Maratona di New York: onorevoli auguri a chi le regole…

Maurizio Lupi, Fabrizio Cicchitto e il ministro Alfano fanno parte della spedizione dei 15 parlamentari del “Montecitorio running club“, volato a New York per correre la maratona.
Siccome la politica é anche immagine gli alleati del piduista hanno fiutato l’importanza del fenomeno maratona. Si sono iscritti e si sono fatti “allenare” – si fa per dire – da Gabriele Rosa, il primo coach di atleti del Kenya fin dagli anni ’90.
La maratona é lunga 42 chilometri e 195 metri. Alfano prevede di finirla entro le sei ore, Lupi entro le cinque ore e Cicchitto non é dato a sapere. Forse si accontenterà  di finirla.
I giornali del piduista sono solidali con Lupi, mattatore e trascinatore dei parlamentari alla maratona. Gli articoli zuccherosi lo dipingono come un campione ancora prima che sia partito e che abbia terminato la lunga camminata.

Tre anni fa Romano Prodi, quando era premier, corse la stessa distanza della maratona a Reggio Emilia. Tagliò il traguardo in quattro ore e 21 minuti. Una prestazione considerevole per un ultra sessantenne che fa della corsa una piacevole passione. La prestazione é stata regolare perché i passaggi intermedi registrati col chip lungo il percorso lo testimoniano.
Studio aperto, col solito Claudio Brachino, fece un servizio avvelenato insinuando che Prodi aveva tagliato il percorso. E i giornali del piduista lo seguirono a ruota infilando nero su bianco una serie di falsità . Compresa questa.
Servizi e articoli che finirono in nulla perché Prodi aveva corso tutta la distanza in maniera regolare. Tra l’altro é anche un assiduo ciclista.

Morale: siccome la politica si affaccia allo sport, trovo sia coerente che anche nello sport si tratti la politica.
A tal proposito sono curiose le reazioni che hanno suscitato i miei articoli su Podisti net, uno dei siti più cliccati dagli amanti delle maratone.

Un paio di settimane fa avevo scritto ciò che avevo vissuto alla maratona di Marengo di Alessandria in veste di speaker. Avevo criticato la norma federale che esclude dalla classifica gli atleti stranieri tesserati in società  fuori regione. Mi sembrava una carognata razzista che contraddice lo statuto stesso della federazione che parla di “uguaglianza”.
I lettori del sito, fra cui anche atleti di livello, mi avevano attaccato invocando il “rispetto delle regole da criticare nelle sedi opportune“. Io avevo replicato sul concetto di regole invitando i lettori a non fissarsi sul dito piuttosto che sulla luna. Articolo che la redazione di podisti net ha cancellato dal sito dopo pochi giorni. Niente. I commentatori podisti hanno continuato ad attaccare il dito.

Oggi, infine ho scritto qualche riga sulla presenza dei parlamentari alla maratona di New York dedicato ai lettori “che le regole si rispettano e basta“. Ho ricordato che grazie ai Lupi e agli Alfano del pacchetto intercettazioni, fra un po’ aggredire e stuprare le podiste in allenamento sarà  più facile e sicuro. Ma i lettori di podisti net sono ostinati. Dicono che le mie “opinioni” devono star fuori dal sito. Se la prendono con me che racconto i fatti invece che con i Lupi e gli Alfano che quei fatti li provocano. Lettori che guardano ancora il dito anziché la luna. Non capiscono, o forse fingono di non capire ciò che intendo. E io che credevo che in rete ci fosse solo gente capace di leggere e capire. Mi devo ricredere e ritenere che ci sia ancora molto da correre per alfabetizzare il popolo ai propri diritti che sono i diritti di tutti. Che delusione.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

18 Commenti a “Maratona di New York: onorevoli auguri a chi le regole…”

  1. Stefano Morselli ha detto:

    Ciao Sono Stefano Morselli di http://www.podisti.net
    Faccio un po’ di ordine limitandomi agli aspetti sportivi:

    1) Prodi HA CORSO con le sue gambe la Maratona in 4h21′, io feci l’unica indagine vera é l’ho dimostrato con foto e testimonianze lungo tutto il percorso, non ultima quella della donna che, per vedersi sui giornali, ha corso al suo fianco dalla mezza alla fine.

    2) Fabrizio Cicchitto e il ministro Alfano NON erano iscritti alla Maratona di NY e quindi non l’hanno corsa.

    3) Lupi l’ha corsa ed anche forte direi chiudento in 3h48′, meglio di lui solo Caparini 3h29′, entrambi hanno inequivocalmente dimostrato, che vi piaccia o no, di essere veri sportivi al pari di Prodi.

    4) Tra i politici del Montecitorio Running club vi erano anche rappresentanti del Centro Sinistra, compreso Evangelisti dell’IDV che alla Conferenza stampa da Armani sulla Fifth Avenue si divertiva parecchio come tutti gli altri.

    Questi i risultati completi:

    1° Davide Caparini (Lega) in 3h29’51”,
    2° Maurizio Lupi (Pdl) in 3h48’12”,
    3° Paolo Fadda (Pd) in 3h49’04”,
    4° Antonio Palmieri (Pdl) in 3h54’42”,
    5° Sandro Gozi (Pd) in 4h07’49”,
    6° Roberto Giachetti (Pd) in 4h20’18”,
    7° Chiara Moroni (Pdl) in 4h22’45”,
    8° Lorenzo Ria (Pd) in 4h39’32”,
    9° Marco Marsilio (Pdl) in 4h47’56”,
    10° Stefano De Lillo (Pdl) in 5h10’40”,
    11° Fabio Evangelisti (Idv) in 5h32’25”,
    12° Paolo Vella (Pdl) in 5h42’01”,
    13° Giovanni Dell’Elce (Pdl) in 7h35’31”.

  2. Massimo Drouadaine ha detto:

    Sarà¡ che vedo sempre nero perà³ mi preoccupo quando leggo che ci sono politici che a vanno a New York con la scusa della maratona…non avranno invece altri scopi come quello di trattare con i capi mafiosi locali? Loro correranno ma i portaborse o gli amici che andranno al seguito? Quante sono, ultimamente, le visite fatte alla grande mela? …solo un pensiero…statemi bene in Italia e fatevi coraggio. Ne avete bisogno.

  3. stefano ha detto:

    per la cronaca, ecco i risultati ufficiali della maratona di reggio emilia 2005:

    http://www.runners.it/runners3/risultatiitalia/frame.asp

    prodi é alla posizione 1557, tempo 4 ore 21 e 50

  4. freeman ha detto:

    é tornato il troll cazzaro legaiolo con le sue solite boiate. 🙁

  5. guido ha detto:

    ma chi ha scritto ha mai corso una maratona?Io in maratona ho 3h00’42” e vi dico che se la “mortadella” l’ha “corsa” in 4h21′ lo ha fatto in bicicletta. Ma qualche volta potete evitare di dire cazzate?

  6. umberto ha detto:

    non fateli più tornare in dietro…rimate in america così vedete come si comportano i veri politici…affanculo!!!

  7. rompi coglioni ha detto:

    Ignobili. Invece di stare in Parlamento a fare buone leggi per i cittadini, chiudono il Parlamento e vanno a fare la maratona in America. Sai dove gliala schiafferei io la maratona…. Ignobili!

  8. Marco B. ha detto:

    Daniele,

    tutto chiaro adesso del perché in Parlamento fanno una SETTIMAN di FERIE extra .. c’era la Maratona di New York!! Ecchecaspide!! Perdincibacco!! Cosa vogliamo NON mandare NESSUNO dei ns deputati e senatori all’EVENTO MEDIATICO!!
    Mica é la Maratona di Mondragone o quella di Cavriago .. o PEGGIO quella di Marengo https://www.danielemartinelli.it/?p=3129 alla quale hai preso parte in veste di cronista e commentatore!! Se ti sono rimasti un pò di $$ dell’ultima colletta e un pò di fiato da corridore ti SUGGERIREI di prenotare un volo per N.Y., albergo e di iscriverti alla maratona con un microfono e una videocamera(mini o pocket)al seguito .. chissà  che NON ti riesca di riprendere la “performance” di questi figuri .. :-)!

  9. stefano ha detto:

    Grazie Daniele.
    Sono un podista e lettore di podisti.net, e ho letto con orrore i commenti degli utenti e della redazione stessa ai tuoi articoli.
    ma non tutti, per fortuna, corrono col paraocchi.

  10. massimo c ha detto:

    TAPASCIONI…..

  11. Paolo 2.0 ha detto:

    caro Daniele, capisco la tua delusione ma che pensavi? Che ;a rete fosse fatta solo di gente virtuosa e disinteressata?
    Internet e’ il mondo che ti entra in casa attraverso il monitor del PC, c’e’ di tutto e tanto vale farsene una ragione.
    Diciamo che Internet da’ un’opportunita’ di esprimersi anche a quelli onesti e con un minimo di valori e di buon senso, come te. Tieni duro.

  12. Maximilien Robespierre ha detto:

    ..che pena.

  13. Candidus ha detto:

    Ma secondo voi, questi asini corrono qnche qui se gli tiriamo 4 calci nel culo?

  14. 3my78 ha detto:

    L’ignoranza é tanto, ma anche il menefreghismo italico e certe cose le vedono distanti non sapendo che le vittime di tali persone sono anche loro, come tutti noi!

  15. freeman ha detto:

    purtroppo in rete ci sono pure molti italioti… e dovresti saperlo, visto che a volte postano pure qui…

  16. giuseppe x ha detto:

    Già  Caro Daniele, é l’ignoranza a farla da padrone.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.