Crisi economica, tsunami per la casta

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

19 Commenti a “Crisi economica, tsunami per la casta”

  1. filippo matteucci ha detto:

    mi infastidiscono coloro che attaccano pregiudizialmente la borsa, la finanza, il credito quasi siano attività  da affamatori e da usurai, in certi delirii nazisti e, purtroppo, cattolici, attività  da “ebrei” assetati di potere. credo che per comandare e depredare il mondo gli strumenti sono ben altri, ovvero il controllo del fisco, dell’emissione di moneta (fasulla), dell’indebitamento pubblico, della spesa pubblica pilotata, del voto di scambio e della socializzazione dei costi del consenso.
    invece mani interessate vogliono spingere il popolo a odiare l’investitore, lo speculatore, il prestatore di denaro, il mercante, esattamente come mani interessate spingevano all’odio per l’ebreo “usuraio” e il templare “simoniaco”.
    sulla stessa linea c’é l’odio keynesiano per il rentier , e le continue richieste di aumentare la tassazione sui rendimenti degli inflazionatissimi risparmi di lavoratori, famiglie e anziani.
    ti linko due miei articoli sull’argomento, confidando che ti possano interessare:
    http://www.finanzaediritto.it/articoli/principi-di-economia-privatista-4096.html
    http://www.ladestranews.it/politica-ed-attualit-/ideologie-e-rendite.html

    dimenticavo, circa l’accanimento fiscale e certe fandonie che vengono propinate in giro , sempre da mani potenti e interessate, contro l’evasione fiscale (che non esiste, e basta ragionare sulle innumerevoli tipologie di tributi per capirlo, ovvero da qualche parte paghi, sempre) :

    GLI ULTRARICCHI, LE FAMIGLIE PADRONE DEGLI STATI, LE TASSE NON LE EVADONO, LE RISCUOTONO.

    ti saluto (e se vogliamo approfondire l’argomento sarò felice di farlo…)

    filippo matteucci
    economista

  2. Giovanni Sandi ha detto:

    Referendum veri: presentato al Senato un disegno di legge per l’istituzione dei referendum deliberativi a iniziativa popolare senza quorum! http://www.signoraggio.it/index2.htm#referendumveri

  3. Colaiuta ha detto:

    @ michele

    eccolo li… i discorsi di sempre…. ora capisco…

    vai dietro a questo, vai dietro a quello… tutto si riduce a queste cose…

    io non vado dietro a nessuno, posso concordare perà³ con quanto dice qualcuno o no…..
    mamma mia, mi sa che tra noi quello che dorme sei te..

    ciao.

  4. Michele ha detto:

    @ Colaiuta,

    sei tu che pari non aver capito una bega di Ricca e continui ad andargli dietro. Apri gli occhi e non farti fottere…

  5. Federico Elmetti ha detto:

    In Italia i giornali e le tv continuano a presentare Mr. B. come un inguaribile burlone che rompe gli schemi e i rigidi protocolli con la sua prorompente spontaneità . Fanno finta di bacchettarlo per le sue gaffes, ma in realtà  perseguono il fine di rendere sempre più simpatica la sua immagine all’elettore medio italiano e nello stesso tempo sviare l’attenzione dai fatti degni di cronaca. Questo continuo ridurre le scenette del nostro presidente del consiglio a bravate goliardiche non fa altro che avvicinarlo sempre di più all’elettorato medio a cui piace quel tipo di comportamento disincantato e da “gianburrasca”.

    Si badi bene. Io non credo ci sia nemmeno una virgola di spontaneità  in quello che fa Berlusconi. Berlusconi é finto (letteralmente) dalla punta dei capelli fino alle unghie dei piedi. Tutto é pianificato in anticipo secondo una precisa strategia mediatica. Berlusconi aveva già  da tempo in mente di ridurre questo vertice dei grandi del pianeta ad una comparsata in cui l’attenzione fosse rivolta esclusivamente alla sua persona. Ci é riuscito alla grande. Guardate i giornali esteri. Hanno perso ogni disinteresse sui temi trattati al G20 per risolvere la crisi economica internazionale. Tutti parlano soltanto di “Mr. Berluscauni”. Tutti si chiedono con chi fosse al telefono. Qualcuno addirittura crede veramente che, mentre gli altri capi di stato presenziavano ad una cerimonia finta, lui in realtà  stesse salvando il mondo.

    http://verraungiorno.blogspot.com

  6. Colaiuta ha detto:

    @ michele

    per quello che dici, non sembri aver…capito (?) quello che dice Ricca.
    Ho letto il suo post e lo trovo impeccabile.

    Ciao.

  7. Michele ha detto:

    @ Leonardo

    se tutti ragionassero come te saremmo con le pezze al culo. Il guaio é che i c/c in Lussemburgo e co. ce li hanno i mega-milionari elusori o evasori, non il pensionato che deve proteggere i suoi risparmi dall’aggressione fiscale.

    PS: avete letto l’ultimo scandaloso post di Piero Ricca contro Saviano? Saviano che rischia la pelle é un “fenomeno mediatico”, mentre Ricca che che va a sfrugugliare pesciolini come Sgarbi e Antonio Ricci é quello che ha le palle. Che vendere dvd gli abbia dato alla testa?

  8. Leonardo Facco ha detto:

    Caro Daniele, ma io che ho qualche soldino in un paradiso fiscale, sono un delinquente solo perché voglio proteggere il frutto del mio lavoro dalla casta?
    Un caro saluto

  9. alina ha detto:

    Per venire a capo di questa torbida faccenda occorre una ferrea volontà  da parte della politica .Se a capo di questa vi sono sempre i soliti personaggi collusi,la vedo ancora dura.Per di piu’chi non ha accesso ad internet certe cose non le sa e,magari anche sapendole, non le comprende appieno.
    Le cose stanno precipitando a ritmo incalzante.Sarà  la furia
    popolare a travolgere tutto?Per farlo dovrà  essere peggio di uno tsunami.

  10. Tsunami ha detto:

    Ottimo discorso, come sempre. Speriamo davvero che questo tsunami non ricada solo su noi poveracci, ma anche sui “castori”!

  11. giuseppe f ha detto:

    Bravo Daniele, anzi Eccezionale.
    Tutto ciò che hai detto é ciò che sostengo anche io da sempre, però tu sei molto più chiaro di me nell’esporre i concetti!
    Ti vorrei al Tg1!

  12. David Ross ha detto:

    Daniele, un appunto.
    A quanto sembra tra le liste dei paradisi fiscali stilata dal G20 mancano paesi come Svizzera, Liechtenstein, Lussemburgo, San Marino, Monaco, Isole Caiman…

    E’ un’altra presa per il culo

  13. F. Masciullo ha detto:

    Sulla tassazione iniqua vigente basterebbe poter scaricare tutto a fine anno, mettere i contribuenti “uno contro l’altro” così ognuno pretende la ricevuto dal professionista di turno. Un provvedimento banale mai preso in considerazione.
    Metà  degli italiani guadagna sotto i 15mila euro! Dai dati risulta che professionisti e imprenditori guadagnano meno dei loro dipendenti!

  14. freeman ha detto:

    spero che lo tsunami per la casta criminale arrivi molto presto, ma per ora é arrivato solo per la povera gente…

  15. Marco B. ha detto:

    Daniele,

    analisi giusta e totalmente condivisibile. Solo una cortesia:puoi evitare il termine POPOLO che non significa NULLA e utilizzare la parola CITTADINI o COLLETTIVITA’ o al massimo ITALIANI?! Perché POPOLO é fin troppo abusata, specie dal NANO PIDUISTA .. e ricorda troppo gli EBREI o i NAZIFASCISTI e KOMUNISTI che osannano il loro leader o DUCEMESSIAH. IO non faccio parte di NESSUN popolo .. meno che mai quello degli ITALIOTI!! Grazie per quello che fai per NOI cittadini …

  16. Alba Kan ha detto:

    Daniele é ora di parlare del TRATTATO DI LISBONA lo chiedo a te che sei stato uno dei pochissimi che hanno avuto il coraggio di informare su questa TRUFFA in passato.
    La crisi economica sta facendo precipitare le cose, stanno creando un dominio globale e mondiale attraverso l’espansione di associazioni a delinquere, quali la Nato…il trattato servirà  per togliere libertà  al popolo i modo che non si possa ribellare al TOTALITARISMO!
    Ti prego Daniele informa sul Trattato ancora una volta!
    http://www.vocidallastrada.com/2009/04/la-sconfitta-della-tigre-celtica-e-il.html

  17. Inenascio Padidio ha detto:

    Caro amico Daniele Martinelli, ho ottima stima di Te! àˆ come se mi rivolgessi ad un mio diletto figlio. Per questo ti copincollo l’ultimo mio articolo su WIKIO e blogs, invitandoTi a comunicare per convincere, con me, come uscire dallo Tsunami economico e finanziario, senz’alcun spargimento di sangue ma con gli strumenti giuridici del nostro Stato di diritto.

    Titolo:

    Indicazione ai Presidenti: NAPOLITANO/SCHIFANI/FINI/BERLUSCONI e al Popolo Italiano, come uscire dalla CRISI mondializzata.

    Testo:

    In verità , in verità , trattasi di una crisi senza precedenti, non é analoga a quella del 1929. Oggi non la si deve chiamare “crisi” ma un vero e proprio TSUNAMI economico e finanziario.

    Ebbene, dò indicazione per come superare brillantemente questo immenso drago e vedere riconosciuta l’Italia come “Regina delle Nazioni”.

    Una sapiente domandina socratica:

    Se LA VITA àˆ BELLA, sempre di più con l’evoluzione e progresso della Scienza, perché diventa più inquietante e angosciante il COSTO DELLA VITA?

    La risposta la possono comprendere anche i bambini, non occorre una particolare intelligenza per avere una spiegazione.
    Più aumenta il progresso della tecnica in tutti i settori, paradossalmente, più diventa drammatica e problematica la vita umana. Una spada di Damocle pende sugli Stati e quindi sul capo d’ogni uomo che viene al mondo.

    Nasce una vacca e la stalla si arricchisce!

    Nasce un bambino e la Società  s’impoverisce, indebitandosi a dismisura con l’insostenibile fardello del famigerato “Debito pubblico”, da correggere in “Credito pubblico”, trattandosi di un debito assolutamente non dovuto!

    Si preme appena un bottone e si semplifica la vita di intere città , conseguentemente si registra disoccupazione giovanile di migliaia di persone. Questo per onorare il Moloch “profitto”, ovvero il falso e bugiardo interesse per “dio Denaro”. Nel “ Capitale ” di C. Marx é pure citata tale mostruosità .

    Tutto ciò perché accade? Perché si é fedelissimi alla morale del Vecchio Testamento: «Occhio per occhio, dente per dente» (pena di morte ancora massicciamente praticata) e « Lavorerai col sudore della tua fronte …». Norme vigenti da oltre 3000 anni, riportate nel “Vecchio Testamento” ebraico, dando per sconfitto o invalidato il “Nuovo Testamento” del Vangelo cristiano.

    Per volontà  eccessivamente prepotente di una mefistofelica setta di poche centinaia di uomini, organizzata sotto il nome di “Massoneria primaria”, a motivo di assoluta segretezza, questa diventa incontrastabile PADRONA DEL MONDO, usurpando la “Sovranità  Monetaria” agli Stati, in barba al nostro primario “Stato di diritto”, che soccombe al diritto dello strapotere usurocratico di loggia massonica, che controlla tutte le Banche centrali.

    Tale orribile infernale Massoneria, tanto ci riesce in quanto gratifica circa un 20% dell’umanità  ad essa connivente per egoismo, in primis, i capi di Stato, facendo sì che questa piccola percentuale di persone si pappa l’80% delle risorse, strafottendosene, dell’equa distribuzione dei beni del Creato e del lavoro umano, prodotto col sudore e bruciore della fronte.

    Così la stragrande maggioranza di persone, nella migliore delle ipotesi, é ridotta in schiavitù con la condanna a lavoro forzato, vita natural durante, come bestie (proprio in questi giorni Berlusconi, irrazionalmente, incita a lavorare di più!). Poi si sviluppano tutti i veleni che conducono a guerre e distruzioni; nei popoli in ‘pace’: disintegrazioni familiari per motivi economici, suicidi, omicidi, aborti, prostituzioni di ogni genere, rapimenti di persone, rapine cruenti a mano armata, totali evasioni fiscali, corruzioni diffuse, furti, scippi adolescenziali, disoccupazioni sempre crescenti di giovani, che spesso vengono ingaggiati come manovalanza di organizzazioni malavitose denominate mafia, camorra, ‘ndrangheta e sacra corona unita. Più si progredisce e più il mondo diventa praticamente invivibile!

    Tutto l’Occidente é realmente pseudo-democratico, a partire dagli U.S.A. L’etica e relativa morale, laica ed ecclesiastica, sono ormai morte e sepolte da tempo.

    La Magistratura, se non connivente con la Massoneria, é ridotta nella massima impotenza a svolgere le Sue funzioni.

    La Politica del governo e dell’opposizione é caratterizzata da dileggi reciproci con tragicomiche barzellette, alternandosi nelle competizioni elettorali.

    Il popolo non regge più ed é in procinto di scoppiare!

    àˆ DOVERE dell’Italia porre un rimedio! Ne ha facoltà ! Eccovi il rimedio efficacissimo.

    Le prime 4 cariche della Repubblica, Presidenti: Napolitano/Schifani/Fini/Berlusconi, dovranno semplicemente riconoscere l’umilissimo autore che scrive, «Provvidenziale “Pazzo di DIO”», a beneficio dell’intera umanità .

    In che modo lo dovranno fare? Dovranno verificare che io vivo dal 3 marzo 1994 condannato, di fatto, a “Morte civile” (da oltre 150 anni, tale condanna, non si infligge neanche ai pluriergastolani più sanguinari). Sono stato seppellito in “Manicomio privato” di mq. 16, conseguenza di un madornale errore medico di straordinaria malasanità  privata e pubblica. Senza essere stato interdetto, subisco praticamente la negazione della “facoltà  di agire in giudizio” (prove tangibili alla mano), privato dei diritti più elementari, come quello di dormire in un letto decente e della possibilità  di poter visionare la comune TV, pur pagando regolarmente il canone RAI/TV. Tutto ciò per inqualificabile volontà  dell’unica Caina sorella, assatanata del “dio Denaro”, a cui mi sono rassegnato a lasciarla nelle fauci del Demonio, con un arrivederci a Dio. Lei risulta «normale sana di mente» ed io certificato definitivamente dall’Autorità  Sanitaria così minorato: «Disturbo delirante della personalità  con grave compromissione del funzionamento personale e sociale».

    àˆ di evidenza solare l’esatto contrario!

    Inoltre, l’Autorità  Giudiziaria del Tribunale di Roma, recentemente, sulla base di quel madornale errore medico sopra citato, non corretto mio malgrado dal 1995 al 2003, IN NOME DEL POPOLO ITALIANO, ha emesso sentenza di assoluzione da reato ascrittomi, per essere ritenuto soggetto «Non imputabile» per «Incapacità  d’intendere e volere».

    Ecco come si potrà  facilmente salvare l’Italia e il mondo intero, con l’emissione da parte del governo Berlusconi, che di decreti legge “ad personam” é capacissimo, di ulteriore semplice decreto, concernente la riabilitazione della mia persona, impossibile a conseguirsi giudiziariamente, con riconoscimento e corresponsione del mio onorario miliardario dovutomi per la “Lezione di Sapienza” semplice, impartita a tutti gli Italiani che patrimonialmente superano la ricca franchigia (da me istituita e notificata il 13 giugno 1994 al Ministro della Giustizia, On.le Avv. A. Biondi del 1° governo Berlusconi) di Lit. 3.000.000.000, oggi da me rivalutata il doppio, vale a dire in Euro 3.000.000. Tolgo il superfluo ad una piccolissima parte di connazionali ricchi, che non per questo diverranno poveri ma ritroveranno anch’essi autentica e serena gioia di vivere. La “Lezione di Sapienza” risulta GRATUITA per oltre il 90% degli amati connazionali.

    Di tale immensa ricchezza in Euro (sapientemente guadagnata) a me, personalmente, non occorre neanche 1 solo Euro ma perché? Perché mi ritrovo a vivere nella “felicità  perfetta” in termini di “Pienezza dell’Essere” dall’1/11/2003. Per quale motivo mi ritrovo così? Per essere riuscito a praticare la “Sapienza” insegnata dal “Figlio dell’Uomo” di bimillenaria cristiana memoria.

    Quale sarà  il prossimo scenario futuro?

    Si realizzerà  subito la GIUSTIZIA MONETARIA, con la restituzione allo Stato della “Sovranità  Monetaria”, il Ministero del Tesoro detterà  legge alla Banca d’Italia nazionalizzata. Si addiverrà  alla “Proprietà  Popolare della Moneta”, vale a dire la “Gloria a Dio e la Moneta al Sovrano Popolo Italiano”. Lo Stato garantirà  a tutti i cittadini il “Livello Essenziale di Esistenza” (LEE) con l’istituzione del REDDITO DI CITTADINANZA. Nella fase di transizione, affiancherà  la “moneta debito” Euro, la “moneta credito” SIM.EC. (SIMbolo EConometrico) denominato CRISTOMETRO. Non ci saranno difficoltà  nel praticare la geniale teoria del compianto Chiar.mo Prof. Giacinto Auriti, frutto di oltre 35 anni di approfonditi studi all’Università  di Roma e Teramo. SIMEC scientificamente sperimentati e validati a Guardiagrele d’Abruzzo nel 2002. Preciso che il galantuomo Auriti l’ho conosciuto da Internet nello scorso febbraio, ed é stato per me come avere il “cacio sui maccheroni” o “ciliegina sulla torta” per la mia incredibile ma vera vicenda vissuta da oltre 15 anni e che ancora vivo.
    Il professore Auriti evocava: «… dacci oggi il nostro pane quotidiano …», io evoco, principalmente, dal 25/10/1993: «… venga il Tuo Regno.. .» (cfr. LA DIVINA COMMEDIA BIS).

    Si praticherà  la razionalissima teoria dell’insigne economista francese Serge Latouche, esplicitata nel recente volume: «Breve Trattato sulla Decrescita Serena», in concordanza con le numerosissime reti italiane della “Decrescita”. Infatti, risulta pazzesco sfruttare all’infinito le finite risorse del pianeta Terra.

    Per non essere sommersi dalla spazzatura prodotta e quant’altro, si attuerà  il «Programma delle 8 “r”»: rivalutare, ricontestualizzare, ristrutturare, rilocalizzare, ridistribuire, ridurre, riutilizzare e riciclare, con buona pace di tutti.

    Si riscoprirà  la “Dottrina Sociale della Chiesa Cattolica”, la quale, dalla “Rerum novarum” di Leone XIII alla “Centesimus annuus” di Giovanni Paolo II, é stata sempre più perfezionata ed aggiornata negli ultimi 3 decenni. Ancora oggi la seguo con interesse nel ricevere la NL del Van Thuan Observatory, diretto dallo stimato Stefano Fontana.

    Le benemerite organizzazioni non governative (ONG) onlus di volontariato, raddoppieranno gli organici di uomini e mezzi, per lenire le sofferenze umane e ambientali. Potrà  essere loro di ausilio anche l’Esercito Italiano.

    Cambierà  l’intera squallida scena di questo mondo di tenebre e si consoliderà  il luminoso “Regno di Dio”, tanto invocato nella “Preghiera del Signore”. Regno di Dio inizializzato da Cristo 2 millenni or sono. Egli si annichilì fino alla «Morte di croce» trasformandosi in seme fecondo, da “produrre molti frutti”, benefici per l’intera martoriata umanità .

    Auguri di pace e gioia a tutti gli Italiani e ai Popoli delle Nazioni, com’é già  in me! L’uomo totalmente libero, incondizionatamente

    Inenascio Padidio 🙂 🙂 🙂

  18. LELE ha detto:

    si si, ok ok Daniele…però per favore puoi mettere la cintura di sicurezza mentre guidi? in caso di incidente questa tua negligenza porterebbe, a noi società  civile, il costo delle cure per te.

    poi ribadisco quanto già  detto. sei sulla strada giusta. uno dei pochi che quantomeno accenna alla massoneria ogni volta che ne ha possibilità .

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.