Silvio il puttaniere single “palpa” i voti

“Convincere tutti a votare: parenti,amici e – perché no – anche le amanti. In nome della libertà .”
Silvio Berlusconi marito a Catania 6 maggio 2005 per promuovere Scapagnini sindaco.

“Dopo il primo gennaio 2007 presenterò al premier rumeno una parcella professionale come avvocato difensore dell’ingresso del suo paese in Europa. Come minimo mi dovrà  presentare una bella ragazza del suo paese.”
Silvio Berlusconi marito all’Ansa, 12 ottobre 2005.

“Sì, questa volta in Albania ci vengo. I socialisti di prima non mi avevano mai presentato una bella ragazza!”
Silvio Berlusconi marito il 14 ottobre 2005 mentre riceve il presidente albanese Berisha.

“Povero Ricucci, si fa per dire… Credo che gli invidiamo tutti qualcosa e sapete cosa” (alludendo alla moglie Anna Falchi).
Silvio Berlusconi marito all’Ansa, 18 ottobre 2005.

Uno dei megaschermi proietta i dati della “Siciglia” e Berlusconi commenta così l’errore ortografico: “Dev’essere stata una donna. Sono fissate col punto G. Lo vedono dappertutto. Ma voi sapete dov’é il loro vero punto G? E’ nella G di shopping. E’ lo shopping che le fa godere”.
Silvio Berlusconi marito a La Stampa 11 gennaio 2006.

“Da un lato é un grande dispiacere, ma dall’altro vi confesso che sono contento: faccio in tempo a tornare da mia moglie a farmi una bella ciulatina.”
Silvio Berlusconi marito, a Parma, alla festa degli 80 anni di un amico imprenditore. Dichiarazione apparsa sul supplemento di “Diario” il 30 marzo 2001.

Silvio Berlusconi il divorziando ha una paura fottuta di Veronica. La madre dei suoi figli che gli dà  del pederasta. Se questa donna continuerà  a parlare sai che bagno di sangue fra quei cattocomunisti che votano Forza Italia?
Già  così, secondo i sondaggi, sono almeno 2 milioni i timorati di Dio che non voterebbero più Silvio il separato. Perciò lui non sta più nella pelle.

Nano com’é riesce a fare magie grazie alla squadra di protesi allungate che si ritrova attorno. Ha incaricato addirittura qualcuno dei suoi filibustieri per far censurare il video caricato oggi sull’account di Beppe Grillo e riportato sul blog, col pretesto della violazione delle regole di condivisione. Tanto che il minuto di fotomontaggi in cui appaiono in sequenza i suoi servi direttori di quotidiani, trasformati in transessualoidi con le tette fuori, é stato ricaricato su un altro sito.

Youtube, Google, Yahoo. Colossi che cedono ai ricatti dei soliti 4 governanti golpisti coi soldi e con gli uffici legali a libro paga. Credo che col tempo ognuno dovrà  caricarsi i video direttamente sul proprio sito se non vorrà  la scure della censura. L’unico modo per rimanere liberi in Rete.

Intanto Bruno Vespa, il suo servizietto da cagnolino da lecca, lo ha già  reso al puttaniere radicalcattolico Silvio Berlusconi. Il Porca a Porca con tassa a carico dal titolo “Adesso parlo io” senza contradditorio, é stato un capolavoro che ci invidia persino la Cina. Utile per chi avesse qualche dubbio su chi pontifica a senso unico da 15 anni a questa parte.
Magari ripetesse ciò che disse ai suoi candidati il 12 aprile 2001: “E’ meglio che non mettiate le vostre facce sui manifesti. Anche se siete una bella ragazza o un bel figliolo non raggiungerete mai il mio 60% di consensi, perché ci sarà  sempre un fidanzato geloso o una moglie gelosa che non vi voterà .”

Ecco, non solo la sua ormai ex moglie non lo vota. Ma é talmente sopraffatta dal suo nano da liquidarlo con una plateale pedata nel culo. Che goduria.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

16 Commenti a “Silvio il puttaniere single “palpa” i voti”

  1. giuseppe ha detto:

    secondo me, e lo dico con profonda tristezza, la maggior parte degli italiani non saprà  mai che questo porco se la fa con le minorenni, infatti nessun telegiornale ha riferito integralmente le parole di Veronica. Questa é vera dittatura.

  2. enrigo ha detto:

    Bravo sempre Daniele, ma… pederasta? Forse intendevi pedofilo?
    Sono d’accordo con chi ti segnala che le immagini con tette al vento di solito sono censurate da youtube, non bisogna vedere complotti sempre dove forse non ci sono, é una deriva pericolosa e fa perdere credibilità  alle accuse sacrosante

    Grazie comunque di tutto quello che fai per tenerci informati

    enrigo

  3. freeman ha detto:

    >si vedono cose strane, ma davvero strane!
    si vedono cose tipiche di una dittatura…

  4. Mauro ha detto:

    Si sbaglia, martinelli, i video non sono censurati perché a youtube interessi di Berlusconi, ma solo perché non rispettano la policy del sito. Su youtube ci sono migliaia di video antiberlusconiani, é ridicolo pensare che ci sia un complotto proprio dietro a questo nello specifico.

    La rete é neutrale, e i colossi della rete sono neutrali. So che sembra stranissimo, specie se paragoniamo la cosa agli altri media nostrani, ma é così. Cedono ad alcuni grandi ricatti, certo (vedi caso google-cina), ma come filosofia di fondo sono e rimangono profondamente sani, e di sicuro non si preoccupano del singolo video su cui ha interesse berlusconi. Ragionano proprio su un differente livello, ed é il caso di cominciare a capirlo per evitare clamorosi scontri cfaccia-muro come é già  successo per le major musicali, e come sta già  succedendo per i giornali.

    Arrivederci e buon lavoro. 🙂

  5. giorgio ha detto:

    CONTINUIAMO AD ATTACCARE IL P2OFILO SENZA PIETà … ATTACCHIAMO SENZA PIETà 

  6. Massimo S. ha detto:

    Non credo più a niente. Ci siamo già  dimenticati del pizzino di Latorre a Bocchino nella trasmissione di LA7? Come fanno le persone a votare per il PD? Se mi delude IDV non andrò più a votare. Per ora forza “Italia dei valori”!

  7. Sixpounder ha detto:

    Matteo io non ho detto di smettere. Ho detto due cose ben diverse:

    1) non sottovalutarli, pensando che la rete comunque andrà  metterà  i piedi in testa a tutti perché non necessariamente sarà  così
    2) se pensiamo che la rete sia immune da censura commettiamo un errore enorme. Certo é l’unica posto dove la censura é aggirabile, ma teniamo sempre bene a mente i pro e i contro.

    Se poi pensi che io abbia “paura” vieni a farti un giro sul mio blog, vedrai che non é assolutamente quello che volevo intendere 😉

    Ciao

    http://loudersixpounder.blogspot.com

  8. Matteo Pellegrini ha detto:

    @ daniele:
    il video non e’ censurato per motivi di regime ma semplicemnte perche youtube non consente immagini pornografiche.

    @ sixpounder:
    siamo centinaia di bloggers che raccontano le cose come stanno, pensi che ci querelino tutti? avanti senza paura. sono loro che devono avere paura di noi e MAI il contrario.

  9. Candidus ha detto:

    Ahahaha…l'”Itaglia” e gli “itagliani”, che tristezza, ve lo meritate proprio:

    il PUTTANIERE DEL CONSIGLIO !

  10. Sixpounder ha detto:

    Non per niente, ma l’avevo detto che il problema non era da sottovalutare. Mi riferisco in particolare a quello che ha detto Grillo e che tu Daniele (prima di questo post) condividevi al 100%: niente può bloccare o censurare la rete. Vero, tecnicamente é così é impossibile far sparire completamente un contenuto da Internet, e l’ho scritto spesso sul mio blog.
    C’é un problema però: succede un po’ come succede per le reti Raiset. Il contenuto sgradito al padrone non va in onda sulle 6-7 reti nazionali più grandi, ma magari lo si trova rimpiattato fra le pieghe dell’etere di una tv locale o simile. Tecnicamente, il contenuto in questione é stato trasmesso, ma quante persone ha raggiunto?
    Succede la stessa cosa qui: se possono togliere un video da youtube (e possono farlo) il grande pubblico della rete dove mai andrà  a scovare quel video? Certo da qualche parte ci sarà  ancora, ma quante persone su 100 lo troveranno? 10? 20? Analogo discorso si faccia per Google (che fra l’altro possiede lo stesso youtube) e tutti gli altri motori principali.
    Non dimentichiamo poi un’altra questione importante: Grillo i soldi ce li ha e può permettersi discrete server farm per gestire molti collegamenti e buoni avvocati per difendersi dalle grande che i potenti di turno gli tirano contro. Ma io povero studente lavoratore come faccio? Certo sul mio blog sfanculo e prendo per il culo tutti quelli che se lo meritano, ma se ad uno di questi soggetti venisse in mente di farmi causa io cosa faccio?
    Abbiamo commesso troppe volte l’errore di sottovalutare questi delinquenti, vediamo di non rifare lo stesso errore per quanto riguarda la rete

  11. Sebastiano S. ha detto:

    Grande Daniele,
    hai visto che ti hanno bloccato il video ???
    Vuol dire che stai facendo bene.
    Grazie

  12. paolo papillo ha detto:

    ABBIAMO BISOGNO PER POCHI MINUTI DELLA VOSTRA ATTENZIONE:

    Non ci danno voce e noi apriamo la finestra e gridiamo,internet é una finestra sul mondo e da quella finestra noi abbiamo deciso di GRIDARE

    vi chiediamo di visitare un blog dove gli autori e chiunque lo voglia puo postare i suoi video commenti,le sue notizie .un blog che vuole fare informazione dal basso,dove noi siamo protagonisti e non sudditi o spettatori più o meno passivi.queste cose non ve le scrivo ma le apprenderete dalla mia viva voce con il post audio ,io esisto ,noi esistiamo,lo devono capire con le buone o con le cattive…

    http://informazionedalbasso.myblog.it/

    contattateci;
    mail: vittoriopampa@yahoo.it
    cell: 3771447634
    contatto skype: paolo papillo

    p.s. più siamo e più la loro censura diventa impossibile.non rassegnamoci ad essere spettatori muti,diventiamo noi attori della società  della politica ma sopratutto del dissenso

  13. luciano ha detto:

    Il “VECCHIO PORCO” non perde occasione per dimostrare
    la sua natura.

  14. gigi verdi ha detto:

    la puntata di vespa sul divorzio é da radiazione dall’albo dei gironalisti. ha ragione Di Pietro quando dice che viviamo in uno stato dove la disinformazione é uno dei più grandi problemi!!!!!!
    non é possibile che in piena crisi mondiale, con una catastrofe nazionale, sui nostri tg ormai si parla solo di veline, di minorenni e del suo divorzio!

    si vedono cose strane, ma davvero strane!

  15. chiara livori ha detto:

    questo articolo é la dimostrazione di quanto il presidente del consiglio offenda quotidianamente le donne…di quanto le disprezzi… di quanto sia infinitamente piccolo.

    e poi chissà  cosa la sua testa diabolica ha in mente, come mai proprio ora questo caso.. mah

    @eleonora
    il link http://www.sivedonocosestrane.it é meraviglioso!!!!!!!!
    “non state con le mani in mano cari disoccupati! ” beh in effetti potrei propormi come faccia da schiaffi, ogni schiaffo un euro… bellissimo!

  16. non voglio commentare tutte le uscite infelici del premier, e con il termine “infelici” gli ho fatto anche un complimento…comunque inizio a pensare che abbia ragione Di Pietro quando dice che con questa copertura mediatica del divorzio il Nano voglia solo mettere un coperchio sopra ai fallimenti del governo

    é davvero infinitamente triste.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.