Mafia: Berlusconi ha confessato

Berlusconi non é il mandante delle stragi? Nei fatti ha fatto strage della giustizia con leggi fuori dal mondo cucitegli addosso dalle sarte ghedini e alfano!
Berlusconi non é il mandante delle stragi? Nei fatti ha fatto strage di giornalisti liberi persino in Rai!
Berlusconi non é il mandante delle stragi? Nei fatti querela Repubblica colpevole di riportare le dichiarazioni dei pentiti di mafia e non se la prende col Giornale dei “Filtri”, il primo che a tutta pagina ha insinuato le indagini a suo carico.
Berlusconi non é il mandante delle stragi? Nei fatti avrebbe dovuto svelare ai magistrati le origini delle fortune partorite dalla (sua) banca Rasini. Avrebbe già  dimostrato che i fratelli stragisti Graviano non lo hanno mai foraggiato.

Berlusconi non é il mandante delle stragi? Nei fatti Marcello Dell’Utri non dovrebbe ripetere in tivù che il pluriomicida Vittorio Mangano fu un eroe che disse di aver “ricevuto solo bene“.
Berlusconi non é il mandante delle stragi? Nei fatti Marcello Dell’Utri non dovrebbe confondere le idee agli italiani dicendo che senza Berlusconi sarebbe la fine per tutti. Anzi, dovrebbe specificare che quel “tutti” é riferito ai loro capimandamento di partito barricati nelle istituzioni.
Berlusconi non é il mandante delle stragi? Nei fatti andrebbero prese alla lettera le parole del menestrello alfano quando considera le dichiarazioni dei pentiti “ipotesi fantascientifiche“.

Berlusconi non é il mandante delle stragi? Nei fatti Gasparri dice: “Noi scegliamo la legalità , altri Spatuzza“.
Berlusconi non é il mandante delle stragi? Nei fatti i Caselli e i Sabella che braccavano latitanti in tutta la Sicilia, sono stati rimossi e trasferiti dai loro incarichi alla procura di Palermo.
Berlusconi non é il mandante delle stragi? Nei fatti Pomeriggio 5 invita in studio Apicella con la chitarra a scanzonare Berlusconi.

Berlusconi non é il mandante delle stragi? Teniamoci il beneficio del dubbio nell’attesa che venga convocato in aula indagato per concorso in strage, ma teniamoci la certezza della sua abitudine di ribaltare la realtà  con ogni frase.
Ecco perché dovremmo riflettere su due dichiarazioni di ieri:

Se c’é un partito che in questi anni più si é distinto nel contrastare la criminalità  organizzata, questo partito é stato Forza Italia ed oggi é il Pdl“.
Se c’é un governo che più di tutti ha fatto della lotta alla mafia uno dei suoi obiettivi più netti e coerenti, questo é il mio governo”.

Ecco, ha confessato.





Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

17 Commenti a “Mafia: Berlusconi ha confessato”

  1. giuseppe x ha detto:

    ANSA)- BARI, 1 DIC – La parlamentare pugliese del Pdl Elvira Savino e’ indagata dalla procura antimafia di Bari nell’ambito dell’inchiesta sul clan mafioso Parisi. La parlamentare e’ indagata per aver agevolato l’attivita’ di riciclaggio del denaro proveniente dalla bancarotta della societa’ ‘New Memotech’ per la quale l’imprenditore barese Michele Labellarte (ritenuto il riciclatore della mala) era stato condannato per bancarotta. Secondo l’accusa, Savino ha consentito la fittizia intestazione di un conto corrente.

    Caro Daniele questa é un’altra risposta del p.d.l.
    le altre risposte?
    Cosentino
    Dell’utri
    Mangano
    tanto per fare un piccolo esempio….

    p.d.l. e sai cosa voti….

  2. Venom ha detto:

    …dopo 7 minuti appena ho cambiato canale… NON si poteva ascoltare un MAFIOSO ACCERTATO che raccontava certe idiozie senza ne capo ne coda…
    Mi chiedo pure se l’Annunziata avesse mai creduto di poter ottenere qualcosa dall’intervista a questo genere di melma umana!!!

  3. Marco B. ha detto:

    Daniele,

    la mafia(intesa come associazione criminale eversiva ANTI-STATO)non conta SOLO sul singolo .. sia esso il NANO o altri suoi accoliti .. hanno imparato ad intrufolarsi, ad addentrarsi nelle istituzioni e nella società  civile di tutti i giorni e come camaleonti si mimetizzano di qua e di là  fregandosene delle ideologie o delle esigenze della gente comune .. la mafia é il sistema in sé. Quando avremo compreso questo potrà  iniziare la rinascita italiana(NON quella ITALIOTA riportata nei libri di storia). Fino ad allora avranno sempre gioco facile a fare la loro propaganda.

  4. giuseppe x ha detto:

    Scusate Ragazzi che voi sappiate c’é anche qualche raduno a Baergamo?

  5. giuseppe x ha detto:

    @Marco

    Bravo…é giusto sapere chi é il nano ma é anche giusto sapere chi é il presidente napoletano….

  6. giuseppe x ha detto:

    Caro Daniele in questi ultimi 15 anni il Berluscone ha fatto esattamente il contrario di tutto quello che ha detto.
    Dall’abbassare le tasse (cosa che peraltro non ho mai sentito sulla mia pelle) all’aumento della sicurezza per i cittadini.
    Ecco, con queste promesse da (mezzo)marinaio ha convinto la parte di italietta più stupida a votarlo: chi aspetta il condono edilizio, chi aspetta il condono fiscale,chi aspetta l’indulto, chi aspetta lo scudo….
    l’altra parte di italietta che l’ha votato, non c’é bisogno nemmeno di dirlo, é quella legata al malaffare….

  7. Roberta da Sydney ha detto:

    Il piu`, il piu`, il piu`! Questo maledetto si sente il piu` di tutto, per cui e` anche il piu` disonesto d’Italia degli ultimi 150 anni (a voler essere ottimisti).
    Lui e` contento cosi`: basta che gli si dica che e` il piu`.
    Ma gli italiani che aspettano a dargli il piu` potente calcio in culo della storia?
    Tutti in piazza il 5 dicembre per dimostrargli che e` il piu` odiato d’Italia.

  8. Marco da Napoli ha detto:

    GIORGIO NAPOLITANO EURODEPUTATO TALLONATO DALLA TV TEDESCA SUI RIMBORSI SPESE [MAI VISTO IN ITALIA] VIDEO

    http://www.youtube.com/watch?v=8L-e5Cvm-wQ

  9. Massimo S. ha detto:

    se tua moglie ti becca a letto con la vicina di casa, tu devi sempre dire che non é vero, fino alla morte. Alla fine a lei verrà  qualche dubbio, pur avendoti visto. Questo é il pensiero di questi signori.

  10. lettera a babbo natale ha detto:

    caro babbo natale
    é da tanto tempo che non scrivo più la letterina ma quest’anno ho deciso di riprendere questa vecchia e cara tradizione perché ho da chiederti un dono grande che nessun altro potrebbe farmi.
    tu che tutto vedi dai campi innevati della tua residenza artica avrai certamente dato uno sguardo quaggiù ed avrai visto come ci ha ridotto quel piccolo uomo ex-calvo, poco intelligente ma tanto tanto furbo e con amicizie tanto potenti quanto poco raccomandabili.
    é molto cattivo ed egoista e si diverte a dire barzellette (sceme) e bugie (grosse), il nostro popolo- gli italioti- é sull’orlo della guerra civile, la disoccupazione cresce come decresce il risparmio che, come tante formichine, aveva messo nel salvadanaio quella parte di popolo ancora sana ed operosa. i bambini non nascono più perché non c’é lavoro e non ci sono soldi ed i quarantenni sono ritornati a vivere con vecchi genitori che tra uno sbuffo ed un predicozzo, hanno restaurato vecchie camerette che avrebbero dovuto essere dismesse.
    intanto in un palazzo grande ed illuminato, nel cuore di roma, si festeggia con ragazze ragazzi e metà  donne e metà  uomini e tanta farina che però costa di più della farina della mamma.
    gli uomini cattivi (detti mafiosi) con altri ancora più cattivi (detti camorristi) sono diventati amici degli abitanti del palazzo illuminato ed ora non si capisce più chi é più cattivo fra tutti.
    il regalo che io ti chiedo é un gioco di prestigio: fai in modo di cancellare questi ultimi venti anni, e quando quell’uomo piccolo con i tacchi ed il parrucchino deciderà  di scendere in campo, dirotta la mano degli italiani che decidono di votarlo e fagli venire un crampo così forte ma così forte che non avranno mai più voglia di andare a votare

  11. helena f. ha detto:

    Aggiungo.
    Nei fatti il governo emana leggi che favoriscono la mafia: scudo fiscale, vendita all’asta dei beni confiscati ad essa, ecc…

    Nei fatti Berlusconi strozzerebbe chi fa film e scrive libri sulla mafia perché danneggia l’immagine dell’Italia all’estero.
    Dichiarazioni del genere sono inaudite. Una persona seria, che veramente non ha nulla a che fare con la mafia, sarebbe orogogliosa di coloro che denunciano il più grave problema di questo paese. D’altronde il compare Dell’Utri disse che la mafia non esiste, come dire che la faccenda é limitata a quei quattro boss che arrestano di tanto in tanto.
    Giustamente il giudice Scarpinato ha detto che non si combatte la mafia solo arrestando i boss mafiosi, ma smascherando e demolendo il legame mafia-politica-imprenditoria. Ma di “questa mafia” non si può e non si deve parlare.

  12. freeman ha detto:

    purtroppo il regime infame continua… speriamo che almeno al nobday ci sia moltissima gente incazzata…

  13. luca ha detto:

    quando neanche il lavoro nero e l’illegalità  aiuteranno a vivere e quando finiranno le pensioni dei genitori, gli italiani si riverseranno nelle strade ma non sarà  per rovesciare un regime piuttosto che un altro ma solo per scannarsi a vicenda. l’italiano non vede al di là  del proprio orticello, non ha senso civico e se ne fotte del prossimo, perché mai dovrebbe esserci un inversione di tendenza?
    saluti dagli stati uniti.

  14. AndreaX ha detto:

    Forse Mr B scapperà  all’estero e ci toglieremo il peggiore premier del mondo, ma questo non avvine perché gli Italiani hanno iniziato ad usare la testa ma per mano della magistratura. Così saremo sempre il popolo che tra qualche anno dedicherà  una piazza al nano statista e non al nano mafioso. Forse la mafia cambierà  referente, un altro fantoccio che la maggior parte del popolo eleggerà  a gran voce.
    Quando vedrò le piazze piene di persone che chiedono giustizia allora saremo in un paese dove vale la pena vivere.

  15. Tommaso P. ha detto:

    E’ una situazione allucinante. Come sia possibile che Silvio riesca a stare ancora al suo posto! Mi ricorda gli equilibristi del circo. Sembra sempre che stiano per cascare e invece…

  16. Davide ha detto:

    sei l’unico in Italia che parla chiaro senza mezzi termini. Complimenti.
    Davide

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.