Solidarietà  a Piero Marrazzo

E’ forse ancora un po’ presto per definire bene i contorni della vicenda dell’ormai ex governatore del Lazio Piero Marrazzo, ma gli esprimo solidarietà  personale perché la relazione con un transessuale, in questo paese ribaltato, sta facendo più scandalo degli spaventosi buchi nei bilanci della regione, a cominciare da quello della sanità , che nella sola Lazio, un anno fa ammontava a 10 miliardi di euro.

I buchi nella sanità , che prtroppo investono anche altre regioni italiane, provocano dimissioni soltanto davanti a plateali arresti, sempre che avvengano. Altrimenti, al contrario, scandali di ruberie di soldi pubblici e tangenti diventano requisito per fare il salto di qualità . Dalla regione si va direttamente al parlamento (Raffaele Fitto docet).

Tornando a Marrazzo, finora, fra reticenze ed ammissioni, emerge una sua relazione extra coniugale con un transessuale che dura da almeno sette anni. Tre in più della durata del suo matrimonio con una giornalista di Rai3.
Emerge un filmato girato da quattro “mele marce” dell’arma dei carabinieri, che si sarebbero introdotti illegalmente nel vano in cui il transessuale e Marrazzo si sono intrattenuti in un’occasione ai primi di luglio.
Emerge un’indagine a carico dei quattro carabinieri su segnalazione dello stesso Marrazzo, che si sarebbe deciso a denunciare il ricatto e l’estorsione subita alla magistratura, dopo aver consegnato ai carabinieri estorsori assegni per un importo complessivo di 20 mila euro.

Emerge una storia tutta personale di un politico che ha avuto la dignità  di dimettersi dall’incarico di governatore di una regione, che come già  ricordato, ha ben altri problemi di bilancio.

Emergono tuttavia “debolezze” ammesse dallo stesso Marrazzo e particolari che vanno a mio avviso analizzati in questo paese di moralisti e moralizzatori, in cui non si consente ai gay di fare i genitori ma si chiude un occhio per quei padri gay che amano i transessuali.
Una discriminante che non capisco, visto che l’attrazione per un transessuale con seno femminile e genitali maschili dovrebbe essere più “perversa” di quella per un ragazzo normale. Per una società  di moralizzatori s’ intende!

Fosse dipeso da me Piero Marrazzo avrebbe continuato a fare il governatore. Non si sarebbe ficcato nel tranello del ricatto.
Fossi stato io al posto di Marrazzo non avrei ceduto e non avrei consegnato assegni. Avrei sfidato subito i carabinieri ribaltandogli la minacia di denuncia alla prima occasione, in quanto possessori di immagini illegali girate in un luogo privato. Avrei quindi atteso di rivolgermi alla magistratura col rischio di sollevare il polverone che infatti si é sollevato.

Bastava un po’ di freddezza e di lucidità  mentale e secondo me sarebbe finita lì. Invece, Marrazzo, conscio di essere in un paese di moralizzatori, ha avuto paura. Si é sentito braccato perché sa bene che dei politici, in Italia ma anche all’estero, si deve sapere anche cosa fanno a letto, e con chi.

Marrazzo é stato governatore di una regione in un paese catto-catodico in cui vigono ancora reati morali come gli atti osceni in luogo pubblico.
Marrazzo é vittima del sistema di cui fa parte, come Berlusconi del resto. Con la differenza che quest’ultimo ha basato la sua campagna elettorale sul suo ruolo di padre fedele in una famiglia unita, salvo poi scoprire relazioni con prostitute e presunte “situazioni” con minorenni. Di Marrazzo non ho trovato un comizio o una frase moralista.

Gli esprimo quindi solidarietà  umana, con la speranza che l’italia torni un paese normale che si preoccupi dei soldi che i cittadini si vedono fottere dalle loro tasche da una classe dirigente molto più puttana di quattro transessuali.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

141 Commenti a “Solidarietà  a Piero Marrazzo”

  1. cristian ha detto:

    chissa’ cosa c’e sotto che n dicono….

  2. marco cosi ha detto:

    Per Me il Sig. Marrazzo, oggi uscito “non colpevole” dal i° grado di giudizio, NON E’ ASSOLUTAMENTE INNOCENTE, MA MOLTO COLPEVOLE ANCHE PENALMENTE !! E non capisco perche’ nessun avvocato dell’accusa forse per paura o per incapacita’ non abbia trovato un singolo articolo di una legge che sicuramente esiste nell’IMMENSO COD. PENALE ITALIANO, che PROVI CHE IL SIG. MARRAZZO, AMMINISTRATORE DI COSA PUBBLICA CHE RISPONDEVA DEI SOLDI E DEI VOTI DI MOLTI CITTADINI DELLA REGIONE LAZIO ESSENDO RICATTABILE HA MESSO IN PERICOLO LE COSE PUBBLICHE DELLA REGIONE !!!! E I DIRITTI DEI CITTADINI. E, ORA NON VOGLIO CHE IL SIG: MARRAZZO TORNI IN TV A FARE AUDIENCE PER UN AUDIENCE STUPIDA E BECERA…… E SIAMO SERI!!! In fine una persona che va con Trans avendo una famiglia e dei figli e ci vada con un auto pubblica e con un autista che tutto sa, dimostra di essere debole e poco intelligente….. e non dovrebbe in ogni caso amministratre la cosa pubblica. Cordiali saluti, Marco COSI Padova

  3. luciano ha detto:

    Bravo Andrea, hai centrato esattamente il cuore del problema

  4. angelo di silvio ha detto:

    Buongiorno a tutti. Sapete, mi piacerebbe che queste due righe le leggesse proprio il sig. Piero Marrazzo.
    Io credo che in fondo ognuno di noi, nasconde nel proprio io, pensieri e vicende umane indicibili se non alla propria coscienza. Ciò premesso, non posso essere io e/o tutti gli altri che a vario titolo spianano le radio, i giornali e le televisioni per sindacare e conoscere per mera abbietta curiosità  sulle povertà  umane, a scagliare pietre addosso ad una persona che ho stimato, come giornalista e come politico. Voglio però ribadire come ho fatto già  in questi giorni con alcuni miei amici, la mia totale solidarità , il mio rispetto e la mia indifferenza su una storia come tante, di povertà  umana, di necessaria ricerca di un punto di riferimento. Vorrei perciò dire a Marrazzo. Tanti come me ti stimano ancora. Non mollare mai. Cerca il tuo punto di riferimento, fai autocritica costruttiva e guarda nella tua coscenza, non per distruggerti, ma per ricostruirti per te e per i tuoi famigliari. Purtroppo non sei uno comune. La notorietà  e la rappresentatività  sono nel momento di massimo splendore l’apoteosi del potere e della fama. Viceversa fatti personali inconfessabili diventano bumerang che demoliscono tutto quanto é stato costruito. Per questo occorre essere forti, DEVI ESSERE FORTE, la vita da tanto, ma tanto tanto, a qualcuno riprende tutto con gli interessi. Occorre qundi che con saggezza e razionalità , ed anche un pò di cinismo, saper tirarsi fuori. Lo si può fare avendo una meta e con un capace punto di riferimento. Magari questo punto di riferimento é il Tuo Angelo custode.
    Un saluto a tutti ed a chi mi legge.
    Angelo di Silvio

  5. luciano ha detto:

    Sai com’é Danny, le prostitute con la loro volgarità  non é che siano esempio di femminilità . Il problema é che oggi femminilità  sembra sinonimo di inferiorità . Io ritengo invece che sia un valore superiore. Probabilmente Marrazzo preferiva i trans per questo ed anche per non rischiare di avviare una relazione stabile extraconiugale.

  6. Alessandra ha detto:

    Per Marina & Daniela,
    ho letto i vostri commenti e mi sono piaciuti più di altri. Non avevo in particolare simpatia (né peraltro in antipatia) Piero Marrazzo. Avevo seguito pochissimo le sue trasmissioni in TV, non conoscevo affatto i suoi trascorsi di giornalista e non essendo del Lazio, il fatto che fosse presidente di Regione mi tangeva assai poco. Tuttavia mi é parso davvero eccessivo il linciaggio morale cui é stato sottoposto. Certo sarebbe auspicabile che i personaggi politici mantenessero una irreprensibile condotta. O almeno che fossero così “astuti” da non farsi “beccare” in situazioni compromettenti, in modo da permettere a noi gente comune di continuare a credere che le persone che ci governano hanno un pochino a cuore, non solo i loro interessi privati (ed i loro privati vizi) ma anche i grandi, grandissimi problemi di questa nostra bella e povera Italia.

  7. Danny ha detto:

    Purtroppo Luciano hai scritto una sacrosanta verità ! Non posso che darti ragione! Però permettimi: esistono ancora le prostitute, evidentemente Marrazzo si deve essere stufato anche di loro!

  8. Daniela ha detto:

    Per Marina,
    concordo su ciò che hai detto, a parte lo sconforto non smetto di lottare in cui credo.
    E’ vero che oggi sentirsi rappresentati da qualcuno é difficile, sempre più difficile.
    La politica é distante dalla vita comune un abisso.
    Come si può credere che uomini che buttano via quattrini per il loro egoismo e il loro orgoglio di maschi (é generale) possano capire realmente le difficoltà  quotidiane delle persone normali, non dico dei disperati, ma nemmeno di quell normali.
    A volte credo nell’anarchia….ma solo quando la coscienza del singolo é sana e piena di buoni principi.
    Però posso dire che apprezzo i siti come questo che permettono alle persone di dibattere tra loro perché così a volte vengono fuori idee più interessanti e il conforto é maggiore.
    Grazie a tutti quelli che partecipano dimostrando di essere persone attive, qualsiasi sia il loro pensiero, e non subiscono verità  o l’indifferenza alla quale ci vogliono far abituare.

  9. mamanna ha detto:

    fino adesso non ho fatto altro che leggere commenti di una storia che non dovrebbe riguardare nessuno.Se dovessimo additare tutti quelli che sbagliano AAAAAAA non ci basterebbero mille mani.Se andare con un trans,una prostituta é il signore della porta affianco,tutto sfuma in una battuta iniziale e poi via.si certo chi diventa personaggio piubblico dovrebbe atteneri al buon gusto,gusto della società  che decide di rappresentare,questo é stato l’unico suo errore,di non tener conto di chi stava rappresentando in quel momento,ma basta adesso :Ho pagato peggio di un ladrone,pagherà  peggio di un assassino? domani diamogli fuoco e via! insomma pensate alle figlie,alla mogli,a lui come uomo che si vede in questo momento distrutta la vita.Le sciocchezze le fanno tutti ma non stà  certo a noi giudicarlo forse chi doveva l’ha perdonato.

  10. freeman ha detto:

    napolitano é quello che ha firmato la porcata alfano e lo scudo fiscale criminale. altro che marrazzo… 🙁

  11. luciano ha detto:

    Cara Ella, veramente il maschio latino ha un’altra fama nel mondo. Pensi che sia proprio sbagliato dire che la donna italiana é andata oltre il limite?. La femminilità  non é uno dei valori andato perduto?. Non sono per la donna oggetto del piacere maschile, però la personalità  femminile é componente indispensabile nella vita umana. Il trans, che io non preferisco,vi fa concorrenza alla grande. Luciano

  12. marinella ha detto:

    ora marrazzo ammette che ha fatto uso di coca… sono sempre affari suoi e come lui…chissà  quanti !!!!ma a forza di dire..” ma lo fanno tutti… ma cosa vuoi che sia… ma sono affari suoi…” stiamo facendo passare per ” normali” comportamenti che invece sono da censurare !!! ma dico io… ma chi é che ci governa ??? ma io.. a chi ho dato mandato di rappresentarmi ??… ma andate a casa a meditare sulle vostre debolezze.. la politica é cosa troppo seria per voi !!!!!!!!

  13. marina spallarossa ha detto:

    Anche io sono delusa,ma attenzione é proprio quello che “loro”vogliono!Non dobbiamo restare chiusi in casa quando viene la sera perché tanto sono tutti uguali,tutti rubano alla stessa maniera…A volte penso a come un “grande”come Fabrizio De André coprirebbe di ridicolo questi “potenti”che si credono “onnipotenti”!Altro che Carlo Martello mentre torna dalla guerra…La delusione deve essere uno stimolo per non smettere mai di pensare.Al peggio ci insulteranno dandoci dei comunisti!Vorrà  dire che ci ritroveremo a conversare con quel signore distinto e colto qual é il PRESIDENTE Napolitano!

  14. Daniela ha detto:

    Sai Marina cosa trovo veramente terribile?
    Che nel nostro paese, che si definisce civilizzato e democratico, faccia più notizia e sia più seguito il gossip piuttosto che i reali problemi dell’Italia.
    Le notizie vengono sparate e messe sullo stesso piano anche quando, a mio avviso, non hanno nulla in comune.
    Mi viene paragonata la storia “umana” di Marrazzo (che ha subito un linciaggio mediatico sopra ogni limite), la ex terrorista in carcere per aver partecipato all’omicidio di Biagi (per quanto, umanamente parlando, iopossa essere disiaciuta, ora la si vuol martirizzare), il povero giovane ucciso, apparentemente, dalle forze dell’ordine (non se ne parla abbastanza), il nostro presidente del consiglio (scriverlo minuscolo é voluto), che dovrebbe essere il nostro primo cittadino, rispettoso delle regole e delle leggi, che sputa sulla magistratura e ci informa che, nel caso venisse condannato, se ne fregherà  e continuerà  a fare ciò che fa oggi. Sono letteralmente schifata da tutto.
    Cigliegina sulla torta, leggo un articolo gigante che contesta la pubblicità  di Calzedonia perché usa come gingle l’inno nazionale……..non ho parole!!!!!!!!
    Scusa lo sfogo ma sono infinitamente delusa.

  15. marina spallarossa ha detto:

    Grazie Daniela per la”condivisione”..non credi anche tu che é ormai giunto il momento del silenzio?Ho letto che Marrazzo ha una bambina ancora piccola e mi pare che nessuno si preoccupi per lei.”Giù le mani dai bambini”non può essere solo uno slogan in un paese dove il diritto alla vita é sacro!La figlia di Marrazzo deve essere tutelata in quanto minore e non può essere sottoposta a questa continua esposizione mediatica.Per lei “quello”non é il governatore del Lazio é il suo papà !I bambini innanzi tutto! Buona giornata anche a te.

  16. Daniela ha detto:

    Marina buongiorno, ho letto la tua bellissima mail e non posso che aggregarmi all’augurio che fai alla famiglia di Marrazzo.
    Buona giornata.

  17. marina spallarossa ha detto:

    egregio dottor marrazzo,questa é la prima mail della mia non brevissima vita!chi le scrive é la classica maestrina dalla penna rossa che crede in una scuola che non si risolve con tre “i”…la disturbo per dirle che da giorni penso al suo dolore e a quello della sua famiglia,ma anche per farle sapere che in tanti le siamo vicini e nessuno ha il diritto di giudicare le scelte private di altri.Partendo dal presupposto che la “normalità “é un concetto relativo,le auguro di cuore di ritrovare la serenità  necessaria a lei,a sua moglie e alle sue figlie.Ai miei alunni ripeto sempre che l’essenziale é invisibile agli occhi..coloro che la conoscono e la amano sapranno andare “oltre”.Questo momento passerà  e al diavolo la politica…si sentirà  più leggero e più libero!Con la stima di sempre…coraggio!

  18. Daniela ha detto:

    Non so cosa ti sia successo Pietro, e non ho capito quando dici di leggere in fondo per capire se sei più amico te o Martinelli. Sono dispiaciuta comunque perche avverto una profonda amarezza nelle tue parole.
    Non credo però che Marrazzo abbia sbagliato a dimettersi, é stato corretto.
    Cosa farei io?……Sperando non ci siano altri colpi di scena, come invece sembrerebbe. Oggi dvrebbe essere nuovamente interrogato dalla magistratura perché sembra che il ricatto fosse partito dall’inizio dell’anno. Comunque se fossi sicura che tutto quello che IO dovevo dire l’ho detto, mi ripresenterei alle prossime elezioni……credo che le possibilità  di essere rieletto sarebbero tante.
    Ci sono tanti che fingono di essere cattolici ma che in cuor loro, sanno che “lo sbaglio”, é solo una debolezza dell’essere umano. Non siamo noi a doverlo giudicare, magari sarebbe meglio che si chiarisse con sua moglie, per me non ha fatto nulla di male.
    Viane contestato perché ha usato l’auto blu per recarsi dai trans? Credo che l’auto sia un benefit di cui godono i politici, sarebbe diverso se l’avessero preso in atti osceni sull’auto.
    Gli viene contestato di aver ceduto al ricatto? Sembra che gli assegni che ha firmato in favore dei delinquenti, li abbia immediatamente bloccati in banca.
    Allora di cosa discutiamo? Della sua vita privata? Lo dice la parola…PRIVATA, per me non é in discussione.
    Buona giornata a tutti.

  19. pietro ha detto:

    caro daniele martinelli come si puo dare solidarieta a un coniglio come piero marrazzo,se leggi in fondo capirai chi e piu amico tra me e te.anche se si fisso sporcato il colletto bianco doveva ascoltare la voce di quei cittadini che incappano in queste cose e farsene portavoce invece dimettendosi si e confessato colpevole anche se non lo e e magari e stato portato a sbagliare perche persona scomoda a qualcuno per me a sbagliato e te lo dice uno che con una voce come quella di marrazzo gli anno rovinato la vita e che ancora non riesce a uscire da una situazione estranea alla mia persona.piero pensa a quante persone come te sbagliano veramente e che fregandonese rimangono al loro posto per me non sei colpevole pur non avendo prove pero dico che chi a la trave nell occhio vede sempre la pagliuzza nell occhio del altro

  20. freeman ha detto:

    e ovviamente il problema in questo caso non era il trans…ma lo hanno già  detto molti altri…

  21. marina ha detto:

    chissa perché a noi cittadini comuni il governo chiede solo tasse,multe ecopass e rotture varie…..vorrei dire che su marraszzo nessuno dovrebbe aprire bocca.VIVENDO IN UN paese di ipocriti e falsi perbenisti che si permettono di gridare allo scandalo per faccende sessuali,senza essere stati importunati personalmente questa faccenda non andava neppure presa in considerazione.dopo tantissimi anni dopo averlo letto comservo un articolo di un Magistrato con le palle, che (evidentemente dopo varie lamentele),ha fatto finta di rubare in un supernercato per vedere come fossero trattati i ladruncoli.la conclusione ? chi rubava una mela andava in galera, senza tener minimamente conto che chi teneva in ostaggio il povero malcapitato compiva nello stesso istante un sequestro di persona. azione PENALE che non era assolutamente presa in considerazione sia per IDIOZIA SIA Perché tutte le furie dovevano essere scaricate senza il minimo scrupolo. ALLORA ?????? la mia conclusione ????lo disse il dio nettuno ,i cazzi suoi non se li fa…..NESSUNO

  22. freeman ha detto:

    ha sbagliato, lo ha detto lui stesso, e si é dimesso. ormai il caso é chiuso. purtroppo i veri problemi di questo paese sono ben altri…

  23. cris ha detto:

    Non si potrebbe pensare alle sorti di noi italiani che ci ritroviamo con una classe dirigente così, piuttosto che preoccuparci di Marrazzo?………
    Insomma tra la vita dissoluta di Berlusconi, e quello che é venuto fuori di marrazzo (ma chissà  di quanti altri ci sono segreti che noi non sappiamo), capisco che bisognerebbe dare veramente una pulita a questa classe dirigente.
    Proporrei inanzitutto di permettere al popolo decidere attraverso il voto stipendi e extra dei parlamentari e company, (decidono loro i ns stipendi e le tasse che dobbiamo pagare perché non danno lo stesso potere a noi), poi ragazzi io sono convinta come si dice a napoli cà  nisciun é buon.(qua non c’é nessuno che veramente vale ed é onesto).
    Proporrei volti nuovi, idee nuove per riemergere da questo schifo in cui siamo caduti, non so persone che devono essere votate perché no anche in base alla loro morale, e alla loro integrità , che non ha scheletri nell’armadio ….. IL PROBLEMA E’ TROVARLA GENTE COSI’….

  24. Daniela ha detto:

    Ho letto un pò di commenti ma non tutti, erano troppi.
    Io do a Marrazzo tutto il mio sostegno senza riserve.
    La società  oggi é cambiata, cambiata nel suo profondo.
    Abbiamo la Chiesa in Italia, la finta moralità  che esprime e che é assolutamente fuori tempo.
    Viviamo in mondo dove i ragazzini iniziano a fare sesso alle elementari, dove i filmini porno vengono girati nei bagni delle scuole, dove uno scherzo come quello fatto ai parlamentari sul test della droga é risultato uno scandalo.
    Ma seriamente credete che la fantasia, messa in pratica da Marrazzo, sia così anomala. Quante volte scherzando tra amici viene fuori che gli uomini sono stuzzicati dal mistero dei trans? Magari sono solo fantasie….
    Cosa c’é di bello che quando si parla di “puttane” e di “trans”, tutti si scandalizzano, ma su questo si sta basando una parte di economia moderna.
    Ma guardate una puntata del grande fratello, non sò quest’anno ma l’edizione precedente faceva ribrezzo dall’eccesso di volgarità  che si respirava.
    Non giudico Marrazzo, lo ritengo una persona professionalmente capace e seria. Privatamente, sono affranta dal linciaggio mediatico che ha subito. Credo che oggi, si senta un’uomo distrutto. Parlate del pagare i suoi aguzzini, intanto, bisogna vedere se e con quali modalità , e poi sfido chiunque, anche il più onesto a trovarsi scoperto da disgraziati che ti hanno ripreso in braghette, con un trans, con la droga, ecc. Provate a mantenere la freddezza di cui parlate. Si accettano ricatti e compromessi per molto meno.

  25. Ella ha detto:

    @luciano:

    quindi secondo te le donne sono diventate piu’ volgari e maleducate perche’ sono sempre piu’ maschili…

    … cioe’ emulando il maschio la donna peggiora, e quindi poveri uomini, a loro che resta se non andare coi trans; invece avresti fatto meglio a dire che ai poveri maschi non resta che MIGLIORARE IL LORO COMPORTAMENTO visto che in quanto a volgarita’, maleducazione, prepotenza e arroganza l’uomo latino e’ il primo nel mondo.

    E se e’ (come dici tu) anche “costretto” a ripiegare sui trans non e’ perche’ le donne hanno fallito ma perche’ la non cosi’ latente omosessualita’ di tanti male si accorda con l’essere un integerrimo padre di famiglia.

  26. Venom ha detto:

    Mai in Italia c’era stato un tale indegno accanimento nella vita privata di una persona… usare i media, di propria proprietà  per puri interessi politici… siamo nell’era del gossip e della cialtroneria, in cui lo sfondo é come al solito l’ILLEGALITA’. Si sta sempre più puntando il dito sulla vittima invece che sui Carabinieri unici autori di reato in questa vicenda. Bel Pietro ed il menestrello Al Fano che provano ad accostare la vicenda di Marrazzo a quella di Silvio, ma non si sono accorti che l’epilogo é un tantino diverso!!

    Tutta la storia é chiaramente una TRAPPOLA politica, bisognerebbe indagare sui mandanti dei Carabinieri. Persino un idiota come Corona se ne é accorto!!!
    Per quanto riguarda Mr. B, il suo intervento é stato sicuramente intimidatorio, ma la domanda sorge spontanea: Se nel caso Boffo, mister B. ha dichiarato di non saperne niente e comunque di non poter controllare ciò che esce sui giornali, perché ora aveva promesso a Marrazzo che i suoi giornali NON avrebbero pubblicato nulla? Vedi rifiuto alla pubblicazione di “Libero” e “Chi”!! Mister B. in questa vicenda ha chiaramente ammesso di controllare parte dell’informazione!!!

    Viste le dichiarazione del Trans di Padova… con le frequentazioni di quegli ambienti di alti esponenti di AN, credo che mister B. goda di molti consensi da parte loro proprio grazie al possesso di materiale di questo tipo… credo siano tutti sotto “scopa”, usando un gergo Storaciano, basta vedere la reazione di Fini alle minacce di Feltri: E’ sparito!!!

  27. freeman ha detto:

    non é nemmeno indagato, ma si é dimesso. invece il corruttore infame non ci pensa nemmeno. il problema non é certo marrazzo…

  28. Joe ha detto:

    Signori aprite gli occhi, vale la pena di fidarsi di persone che tornano a casa dalle rispettive famiglie, magari dicendo “Cara ti amo” quando in verità  si accompagnano a trans (peraltro brutti) in ambienti fatiscenti.Se non ha rispetto per la sua famiglia come pensate che rispetti noi cittadini.
    L’idiozia é di noi italiani che difendiamo persone così, quando in verità  noi ci spacchiamo la schiena per portare a casa 4 soldi e ci paghiamo un sacco di tasse sopra mentre loro spendono migliaia di € (nostri) per sesso e droga.
    Svegliatevi, il dramma umano di Marrazzo rimane, ma ricordatevi che in Italia ci sono vecchiette con pensione da fame anche per i furti di persone come Marrazzo.
    Non avrà  pagato con la galera i suoi furti ma almeno ha avuto un riconoscimento pubblico della sua condotta.

  29. luciano ha detto:

    In un momento storico in cui le femmine diventano sempre più maschili, volgari,maleducate ecc e mentre i trans diventano quello che una volta erano le donne, cioé educati , molto femminili e gentili, non c’é da meravigliarsi che qualcuno cerchi la loro compagnia. Io non li preferisco ma capisco. A Marrazzo é stata tesa una trappola politica che la magistratura dovrebbe svelare. Non doveva dimettersi e doveva reagire.

  30. Giovanni ha detto:

    Piero Marrazzo é, prima che un giornalista o un politico, un uomo. Semplicemente un uomo. Con le sue paure, le sue debolezze, i suoi pensieri di essere vivente. E come uomo anche lui può essere fragile, può sbagliare, può agire in modo non condivisibile. Se ha negato, all’inizio, é sicuramente perché l’uomo tende a proteggersi, a negare ogni accusa. E’ una reazione normale, magari non lo fanno tutti, ma non potremo certo puntare l’indice e non capire. E’ lui che ora si confronta con la famiglia e la sua coscienza. Noi dobbiamo starne fuori. Non possiamo sostituirci a lui, pensare per lui e, soprattutto, giudicare. E’ un uomo che ha avuto delle debolezze. Ha detto di avere sbagliato e di stare male. Marrazzo é un uomo, non un superuomo. Va bene così. Facciamo silenzio e non speculiamo sempre sulle povertà  delle persone.

  31. francesca ha detto:

    @ Marco
    Ho letto che il governatore della regione Lazio può usare l’auto blu anche per spostamenti privati.
    Norma apparentemente assurda ma che esiste.

  32. ambrossella51 ha detto:

    Vorrei esprimere la mia solidarietà  a Piero Marrazzo che considero vittima di una società  alla deriva.Oggi quello che caratterizza l’uomo é il bisogno di desideri. Il barbone desidera un piatto caldo, l’operaio desidera comprare casa, l’impiegato desidera comprare la casa per le vacanze ecc.ecc. Chi può accedere a tutti i beni offerti dal mercato legale e condiviso da tutti ha anche i suoi desideri: il mercato illegale o non condiviso dagli altri; quindi Berlusconi desidera le diciottenni,altri la droga, altri un rapporto omosessuale. Ritengo che avere rapporti con diciottenni sia una vergogna, perdere la testa per un trans sia invece una tragedia interiore che si vive senza appoggi e sostegni. La mia solidarietà  a stima alla moglie di Piero Marrazzo per la consapevolezza e il coraggio dimostrato nel restare vicina al marito in un momento così delicato e difficile. Ancora, un incoraggiamento alle figlie che andranno incontro a tanta cattiveria gratuita e non saranno risparmiate dalle battutine stupide, a loro dico siate vicine a vostro padre ,é un uomo e come tale può aver sbagliato, certamente questo errore gli é costato e gli costerà  sofferenza e dolore ma tutto sarà  sopportabile se gli concederete di guardarvi negli occhi senza leggervi condanne morali, tra l’altro lo merita per il coraggio e l’onestà  con cui ha affrontato la situazione. Tutti quelli che la pensano come me vi saranno vicini col cuore.

  33. freeman ha detto:

    la realtà  é che marrazzo ha sbagliato e si é dimesso, per una cosa non grave. invece il corruttore infame resta al suo posto.

  34. marco ha detto:

    Mi torna tutto il resto.. ma che ci sia andato con la macchina di servizio… NO MI DISPIACE NON MI TORNA……………..

  35. ale ha detto:

    Per farvi capire meglio quello che voglio dire riprendo alcuni concetti scritti da Antonella Randazzo :”lo squallore di tutto questo però non deve farci dimenticare che quando un personaggio viene messo alla gogna mediatica é perché sta facendo qualcosa non in linea con i suoi padroni.
    In questi giorni, i personaggi politici sembrano essersi trasformati, grazie alle colpe del collega, in cavalieri senza macchia, additando il “reo” e punendolo con espulsione ed ostracismo.
    Qualcuno ha detto che nell’attuale sistema i personaggi che avranno ruoli importanti saranno quelli “ricattabili”, ovvero che nella propria vita (anche privata) hanno comportamenti che la maggior parte dei cittadini giudica negativamente, specie se, come Marrazzo, si vantano di essere cattolici e di credere nei valori della famiglia.”
    E’ inutile che Daniele continui a fare paragoni con i comportamenti del presidente del consiglio o altri politici come lui.questa é disinformazione….la vera realtà  nascosta é un’altra!!!!
    ciao a tutti

  36. freeman ha detto:

    ale, questo blog parla della skifosa politica italiota. per le cose molto più serie, a livello internazionale, ci sono molti altri siti, per fortuna. basta andare su quelli…

  37. Roberto Cova ha detto:

    Salve, vi ringrazio per la solidarietà  a P. Marrazzo. Forse un po’ tutti l’avrebbero definita solo “un’asinata” ma niente di più. E’ una persona onesta e come tale continuerò a considerarlo.
    E’ andato dai frati. Se mai gli diranno “Fratello, ricordati che devi morire”, che si fermi alla prima parola ed é già  abbastanza che ci sia qualcuno che gliela dice. Gli avversari, politici e non, sarebbero disposti a mangiarsi vivo lui e la sua famiglia. Non bisogna dare MAI questa soddisfazione.
    Un saluto. Coraggio.

  38. francesca ha detto:

    @ Marinella
    Volevo solo dire che da tanti anni tante persone sapevano infatti provarono a incastrarlo per lo stesso motivo alla vigilia delle precedenti elezioni, quelle che poi ha vinto. Vuoi dire che la moglie non sapeva nulla? Non credo che oggi possa sentirsi una donna tradita, tant’é che pare gli stia vicino in questo momento.

  39. francesca ha detto:

    da “il fatto quotidiano” di oggi, dichiarazione di Franco Grillini:

    ….prosegue Grillini – ci sono moltissimi politici che vanno con le
    prostitute, o con i transessuali. Lo sanno tutti. Eppure sono
    gli stessi che fanno i moralisti e difendono la famiglia. C’é un
    noto esponente del centrodestra, per esempio, che é stato
    scoperto con un trans in un luogo pubblico; la vicenda é
    conosciuta in tutti gli ambienti del palazzo, ma nessuno la
    racconta. Lo scandalo é che si tratta della stessa persona che
    in questi giorni chiede a gran voce le dimissioni di Marrazzo”.

    Questo forse ci può dare un’idea di quanto sia facile affossare un politico a prescindere dal suo operato oppure salvarlo a seconda delle convenienze.
    Questo dovrebbe scandalizzarci, secondo me.

  40. helena f. ha detto:

    @ ale

    Si, si ale,
    Travaglio é un gatekeeper, il nuovo ordine mondiale, il signoraggio, builderberg, le scie chimiche…
    Alcune di queste cose sono abbastanza vere, o hanno un fondo di verità , alcune… sono supposizioni.
    Ma anche fosse tutto vero, ti auguro una buona lotta contro il Mondo.
    Non si riesce a scardinare un sistema corrotto e mafioso qui da noi, dove la gente ha problemi tangibili di sopravvivenza, figuriamoci se ci si riesce a livello mondiale. Occupiamoci di tutto, certo, ma anche dei “fattucci” di casa nostra.

  41. ale ha detto:

    Per capire il perché la vicenda del governatore del Lazio Marrazzo ha fatto tanto clamore, andatevi a leggere l’articolo di Antonella Randazzo nel suo blog.Questo articolo, come tanti altri di Danile Martinelli, distrae noi lettori dal conoscere il vero volto del potere.E’ come aver visto un servizio di un qualsiasi Tg!!!!
    MI SONO RESO CONTO CHE TU DANIELE, COME TRAVAGLIO, GRILLO, ECC.. SIETE DEI FINTI DISSIDENTI!!!!!SIETE ANCHE VOI PAGATI PER DISTRARRE LE POVERE PERSONE CHE CREDONO IN VOI!!!!E POI DOMANDATE SOLDI PER SOPRAVVIVERE!VERGOGNATEVI111I SOLDI FATTELI DARE DA DI PIETRO…

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.