Condannato Paolo Berlusconi

Il Golf Club costruito a Tolcinasco da Paolo Berlusconi e dalla «Società  Europea Golf» non ha deturpato l’ambiente, ma lo ha radicalmente cambiato. Perciò la decima sezione del Tribunale civile di Milano ha condannato Paolo Berlusconi e la società  SEG a risarcire 4 milioni e mezzo di euro al Comune di Pieve Emanuele, più 150mila di spese legali.

Modellato a cavallo degli anni ’80 e ’90 con un miliardo e 300 milioni di lire di tangenti agli allora amministratori locali di Psi e Pci nel Comune di Pieve Emanuele, Berlusconi e Seg ricavarono 207 abitazioni con annessi boxes per 14mila metri quadrati di superficie lorda, castello ristrutturato, Club House, e soprattutto il super campo da golf, che hanno irreversibilmente modificato l’intero patrimonio idrogeofaunistico.
Il danno all’equilibrio dell’ecosistema della zona, si unisce a quello della funzionalità  del Comune e al danno d’immagine dell’ente pubblico territoriale.

La causa civile segue l’annosa inchiesta penale sfociata nei patteggiamenti. Nella sentenza si legge che “la trasformazione, in assoluto contrasto con le norme del piano regolatore del 1985, poté trovare effettiva esecuzione grazie alle condotte di corruzione poste in essere tra gli altri da Paolo Berlusconi in concorso, con i vari amministratori locali, con Maurizio Ricotti, all’epoca assessore regionale al territorio, e Sergio Roncucci, funzionario Fininvest.

Insomma é proprio vero che buon sangue non mente. La corruzione fa proprio parte del Dna.
A proposito, oltre che i telegiornali minchiolini, il Giornale di Paolo Berlusconi questa notizia non l’ha data. Nemmeno in sproporzione alle calunnie che quell’organo di propaganda piduista sforna quasi ogni giorno nei confronti di Di Pietro.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

7 Commenti a “Condannato Paolo Berlusconi”

  1. Andrea ha detto:

    fansss
    A quando il processo per berlusca ?
    Quando ?
    Quando il popolo si sveglia e inizia a fare la rivoluzione…..

  2. fansss ha detto:

    Ogni tanto qualche buona notizia rincuora: e bravo il berluskino, che deturpa il paesaggio a immagine e somiglianza del fratellone mafiosone e sudicione!
    A me, in realtà , piacerebbe che i corruttori andassero in carcere come é buona norma negli States. Ah, dimenticavo: siamo in Italia, il paese soggiogato al Vaticano, che impone di dimenticare in nome del Cristo Signore…
    A quando il processo a Silvio Berlusconi, allora?

  3. QuiBariLibera ha detto:

    avvolte la mattina mi sveglio e dico :
    “Non c’é la faccio più !”
    Ammetterlo mi da forza per andare avanti !

    Non Stancarti mai !Daniele .

    Michele Ranieri “Masciari”

  4. Venom ha detto:

    scommettiamo che con il pacchetto sicurezza questo processo sarà  sospeso??? Il fratellone Silvio si prepara a cambiare un intero ecosistema con il ponte sullo stretto…

    PAESE DI MERDA!!!

  5. paolo papillo ha detto:

    SENZA TREGUA;

    dopo tanto tempo torniamo a parlare con Forbice, rai radio1, riusciamo a esprimere il nostro parere su decreto sicurezza e sulla CENA del nano con 2 rappresentati la corte costituzionale…..sentite questo degno rappresentate dell’informazione asservita al potere come ci risponde,
    davvero DA NON PERDERE…..;

    MAI IN SILENZIO !

  6. Alberto M ha detto:

    Strano che nessuno abbia ancora scritto qualcosa sul ‘traforo’ presente a Villa Certosa, praticamente un tunnel scavato nella roccia che conduce fino al mare… Roba da film di James Bond… Pure quello non é equiparabile alla devastazione del territorio?

    Sulle calunnie: di questo passo Di Pietro riuscirà  a comprare un’altra casa con i soldi vinti nelle cause… A Caligola i soldi non mancano di certo; bisogna vedere però fino a che punto la calunnia si mantiene economicamente conveniente…

    p.s. http://miskappa.blogspot.com/2009/07/il-g8-degli-aquilani.html

  7. Marco B. ha detto:

    Daniele,

    cosa ti aspettavi che il Giornale(meglio noto come ruvida carta da cu..)si metta a dare le NOTIZIE vere? Allora sei proprio un illuso … ;-P! Al massimo possono fare propaganda, come tu dici, piduista per il loro PADRONE … di più NON sono programmati a fare a partire dal direttore Orzo Bimbo che tanto si sbraccia a difendere il suo PADRONE e attaccare le altre testate NON di proprietà  o Di Pietro. Senza quella sedia da SERVO l’eunuco cosa farebbe mai nella vita?

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.