paesi dell’asia centrale
    con l’Italia. La Gazprom russa e l’Eni italiana stanno già  lavorando. Il progetto sarà  realizzato entro il prossimo ottobre. La Russia guadagnerà  una valanga di soldi, mentre in Italia si creeranno migliaia di post di lavoro e avremo le risorse energetiche per riscaldarci e produrre corrente.
    L’America é arrabbiata perché, senza volerlo, stiamo passando dal suo campo a quello dei suoi concorrenti geopolitici e allora ha organizzato questo attentato nel quale ognuno ha recitato la sua parte, eccetto Berlusconi, che doveva ricevere l’avvertimento, e il povero Tartaglia, che é stato accusato di aver lanciato un oggetto inesistente.
    Queste cose sono riportate su decine di giornali stranieri, ma gli italiani non le leggono. Questo é il nostro problema: l’ignavia mentale derivante dall’eccesso di consumismo.
    Se Daniele lascerà  questo post ancora per qualche giorno, riceverà  altre decine di commenti che lo accuseranno di raccontare cose fantasiose, credere nei complotti e magari lo insulteranno pesantemente.
    Tutto questo perché gli italiani non vogliono perdere dieci minuti del loro tempo prezioso, per cercare la parola south stream su Google.
    La shock economy (un’altra parola magica) andrà  avanti chissà  per quanti anni ancora. Ora sono convinto che l’unica soluzione é aspettare che a febbraio la fame cominci a mordere anche gli attuali “benestanti”. Tanto manca poco.

  26. Rick ha detto:

    No, davvero posso credere a tutto ma a un complotto di Truffolo e/o della Mafia no. Diciamo che sondaggisticamente una gran botta di culo, come (purtroppo) lo fu il terremoto in Abruzzo, ma qui mi fermo….

  27. Demianlee ha detto:

    Volevo linkarto il sito di un esperto in questo genere di cose e come l’ho aperto ho visto che parla di te.
    Non l’ho ancora letto ma intanto ecco il link:

    http://paolofranceschetti.blogspot.com/

  28. Venom ha detto:

    la tua ipotesi mi sembra un pò fantasiosa, Daniele… comunque sono sicuro che se il Tartaglia fosse colluso con la mafia salterebbe fuori… ciò non toglie che io ho forti dubbi sulla veridicità  dell’aggressione, soprattutto per tutto ciò che ne é scaturito dopo!!!

    Anche ieri sera ad annozero, un esperto di sicurezza (riconosciuto soprattutto negli ambienti della DESTRA), ha denunciato una serie di trasgressioni al protocollo allarmanti da parte della sua scorta… ed io aggiungerei sospette!!!

    ripropongo il video visto sopra:
    http://www.youtube.com/watch?v=Lqz3E2SnAFk

  29. Fabrizio ha detto:

    di solito i tuoi interventi sono super – ecezzionali, questo però, mi pare un pochino troppo fantasioso.
    Penso che se non vorrai perdere credibilita, dovrai stare sempre con i piedi ben ancorati a terra, perché altrimenti… se capita che dai la sensazione di farneticare ….i tuoi oppositori ci andranno a nozze. Sarebbe un peccato mortale!
    Perdona il mio umile consiglio. Con sempre tanta stima
    Fabrizio da Chiampo (Vi)

  30. vincenzo ha detto:

    daniele come al solito l\’hai fatta fuori dal vasetto.

    grasso antipatico e pure scemo

  31. freeman ha detto:

    il corruttore infame é falso fino al midollo ed é capace di tutto… e l’ipotesi della montatura ormai mi pare probabile, ci sono davvero troppe cose strane…

  32. helena f. ha detto:

    @ Valerio F.

    Che c’entra Travaglio?
    I modi di Travaglio possono piacere oppure no, ma non si può dire che faccia congetture o che inventi complotti fantasiosi. Racconta dei fatti. Il suo é un giornalismo di inchiesta che si basa su carte di indagini e processi.

  33. Anto ha detto:

    In un momento storico come questo, a mio modesto parere bisognerebbe stare molto attenti a lanciarsi in certe mistificazioni. Il discorso di Martinelli non é illogico e infatti attecchisce su una buona parte dei lettori. Ma attenzione, perché il lettore rischia d’essere ancora più confuso anziché informato.
    Si rischia di fare come Causabon, Diotallevi e Belbo (Pendolo di Foucault, Umberto Eco) che trovano le tracce dei templari mistificando niente meno che una ricetta della spesa…

  34. helena f. ha detto:

    Non so Daniele… é un’ipotesi, per quanto mi risulti difficile da credere, nonostante la mafia reclami attenzione e agli USA non piaccia la politica di questo governo.
    Anche i video che circolano in rete sull’aggressione provocano dubbi, ma propendo di più per il gesto isolato di una persona psicolabile.
    Con affetto e stima
    Helena

  35. nico ha detto:

    barbara c’é un problema… non si può dire che si é rotto il naso e non é uscito sangue e dire anche che la camicia era zuppa di sangue.. e dalle immagini non si vedono nemmeno macchie… può darsi che quando é tornato in macchina la seconda volta abbia avuto una ricaduta.???

  36. Barbara ha detto:

    Per aiutarvi:

    ho avuto una frattura del setto nasale a 11 anni, in seguito ad un urto con un’altra bambina.
    NON é uscita una goccia di sangue.
    NON ho avuto alcuna tumefazione.
    Il dolore atroce, ovviamente, non si vedeva… 😀

    Pensate che ho scoperto di avere il setto rotto solo anni dopo!

  37. Elia Tamburella ha detto:

    un fatto può essere visto da tante angolazioni, e si possono fare delle ipotesi.

  38. Fabio Felicioli ha detto:

    Mah, che dire. Mi sembra molto suggestiva ma poco credibile.
    Più credibile il comportamento dei Graviano. Uno parla per smentire in maniera pacata, l’altro non dice niente… probabilmente nel loro linguaggio hanno voluto dire molte cose, probabilmente non lontane dalla tua teoria.
    Poco credibile la combinazione Tartaglia, Bocca, Duomo. Mi sembra quei giochini che faceva Benigni nei suoi spettacoli negli anni 80. Si faceva dire due parole dal pubblico (la seconda era sempre Craxi)e improvvisava una canzoncina in rima che partiva dalla prima parola e finiva con l’ultima. Anche Riondino faceva qualcosa del genere. Si riesce sempre a trovare un nesso fra due parole o fatti apparentemente fra di loro distanti.
    E poi scusa secondo la tua teoria il povero Tartaglia sarebbe al soldo delle cosche? Non mi sembra proprio.
    Aspetto la tredicesima per una donazione natalizia, visto che ormai sono uno dei pochi italiani che ancora ha la fortuna di uno stipendio.
    Ciao alla prossima e per favore, stai attento quando guidi, capisco che il tempo é sempre poco ma io voglio vedere i tuoi video anche domani.

  39. AndreaX ha detto:

    non ho letto tutti gli intervnti, se ripeto cose già  scritte sticazzi… Silvio trova una cimice e grida allo spionaggio, ma poi si scopre essere stata messa da lui per fare la vittima. Poi penso che per non presentarsi in aula ai processi quale miglior motivo? Poi tutto é possibile, siamo abituati a questo ed altro.

    PS Daniele sei stato citato da Franceschetti sul suo blog! Per chi non crede ai complotti, avete internet quindi usatelo per informarvi e non per vedere siti porno 🙂 Cercate i filmati di Solange Manfredi dove parla di servizi segreti e strani incidenti in italia.

  40. mazzetta ha detto:

    p.s. per caso la migliore ipotesi complottista che abbia mai letto é stata mollata nei commenti da me proprio ora

    molto più plausibile e coerente di molte altre, anche se resta una boutade come le altre

    occhio ai preti

    lol

  41. mazzetta ha detto:

    bene, dopo averti espresso la mia solidarietà  sul post precedente, lasciati dire che le ipotesi in questo sono semplicemente deliranti 😀

    forse il peggior post sull’attentato, nche di quelli che provano a dimostrare che sia stato una bufala

  42. Kirk ha detto:

    La lettura di Daniele é ineccepibile. E’ da mesi che Berlusconi si trova sotto attacco dei poteri forti dell’alta finanza. De Benedetti, Murdoch, il Wall street journal, l’Economist.. tante voci e facce diverse per dire una sola cosa: massoneria bancaria internazionale. La stessa che, attraverso il sistema delle scatole cinesi, possiede l’intero comparto petrolifero e che non tollera le politiche energetiche di Berlusconi, politiche autonomiste come lo furono già  quelle di Moro e Mattei (appunto). L’11 settembre 2009 sul blog di Paolo Guzzanti era comparsa la notizia che l’ambasciatore americano disapprovava gli accordi stipulati con la Russia per la costruzione del gasdotto South Stream. Ne era seguito un incontro, documentato da varie testate, tra l’ambasciatore e Gianfranco Fini. Purtroppo al popolino queste chiavi di lettura non arrivano perché giornali e TV dividono i cittadini in una falsa destra e sinistra allo scopo di confondergli le idee e fotterseli.

  43. Diego ha detto:

    Fantasiosa versione… fantasiosa perché senza prove 🙂

  44. giampiero papini ha detto:

    Penso sempre il contrario di quello che le varie tv (specialmente quelle di oggi), governo, ma anche opposizione e principalmente B. ci propongono, quindi non ho creduto, da subito, all’aggressione come veniva raccontata. Le mie valutazioni però si fermano qui; una messinscena coinvolgerebbe troppe persone, facilmente un individuo potrebbe sfuggire al controllo, le teorie come la tua sono alquanto forzate, allo stesso tempo i video delle ferite non tornano… La priorità  resta comunque la stessa: questo omino piccino, piccino, in tutti i sensi, deve uscire dalla scena politica che ha ampiamente inquinato. E non é il solo.

  45. Marco B. ha detto:

    Daniele,

    scusa ma non ti seguo su questa dietrologia come dice qualcuno alla Dan Brown. Che il nano possa essere coinvolto in fatti di mafia e massoneria é assodato dai processi(passati e in corso)e ritenuto plausibili secondo l’opinione di molti.
    Che dai processi in corso possano venire fuori ulteriori dettagli delle collusioni del suo partito oltre alle corruzioni ascrivibili al soggetto ci sono sufficenti indizi e prove per dimostrarlo, ma sul fatto che uno squilibrato gli abbia tirato una statuetta per mandargli un avvertimento di Cosa Nostra .. scusa se te lo dico francamente ma fatico proprio a crederlo. Piuttostoappare evidente come il fatto(l’aggressione)sia preso a casus belli per cercare di sviare ulteriormente sui processi in corso e per inasprire la censura(ora l’attacco é forte e risoluto a Internet)per zittire la libera espressione e la possibilità  di esprimerla sui nuovi mezzi di comunicazione di massa. Questo sì che é sintomo di una grave deriva verso un regime che ANCHE la P2 aveva ipotizzato nel piano di rinascita democratica .. questo spaventa più dell’aggrssione in sé.

  46. Matteo ha detto:

    Daniele, ti seguo e mi interessa spesso quello che dici, ma a volte mi sembra che ti lasci un po’ trasportare dall’istinto e questo rischia di mettere in cattiva luce la tua credibilità . Nelle argomentazioni che dai con il post di oggi stento a trovare un filo logico, men che mai un indizio che possa dare alla tua ricostruzione qualcosa di piu’ di una congettura. Riconosco che, come “balla”, potrebbe essere piu’ credibile di quella che in queste ore circola su youtube e cioe’ che il Premier non sia stato neppure colpito… Rimane il fatto che queste argomentazioni sono piu’ adatta a chi cerca conferme a quel che vuol vedere piuttosto che ad interpretare cio’ che realmente accade.

    Matteo

  47. Valerio F. ha detto:

    Ciao Daniele,

    Mi complimento per la tua fantasia esagerata per aver pensato a tutti questi collegamenti.
    Sei andato a scuola da Travaglio ?

    Scherzo ovviamente, però non credo che dietro a questa vicenda ci sia tutto questo circo, troppo fantasioso anche per la mafia.

  48. paolo papillo ha detto:

    daniele grazie per l’ospitalità  e non mollare mai…neanche io arretro, ciao

    SENZA TREGUA

    INTERVENGO IN DIRETTA QUESTA MATTINA A CANALE ITALIA

    non lasciamogli il monopolio dell’informazione..anche se combattiamo contro un nemico infinitamente più forte in quanto PADRONE di un informazione servile e bugiarda infiltriamoci nei loro spazi…dobbiamo comportarci come 5° colonne….l’intervento in tv lo trovate nel informazionedalbasso.

  49. roberto r. ha detto:

    complimenti per il tuo lavoro, ma questa dietrologia da fumetto nn mi pare credibile….ciao

  50. Gianmario D. ha detto:

    Daniele, ti leggo sempre e ti apprezzo molto, anche se non ti scrivo mai. Ma questa volta, ti prego….O sei un genio oppure hai qualche delirio paranoide. In ogni caso la tua chiave di lettura é troppo fantascientifica e tirata per i capelli. Diciamo che era mattina presto e avevi dormito male. Poi quando si guida si sta attenti alla strada, non si fanno i filmati. 🙂
    A parte tutto, complimenti per l’ottimo lavoro che fai.

  51. Marco Bessone ha detto:

    in effetti… Per verificare basterebbe capire chi sono gli uomini della scorta.
    Bella arzigogolata comunque.

  52. luis ha detto:

    in quel che dite forse c’é del vero…se il sig B avesse subito la frattura del setto nasale, oggi gli si sarebbero visti due occhioni da panda, cosa che non si vede assolutamente, quindi o questo santo uomo ha la tempra di superman o é tutto un trucco. ora mi aspetto solo che il poveraccio del Tartaglia si suicidi in carcere per non parlare

  53. paki ha detto:

    Daniele stavolta hai toppato!

  54. nico ha detto:

    hanno dichiarato…. “ha riempito una camicia di sangue” la camicia era pulita…… si vede benissimo….bloccando l’immagine guardando frame per frame. vergognaaaaa

  55. nico ha detto:

    l’immagine del volto di silvio nell’unico video diffuso in televisione é offuscata durante l’ingresso in macchina e mentre é in macchina… perché offuscarla? é una cosa grave.con un naso rotto la quantità  di sangue che esce é notevole e non si arresta facilmente. mentre a silvio si é bloccata velocemente anche senza un tampone d’ovatta e su camicia e polsini non si vedono tracce si sangue…. e poi le guardie del corpo.. avrebbero dovuto prendere di peso silvio e scortarlo velocemente al sicuro nell’ospedale più vicino… a 3km circa invece preferiscono il san raffaele a 11km circa..

  56. genna ha detto:

    Salve,
    sono il proprietario del blog appena linkato da freeman (grazie):

    http://aceontheriver.splinder.com/

    La mia teoria é che si tratti di una montatura.
    Sto cercando di fare una analisi degli elementi audio-video che si possono trovare in rete per cercare di capirci qualcosa in più.

    Credo che i dubbi che possono derivare dalla semplice visione di questi contributi bastino per far sorgere parecchi dubbi sulla veridicità  della cosa.

    Ulteriori speculazioni come quelle che fai in questo post possono essere anche giuste ma secondo me sono secondarie rispetto alle valutazioni che si possono fare analizzando fatti e immagini di cui siamo a conoscenza.

    Le azioni di B. e della sua scorta sono palesemente strane e dirette ad una gestione dell’evento teso maggiormente alla spettacolarizzazione dello stesso, più che a una riduzione del pericolo.

    Basta questo per instillare un forte dubbio sulla genuinità  dell’evento, e per condannare categoricamente il comportamento di Berlusconi.

    Ogni valutazione e argomentazione ulteriore servono solo a valutare quanto grave é da intendersi tale condanna.

    A un livello 0 abbiamo la semplice strumentalizzazione dell’evento, con o senza sangue finto, dall’altra abbiamo la totale organizzazione della cosa.

    Nel mio blog voglio cercare di capire a che livello della scala ci troviamo.

    Grazie per l’attenzione.

  57. Nicola ha detto:

    tutto può essere caro Daniele! perché no? una cosa comunque….metti la cintura quando guidi! 🙂

  58. Ella ha detto:

    Daniele mi piace la tua chiave di lettura, ma in genere questo tipo di interpretazioni “semantiche” degli eventi di cronaca le leggo sul blog di Paolo Franchescetti, che come tu forse ben sai, e’ un appassionato di intrighi massonici( e forse di Dan Brown).

    Non so, forse hai ragione a vedere le cose cosi’, o forse ti sei fatto un po’ troppo suggestionare dal clima cospiratorio che circola.

    Io sono sempre del parere che se uno vuole sapere la verita’ deve seguire il percorso del denaro. Se si riuscisse a dimostrare che Tartaglia e’ stato pagato, e da chi, il gioco sarebbe fatto.

  59. freeman ha detto:

    >Ora si tenta di accreditare il Cavaliere come l’alfiere del popolo contro lo strapotere delle banche.
    ecco, questa é la vera bufala! e se i fans del cavaliere amico delle banche se la bevono é un problema loro…

  60. Gip ha detto:

    Evviva internet dove ognuno può postare la sua cazzata!
    La ricostruzione stile rebus della settimana enigmistica mi ha fatto molto ridere. Grazie, signor giornalista.

  61. Marco da Napoli ha detto:

    Gioacchino Genchi: La genesi di Forza Italia

    http://www.youtube.com/watch?v=ROra5QxY9xo

  62. Roberto G. ha detto:

    Invece la propaganda filoberlusconiana su internet sta prendendo piede. Non si tratta di marketing da un tanto al chilo come quello che viene ammansito sulle tv dai vari Fede ma di teorie più sofisticate sebbene con moltissimi buchi logici.

    Lo spunto iniziale é stata la politica energetica del governo che si vorrebbe invisa agli americani, notoriamente i padroni del nostro paese, soprattutto per ciò che riguarda il gasdotto Southstream sviluppato in collaborazione con la Russia. Con questo si é tentato e si continua a tentare di accreditare Berlusconi come una sorta di novello Enrico Mattei. Naturalmente si glissa sul fatto che gli accordi su questo gasdotto furono presi inizialmente dal governo Prodi nel 2006 e 2007, ma si sa la propaganda é propaganda.

    Anche la manifestazione del 5 dicembre é stata interpretata come “rivoluzione colorata viola” sull’onda degli stessi movimenti sponsorizzati dalla CIA in Ucraina e Georgia. Solo che là  si trattava di spostare nell’orbita USA paesi che ne erano sempre stati fuori, l’Italia invece é noto che é una delle più fedeli colonie usa dal ’45. Anche qui quindi si mistifica.

    Infine il colpo da 90. Venerdì 11 il Giornale se ne esce con questo articolo

    http://www.ilgiornale.it/economia/provocazione_quella_sovranita_moneta_mani_private/11-12-2009/articolo-id=406009-page=0-comments=1

    Assicuro che l’effetto su molti ambienti internettiani é stato notevole. Ora si tenta di accreditare il Cavaliere come l’alfiere del popolo contro lo strapotere delle banche. Peccato che il signoraggio sia una delle più tignose bufale che girano su internet ed il fatto che il Giornale l’abbia tirata fuori in modo così palese non può che far pensare ad un uso strumentale della cosa.

    Quando poi é successo quel che é successo molti hanno addirittura tirato fuori l’associazione Berlusconi-Kennedy.
    Il tutto viene bene per confondere e dividere chi si informa in rete, un mezzo che davvero li sta spaventando soprattutto dopo la grande manifestazione di Roma.

    La verità  insomma qual’é? Non credo che ne esista una assoluta, ma certo quello che vediamo sotto i nostri occhi giorno per giorno non é fantasia.

    Una politica oligarchica tutta tesa a favorire i potentati economici contro la gente comune. La privatizzazione dell’istruzione, della sanità , dei servizi pubblici come l’acqua. L’ultima l’ha scoperta l’Espresso tra le pieghe della finanziaria: pure il ministero della difesa si sono venduti.

    Nel frattempo le basi militari aumentano e le spese per la guerra pure alla faccia dei terremotati e dei disoccupati. Non c’é una ragione al mondo per cui gli Usa e i poteri forti finanziari debbano essere scontenti di questo governo tra l’altro pure razzista ed autoritario. Certe argomentazioni sono quindi puro marketing, la vera specialità  del nostro premier e della sua cricca.

    Nel frattempo quello che possiamo registrare é che la grande alleanza contro il governo che era stata annunciata da Casini per il momento é finita in soffitta e il partito più rognoso per la destra l’Idv adesso é più isolato.

    Ciao.

  63. alexandre ha detto:

    Tu ci sei arrivato con la logica, io leggendo i giornali stranieri.
    L’aggressione é stata organizzata dai servizi segreti americani, per punire questo governo che, per creare posti di lavoro e procurarsi le risorse energetiche necessarie alla nostra sopravvivenza, si sta allontanando dagli USA e avvicinando ai suoi competitori internazionali.
    Insomma é stato un avvertimento o una lezione.
    Se volete saperne di più, accedete al mio blog.
    “nostradamus.ilcannocchiale.it”
    Il titolo del post odierno é “Cui prodest”?

  64. Marc Sarzi ha detto:

    Daniele… non ti facevo cospirazionista/complottista.

  65. umberto ha detto:

    Avevano detto di stare tranquilli, tanto non si verdà  nessun segno sul volto di berlusconi, ti credo non é stato mai colpito!!

  66. freeman ha detto:

    >Berlusconi é un essere umano come me e le ha prese pure lui.
    ma lui é il capo del governo, ergo dovrebbe essere superprotetto, invece…

  67. Alberta ha detto:

    Effettivamente siamo quasi alla fantascienza. Ogni cosa che hai scritto potrebbe anche essere vera ma diventa assurda nel momento in cui questi mandanti dovevano mettere la statuetta in mano a Tartaglia. Quindi lo avrebbero pagato? Oppure lo hanno sottoposto al lavaggio del cervello? Perché dalle foto Tartaglia non sembra né un mafioso né un agente della CIA.
    Boh …

  68. Alex ha detto:

    Bah,
    uno inveisce per mezz’ora e poi si prende una statuetta in testa. Capita ogni giorno che qualcuno si pigli una sberla da qualcun’altro per qualcosa che ha detto o che ha fatto. Berlusconi é un essere umano come me e le ha prese pure lui. Atto deprecabile per carità , ma lui non é diverso dagli altri perché é presidente del consiglio. Dai siamo seri, finiamola con le motivazioni fantasiose e svegliamoci. Se fosse successo a noi comuni mortali nessuno non sarebbe interessato a nessuno.

  69. etnegar ha detto:

    Io non sono d’accordo

    mi sembra troppo casuale l’evento, nel senso che é stata veramente una fatalità  riuscire a colpire berlusconi in faccia con un solo lancio… inoltre una persona debole di mente non é proprio il massimo come esecutore perché potrebbe facilmente confessare anche l’eventuale mandande.

    Comunque l’evento ci fa capire quanto poco protetto sia il premier, se anche un pazzo con un sasso riesce quasi ad ucciderlo significa che la mafia lo avrebbe potuto uccidere in qualsiasi momento, strano che non abbia colto l’opportunità  se é vero che questo governo é il peggiore nemico della mafia…

    poi é anche vero che il berlusca ha voluto dei dipendendi mediased come bodyguard invece di persone dei servizi segreti (che mai gli avrebbero permesso bagni di folla come quello in quanto pericolosi) quindi é doppiamente vero che é stata una leggerezza sua, ma anche di maroni (ministro dell’interno e quindi responsabile delle forze dell’ordine) che si dovrebbe dimettere all’istante invece di coprire le mancanze del servizio di protezione!

  70. Skytg24 ha detto:

    Ho visto i video su yotube del dopo attentato e devo dire che sono alquanto ambigui. Comincio a pensare seriamente al complotto.

  71. Carlo Giordano ha detto:

    Ho visto un intervista fatta da Klaus Davi a Gioacchino Genchi. Cadendo il discorso sulla statuina che ha deturpato il volto del premier e sugli uomini addetti alla sua protezione – io da ignorante non lo avrei mai immaginato – ho saputo che costoro non fanno parte dei corpi speciali, né della polizia, né dei carabinieri. Si dice queste guardie del corpo li scelga Berlusconi… come scelse anni addietro Mangano per “proteggere” la sua famiglia. La scelta di queste belle figure giovanili impomatate, che pensano a distrarsi durante il lavoro (invece di salvaguardare l’incolumità  del premier), penso la faccia qualcun altro… Costoro dovrebbero accompagnarlo ovunque e sanno tutto di B., anche delle sue intimità , e quindi si presume che lo tengano sotto ricatto [Genchi non lo dice espressamente, ma lo si può leggere tra le righe e lo si può intuire dalle sue tipiche reticenze di deontologia professionale].

  72. CHICCA ha detto:

    é un pò come interprtetare le profezie di Nostradamus…dopo gli eventi
    no, caro Daniele questa lettura é decisamente tirata per la coda e poi, povero Tartaglia, lo vedi tu con quella faccia impaurita essere il braccio armato della mafia? credo sia solo uno dei tanti esasperati che non hanno voce ed in qualche modo vogliono far sentire la loro.
    se la storia non é un gran bluff é sicuramente stato un gesto dannoso per chi aspetta pazientemente che la giustizia faccia il suo corso. ti rinnovo la solidarietà  e ti ripeto che la verità  fa più paura delle minacce

  73. duilio225 ha detto:

    Daniele devi dosare meglio le energie. L’ipotesi del complotto/messaggio/avvertimento di Mafia/Massoneria/P2 é ‘na strunzata.

    Tutta la mia solidarietà  alle minacce che hai ricevuto, se hai bisogno, fai un fischio che arrivo!

  74. Wn ha detto:

    Caro Daniele,

    non ho nessuna verità  in tasca, ma se posso dire la mia, stavolta l’hai sparata proprio grossa, qui siamo alla fantascienza. Bisogna stare attenti con queste ipotesi, rischi di perdere credibilità , e stai portando avanti un magnifico lavoro.

    Ne stiamo sentendo di ogni colore sull’accaduto, Tartaglia mandato dagli extraterrestri, dall’opposizione, dalla maggioranza, dalla mafia, dalla p2, dagli israeliani, dai rettiliani, dai palestinesi. Teniamo bassi i toni, documentiamoci e documentiamo per bene le nostre teorie. A mio avviso siamo difronte ad un gesto isolato, ad una violenza privata, deprecabile, che finisce lì. Nell’uomo c’é probabilmente molto rancore per una vita costellata di delusioni, che sommato allo squilibrio psicologico potrebbe spiegare l’accaduto.

    Detto questo, massima solidarietà  ed appoggio per le minacce che hai ricevuto. Ciao.

    Wn

  75. Pedra ha detto:

    Tartaglia é comunque un cognome relativamente diffuso, é probabile che sia un caso, così come la statuetta del duomo é l’ oggetto con il miglior rapporto reperibilità /danno che si possa trovare in piazza Duomo a Milano.
    Inoltre c’é tanta ma tanta gente che vorrebbe far del male a Berlusconi, non mi meraviglia che qualcuno lo faccia veramente. La visione di un avvertimento mafioso o massonico mi pare troppo forzato ed inverosimile.

    Sul sangue, ferite di quel tipo non provocano gravi perdite di sangue (mezzo litro? Ma dove?), che non si vedano le macchie su una giacca scura mi pare plausibile, e poi ci sono anche alcuni tagli sul volto che non possono essere fatti con “pistola spruzza sangue” o artificialmente, ma che sono compatibili con le guglie del duomo.
    Berlusconi poi é un esteta, ama apparire bello e perfetto, dubito si faccia vedere con i punti sul volto, però si é fatto vedere subito da tutti per mostrare il danno ricevuto, per mostrare la cattiveria di certe persone “fomentate dall’ odio”.

  76. simon shack ha detto:

    La ‘Tartagliata’ é stata un operazione mediatica architettata ad arte impiegando tecnologie di falsificazione video:

    Video :
    http://www.youtube.com/watch?v=DUd4Bpy-3U4

    Articolo :
    http://z6.invisionfree.com/Reality_Shack/index.php?showtopic=14&st=30&#entry903002

    Grazie della cortese attenzione – e occhio alle future notizie TV taroccate!

  77. francesco ( spagna ) ha detto:

    ciao daniele, le tue riflessioni potrebbero essere giuste perche no! le hai spiegate bene le analogie – tartaglia – duomo – bocca…..ecc.
    pero , se il tiro della madonnina non arrivava in bocca ma in testa ? o nel petto? saltava tutto il tuo giusto e plausibile ragionamento no?
    credo che sia molto attendibile la dinamica che hai raccontato, solo il tempo mettera a suo posto tutte le cose ! pero al momento , parlere di fatalita!
    vediamo che fine fara tartaglia e come si svlupperanno le vicende.
    buon lavoro .
    saluti.
    Francesco.

  78. enrigo ha detto:

    Come ti hanno detto in alcuni: noooo, sembri un paranoico complottista da strapazzo, ti prego, dicci che scherzavi. Sei intelligente, se parlavi sul serio riconsidera lucidamente quanto hai scritto, come hai fatto quando confondesti la vernice col sangue nei fatti di Bologna di un po’ di tempo fa. So che puoi tornare indietro e ammettere di esserti sbagliato o di aver esagerato.
    Detto ciò ovviamente le frasi dei Graviano e i silenzi possono tranquillamente essere visti come minacce, ricatti, trattativa. Ma senza mettere in mezzo mire millimetriche di lanciatori di duomi sulle boccassine dei tartagliatori (che poi chi tartagliava non era berlusconi, hai notato?)…

  79. Dario ha detto:

    No caro Daniele……Stavolta non ti seguo……
    Troppe coincidenze……..
    Poi, che con questi figuri tutto sia possibile,sfondi una porta aperta,per quanto mi riguarda…….
    p.s.
    mi associo alla solidarietà  del blog…..
    un abbraccio….

  80. david ha detto:

    No Daniele,su questo piano non ti seguo. Mi sa tanto di addotti realiani e di fine del mondo nel 2012 secondo il calendario Maya. La realtà  é che un malato di mente ha reagito alla sua maniera alla protesta che,finalmente,sta montando nel Paese contro questo equivoco travestito da Premier. Meno male che questo gesto non ha spostato di molto i consensi verso l’umana pietà  altrimenti avremmo dovuto ricominciare da capo. Non molliamo!
    Ciao.

  81. sdl ha detto:

    appena hai detto massoneria son scoppiato a ridere, in effetti ci mancava solo quella. grazie per tutte queste perle

  82. Patrizia ha detto:

    Perdonami Daniele, ti stimo e ti leggo sempre, ma in questo caso non posso che darti torto. Credimi che quanto da te scritto é troppo forzato, quasi paranoico… non che non sia credibile, é solo che mi sembra troppo. Ad inizio lettura pensavo alla fine volessi andare a parare altrove. Inoltre di fondo ci sono troppe incongruenze, visto che era ovvio sin da subito che un attacco violento avrebbe solo aumentato i consensi al premier, quindi non vedo ragione che forze occulte si possano in qualche modo essere mosse in questa direzione. Queste forze esistono sicuramente ma non credo che in questo caso abbiano agito (io continuo a credere, per quanto assurdo sia, che la cosa sia stata pianificata internamente al pdl…)
    Credo che le minacce ti abbiano notevolmente scosso (come avrebbero fatto a chiunque ovviamente) togliendoti la lucidità  che ti ha sempre condraddistinto.
    Purtroppo con la visibilità  che hai é fondamentale una certa accortezza solo per evitare che quanto scritto non ti si ritorca contro.

    Con affetto e stima
    Patrizia

  83. freeman ha detto:

    per me l’ipotesi della montatura é possibile, se non probabile… intanto il governo infame continua e pensa a nuove porcate…

  84. Ruggiero Olivieri ha detto:

    Tu dici??? Noto qualche attinenza nel ragionamento, ma mi sembra un po’ troppo ricercata come finezza….. La mafia e’ vero che ha sempre utilizzato la simbologia per mandare messaggi, ma di solito quella mafiosa e’ sempre stata un po’ piu diretta.
    Al contrario quella Massonica, invece……
    A questo punto, seguendo il tuo ragionamento, piu che mafia direi massoneria….

  85. Stefano Luchetti ha detto:

    Naaaa, ti prego, …

    tutto cio’ é Browniano (nel senso di Dan Brown ma se vogliamo anche dei moti 🙂 ). Secondo me e’ una cavolata. Ti prego, ti stimo troppo.

  86. Theta ha detto:

    Non saprei, come ipotesi non mi pare sufficientemente plausibile, anche perché l’aggressione ha avuto risultati opposti a quelli auspicabili da mafia e massoneria, avendo aumentato l’intoccabilità  del Cavaliere.

    Sono più tentato di credere che sia stata una montatura, su questo video http://www.facebook.com/#/video/video.php?v=1279936407553&oid=220595834720, fra i secondi 18 e 24, si vede Berlusconi in macchina, subito dopo l’aggressione, senza nessuna traccia di sangue sulla faccia.
    Con le ferite che si presume abbia riportato, dovrebbe avere giacca e camicia rosse, e invece nemmeno una goccia di sangue.

    E di foto del Cavaliere il giorno dopo? Siete riusciti a vederne almeno una? Come impatto mediatico gli farebbero forse ancora più comodo di quelle di appena subita l’aggressione, e invece niente, non se ne vede nemmeno una in giro.

  87. Matteo ha detto:

    Non so, ho imparato a non stupirmi di nulla a questo mondo.

    Però lanciare un oggetto in mezzo alla ressa e colpire la bocca, mi sembra troppo difficile.
    Il tuo ragionamento, a parte le mille coincidenze, può filare.

    Io so che Graviano non ha parlato per causa “della scarsa salute dovuta alla legge 41bis”
    La mafia si esprime con i suoi modi, ma si esprime …

  88. Marco ha detto:

    Ritengo che ormai siamo oltre la questione posta nei termini di “pro”o “contro” Berlusconi, con il discorso del pluri-rinnegato cicchitto (ex PSI, EX P2 etc…) si é verificato un salto di qualità  nell’attacco alla Democrazia e alla Libertà  individuale in Italia. Ora se ci deve essere una divisione é più appropriato porla nei termini di chi difende la Democrazia e la Costituzione (che non é vecchia, al contrario é molto attuale e andrebbe solo attuata)e chi invece vuole la dittatura e la repressione degli Italiani, da parte di una minoranza di arricchiti(derubando la maggioranza degli Italiani)arroganti.

  89. umberto ha detto:

    Su youtube girano due video sospetti dell’aggressione a berlusconi (Berlusconi ferito a Milano: strani particolari)
    (Piccoli grandi dubbi sull’aggressione a Berlusconi)
    …..prima che li facciano sparire!!!!

  90. manuele ha detto:

    Daniele, forse é meglio che ti vai a vedere questo video: http://www.youtube.com/user/vxvideos#p/u/0/jy853zj1NNo

    questa aggressione a berlusconi é una bufala fatta per far perdere consenso a Di Pietro e per trovare una scusa per tappare la bocca a internet.

    saluti

  91. Paolo 2.0 ha detto:

    uhmmm… “il video che hai richiesto non é disponibile”.

    mumble mumble…

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.