E’ finita la giornata. Che liberazione!

In questa giornata dedicata alla festa della Liberazione non mi va di cadere nella solita retorica di chi si sente obbligato a parlarne. Dico solo che questa giornata l’ho vissuta a Milano. L’ho trovata una sfilata di partiti, tutti in cerca di consensi a buon mercato e un’occasione per Formigoni vari di impacchettare comizi fuori tema e collezionare fischi al ritmo di “buffone“. Che talento ci vuole blaterare fra gli insulti!

In questa giornata in cui avrei potuto innescare domande da polemica ai vari Franceschini, Cofferati, Formigoni e Di Pietro, ho sentito che non c’era il clima adatto fra quelle migliaia di anziani in corteo con le facce da funerale.

In questa giornata non si può proprio commentare Berlusconi che da Onna consiglia i terremotati di recarsi all’Ikea.
Non si può proprio commentare un decreto legge per equiparare partigiani a repubblichini.
Non si può proprio commentare il presidente del consiglio che fa lo sciacallo per tentare di trasformare la festa della Liberazione in festa della libertà  (sua di delinquere impunito).

In questa giornata intrisa di retorica, che doveva servire solo per non dimenticare i morti della Resistenza, concludo che si é trasformata in una becera chiacchiera fra lavandaie.
Meno male che questa giornata é finita. Che liberazione!

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

37 Commenti a “E’ finita la giornata. Che liberazione!”

  1. flavio ha detto:

    NEVE DIVENTEREMO VUOLE ESSERE UN PROGETTO DEDICATO ALLA MEMORIA E ALLA RESISTENZA CHE I 7GRANI STANNO PORTANDO NELLE SCUOLE E IN MANIFESTAZIONI MUSICALI E PER SENSIBILIZZARE LE NUOVE GENERAZIONI A NON DIMENTICARE LE TRAGEDIE CHE LE DITTATURE FASCISTA E NAZISTA HANNO CAUSATO NELLA NOSTRA STORIA
    GUARDA IL VIDEO
    http://www.youtube.com/watch?v=M7-8ZQN1S2c&feature=channel_page

  2. gigi verdi ha detto:

    si attaccano a tutto perché purtroppo per loro dall’altro lato sono indifendibili!

    questa storia dell’immunità  di Di Pietro é ridicola! pensate ai condoni, e ai lodo alfano vari!

  3. gigi verdi ha detto:

    http://www.europarl.europa.eu/sides/getDoc.do?type=REPORT&reference=A6-2009-0197&language=IT

    chiara ha perfettamente ragione. sopra il link con la relazione della commissione europea, non di pinco pallino!

  4. chiaara livori ha detto:

    di nuovo in ballo questa storia dell’immunità  di Di Pietro. Non l’ha accettata é stata la commissione del Parlamento europep a dargliela perché Di Pietro stava semplicemente commentando un evento accaduto!

  5. freeman ha detto:

    il ducetto infame sta rovinando il paese in generale, non solo l’abruzzo… e ci sono pure gli idioti che lo difendono… 🙁

  6. POLDO ha detto:

    Sempre per imanere in tema Re Silvio a fatto la bella mossa di ritirare il DDL su Salò che avrebbe equiparato Repubblichini-partigiani e deportati tutti allo stesso piano. Come dire, in fondo non é successo nulla sempre di italiani si tratta!

    La chiave di lettura però non deve essere quella del buon gesto di clemenza di Re Silvio ma tanto più la premeditazione dell’atto, un DDL creato ad arte e provocatorio (per altro appoggiato da alcuni del PD) che ancor prima di entrare in aula viene ritirato con solerzia e profondo rispetto della causa dal buon Re Silvio, e il sondaggio si impenna! Ma che brava persona che é Re Silvio e tutti che dicono che é un autoritario! Peccato che il valore di quest’atto é pressoché nullo per l’intera comunità . Quindi una bella scenetta(pietosa) per ragguagliare consensi sfruttando come al solito il momento emozionale, quello del 25 Aprile. Che cesso d’uomo!

    Poi a Napoli, essendo vicine le europee, vistosi contestare da alcuni non apparteneti alla sua solita clap non ha come suo solito sbeffeggiato i contestatori, magari dandogli del comunista, ma ha preferito non parlare e andarsene. Questo é segno di quanto aspiri al potere in europa a piazzare quanti più possibile dei suoi. Bene, credo che l’opposizione dovrebbe approfittare di questo momento di finta docilità  per attaccare frontalmente questo governo e fare in modo da far affiorare tutto lo schifo che bolle sotto. Ma non ne hanno le palle!

    Nel mentre prepariamoci a vedere un ipotetico Emanuele Filiberto di Savoia con il PDL o l’UDC candidarsi alle europee. E detto questo si ha un ulteriore e valido motivo per sputare in faccia ad ogni singolo rappresentante di questi partiti merdosi. Continuiamo a dimenticare la storia.

  7. Venom ha detto:

    Il buon FORMICONE si é visto la puntata di Report di ieri sera? Si parlava anche della INTEGERRIMA sanità  lombarda di cui va tanto fiero… Bei ladroni di soldi pubblici con il fantomatico DRG!!!
    Vaffanculo democristiano chiacchierone!!

  8. Venom ha detto:

    Il Maiale di Arcore vuole rubarsi anche il 25 Aprile…

    Per la prima volta nella storia il 25 aprile é stato patrocitato dai fascisti!!!
    Siamo propria alla frutta…

  9. Marco da Napoli ha detto:

    CONTESTATO IL NANO

    Napoli, Berlusconi contestato
    “Stai rovinando l’Abruzzo”

    NAPOLI – Secondo quanto confermato dalla
    Digos sono stati due trentenni abruzzesi ad aver rivolto urla di protesta nei confronti del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, alla sua uscita dalla prefettura di Napoli. I due sono stati identificati e non hanno precedenti. Alle forze dell’ordine hanno riferito di essere venuti a Napoli appositamente per la visita del premier al quale hanno anche detto: “Non devi venire in Abruzzo. Ci stai rovinando”.

  10. paolo papillo ha detto:

    COMUNICAZIONE DI SERVIZO;

    il blog;informazione dal basso (http://informazionedalbasso.myblog.it/)passa ad una fase successiva;
    “semina semina qualcosa si raccoglie,questo blog nato dal nulla adesso ha incominciato a crescere siamo arrivati a 2000 contatti in un mese e siamo solo all’inizio.

    Questo blog é stato fatto per rafforzare e rilanciare le mie battaglie contro la falsa informazione e per una partecipazione attiva da parte del cittadino a fare della vera informazione,da oggi non dirò più , “leggete il mio blog venite a postare sul mio blog” questo perché si unisce a Paolo Papillo , Matteo Pellegrini al quale riconosco pari determinazione nel combattere questa casta che ci soffoca e ci nasconde la verità .”
    visitate questo blog e aiutateci con il vostro prezioso contributo,da parte nostra vi assicuriamo il massimo impegno e determinazione possibile nel portare avanti questa battaglia.

    perdete un minuto del vostro tempo e contattateci,

    mail ;vittoriopampa@yahoo.it
    cell.3771447634
    canale you tube ;wpapillo ,ci sono nuovi video

  11. POLDO ha detto:

    @ Davide

    Per fortuna ne io ne te, suppongo, abbiamo vissuto quegli anni.

    Non elogio ne condanno ma credo sia chiaro che gli estremismi di un ideale sono la morte dell’ideale stesso. Allo stesso modo bisognerebbe anche chiedersi di come le cose sarebbero andate se la lotta intrapresa per la liberazione dell’Italia non fosse stata portata a termine. Alla luce di questo va anche considerato che quando l’ideale di alcuni diventa oppressione, disprezzo e intransigenza verso molti c’é qualcosa di sbagliato e quando questo limite viene toccato non si torna indietro in modo indolore. Li erano le armi a parlare.

    Giusto quindi informarsi ma credo sia quanto mai azzaradato sostenere che il nazi-fascismo abbia potuto rappresentare la via della libertà  e dell’indipendenza dell’Italia. Che poi il sangue dello stesso colore sia stao versato su entrambi i fronti credo si chiaro ma forse chiediti anche chi devi ringraziare se oggi vivi da uomo “libero”.

  12. Davide ha detto:

    E allora se la storia va studiata e approfondita non fermiamoci alle versioni ‘troppo ufficiali’.
    Anche chi ha vissuto le stagioni della storia può esagerare nel bene o nel male.
    Bisogna ascoltare tutte le campane e a tal proposito, dato che su questo argomento spesso suona una campana sola (quella sacralizzatrice) ho indicato la lettura di un libro contro, o perlomeno contro la cultura della mitizzazione della Resistenza.

  13. sisà ha detto:

    … e per fortuna che a fischiare Formigoni per molti tg erano pochi facinorosi..

  14. POLDO ha detto:

    @ CHICCA

    Spiacente chicca ma non sò cosa c’era scritto su wikipedia all’origine, cioé prima che venisse oscurato. Ma fa capire di che pasta é fatto il tipo, tipica persona che si crede di essere intoccabile perché parte del sistema ma che neanche si rende conto di quanto sia vulnerabile. Non poteva essere che portavoce di questa politica.

    @ Davide

    Non ho compreso bene il tuo intervento ma credo che la storia che scorre negli occhi di chi l’ha vissuta possa dire più di ogni altra cosa. Mi viene da ridere quando vedo quei pagliacci con le teste rasate e il saluto fascista non sapendo un cazzo di com’era la vita a quei tempi e lo stesso vale per quelli che hanno 20 anni e si sentono portavoci della lotta operaia.
    Su di una cosa concordo con te, la storia va studiata, approfondita e mai dimenticata.

  15. Federico Elmetti ha detto:

    Stiamo ben attenti a difendere le parole. Le singole parole. Non facciamo in modo che la propaganda berlusconiana ci porti via anche quelle. L’auspicio di Berlusconi affinché il 25 aprile diventi “la festa della libertà ” anziché “della liberazione” é tanto apparentemente insignificante quanto pericoloso. La differenza sembra impercettibile, ma é carica di significati. Se concediamo ora che il 25 aprile si trasformi in una generica celebrazione della libertà  in senso lato, significherà  in un futuro prossimo accettare l’idea che questa data venga svuotata del suo senso fondamentale.

    Il 25 aprile non rappresenta in sé la Libertà , quanto la Liberazione. Son due concetti adiacenti, che si toccano, ma che non si sovrappongono. Stiamo bene attenti. Non cediamo nemmeno di un millimetro su questo. La Liberazione costituisce la premessa alla Libertà , di cui essa é una diretta conseguenza. La Liberazione implica una lotta, implica uno sforzo, implica un sacrificio alto e supremo nei confronti dei soprusi di un oppressore. Non esiste Libertà  senza Liberazione. E’ ipocrita celebrare la Libertà  senza ricordare chi é morto per essa. In nome di una non ben definita unità  e pacificazione nazionale. Non vorrei che, tra un po’, il 25 aprile da Festa della Libertà  si trasformasse in Festa (del Popolo) della Libertà . Sapete, il passo é breve.

    http://verraungiorno.blogspot.com

  16. Massimo S. ha detto:

    Certe persone possono parlare solo davanti a Lorena Bianchetti o a Gianfranco Magalli. Appena escono da uno studio televisivo, tipo quello di Anna La Rosa, arrivano i giudizi della piazza. Non quelli della casalinga di Voghera con il telecomando in mano.
    Daniele provo una profonda tristezza, meno male che a 37 anni non ho figli! E chi li fa?!!!!!!!!

  17. Davide ha detto:

    Ma quale Storia.
    C’é storia e storia; La S-toria, però, é una sola.

    Ma siete così sicuri di conoscerla sul serio?
    Io per niente.

    Facciamoci domande, approfondiamo, che sorgano dubbi sempre.
    Mi pare che questo sia (o dovrebbe essere)lo spirito di chi fa e fruisce della contro-informazione.
    Non cadiamo nello stesso errore degli psicoasfaltati e non-più-compagni e quant’altro che mistificano a tutte le ore solo per dividerci come tifosi curvaioli contando sulla nostra ignoranza.
    Spesso ho sentito inneggiare a Montanelli e alla sua memoria infangata. Bene, andiamoci a leggere cosa questi ha scritto del periodo 43-45 e come la pensava sulla resistenza in generale. (Indro Montanelli, Mario Cervi, L’Italia della Guerra civile, Rizzoli, 1983)

  18. CHICCA ha detto:

    scusami poldo la curiosità  mi invita a chiederti cosa mai aveva scritto wikipedia su facci dato che la pagina é stata oscurata con questa giustificazione
    Attenzione: questa pagina é stata oscurata e bloccata a scopo cautelativo a seguito di minaccia di azioni legali contro i redattori della voce e/o Wikimedia. Verrà  eventualmente ripristinata alla fine della vicenda che la riguarda
    conosciamo il soggetto in questione ma gradirei sapere come lo descriveva la più vasta enciclopedia della rete

  19. POLDO ha detto:

    Mah! Me lo facesse notare un giornalista con senso critico, autorevole neutralità  politica mi potrebbe anche far riflettere anche se poi un’idea ce l’ho.

    Ma che me lo venga a dire Filippo Facci, che praticamente di giornalista gli é rimasto solo l’iscrizione poiché per il resto é come un Bossi del giornalismo messo a libro paga dei Berlusconi.

    Se non fosse per le migliaia di euro che si prende sarebbe niente più che uno strillone. Uno che si diverte a fare il reazionario, l’anticonformista, la voce fuori dal coro, colui che trova il sole dove c’é solo ombra; peccato che non c’é nessuno come lui uniformato al sistema, uno che con il sistema ci campa e alla grande altrimenti sarebbe relegato a fre trafiletti sui prodotti tipici regionali. Quindi le parole che escono dalla bocca di Filippo Facci equivalgono a quelle di un muto.

    (tanto per farvi capire)

    http://it.wikipedia.org/wiki/Filippo_Facci

    Per quanto riguarda Di Pietro credo sia necessario capire la vicenda ed in ogni caso vista la tipologia dell’evento stesso compredere quanto accaduto senza paragonarlo invece al Lodo-Alfano cosa ben più grave. Fino a Quando l’immunità  può servire al bene non é detto sia del tutto sbagliata.

    http://www.europarl.europa.eu/news/expert/infopress_page/007-54109-111-04-17-901-20090421IPR54108-21-04-2009-2009-false/default_it.htm

  20. giovanni perrino ha detto:

    Formigoni: VAFFANCULO! (in buona fede)

  21. trarco mavaglio ha detto:

    Di Pietro aveva detto di voler rinunciare all’immunità  e poi ha fatto l’esatto opposto.
    VIDEO: http://www.youtube.com/watch?v=pemzf8-oidA

    esigo delle spiegazioni da IDV..

  22. POLDO ha detto:

    25 Aprile 1945 festa della liberazione.

    18 Giugno 1946 dopo il referendum del 2 nasce la Repubblica Italiana.

    Questo é il problema dell’Italia, questo é il problema degli italiani di oggi, soprattutto delle nuove generazioni. Dimenticare la storia, modificarne senso e contenuti, spesso sostiuirla con l’attualità , più stimolante e meno noiosa.
    Agendo così voi, loro, noi dichiariamo la nostra sconfitta ancor prima di intraprendere qualsiasi battaglia! La storia non va mai dimenticata perché é grazie a lei che si può sperare in un futuro migliore; gli italiani (ahimé) invece dimenticano sempre di più la loro storia, sia essa passata sia essa recente ha vantaggio del futile ma più accattivante presente in un vivere alla giornata che di sicuro non pagherà  in futuro.

    Inutile nasconderlo, l’Italia rispetto a Germania, Spagna e tanto più alla Francia a un senso del nazionalismo e della repubblica che fa quasi ridere, certo é una Repubblica “giovane” rispetto alle altre ma sono anor vivi i sintomi di indipendenza di ogni singolo Feudo che la compone e di certo questa politica, questo governo non l’aiuta.
    Basti pensare alla sola LEGA NORD che come concetto e partito andrebbe cancellato dal Pianeta. Che ad oggi, nel 2009, calpestando ed insultando migliaia di morti che la storia ci ha riportato, reclama l’indipendenza del nord, sbeffeggia il Sud e incorona la “Padania” come centro totale dell’Italia; buttando di fatto nel cesso decenni di storia al grido di “… mi ci pulisco il culo!” e attraverso un cumulo di ignoranti bovari pretendere di infondere, con uno pseudo partito politico, il verbo del giusto.

    Caro Daniele, se dopo 64 anni stiamo ancora quì a parlare tra fascisti e comunisti vuol dire che in tutta onestà  non c’abbiamo veramente capito un cazzo!

    Formigoni é l’equivalente della mosca sulla cacca fumante! La cacca rappresentano i voti e la scena politica e lui ne é sempre in cerca, riflettendo l’esempio del suo Psico-Capò(Kapò).

    La vera Italia e quella che sta scomparendo, quella rispecchiata negli occhi di quelle persone ormai anziane che vivendo di stenti e provando sulla loro pelle il terrore di quegli anni sanno davvero cosa sia la parola “LIBERTA'”, parola ormai venduta con copyright a “Pubblitalia ’80” per essere abusata da Berlusconi come sinonimo di menefreghismo.

    Mi fa piacere vedere che a Milano il 25 Aprile la gente fischia Formigoni, ma dov’é quella stessa gente quando si tratta di deleggittimare di fatto questa stessa politica e questi stessi rappresentanti nelle urne o nella vita odierna.
    Gli anni mi hanno indotto a vedere le cose sempre con una certa diffidenza e a me pare che in queste occasioni l’unico sentimento reale é di quelli che l’hanno vissuto, gli altri si sentono uniti un po come avviene quando l’Italia gioca ai mondiali, ci sentiamo tutti uniti intorno ad un pallone per ritornare poi i soliti individualisti ed italiani di sempre finito l’evento.

    Credo, anzi ne sono convinto, che il 25 Aprile (e non solo) non sia festa di tutti e per tutti; che debba essere costituzionalmente riservata a solo coloro che di fatto credono nella vera invendibile libertà  e nell’Italia unita rispettando ed onorando tutti coloro che pagando con il sacrificio della vita hanno lottato per un futuro migliore. Onore a te SANDRO PERTINI unico vero presidente rappresentante di un’altra epoca e della libertà  di questo paese. per gli altri consiglio di ficcarsi la bandierina del tricolore li dove non batte il sole.

  23. CHICCA ha detto:

    Si beh, allora dica lei uno cosa deve fare se é un politico e vuole festeggiare la Liberazione. Se sta casa é un fascista, se va e risponde a una domanda di un giornalista é in cerca di voti.

    caro mattia deve SOLO comportarsi con coerenza e non sbeffeggiare ricorrenze che non solo consone alla propria ideologia. ma se siamo a queste domande gli spot hanno ancora la meglio su gran parte degli elettori………..

  24. Mattia ha detto:

    Si beh, allora dica lei uno cosa deve fare se é un politico e vuole festeggiare la Liberazione. Se sta casa é un fascista, se va e risponde a una domanda di un giornalista é in cerca di voti.

    Cosa deve fare un Di Pietro, un Franceschini, un Bertinotti per non essere considerato “in cerca di voti”?

  25. Mirko Trani ha detto:

    Formigoni é uomo del Vaticano

  26. a s ha detto:

    Un grazie alle persone libere che hanno fischiato formigoni.
    C’é ancora speranza per liberarsi da questa pdl di buffoni e ipocriti che strumentalizzano TUTTO.
    berlusconi il più grande bugiardo della terra può incantare il panorame sottosviluppato dell’Italia semi-analfabeta ma non la RETE, che rimane LIBERA per fortuna.

  27. alina ha detto:

    Che liberazione!L’avrà  detto anche il Furmiga dopo la vomitevole apparizione in piazza.Che gli sia venuto in mente che la prossima volta é meglio che vada a raccattar funghi invece che voti?Sarebbe stata interssante una carrellata sulla folla per valutarne la consistenza.
    Come sempre, grazie Daniele,sperando in un prossimo 25 aprile molto più denso di significato.

  28. bruno ha detto:

    che goduria immane…

  29. Marco B. ha detto:

    Adelmo Fornaciari(Zucchero)ha cantato ieri sera da Fazio un celebre pezzo che cita:” SOLO .. SOLO .. SOLO UNA SANA E CONSAPEVOLE LIBIDINE SALVA IL GIOVANE DALLO STRES E DALL’AZIONE CATTOLICA!!!!!!!” .. altrimenti si diventa come Lupi e Formigoni .. o la Moratti!! Fate vobis

  30. Alessio S. ha detto:

    Concordo con tutti i post che ho letto. C’é poco da aggiungere. Grazie Daniele per il buon lavoro che fai.

  31. freeman ha detto:

    il ducetto infame é sempre il peggiore. speriamo che questo regime di merda finisca presto. fanculo al mafionano, alla casta marcia e agli italioti che se ne fottono.

  32. Roberto G. ha detto:

    Onore ai partigiani che combatterono il nazifascismo, ma adesso ci serve un altro giorno che ci porti alla liberazione dal regime videocratico massonico mafioso che ci opprime.
    Il regime delle mille balle e mistificazioni che ininterrottamente ci vengono propinate da giornali e tv.

    Uno si rifugia in programmi che possono sembrare innocui come “Ulisse il piacere della scoperta” e si sente dire da quel pischello di Alberto Angela che “le bombe atomiche sul Giappone salvarono tantissime vite umane”.

    Menzogna clamorosa smentita dallo stesso Eisenhower e dai principali ammiragli americani che sapevano come il Giappone già  sconfitto stesse solo cercando il modo di arrendersi.
    Si inflisse l’orrore dell’olocausto nucleare solo per dimostrarne la funzionalità  e tenere a freno l’espansionismo della Russia e dei comunisti cinesi.

    Il regime colpisce con le sue bugie anche attraverso la faccina perbene di un bravo giovane che però é lì perché si chiama come suo padre e al quale, nel giorno della liberazione, invio il mio più sentito e caloroso VAFFANCULO.

  33. CHICCA ha detto:

    quando commemoreremo anche la liberazione dalla tracotanza,dall’ingordigia, dalla delinquenza, dall’ignoranza elette a vertice di sistema governante? quando avremo anche noi un 25 aprile più vicino ai nostri anni che ci vedono protagonisti di uno squallido reality dove damine semisvestite vengono candidate per rappresentarci in europa e nel mondo? quando, anche per noi, ci sarà  una giornata che ci ricordi come furono bui per l’istruzione, per la sicurezza, per la giustizia gli anni che hanno visto sul palcoscenico della vita pubblica un piazzista autoproclamatosi statista ma che conserva lo stile e l’animo di un venditore d’auto usate che ti vende l’auto a cui manca il motore? io aspetto quel 25 aprile, per adesso solo rispetto per chi ha dato la vita per la democrazia ferita dei nostri giorni
    buongiorno daniele ciao a tutti

  34. Moon81 ha detto:

    Caro Daniele! anch’io ho provato le stesse cose,come se questa giornata fossa stata deturpata e infagata,ancora più delle altre volte!
    Franceschini poteva rispiarmiarselo questo regalo al Cavaliere!
    é come invitare qualcuno alla festa del tuo compleanno,ma quando arriva,diventa il suo…Che fine che stiamo facendo..
    Buonanotte!

  35. francesco ( spagna ) ha detto:

    dovremmo fare sempre cosi !
    non lasciarli parlare e fischiarli sempre !
    io fossi formigoni non sopporterei questi fischi e mi dimetterei!
    ma loro hanno la faccia da culo , e non si dimetteranno mai , e la colpa sara solo nostra perche non siamo capaci di dargli un calcio in culo a tutti sti POLLItici…..
    la vera nostra liberazione sara solo quando li manderemo a fare in culo !!!!!!!!!!!

  36. rent ha detto:

    Comunione e penetrazione.

  37. giuseppe f ha detto:

    Ma che faccia da culo ha fornicchioni?
    Ma che coraggio ha?
    Complimenti alla folla….

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.