Un’orgia di feste e festini

orgia-berlusconi-ferrara

I giornali e le televisioni sono in alto mare alla ricerca degli immigrati dispersi. Quando toccano terra sono a Kabul o a Baghdad. I mali italiani possono attendere e sostare in un angolo, a pagina 20. A meno che non si tratti di feste di partito e di inciuci. Come quello del partito democratico. Ospiti d’onore le ministre di Berlusconi a partire dalla Carfagna seguita da Schifani, Matteoli e Tremonti. Sì, il Pd invita le ministre di Berlusconi e La Russa si incazza perché il corruttore non é stato invitato sul palco di Franceschini, D’Alema e Bersani. Colui che accusa Di Pietro di un veltroniano “antiberlusconismo sciocco” assieme ad Edmondo Berselli sull’Espresso, che lo arena nelle “mobilitazioni giustizialiste“. Beppe Grillo capirà  che Bersani ha già  vinto la partita delle primarie del partito derelitto…

Pdl e Pd sanciscono, o se preferite confermano, la loro unione proprio a Genova, con Bossi che fa il pesce in barile e l’Udc di Lorenzo Cesa che flirta con Clemente Mastella, l’europarlamentare rinviato a giudizio che vede di buon occhio la candidatura dell’imputato Antonio Bassolino alla carica di sindaco di Napoli (sarebbe il suo terzo mandato). Non a caso anche l’Udeur si prepara alla festa di Telese Terme. Fra gli invitati c’é pure Filippo Facci, sguattero a libro paga del corruttore per definire Di Pietro squallido.

Nell’orgia dei festini di partito l’avvocato ministro dell’ingiustizia ombra Niccolò Ghedini querela Antonio Di Pietro perché nel suo blog scrive che Berlusconi sputa nel piatto in cui mangia. Quello della mafia sua alleata che lo vota incontrastata in Sicilia dal ’94 e premia i suoi condannati a Camera e Senato. Come Marcello Dell’Utri. Ergo: la procura dovrà  indagare ancora su Berlusconi e i suoi rapporti con la mafia per stabilire se ciò che scrive Di Pietro é vero o no. Ecco perché il leader Idv si augura che la querela non si limiti a un patetico annuncio.

Nell’orgia dei festini di partito Carlo Giovanardi vomita idiozie su Beppe Grillo, reo di incoraggiare il consumo di spinelli dal suo blog, chiedendo alla procura di avviare indagini. Ergo: il magistrato, ammesso ci sarà , dovrà  indagare i dettagli della legge Fini-Giovanardi prima di sentenziare il falso, ossia che Beppe incita all’uso delle droghe.

Nell’orgia dei festini di partito Vittorio Sgarbi annuncia di denunciare Beppe Grillo per istigazione a delinquere. Il comico sarebbe colpevole di aver incorporato nel suo blog un video in cui il diffamatore di giudici a mezzo televisivo insulta un giovane che lo disapprova durante un comizio in piazza, a Salemi, dove Sgarbi é sindaco. Da quando riceve per posta teste mozzate di maiale, il truffatore dello Stato ha preteso la scorta pagata da noi. Esattamente come Emilio Fede e il cardinale Bagnasco. Clementina Forleo, al contrario, la scorta se la sogna.

Nell’orgia dei festini di partito si parla di elezioni regionali del 2010 e di alleanze. Mastella e Casini sono le escort bisex di tutte le coalizioni. Disponibili e promiscue in funzione delle logiche di potere, distanti dagli interessi della collettività  chiamata ad esprimersi alle urne. Attive o passive, a destra o a sinistra per loro l’importante é montare in poltrona.

In quest’orgia volgare Antonio Di Pietro e Beppe Grillo sono “uomini soli”. Colpevoli di esistere. Nemmeno chiedere una dedica ai Pooh che stanno finendo la loro ultima tournee potrebbe salvarli. Soli fra i talebani del potere italiano, che a differenza di quelli afghani che tagliano le dita a chi si reca a votare, tagliano i ponti delle trattative per non opporsi al corruttore. Tagliano i ponti con le migliaia di italiani che si preparano ad un settembre da cassintegrati o da disoccupati. Tagliano i ponti con i nuovi sfrattati che non riescono più a pagare il mutuo. Tagliano i ponti con la realtà  di tanti nuovi elettori informati in rete incazzati.

In settembre l’Italia dei valori, a Vasto non farà  una festa. Farà  un congresso con molti ospiti sul palco per parlare dei temi caldi agli italiani, che i talebani del potere non trattano. A differenza dei festini orgiastici degli altri partiti, a Vasto i cittadini connessi in rete potranno interagire con gli ospiti sul palco per porre domande. Io sarò fra i moderatori degli incontri. Prometto che, tempo permettendo, non censurerò nessuno. Spargiamo voce.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

25 Commenti a “Un’orgia di feste e festini”

  1. helena f. ha detto:

    @ Marco B.
    E’ vero che “Il fatto” esisterà  perché NOI lo finanziamo.
    Ma se lo finanziamo é perché riponiamo grande fiducia nei suoi giornalisti.
    E se crediamo in questi giornalisti (Padellaro, Travaglio, Beha ecc…) dovremmo continuare ad averne fiducia.
    Se hanno deciso che Telese farà  parte del gruppo evidentemente ci sarà  un motivo, nonostante abbia lavorato 10 anni per un giornale di Berlusconi.
    Anche Travaglio lavorò “per Berlusconi”.
    Insomma, aspettiamo e vediamo come si comporterà  Telese no?
    E poi giudicheremo ed eventualmente protesteremo.

  2. Marco B. ha detto:

    O.T. ma forse neanche troppo

    da alcuni giorni impazza il totogiornalista per la redazione del Il Fatto di Padellaro-Travaglio-Beha-Gomez-Colombo .. e (purtroppo)Telese recentemente reclutato e presentato sul blog del giornale dai suoi stimati colleghi. Premesso che NON ho niente di personale contro Telese, da potenziale lettore e blogger mi sento tradito da questa scelta del CDA del giornale presto in uscita. Sui vari post susseguitisi nei giorni scorsi si sono fatti nomi e cognomi di giornalisti e bloggers che a giudizio di molti meriterebbero ben più di Telese di poter lavorare con il Fatto. Io ho espresso la mia e la riporto anche qui(sperando di far cosa gradita a Daniele che invece mi evita come la peste .. ;-P!).

    “ho mandato alla redazione del Il Fatto una richiesta di far votare(in rete)in maniera democratica se Telese meriti o meno la possibilità  di collaborare al nuovo giornale. Con l’occasione ho segnalato una lista contenente una decina di nomi di giornalisti freelance(anche volti noti che hanno preferito lasciare le redazioni di giornali e TV, locali e nazionali, piuttosto che asservirsi all’informazione di regime dettata dalla linea politica dell’editore/direttore)e di bloggers alla paolo papillo(che merita di sicuro più di Telese di fare informazione su Il Fatto). Con questo NON mi prefiggo di certo una risposta né un cambio di rotta imponendo la linea del giornale on line da parte di Padellaro&Co. sulla decisione(a mio modo di vedere sbagliata)di imbarcare gente del calibro di Telese, ma soltanto la possibilità  da parte dei cittadini(e lettori)di esprimere ancora una volta ed in maniera democratica la loro opinione(pro e contro)su chi é meritevole o meno di credibilità â€¦ e forse i vari componenti del CDA de Il Fatto farebbero BENE a tenere in dovuta considerazione gli umori che il caso Telese ha sollevato nei loro potenziali lettori oltremodo presi in giro da personaggi del calibro di Telese. Fate vobis ..”

    se volete partecipare il sito é sempre quello:

    http://antefatto.ilcannocchiale.it/

    http://www.voglioscendere.ilcannocchiale.it/

    PS x Daniele:invece di perdere tempo con “chec’azzecca” e il SUO partito AZIENDA(facendo da moderatore al loro prox congresso di Vasto)perché non bussi e ti fai sentire a Il Fatto, gli presenti qualche TUO lavoro(degno di essere chiamato giornalismo d’inchiesta)e ti fai assegnare il posto del quaqquaraqua recentemente arruolato, pennivendolo rifondarolo sul libro paga del NANO PIDUISTA e corruttore meglio noto come il salsicciotto dell’informazione?!
    Avresti l’appoggio di migliaia di bloggers in rete e la giusta “promozione”(chiedi a Paolo Papillo se lui non si spenderebbe per te)oltre la gratitudine e la meritata visibilità  che meriti!! Cos’é hai paura di scrivere, filmare e fare domande per il “grande pubblico” o sei diventato anche TU un VIP che non si smuove senza l’avvocato e il procuratore dietro … dai Daniele che c’é fermento di SEDIE nell’editoria italiota … carpe diem!!

  3. freeman ha detto:

    il vero problema di questo paese infame é proprio il popolo italiota…
    un popolo serio non avrebbe certo questo maledetto regime di merda…

  4. Claudio M. ha detto:

    @ Poldo

    ti prego… non parlarmi di F.Corona!
    Ho visto per strada dei manifesti… adesso non ricordo e non voglio ricordare cosa pubblicizzassero, di cosa é testimonial uno così!!!!
    Grandi cialtroni anche questi “creativi”, un tempo non troppo lontano un TESTIMONIAL era appunto testimone, ci metteva la sua faccia rispettabile, conquistata con fatica, che fosse un grande attore, un grande sportivo etc…
    Adesso abbiamo come testimonial questo losco individuo. Oppure un motociclista evasore fiscale, Andreotti e la Marini… e così via…
    Che cosa dovrebbero garantire con la loro “rispettabilità “?
    Che bell’esempio da dare a ragazzi e adulti: fai il furbo e non solo diventi famoso e cercato dalle donne, ma fai pure il testimonial dei prodotti… che vuoi di più dalla vita?

    Di chi é la colpa di tutto questo?
    Che sforzo inutile é cercare di dare una educazione ai nostri figli quando poi finiranno per immedesimarsi in questi individui?

    Sempre più schifo e nausea…

  5. @Marco B.

    grazie ancora. Ma ogni promessa é debito. E quindi ti aspettiamo sul nostro sito.

    Cia’

    I bamboccioni (sempre) alla riscossa

  6. POLDO ha detto:

    @ Claudio M

    Ma in tutta onestà , un popolo che acclama ed inneggia a simbolo di irriverenza un individuo come Fabrizio Corona che in tutta onestà  non darai in pasto neanche a dei maiali, perché sicuramente gli disturberebbe la digestione, può avere una CULTURA di alto profilo?

    Si ruba in chiesa di nascosto, ci si preoccupa che nessuno lo sappia e si prega che il divino non ti punisca. Questa é la mentalità . Siamo in pochi a fare dell’educazione e della cultura personale e sociale un baluardo ed un fondamentale per rendere un Paese grande.

    Stiamo un Paese che a stento mantiene il livello di altri Paesi Europei e che sempre più invece si trova in preoccupanti processi di involuzione. Anni fa essere italiano era anche motivo di orgoglio, oggi quell’orgolgio si é preoccupantemete ossidato!

  7. Claudio M. ha detto:

    @ Poldo.

    hai perfettamente ragione in TUTTO!

    Pensa che ancora sento gente a me vicina, anche familiari, dire che “quello a casa sua non può fare ciò che vuole? Se se ne vuole andare a p…. non saranno affari suoi?”

    Affari suoi? Casa SUA????

    Quanta ignoranza c’é in giro, e sono i più agguerriti!
    Non gli fai cambiare idea nemmeno con i fatti, con le buone e con le cattive… niente, morirebbero per il loro RE!

    Come quando guardiamo in TV i matrimoni suontuosi delle “ultime” monarchie, ci commuoviamo per loro, piangiamo se hanno delle “difficoltà “… poverelli!

    Tutto ciò mi da la nausea.

    Il problema fondamentale é la CULTURA… quella che viene sistematicamente affossata perché si sa bene che il riscatto di un popolo passa attraverso l’istruzione, la conoscenza e la cultura e la dignità  nel lavoro!

  8. Alain ha detto:

    Bella li Daniele, la foto/il fotò é fantastica/o . Spero non ti rompano le balle..heheh
    Seguirò molto volentieri questa manifestazione sperando che serva a qualcosa. Dopo quello che leggo e vedo “vedi gli ultimi giochi che impazzano per la rete dalla lega” non spero molto in un miglioramento anzi, io sono convinto che a breve saremo tutti nella cacca più profonda.

    Ciao Dani

  9. Alessandro ha detto:

    questa canzone é adatta per la nostra situazione politico-sociale, enjoy it!

    http://www.youtube.com/watch?v=1bAp9TlCQvo

  10. Mariano ha detto:

    Caro Daniele,
    condivido quello che scrivi, ma nemmeno IDV mi convince.
    Mi sono approcciato a loro, ma mi hanno dato la netta impressione del solito partito fatto di feudi e di “poltroncine”, vogliono nuovi adepti, ma possibilmente non molto svegli intelligenti… per non far ombra agli attuali capetti… predicano come tanti l’apertura alla società  civile, all’associazionismo e poi non lo praticano.
    L’attuale statuto non é un bell’esempio di democrazia.
    La defenestrazione del giornalista Carlo Vulpio non é un bell’esempio di democrazia… Di Pietro si scandalizza perhé il Pd non ha accettato Grillo… Di Pietro non faccia il furbo… proprio nel suo partito non può entrare chiunque, come da Statuto… nello stemma c’é ancora il suo nome, ma non ne avevano annunciata la camcellazione? Dov’é andata a finire tale proposta? Per quanto attiene a Grillo nessuno si é accorto che ha perso almeno il 70% del suo “appeal” inziale? Anch’io ho fondato un meet up, ma dopo aver partecipato ai V day con entusiasmo, ho chiuso tutto.. la partecipazione ai meet up della gente é scesa dell’80%.
    L’ultimo v day é stato una bufala gigantesca, si sapeva in partenza che già  la data fissata da Grillo era sbagliata, per legge, centinaia di persone hanno lavorato per niente.
    anche Grillo ha le sue “bufale”.. Fa credere che con le sue liste civiche ” cambierà  il mondo”, ma per favore!!

  11. freeman ha detto:

    >E’ si, siamo proprio un Paese di poveri stronzi governato da stronzi che però non sono poveri.
    i poveri stronzi italioti hanno il regime di merda che si meritano…
    e chi va via da questo paese di merda ha le sue ottime ragioni…

  12. POLDO ha detto:

    In teoria, ma solo in teoria, in ogni ambito altamente professionale e quì mi sveno perché ci butto dentro anche la politica, la parola d’ordine sarebbe COERENZA.

    E’ vero in molti già  lo sanno ma come si dice “repetita iuvant”, qundi é bene sempre far notare che il ruolo di un parlamentare corrisponde a quello di un alto diriginte di una società . Un alto dirigente che in una normale società  privata verrebbe preso poderosamente a calci nel culo e messo in mezzo ad una strada se operasse allo stesso modo in cui operano, per nostra grande fortuna, i nostri politici nella “cosa pubblico”.

    La cosa che lascia perplessi é appunto la completa mancanza di coerenza da parte di questa specie che sembra, purtroppo per noi, non trovare estinzione ovvero il parlamentare italiano.

    Ascoltarli equivale in pratica a sentire pacciani che parla di amore verso il prossimo, Hannibal Lecter che parla di vegetariano, Totò Riina ad un’assembela del CSM.

    Siamo arrivati all’invidiabile punto che le cazzate surclassano di gran lunga la realtà  a tal punto che con difficoltà  si riesce a discernere la realtà  dalla cazzata e non viceversa.

    Con molta probabilità  sono queste le basi che insegnano nei laboratori di comunicazione del gruppo mediaset, “dite quante più cazzate potete in modo da frastornare il più possibile le persone ed indurle a credere che le cazzate che dite sono verità “. E’ così che l’italiano assume morfologia e senso interpretativo libero nelle parole con ogni parola che ha un significato diverso in base a chi la dice e non in relazione al vocabolario italiano universalmente riconosciuto.

    Nel Sex Gate americano di Clinton, lui c’ha rimesso la faccia e la carriera, noi sul possibile sex gate all’italiana su un presunto pompino della novella ministra per le pari opportunità  a faccia da maiale ci scherziamo su, facciamo spallucce, abbiamo anche un pizzico di invidia ed é tutto normale, per poi incazzarci come bestie inferocite quando si legge di qualche episodio di violenza sulle donne! E’ già , la coerenza, quaesta sconosciuta.

    La verita é che noi siamo un Paese di poveri stronzi, più ingnoranti e bifolchi dei seguaci della Lega Nord che gode di indiretto influsso benefico nel vedere che un uomo di potere fa le stesse tue cazzate immedesimandosi in decine di italiani con l’aggravante che lui é presidente del consiglio, prende stipendi da capogirom, che le sue cazzate impattano su 60 milioni di italiani o giù di li e che dovrebbe essere un esempio di vita integerrima e non tutto il contrario.

    La conferma che siamo un paese di poveri stronzi ce lo da anche il responso di Agosto sulle auto Blu in Italia, arrivato alla (non)invidiabile cifra di circa 650.000 unità . Vi farà  piacere sapere che A livello mondiale, dunque, l’Italia é il primo Paese per utilizzo di auto blu, mentre negli Usa sono 72mila, Francia, con 63mila, Regno Unito con 56.000, la Germania con 55.000 e via discorrendo. Quindi a conti fatti in Italia abbiamo auto Blu pari alla somma di quelle dell’America e dell’Europa messe insieme. Poi però sentiamo i nostri politici farci la morale e parlarci di sprechi!

    E’ si, siamo proprio un Paese di poveri stronzi governato da stronzi che però non sono poveri.

  13. Antonio Caprari ha detto:

    Cari lettori del blog di Daniele vi chiedo di appoggiare una mia semplice e personale iniziativa. Mi piacerebbe avere MArtinelli,Piero Ricca,Antonino Monteleone e Claudio Messora (Byoblu) come collaboratori de Il fatto.In particolar modo Daniele E Piero Ricca mi piacerebbe averli assiduamente a Roma con le loro interviste d’ assalto davanti camera e senato;se potessero essere impiegati come inviati speciali nelle conferenze stampa ufficiali sarebbe cosa ancora piu’ gradita.
    Questo il gruppo su facebbok :
    http://www.facebook.com/group.php?gid=125112049520
    Iscrivetevi per dare peso all’ inziativa sopratutto se siete abbonati a Il fatto.

  14. Adriana Castelli ha detto:

    La prego, con la professionalità  che la contraddistingue, si occupi della Berghem Fest in corso ad Alzano Lombardo, ventesima festa della lega dal 20 al 30 agosto. Non può passare sotto silenzio la conquista del nostro territorio da parte di una subcultura disumana e disumanizzante.
    Grazie.

  15. TOMMY ha detto:

    HO MOLTE PRIMAVERE SULLE SPALLE E BASTA DIRVI CHE HO UNA FIGLIA DI 40 ANNI CHE VIVE IN CANADA CON IL MARITO… MEDICI RICERCATORI…CI ABITA ORMAI DA DIECI ANNI E LO SCHIFO CHE PROVA PER QUELLO CHE SUCCEDE NEL NOSTRO PAESE A VOLTE LA COSTRINGE A NON DICHIARARSI …E’ STANCA ( LO SIAMO TUTTI) COME IL MARITO DI VEDERE VELINE,BUONI A NULLA, FOTOGRAFI RICATTATORI,GRANDI FRATELLI, AMICI , POLITICI LECCA LECCA,MENTRE LORO CERCANO DI EMERGERE CON LO STUDIO IL LAVORO E L’ABNEGAZIONE.L’AVERE IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COSI’ CHIACCHIERATO … E’ IL MASSIMO ! LI’ NON SUCCEDEREBBE… M A I!

  16. Jenny ha detto:

    Ma che bella foto, roba per stomaci forti! Corro a prendere un anti-emetico!

  17. IlCasalotto ha detto:

    Il video di Sgarbi non é stato girato a Salemi ma a Rosolini.

  18. gianni ha detto:

    la querela di ghedini é arrivata quando il corriere ha publicato le esternazioni, non quando le ha pubblicate Di Pietro sul suo blog, cioé almeno un giorno prima. Come la criminalità  organizzata, il problema é quando lo vengono a sapere in tanti. querela che dovrebbe presupporre l’indignazione dell’accusato, ma é il solito spettacolo teatrale per dimostrare che gli accusati hanno la coscienza pulita, mentre l’accusatore é un diffamatore bugiardo.

  19. Marco B. ha detto:

    @bamboccioniallariscossa

    siete FANTASTICI … l’avevo detto che l’origine della foto(montaggio)era quella … fin troppo facile!! Adesso che vi ho conosciuto avete un blogger in più(rompicoglioni e petulante … chiedere a Daniele per conferma) … già  mi sento un bamboccione alla riscossa!! Tac, fatto!! Siete nei miei preferiti sotto la voce “comici e bloggers liberi” ..

  20. Ahem,

    veramente i creatori della vignetta saremmo noi, cioé gli autori del blog “bamboccioni alla riscossa”.

    Qui c’é il link al post (di un anno e rotto fa) in cui la pubblicammo per la prima volta:

    http://bamboccioni-alla-riscossa.org/?p=133

    E qui il link all’immagine caricata sul nostro album su Flickr:

    http://www.flickr.com/photos/24584646@N05/2358252845/in/set-72157604131530365/

    Se Daniele – che sicuramente non lo sapeva – mettesse, cortesemente, uno di questi due link all’immagine; oppure ricaricasse l’immagine con il suo marchio di fabrica (l’originale ha un logo col nostro nome); oppure ancora ci segnalasse come autori (anche perché l’immagine é protetta da licenza creative commons), ci farebbe cosa gradita. Anche perché é costata fatica (e anche un po’ di raccapriccio…).

    Grazie in anticipo. E grazie anche ai lettori di Daniele per i commenti.

    P.S. Per la cronaca l’immagine era ispirata a una battuta di Daniele Luttazzi, ai tempi del suo allontanamento da “La 7” (come può verificare chiunque legga il post linkato qui sopra).

  21. Marco B. ha detto:

    Daniele,

    la foto(fotomontaggio)che accompagna il post é tratta dal pensiero(positivo)di Daniele Luttazzi alla domanda:”lei Luttazzi come fà  a sopportare tutto questo?”. Perché sembra proprio tratto da lì … Ah Ah Ah AH!!

    http://www.youtube.com/watch?v=COAjeXQvMMY

    per tutto il resto(congresso IdV e Di Pietro)staremo a vedere quanto vai dicendo(PROPAGANDA o INFORMAZIONE?)di buono sul partito dell’ex PM. Sarà  anche come dici(TU ci sei dentro più di me)ma mi risulta che anche nel partito di ADP ci siano un bel pò di coptati, riciclati, massoni, famigli e smignottamenti vari e che NON sempre le alleanze locali siano TANTO più pulite. Diciamo che al momento riconosciamo a Di Pietro di aver lasciato spazio a candidati AUTONOMI(Sonia Alfano e Luigi De Magistris – proposti dalla rete e dai Meetup di Grillo)degni di rappresentare le persone per bene che ancora ci sono in Italia. Ma da qui a dire che IdV e ADP siano il meglio … aspetterei un momentino a sbilanciarmi(nonostante lo skifo del resto della CASTA dei politici e dei partiti in Italia). NON sò te ma IO valuterei con un pò più di DISTACCO e dopo i FATTI …

    PS:sempre qui in attesa che trovi 5 minuti per rispondermi per quella cosa che da tempo vorrei sottoporti … saluti
    e grazie per il tuo lavoro.

  22. LUCA ha detto:

    @ Noel: quale fotomontaggio?
    😉

  23. Andrea X ha detto:

    Uso una connessione a 56k, non ho altre possibilità , quindi prima la pagina carica il testo poi la foto… dopo aver letto il tuo post salgo per vedere la foto e quasi mi prende un colpo!!! NON HO MAI RISO COSI’ TANTO!!!!

  24. caterina ha detto:

    Bellissimo, grandissimo post, Daniele. E splendida notizia, che sarai moderatore a Vasto. La squadra c’é, ed é di grande valore, e infatti la “informazione” di regime non le dà  il minimo spazio.

    Per chi vuole, la mail di Fassino é p.fassino@partitodemocratico.it

    Io la mia gliel’ho detta:

    “Onorevole Fassino,

    sono un’ex-elettrice del PD, sbalordita ogni giorno da quello che vedo succedere in questo partito.

    In questi ultimi 15 anni avete consentito a Berlusconi di candidarsi, vi siete seduti con lui alla Bicamerale, avete mantenuto la promessa di non toccargli le sue televisioni, non avete colto una sola delle molteplici occasioni di lasciarlo affogare negli scandali che lui stesso ha creato.
    E adesso Bersani strilla contro Di Pietro e lei non esclude alleanze col PDL alle prossime regionali.

    Evidentemente non avete ancora capito, dopo tutti questi anni e in questo scempio sempre maggiore delle regole e degli strumenti democratici, qual é il vostro avversario, ma per fortuna buona parte del vostro ex-elettorato riesce a fare di meglio.

    Credo che vi estinguerete, ma vi resterà  pur sempre la soddisfazione di aver contribuito in maniera sostanziale al degrado dell’Italia.

    Distinti saluti.
    firma”

  25. Noel ha detto:

    Daniele non é che querelano pure te per il fotomontaggio che hai pubblicato?
    Il PD ormai si é suicidato, meglio così. Aspettiamo il Movimento di Liberazione Nazionale e speriamo bene

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.