Gli italiani che non stanno col puttaniere eversore

Silvio Berlusconi, l’indefesso puttaniere improcessabile, corruttore, evasore fiscale prescritto e autoassolto, sta pensando quali volgarità  sputare nei microfoni di Raiset durante il G8. Mentre la stampa estera é in uscita con nuove immagini del bordello Certosa, una nota di Palazzo Chigi parla di bugie e stampa morbosa. Se le giudicano così prima di averle viste vuol dire che sono immagini scomode!

A conferma che di morboso, qui, c’é l’avversione alla verità  da parte dei giornalai lacché stile minchiolini, la stampa estera si comporta normalmente come fa con tutti i politici perché di ammorbato, qui c’é solo la coscienza degli italiani, talmente sedata da accettare passivamente che tutto questo scandalo sia una vicenda di scarso interesse. Ma non lo é. Anzi, in un paese normale un premier corruttore e puttaniere sarebbe già  “alla baggina” da tempo.

Mafia, puttane, orge, bugie, calunnie. Sono i volgari ingredienti che compongono il quadretto del presidente del consiglio dei ministri italiano.
Infatti gli italiani non sono con lui.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

22 Commenti a “Gli italiani che non stanno col puttaniere eversore”

  1. Antonio ha detto:

    L’Italia é per eccellenza un Paese bigotto e retrogrado, che non vede di buon occhio le “novità â€ e che cerca di farvi conquistare ogni cosa solo dopo avervi fatto sputare sangue per niente.
    Il “popolo bue“, ossia erbivoro stupido ma forzuto, e così tanto bambacione perché é stupido, bigotto o ignorante? Oppure tutte tre le cose?
    Visto quello che accade in Italia e nel mondo la domanda é giusto farsela, anche se dare una risposta non é
    facile:

    Socrate diceva che la massa é ignorante ed in quanto tale non possiede i mezzi per percepire dove stia il bene ed il male facendo quindi del male senza la piena consapevolezza di farlo.
    Eraclito diceva che il popolo é stupido e quindi senza la possibilità  di capire la differenza intrinseca tra bene e male.

    Credo sinceramente che il bigottismo a cui si assiste oggi sia un insieme, una terribile miscela (peggio della nitroglicerina e del C4 messi assieme) di stupidità  â€œpatologica”, ignoranza indotta e pigrizia.

  2. sofista ha detto:

    @ DIOGENE
    DIOGENE é una società  per la Selezione del Personale per interessi esclusivamente goderecci di villa Certosa. Fornisce la necessaria consulenza allo scopo di selezionare e pagare il personale sulla base delle esigenze richieste “dall’utilizzatore finale”, con una forte attenzione alla rapida smentita della smentita.
    Ma va la,ma va la.

  3. helena f. ha detto:

    Mi riallaccio al mio commento di poco fa, dopo aver visto il Passaparola di Travaglio di oggi.
    Ci si può fidare di un Presidente del Consiglio, visti i suoi trascorsi, potenzialmente ricattabile da tutti, anche dalla MAFIA?

    Ai fans del PDL (popolo dei lobotomizzati):
    ma le domande che Travaglio si pone su quella lettera, scritta dai corleonesi, indirizzata all’ ONOREVOLE (così c’é scritto) Berlusconi, e trasmessa a lui tramite catena di S. Antonio, tra cui Dell’Utri, non vi mettono in moto il cervellino neanche un pochino?

  4. L'Eternauta ha detto:

    Caro Alberto avevo messo anche gli stupidi tra loro,perché chi sta aprendo gli occhi soltanto ora sono solo gli stupidi,chi non lo é lo conosce da sempre il caimano…….
    Ti faccio presente che la maggior parte di questi sono i nipoti dei federali divenuti antifascisti il giorno di piazzale loreto….
    Voltagabbana é esatto,fidati.

  5. Alberto M ha detto:

    L’Eternauta: magari non sono voltagabbana, ma persone che stanno aprendo gli occhi soltanto ora. In questo caso, ben vengano e speriamo aumentino. Penso che bisognerebbe puntare proprio su questi. Sono proprio i ‘traditi’ ad avere maggiore voglia di vendetta e riscatto…

    @helena: hai perfettamente ragione. Il problema é che il ‘nostro’ Caligola ne ha fatte e ne fa talmente tante che c’é solo l’imbarazzo della scelta… Dei suoi vizi, sinceramente, mi frega poco. Se però quei vizi riducono la credibilità  internazionale, e nessuno investe da noi, il discorso cambia. Così se il presidente del consiglio diventa ricattabile, ci perdiamo tutti. Penso sia un discorso più sui termini che sui contenuti, perché su questi ultimi non si discute proprio…

  6. Marco da Napoli ha detto:

    LETTERA DI RIINA AL NANO L’INTERVENTO DI TRAVAGLIO

    LETTERA DI RIINA AL NANO L’INTERVENTO DI TRAVAGLIO

  7. L'Eternauta ha detto:

    Grazie Daniele per il tuo lavoro ed il tuo impegno,ma é molto triste constatare che la maggior parte di quelli che ADESSO urlano “buffone” e lo fischiano sono GLI STESSI che FINO A POCO TEMPO fa lo hanno VOTATO……….
    A me fanno schifo i miei connazionali,perlopiù sono ignoranti,presuntuosi,opportunisti,stupidi VOLTAGABBANA.
    Credo sia favorevole qualche altro anno di governo del CAIMANO,dimodoché la maggior parte di CIALTRONI italici fosse la volta buona che crepano di fame e ce li togliamo DEFINITIVAMENTE dalle palle.
    Certo anche molti innocenti saranno vittime,ma é nel naturale senso delle cose che estirpando gramigne qualche bionda spiga vada perduta………………………
    Non definirmi cinico,realista,semplicemente REALISTA sono.

  8. POLDO ha detto:

    @ diogene

    Diogene bello, lascia stare! Già  il nome che porti con le idee che hai non ha nulla di filosofico ma molto di lobotomizzato.

    Guarda non basta l’ elenco telefonico di Roma che é bello corposo per raccogliere tutte le stronzate e gli abusi fatti dal TUO presidente.

    In quanto al vero senso di democrazia ti consiglio di leggere bene il significato su più vocabolari perché probabilmente l’adorazione verso don Silvio da Arcore non te la fa cogliere o ancora peggio é quella del dizionario Berlusconi-Italiano/Italiano-Berlusconi.

  9. helena f. ha detto:

    Sono daccordo che ci sono cose ben più importanti dello scandalo delle escort, ma anche questo, che appare il meno grave, non é da sottovalutare. E non (solo) per moralismo.
    Di fatto un capo di governo non può fare quel che cavolo gli pare e tantomeno nei Palazzi pubblici. Palazzo Grazioli non é suo. Se ama tanto fare il dongiovanni da strapazzo lo faccia da libero cittadino. Un uomo di governo non se lo può permettere. In tutto il mondo civile per cose ben più lievi vari politici sono stati costretti a dimettersi.
    Ma non é neanche questo il punto.
    Come hanno ben scritto sul loro blog sia Travaglio che Corrias la faccenda é molto più grave di quel che sembra. Visto che queste donne filmano e registrano, e visto che ne entrano a frotte… non si sa mai che qualcuna potrebbe ricattarlo con la complicità  di qualche “potere” nazionale o internazionale, chiedendo in cambio qualche bel favore e senza che noi si sappia nulla?
    E’ già  successo in passato (Passaparola di Travaglio del 22/06 e post di Corrias del 23/06)
    Un premier ricattabile é un grande pericolo per il Paese.
    Quale affidabilità , quale credibilità  può avere?
    Non é gossip questo, ma qualcosa di molto più serio, visto anche tutto quel che c’é dietro a quel Tarantini… non é solo un problema di escort. C’é sempre la solita corruzione, scambi di favori ecc… Non mi sembrano cose tanto lievi queste, anche se oramai in questo Paese tutto é normale e lecito.

    Che “piccola” la gente comne Diogene, e tanti ce ne sono, che non vedono, e prendono solo la parte del Berlusconi casanova. Noi saremmo invidiosi? Ahahahahahah, Questa é troppo bella. Che assurdità , che cosa ridicola. Ma questa gente é proprio deficiente !!!
    Se penso che la metà  degli italiani la pensa così, mi viene la pelle d’oca. D’altronde, nonostante “carta canta” lo difendono anche sul resto, su tutto quello che ha combinato, combina e continuerà  a combinare, facendosi sempre e solo gli affaracci suoi. Per non parlare degli alleati che ha al Governo (Lega) che lo ricattano e come dice Roberto G. emanano leggi razziali peggio che in epoca fascista.
    Ma che schifo di Paese…

    @ Daniele Martinelli: ci vediamo domani a Montecitorio.

  10. Andrea Poulain ha detto:

    il problema é che in Italia tutto é immobile..o meglio accade di tutto ma non ci sono conseguenze quando governa lui..

  11. sofista ha detto:

    CARO DANIELE NOTO CON PIACERE CHE ANCHE TU COME FACCIO IO DA SEMPRE CHIAMI PER NOMEIL LACCHE’DI TURNO NONCHE DIRETTORE DEL TG1″MINCHIOLINI” AMICHISSIMO DI AN ALTRO SPECIALISTA DEL SETTORE UN CERTO “PELOSO(LA7)IL CENSORE DI D.LUTTAZZI,PER CHI NON AVESSE CAPITO” E PROPABILMENTE ANCHE DI CROZZA.
    SALUTI E COMPLIMENTI.

  12. freeman ha detto:

    La base di Vicenza va chiusa, non raddoppiata. I cittadini che protestavano sono stati manganellati. Padroni a casa nostra e le bombe a stelle e a strisce a casa loro. La Lega di poltrona e di governo con Maroni ministro degli Interni a cui risponde la Polizia conosce solo un dialogo, quello del manganello. Ha imparato presto la lezione dai suoi alleati. (beppe grillo)
    forse hanno fatto le prove per il g8… e il regime di merda continua…

  13. diogene liberi ha detto:

    @ diogene

    Io una proposta concreta ce l’avrei: andatevene su un atollo caraibico, con il carico di magnaccia, zoccole e SUV e se vi servono soldi telefonate: saremo ben lieti di passarveli pur di non vedervi tornare mai più. Non c’é bisogno che vi inventiate giochini per evadere le tasse e fottere il prossimo, esaltandovi per la vostra ‘intelligenza’. Siamo disposti a mantenervi a nostre spese, infondo é quello che già  facciamo, putride sanguisughe che non siete altro.

    Vai Daniele, continua così!

  14. fabrizio ha detto:

    modificherei la frase di ROBERTOG. in….al peggio non c’é mai fine…
    E’ proprio vero che certe volte la storia é destinata a ripetersi, ma per colpa nostra che riscaschiamo negli stessi errori, e solo quando ci risbattiamo il muso contro reimpariamo
    …speriamo bene stavolta

  15. Giovanna ha detto:

    Mi deprime solo il fatto che questo regime di nani e sottonani tema di più un gruppo di squillo deluse che non i tanti cittadini onesti che non si sono mai identificati con il troiame politico e “culturale” del nano-ridens. Tuttavia se questo é l’unico sistema per salvare la democrazia di questo paese, ben vengano anche le squillo!

  16. Roberto G. ha detto:

    Vicenza 4 luglio 2009

    La cronaca drammatica di una giornata di lotta tra una popolazione che non si arrende ed un regime fascista che sa usare solo il linguaggio della violenza

    http://www.nodalmolin.it/spip.php?article389

  17. diogene ha detto:

    io sto con lui: puttaniere? siete solo invidiosi, eppoi , di tutte queste zoccole, una cge abbia confessato di avergliela data? erano tutte lì solo per sculettare?
    evasore? io penso all’evasione legalizzata delle coop rosse
    siete dei buffoni: proponete idee e leggi, invece di gettare discredito sulla persona voluta dagli italiani ( democrazia? maggioranza? elezioni? avete presente?)
    appunto: preoccupatevi delle elezione e non delle erezioni, o siete deboli da entrambi i punti di vista?

  18. Alberto M ha detto:

    Aggiungo una considerazione: si corre il rischio che questi attacchi risultino addirittura “funzionali” a Caligola. I più stolti potrebbero pensare: “lo attaccano sulla moralità , sulle feste, sulle escort, ma sui suoi risultati non sanno dire nulla”. Al quadro basta aggiungere le bugie e le censure di governo, e il gioco é fatto. Paradossalmente Caligola potrebbe passare per vittima!

    Tradotto: non perdiamo di vista le cose assai più gravi commesse da Caligola, quelle da cui dipende realmente il nostro futuro…

  19. Stéphane ha detto:

    Purtroppo sto notando sempre più che gli italiani sono semplicemente disinteressati a quel che succede nel loro paese e questo penoso regime ci sguazza in questa indifferenza e omertà . Ci sono giorni in cui la voglia di combattere per chi se ne frega altamente vacilla…
    Ma in quei momenti bisogna ricordarsi che stiamo crescendo, che ogni giorno qualcuno esce dal torpore grazie a persone come te che con costanza e passione ci raccontano il marcio italiano.
    Grazie Daniele!

    http://www.grilliurbinati.org/2009/07/sessantasei/

  20. Roberto G. ha detto:

    Concordo con Alberto c’é di molto peggio.

    L’orrore di questo sedicente “decreto sicurezza”, ad esempio, é tale da far impallidire persino le leggi razziali del ’38. Lì almeno le donne ebree potevano tenersi i propri figli.

  21. Alberto M ha detto:

    Mi auguro piuttosto che i media stranieri riescano ad evidenziare tutte le continue e gravi mancanze di questo governo, in tema di diritti e di riforme tanto per cominciare. Poi ovviamente ci sarebbe da parlare dei terremotati, degli impegni presi in uno scorso G8 sul tema della povertà , etc. Non vorrei passare come un fan del ‘benaltrismo’, ma di tutte le mancanze e di tutti i crimini, forse questa delle escort é ‘il male minore’…

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.