L’Italia dei politici imputati alle urne

Visto? Sono bastati pochi giorni e le foto del cortile della villa in comodato d’uso al corruttore sono state pubblicate dal quotidiano spagnolo El Pais. Il corruttore annuncia querela al giornale oltre che a Repubblica e L’Unità , ma se fosse un uomo rinuncerebbe alla porcellum alfano.

Sabato e domenica urne aperte per le europee. Io ci andrò subito all’apertura dei seggi. Voterò Italia dei valori e sulla scheda scriverò i nomi di Luigi De Magistris, Sonia Alfano e Carlo Vulpio ai quali auguro di arrivare a Strasburgo a pieni voti perché sono persone che stimo.

Quanto alla campagna elettorale é stata la solita dispar condicio televisiva, col corruttore che ha potuto abbaiare indisturbato le sue idiozie nella cuccia porca a porca di Bruno Vespa su Rai 1, mentre altri candidati come appunto Alfano e Vulpio non sono mai stati invitati da nessuno. Nemmeno da Santoro ad Annozero.

La televisione italiana non parla dei ministri e dei senatori sotto processo. Ce ne sono un po’ a cominciare da Altero Matteoli, imputato a Livorno di favoreggiamento per il suo presunto ruolo di spia nei confronti dell’ex prefetto della città , in merito a un quartiere residenziale eretto in una zona protetta sull’isola d’Elba. Non a caso il suo lodo potrebbe passare a giorni.

C’é il ministro Raffaele Fitto, imputato di turbativa d’asta e peculato a Bari. La prossima udienza sarà  il 17 luglio. Io ci sarò.

C’é il senatore Marcello Dell’Utri imputato in 2 processi a Palermo. Uno per calunnia aggravata la cui udienza sarà  il 30 giugno, e nell’altro per concorso esterno in associazione mafiosa. L’udienza é prevista venerdì prossimo che sarà  il 12 giugno. Io ci sarò.

C’é il senatore interdetto perpetuamente dai pubblici uffici Totò Cuffaro condannato a 5 anni per favoreggiamento di un indagato per mafia, imputato nel processo d’appello sempre a Palermo. L’udienza é prevista il 19 giugno prossimo. Io, spero non soltanto io, ci sarò.

C’é il governatore della Campania Antonio Bassolino imputato a Napoli di abuso di ufficio assieme ad altre 30 persone che rappresentano Impregilo, tutte accusate a vario titolo di truffa nell’ambito dello scandalo dei rifiuti. Io ci sono sempre stato e continuerò ad esserci. Per parlarne attraverso la rete e per informare gli italiani di questi funzionari pubblici che tengono ai minimi termini l’immagine dell’Italia nel mondo.

Ce ne sono anche altri di politici e parlamentari sotto processo. Troppi da non poter seguirli tutti. Le informazioni che abbiamo diffuso e diffonderemo sono possibili anche per merito di Italia dei valori, che sta facendo grossi sforzi per contribuire a restituire agli italiani trasparenza e democrazia. Per il resto la politica italiana é una latrina. A cominciare dal corruttore. Chiudo il post linkando il video sotto per il quale vi lascio decidere se riderci su o prenderlo sul serio.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

38 Commenti a “L’Italia dei politici imputati alle urne”

  1. diego b ha detto:

    LE PREFERENZE SONO 3 per tutti.

    Non so dove cavolo abbiate trovato questo sito elezioni-italia, comunque non mi sembra proprio un sito istituzionale (e quindi credibile riguardo materie istituzionali):

    http://www.whois.net/whois/elezioni-italia.it

    Domain: elezioni-italia.it
    Status: ACTIVE
    Created: 2005-11-02 00:00:00
    Last Update: 2008-11-18 00:05:54
    Expire Date: 2009-11-02

    Registrant
    Name: Roberto Conocchia
    ContactID: RC7663-ITNIC

    Admin Contact
    Name: Roberto Conocchia
    ContactID: RC7663-ITNIC

  2. diego b ha detto:

    @Colaiuta

    perché lo stipendio per i nuovi entrati é stato fissato dal Parlamento stesso. Se poi uno di loro vorrà  devolvere parte dello stipendio in beneficienza, ben venga… ma non li si può obbligare.

    Intanto é brava gente che si merita quel posto solo per le battaglie che ha portato avanti fino ad oggi. Non come certi vecchi dementi che vanno là  a scaldare la sedia o a promuovere leggi del cazzo per fare un favore alla lobby di turno. Io voglio proprio vedere se qualche servo del potere voterà  mai a favore di norme più severe sulle emissioni industriali inquinanti… quando potrebbero far fallire quella fogna a Taranto.

  3. Stefano Pertosa ha detto:

    @Ella

    Il problema con quel filmato e le regole effettive é duplice:

    a livello comunicativo si fa intendere che chi é sprovvisto di documento, o con documento scaduto non possa votare. Allora supponiamo che l’1% della popolazione desista dal recarsi alle urne proprio per questo. Su 50 milioni e passa di elettori l’1% non é poco.

    a livello burocratico bisogna vedere con quanta celerità  le varie amministrazioni pubbliche riescano ad aggiornare le liste elettorali tenendo conto delle persone decedute. E’ indubbio che trovare qualche anziano che presti la sua persona per votare al posto di qualche altro anziano che ha “venduto” la propria scheda elettorale sia facile. Il giornalismo d’inchiesta ha svelato cose ben peggiori.

    Aloha

  4. Vota Antonio ha detto:

    Ragazzi, per le europee si possono dare 3 preferenze, lasciate perdere http://www.elezioni-italia.it

    http://www1.interno.it/mininterno/export/sites/default/it/sezioni/sala_stampa/comunicati/comunicati_2009/0764_2009_06_05_elezioni_europee_e_amministrative.html

    e’ il link del ministero dell’interno.

    Oltre alle istruzioni, che sono chiare, basta considerare il fatto che per ogni circoscrizione hanno stampato schede di colore diverso con liste diverse, quindi oltre a cambiare il colore e le liste avrebbero cambiato anche il numero delle righe se ci fossero state differenze nel numero di preferenze espimibili.

    Nella circoscrizione Italia Meridionale (come nelle altre) ci sono 3 righe: vuol dire che si possono dare 3 preferenze, eccetto per le liste di minoranze linguistiche collegate ad altra lista (in Campania non ce ne sono, a meno che non si presenti la lista di minoranza linguistica napulitana…)

  5. Marco da Napoli ha detto:

    Elezioni in Campania, rischio brogli
    per possibile doppio voto
    Si profila un rischio brogli sul voto per le elezioni europee e amministrative in corso fino a domenica alle 22. A mettere in guardia su questa eventualità  sono arrivate nel pomeriggio di sabato una circolare della prefettura di Napoli e una nota del Pd campano. Tutto ruota attorno ai rappresentanti di lista
    Si profila un rischio brogli sulle elezioni. A mettere in guardia su questa eventualità  sono arrivate nel pomeriggio una circolare della prefettura di Napoli e una nota del Pd campano. Tutto ruota attorno ai rappresentanti di lista.

    L’ALLARME DEL PD – In una nota il Pd della Campania denuncia possibili irregolarità  in relazione al voto dei rappresentanti di lista. “Si sta verificando – si legge nel comunicato del Pd regionale – un massiccio spostamento di rappresentanti di lista dai diversi territori della provincia di Napoli e anche dalla Regione da parte soprattutto delle liste che fanno riferimento alla coalizione della destra. Il Partito democratico é intervenuto presso la Prefettura per chiedere la formalizzazione di una circolare esplicativa sulla impossibilità , per i rappresentanti di lista non elettori della provincia di Napoli, di votare per l’elezione del Consiglio provinciale”. “E’ possibile – si sottolinea – che vi sia un massiccio ricorso al doppio voto, rinnovando il certificato elettorale dopo aver votato presso il seggio in cui si é rappresentanti di lista o presso cui si é elettori, non essendoci alcun meccanismo di controllo in tempo reale”. “Il Partito democratico – si conclude la nota – nel chiedere alle istituzioni preposte di attivare tutte le possibili forme di ammonimento e di controllo si attiverà  per segnalare alla magistratura tutte le irregolarità  che si riscontreranno”.

    LA CIRCOLARE DELLA PREFETTURA – In seguito alla denuncia di possibili irregolarità  nel voto di alcuni rappresentanti di lista – che potrebbero votare due volte, nel proprio seggio di appartenenza e poi in quello dove esercitano la loro funzione – la prefettura di Napoli sta diramando una circolare ai sindaci della provincia, in cui si chiede ai primi cittadini di richiamare l’attenzione dei presidenti di seggio sulla rilevanza penale di un tale comportamento.Nella circolare la prefettura ricorda che il doppio voto é “penalmente sanzionabile”: in proposito saranno anche attivati dei controlli a campione per verificare la regolarità  delle procedure.
    (06 giugno 2009)

  6. max ha detto:

    cara silvia
    purtroppo credo che non sarai la sola, su questo punto ne saranno annullate parecchie, già  lo avevo postato che mi puzzava la cosa,stanno ritruffando gli italiani perché da una parte c’é scritto una cosa e sui siti ufficiali ne é scritta un’altra

  7. Silvia ha detto:

    Max. caspita (per nn ripetere cazzo) Io denuncio il presidente del seggio se é così. Perché deve essere invalidato il mio voto per l’incompetenza ANCHE di un presidente di seggio? Scusatemi se vi sto rompendo ma sono molto….irritata

  8. max ha detto:

    http://www.elezioni-italia.it/legge-elettorale-europee-2009.asp

    CINQUE CIRCOSCRIZIONI – Il territorio italiano viene suddiviso in cinque circoscrizioni nelle quali votano i cittadini. La prima, ‘Italia nord-occidentale’ comprende Piemonte, Valle D’Aosta, Liguria e Lombardia. La seconda, ‘Italia nord-orientale’ é composta da Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna. Terza circoscrizione, quella dell”Italia centralé: Lazio, Umbria, Marche e Toscana. L”Italia meridionalé: Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata e Calabria. E, infine, l”Italia insularé composta da Sardegna e Sicilia.

    PREFERENZE – Restano le preferenze, nonostante, nella prima ipotesi di riforma il centrodestra avesse tentato di cercare un accordo per l’introduzione delle liste bloccate come per le politiche. L’elettore può esprimere, dunque, non più di tre preferenze nella prima circoscrizione, non più di due nella seconda, terza e quarta e una nella quinta.

    cosi si doveva votare

  9. Silvia ha detto:

    Sono andata a vedere su google e vi incollo quello che c’é scritto
    Per votare bisogna tracciare un segno sul simbolo della lista scelta. Si può votare per una sola lista. Sulle righe stampate accanto al simbolo si possono scrivere i nomi dei candidati scelti che dovranno appartenere alla lista votata. Le preferenze potranno essere al massimo tre. Una sola per i candidati di liste di minoranze linguistiche.

  10. Silvia ha detto:

    Siete sicuri che in Campania si possono votare solo due candidati? Io ho chiesto al presidente del mio seggio se per le europee le preferenze erano due o tre e mi ha risposto tre.Cazzo mi invalidano il voto-ho aggiunto Carlo Vulpio quando mi hanno detto che erano tre.Ricazzo
    Ora sono veramente incazzata nera.Rispondetemi per favore, grazie

  11. max ha detto:

    marco da napoli

    mi auguro che da napoli non corrisponda a napoli citta altrimenti la scheda credo sarà  annullata perche in campania si danno 2 preferenze

  12. Marco da Napoli ha detto:

    APPENA TORNATO DAL SEGGIO HO VOTATO IL TRIO DE MAGISTRIS,VULPIO E ALFANO

  13. Colaiuta ha detto:

    diego b…. tanta brava gente e nessuno che si é proposto per farlo per meno soldi ?!?!

  14. Ella ha detto:

    @Stefano Pertosa:

    Dal link che posti mi pare di capire che documento o no, tutti possono essere autorizzati a votare.

    Per 20 euro ditemi chi non garantisce per uno sconosciuto, anche se minorenne o deceduto: basta mettersi daccordo.

    Era meglio se lo dicevano chiaramente che gli unici che non possono votare sono quelli che hanno gia’ votato (benche’ anche li’ forse si potrebbero fare eccezioni).

  15. diego b ha detto:

    Anche io voterò per gli stessi tre candidati: li ho sentiti parlare di persona, esporre le loro idee da portare in discussione in Europa, come del resto ho sentito i discorsi delle altre forze politiche (PD, PDL, UDC, Lega, Radicali, PRC) e devo dire che, salvo il PRC, nessuno ha veramente un programma o degli obiettivi comuni da portare avanti.

    Il mio appello a tutti gli elettori é: votate le persone, per quello che sono e che fanno, per le idee che portano avanti.
    Non andate a votare il simbolino, non andate a votare per un ignobile conto numerico dei seggi, non andate a votare per fare dispetto all’altra parte; ecco, piuttosto, non andate a votare: la politica non é un campionato di calcio, le elezioni non sono il totogol.

    E ricordatevi che un parlamentare europeo (italiano) prende dai 70.000 ai 144.000 euro all’anno… FACCIAMO IN MODO CHE SIANO SOLDI MERITATI.

  16. Colaiuta ha detto:

    ….e comunque….. chissà¡ quaaaanti imbrogli….

  17. Sergio Lorenzi ha detto:

    e al referendum cosa si fà ?
    votare si per far saltare l’accordo pdl lega?

  18. Stefano Pertosa ha detto:

    “Documento d’identità  valido” ? Non mi pare:

    http://www1.interno.it/mininterno/export/sites/default/it/sezioni/sala_stampa/notizie/elezioni/0797_2008_04_10_documento.html

    ANCHE LE ISTRUZIONI ELETTORALI LE DANNO IN MANIERA DISTORTA!!

  19. Colaiuta ha detto:

    emmm, scusate…. cosa significa… liste di minoranze linguistiche ??? sono l’unico che non lo sa ?!?!
    Grazie….

  20. rent ha detto:

    Ho sentito in giro, sarà  un tripudio per De Magistris da destra e da sinistra !

  21. Roberto G. ha detto:

    Vorrei ricordare, a voi che votate Idv, di non trascurare quello che a mio giudizio é, insieme a De Magistris, il migliore tra gli indipendenti che si presentano per quel partito: Giorgio Schultze

    http://it.truveo.com/giorgio-schultze-un-umanista-al-parlamento/id/2800928002

  22. Marco B. ha detto:

    Daniele,

    come ho già  postato sul blog di Beppe che faceva il tuo stesso identico appello ti dico di considerarlo già  fatto! da me le preferenze sono soltanto 2 quindi andranno a De Magistris e Sonia Alfano .. Vulpio lo lascio a voi lumbard e piemuntes da votare ..
    PS:un giorno spero TU vorrai fare una inchiesta seria su IdV che ti ostini a difende senza conoscere profondamente(magari solo xché ti paga i servizi), specie nel sud ed in Campania!!
    Scopriresti cose da Italia berlusconata e ammastellata pure in IdV .. sei sempre in tempo a riprenderti dall’affanno se vuoi. Per il momento:buon voto. passo e chiudo

  23. max ha detto:

    a me queste elezioni già  puzzano, questo é quello che é scritto su televideo nello speciale elezioni

    Per votare, bisogna tracciare un segno sul simbolo della lista scelta. Si può votare per una sola lista. Sulle righe stampate a fianco del simbolo si possono scrivere i nomi dei candidati scelti, che dovranno appartenere alla lista votata. Le preferenze potranno essere al massimo tre (una sola preferenza per i candidati di liste di minoranze linguistiche).

    non specificano la suddivisione in 5 circonscrizioni e non specificano le 3,2,1 preferenza,sarà  un caso????

    invece su elezioni-italia.it, sito ufficiale

    PREFERENZE – Restano le preferenze, nonostante, nella prima ipotesi di riforma il centrodestra avesse tentato di cercare un accordo per l’introduzione delle liste bloccate come per le politiche. L’elettore può esprimere, dunque, non più di tre preferenze nella prima circoscrizione, non più di due nella seconda, terza e quarta e una nella quinta.

    mi domando quanta gente si informa su televideo e quanta su i siti ufficiali,credo ci sia una bella differenza,speriamo sia un caso

  24. chiara livori ha detto:

    i candidati di Di Pietro sono i più onesti, concreti e propositivi e poi il programma dell’iDV é l’UNICO CHIARO E TRASPARENTE, DISPONIBILE SUL sito e commentabile!

    Quali altri partiti hanno fatto una cosa del genere????

    Torniamo in Europa ragazzi … ma con Di Pietro questa volta!

    Votiamo Idv!

  25. Mirka ha detto:

    OT
    PER CHI STA A BOLOGNA
    Questa notte a Bologna sono stati imbrattati il Sacrario di fronte al Nettuno e la targa a ricordo della strage del 2 agosto 1980 con il simbolo di ordine nuovo. Frasi inneggianti al duce, a gelli e alla loggia massonica P2, sono state tracciate sul quadro centrale dei tre che contengono 2059 foto di donne e uomini caduti nella Lotta di Liberazione e anche sulla lapide che elenca le 85 vittime della strage fascista del 2 agosto 1980 alla stazione di Bologna. Quindi ci ritrova tutti
    OGGI POMERIGGIO 6 GIUGNO ALLE 16 DI FRONTE AL SACRARIO IN PIAZZA NETTUNO INSIEME AI NONNI DELL’ANPI CHE ORMAI SONO RIMASTI IN POCHI E NON SONO IN FORMISSIMA.

  26. gigiotto ha detto:

    Ragazzi non disperdiamo il voto! mandiamo a casa i corrotti!

    Votiamo l’Idv!
    Grande Tonino!

    Grazie Daniele per lo spazio che ci offri!

  27. eleonora ha detto:

    @marco

    a testa alta con l’Italia dei Valori! 😀

    Anch’io quest’anno voterò De Magistris e Vulpio!
    Quest’anno si cambia pagina davvero!

  28. Marco Gitti ha detto:

    il lavoro che ha fatto l’italia dei valori in questa campagna per le europee é senza eguali: trasparenza, innovazione, organizzazione e diffusione capillare, candidati di valore.

    torniamo in Europa a testa alata con l’Italia dei Valori!

    Grande Tonino!

  29. Giovanna ha detto:

    Come sempre, grandissimo Daniele!

  30. Ulisse9 ha detto:

    Ciao Daniele.
    Per quanto riguarda il video, c’é da prenderlo sul serio: é il tentativo di Berlusconi di ottenere un plebiscito sul suo nome. E temo che molti idioti seguiranno le istruzioni, pur sapendo che Berlusconi non andrà  mai al parlamento Europeo (perderebbe la protezione del Lodo).
    Per quanto riguarda il voto, mi dispiace ma sono in disaccordo: per molti motivi(postati sul mio blog) continuerò a non votare.
    Per il resto, ciao e alla prossima. 🙂

    Francesco

  31. Giacomo da Catania ha detto:

    Grazie Daniele …ma c’era bisogno di farci vomitare con questo video????

  32. Marco da Napoli ha detto:

    anche io voterò Vulpio,De Magistris e la Alfano

  33. Vota Antonio ha detto:

    E’ interessante vedere il modo col quale il cretino schiavo di berluscone si rivolge ai berluscati votanti.

    Parla coi bimbi di 4 anni.

    “Attenzione bimbi, si vota sabato, fatevi accompagnare dalla mamma, e scrivete berluscone”.

    Pero’ ha scordato di fare la suddivisione in letterine: B E R L U S C O N E.

    Speriamo che molti berluscavotanti tentino di mettere la preferenza al papi Duce, minorati come sono c’e’ il caso che annullino la scheda.

    Sempre se i tagliagole pendagli da forca della Liberta’, sguinzagliati con coppola e lupara ai seggi, non faranno i soliti brogli mafiosi.

  34. POLDO ha detto:

    Lunedì si tireranno le somme, probabilmente i conti non torneranno come vogliamo noi ma l’importante e con siano neppure come vogliono loro.

    Ho visto alcuni commenti sul corriere all’articolo del Pais sulle foto del vecchio Porco, son sempre più convinto che in Italia la forbice di rincoglioniti é bella larga. Gente che parla di comunismo dei tempi andati ma che allo stesso modo non parla di fascismo, parlano di privacy a casa tua ma non sanno neanche di che é mentre il presidente del consiglio sfrutta casa sua come se fosse di stato, se la fa mantenere dallo stato e poi si incazza se uno la tratta da bene pubblico, é come se io vado a puttane con la macchina di stato, me le faccio pagare dai contribuenti italiani e poi mi incazzo se mi fanno le foto. (un certo Cosimo Mele ne sa qualcosa!)

    Un consiglio da aggiungere al video del leccaculo forza-SO-VILI.
    Invece che mettere “Berlusconi” mettete PAPI, PUTTANIERE, CIALTRONE, CANTASTORIE, VECCHIO-PORCO, PIDDUISTA, PLURINQUISITO, MAIALE, MALATO, PINOCCHIO, LADRO, ecc.

    La scheda non verrà  annullata, sono tutti sinonimi di Berlusconi perfettamente registrati, poiché a livello europeo tutti conoscono Berlusconi per quello che é solo gli italiani sono così masochisticamente coglioni da non vederlo.

  35. stanco mavoglio ha detto:

    Ciao Dany bravo continua cosi’

    votero’ esattamente come te

    finger crossed

  36. caterina ha detto:

    Davvero grazie, Daniele, di tutto il tuo lavoro. Buon voto, e incrociamo le dita.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.