Processo Mills “Silvio danneggiato da Berlusconi”

Udienza del processo Mills, oggi é toccato al difensore Federico Cecconi tentare di smontare le tesi accusatorie del pm Fabio De Pasquale. L’arringa é durata tutto il giorno; comincIata stamattina alle 10 fino alle 13, e ripresa alle 14,30 fino alle 17,30, i giudici hanno rimandato il tutto al 17 febbraio prossimo per dare spazio ad eventuali repliche prima della sentenza di primo grado.

Sempre oggi giornali e televisioni hanno dato notizia di una lettera che David Mills ha recapitato ai giudici milanesi, in cui si scusa con Berlusconi ed Attanasio “per aver arrecato loro tanti fastidi per i suoi sbagli”. Raiset ha subito approfittato per dipingere la lettera come un tentativo dell’avvocato presunto corrotto, di scagionare il presunto corruttore, il premier.
Una panzana incredibile adottata da tutti i media di regime che getta fango e confusione sull’Italia sedata dalle balle, visto che se Mills cerca di scusarsi con Berlusconi é proprio perché l’ha messo nei guai ammettendo di aver ricevuto 600 mila dollari in nero per dire il falso in 2 processi in cui Berlusconi era imputato. Dettaglio che Raiset non ha spiegato probabilmente perché la lettera serviva proprio a diffondere un’immagine positiva del piduista. Come accade in tutti i regimi totalitari.

Ultima chicca di giornata che rende grottesco, per non dire ridicolo questo processo é che Gabriella Vanadio, avvocato che rappresenta la presidenza del Consiglio, ha chiesto 250 mila euro di danni morali a Silvio Berlusconi, coimputato protetto dalla legge alfano al vaglio della Consulta. Che, guarda caso, di quella presidenza del consiglio é proprio il presidente!
In pratica Berlusconi deve a sé stesso 250 mila euro di danni morali. Comico no?

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

30 Commenti a “Processo Mills “Silvio danneggiato da Berlusconi””

  1. Piero Iannelli ha detto:

    Un Giudice di “estrema destra” vorrebbe processare Franceschini!

    E’ la stessa Nicoletta Gandus a rivendicare da sempre il suo diritto di fare politica. Senza che questo influisca sulla serenità  delle sue sentenze. Ma é politicamente a sinistra del Pci.

    Tanto é che Cossiga in una interrogazione parlamentare riporta quanto affermato dalla Nicoletta Gandus in un documento di SINISTRA CRITICA “area programmatica di RIFONDAZIONE COMUNISTA”, “nessuna sorpresa”, commenta la magistrata milanese, “é lo stesso comitato che raccomanda la adottabilità  degli embrioni anche alle single.”
    Riscoperte solo come utili contenitori della vita nascente»;
    Pubblicato il 26 giugno 2008 Seduta n. 28

    Ma non c’é dubbio che Gandus consideri Silvio Berlusconi il “responsabile” numero uno delle norme «che hanno devastato il nostro sistema giustizia».. Il Giornale.it18 giugno 2008

    Ecco il titolo della mia lettera, volutamente provocatorio e surreale, spiega perché sarebbe folle poter accettare un simile processo, che susciterebbe non poche polemiche.
    Ci sarebbe una levata di scudi, e una sommossa popolare, scenderei io stesso in “piazza”!

    Sarebbe un processo inficiato da un evidente incompatibilità  personale.
    Con questo non affermo, l’innocenza di Berlusconi, non essendo io giudice, e non avendo alcun documento o informazione reale e provata, per esprimere giudizi.

    Leggo che nella stanza di Nicoletta Gandus un manifesto di una mostra sull’espressionismo, la gigantografia di una manifestazione di studentesse femministe. Ma indicativo il poster con Snoopy («Oggi ho preso centoventi decisioni… tutte sbagliate!»).

    E grazie a Dio Silvio Berlusconi é da molti considerato “SANTO” e non “scemo”, pertanto la NICOLETTA GANDUS, sarebbe auspicabile andasse, con l’approvazione credo unanime di tutti, a verificare gli “appalti” di manutenzione delle strade di Roma, costati 15 volte che a Bologna con la “gestione” Rutelli, oppure si impegnasse a chiarire uno dei tanti misteri e ulteriori “APPALTI”:

    Soprintendenza Archeologica di Roma, protocollo n. 31074, in data 10 ottobre 2002 il Soprintendente
    Adriano La Regina
    richiedeva ai signori Streccioni – proprietari della villa – entro il termine perentorio del 26 ottobre 2002 il rilascio: “…dell’immobile in oggetto per poter iniziare le opere di protezione delle strutture archeologiche esistenti”, nonché informava che durante il lasso di tempo intercorrente tra il 10 ed il 26 ottobre 2002: “…saranno effettuati sopralluoghi da parte dei tecnici della Soprintendenza CHE ACCOMPAGNERANNO LE DITTE INVITATE ALLA GARA D’APPALTO PER I LAVORI DI CUI SOPRA”;

    In una seconda missiva della stessa Soprintendenza di Roma sempre datata 10 ottobre 2002, protocollo n. 31085, la responsabile del procedimento,
    –Rita Paris, scriveva:
    “A SEGUITO DELLA STIPULA DEL CONTRATTO CON L’IMPRESA “ISARM” E DI QUANTO COMUNICATO CON LA NOTA PROT 31074 DEL 10.10.02 SI COMUNICA CHE IL 14.10.02 avverrà  la consegna dei lavori sul posto per interventi urgenti presso la dependance della proprietà . A partire da tale data l’Impresa lavorerà  secondo l’orario di cantiere 7.30 – 16.00 ”

    Leggo quindi che si accompagneranno ditte per una gara d’appalto, solo dopo pochi n”di protocollo

    LA GARA é STATA AGGIUDICATA? E vinta?

    Ma in linea perfetta con quanto accade successivamente:

    “Troppi incarichi a Zétema, la società  dei musei” Corriere della sera del 6/4/ 2006
    ………pasticci di cui si son resi responsabili WALTER VELTRONI e ADRIANO LA REGINA”
    ……affidamento in house in maniera a dir poco avventurosa..”
    … “TRAMITE AFFIDAMENTO DIRETTO DEI LAVORI E APPALTI”.
    Appalti di cui uno dei recenti contestati di SOLO 32 MILIONI DI EURO

    Vedo ora sempre nelle polemiche lo stesso ADRIANO LA REGINA nel recente presente.
    “Al professore abitazione di lusso sul Colle Palatino sede del museo Palatino”.
    Si «sussurrano» 500 euro al mese. Alberto Di Majo IL TEMPO Del 15/04/2009

    «Ecco, per tapparmi la bocca, non si rinuncia alle offese… », ha replicato La Regina.
    Aggiungendo: «Certo che me ne vado. E, se ce la faccio, prima della scadenza del contratto a fine anno. Alla mia nuova casa a Porta Latina, che ho ristrutturato con lavori in ECONOMIA, mancano solo alcune opere di falegnameria…».

    Che tristezza, l’ex Soprintendente ai Beni Archeologici di Roma Adriano La Regina.
    Professore ordinario di Etruscologia e Antichità  Italiche nell’Università  â€œLa Sapienza”,
    Presidente dell’Istituto Nazionale di Archeologia e Storia dell’Arte.
    Esperto dei Sanniti, nonché ai non troppo vecchi fasti Presidente di Zetema nel 2005.
    Presidente ora del Parco dell’Appia Antica.

    Lui costretto a : LAVORI IN ECONOMIA?
    Mancano solo alcune opere di FALEGNAMERIA?

    Ma io non sono “Mastro Geppetto” e vorrei sapere se questi lavori sono finiti, e vorrei sottolineare che La Regina, sono 4 anni che non alcun ruolo nell’ambito della amministrazione dei beni culturali.

    SONO 4 ANNI CHE ABITA “SENZA AVERNE DIRITTO” AL MUSEO PALATINO!

    E che ripetutamente é stato invitato a traslocare anche dalla stessa amministrazione Rutelli.
    Come precisato da Giro.

    Vai facile “Silvio”, se in una sola giornata si riesce a prendere 120 decisioni SBAGLIATE.
    Santo “SILVIO” prega per noi, e perdona i “democratici” che non sanno quello che dicono, tanto meno quello che scrivono, ancor meno quello che fanno!

    Tanto più ora che mischiano parole come “sinistra e libertà â€.
    L’AMBIENTE PER VINCERE?

    Andate in pace e nelle urne ricordate, con Rutelli la manutenzione costava 15 volte che a Bologna. Il resto é solo retorica sterile.

    Il problema é se Berlusconi sia colpevole? Di lui si continua a screditarlo, ad attaccarlo, peraltro sulla vita privata e in questo si mostra la bassezza, il livore, l’acredine di un odio cieco e sconsiderato. La campagna elettorale, ha come unico “PROGRAMMA” la lotta a BERLUSCONI?

    Leggo da excite su internet:
    Caso Sircana, e’ caccia al trans
    “Dopo quella foto che ha distrutto la reputazione di Sircana, é caccia grossa al trans romano del contendere, quello approcciato dal portavoce di Prodi, quello che senza volerlo, é finito su tutti i maggiori quotidiani italiani.” 23 marzo 2007

    Si disse all’epoca che la vita privata é sacra, e và  rispettata. Mai stumentalizzata per il pubblico ludibrio, e siamo tutti perfettamente in sintonia nell’affermarlo.
    ORA DUE PESI E DUE MISURE? Il divorzio, credo sia un problema privato, così come le frequentazioni.
    E se posso esprimere una mia personale opinione, preferisco una diciottenne ad un trans.
    Questione di gusti!

    Non credo che Berlusconi abbia pagato una tangente! E non sono il solo.
    Tantomeno posso dare credito a chi lo “odia” tanto profondamente, da far “coincidere”
    le accuse proprio alla vigilia delle votazioni.

    La mia unica speranza é che finalmente ADRIANO LA REGINA (Presidente del Parco dell’Appia Antica) e RITA PARIS (Soprintendenza Archeologica) , chiariscano come si é gestita la gara di appalto in cui si invitano delle ditte per i sopralluoghi, e dichiarala vinta lo stesso giorno all’ “IMPRESA “ISARM”

    Queste non sono “VICENDE PRIVATE” sono “soldini” di tutti noi!

    La mia speranza é che alle vicine elezioni si spezzi questo muro di folle omertà , che protegge e copre delinquenziali gestioni, indirizzate solo allo schiacciare e perseguitare la libera impresa, proponendo “ZTL” e telecamere nel perimetro del Parco dell’Appia:

    “Proporremo al Comune la installazione di telecamere ai principali varchi della strada. Se non altro “SAPREMO” chi entra ed esce.
    VARRA’ ALMENO COME DETERRENZA,
    oggi con le telecamere e con i mezzi che si hanno si può
    S E L E Z I O N A R E
    il traffico di attraversamento da quello locale, quello cioé di chi va in un ristorante, oppure a vedere un monumento
    BASTA C O N T R O L L A R E L E T A R G HE,..
    àˆ un intervento che il Comune di Roma dovrebbe studiare”.

    E L’assessore ai Lavori pubblici Giancarlo D’Alessandro dichiara su queste “oscenità â€ che il Comune : valuterà  attentamente la fattibilità  della “BUONA proposta”?

    Ora G I A N C A R L O D ’ A L E S S A N D R O come ex assessore ai Lavori pubblici della giunta Veltroni, risponde in procura per il rinnovato appalto di manutenzione delle strade affidato a Romeo costato 15 volte che a Bologna

    Ora sicuramente lo spiegherà  anche ai giudici come é stata l’amministrazione di “sinistra”,
    come sono andati gli appalti!

    NEL NUOVO MODO DI GOVERNARE?
    Che spiega nel suo libro: “Dal Sampietrino alla Nuvola”

    L’APPALTO A ROMEO? E’ questo il modo di governare?

    COMPLIMENTI VIVISSIMI!

    Os stulti contritio eius direbbero i latini! Ossia: la bocca dello stolto é il suo castigo!
    Il parco dell’Appia, se chiuso come auspicano, QUESTE ECCELSE MENTI paralizzerebbe Roma! Costringerebbe al fallimento innumerevoli attività , ulteriori DISOCCUPATI.

    E’ un triangolo che dal centro oltrepassa il raccordo anulare! Ma questo sembra non interessare!

    ADRIANO LA REGINA e RITA PARIS dichiarano all’unisono in innumerevoli interviste:

    LE TELECAMERE?

    LA DETERRENZA?

    RITIRIAMO LE LICENZE COMMERCIALI?

    CONDIZIONIAMO I “PRIVATI” a FINALITA’ CONGRUE?
    E vedo nei bilanci il programma degli ECOALBERGHI ?

    ABBATTIAMO LE CASE?

    MASSIMA AQUISIZIONE DELLE AREE?

    BAGNI PANORAMICI NELLE VILLE ?

    APPALTI sempre “ strani”?

    RIFIUTO DI QUALSIASI AUTORIZZAZIONE?

    PARERI SEMPRE NEGATIVI?

    ELIMINIAMO I VIVAI “ privati”!
    E POI NE COSTRUIAMO UNO A SPESE Dei CONTRIBUENTI PER LE SPECIE “AUTOCTONE”? Spendendo oltre 800 milioni delle vecchie lire?
    Fermatevi a considerare quante piante “AUTOCTONE”ci si comprano con 800 milioni di ex lire senza poi mantenere un “vivaio” e il “NECESSARIO” personale.

    Adriano La Regina ANDASSE AD INSEGNARE ETRUSCOLOGIA! E CI RESTASSE!

    LA RITA PARIS vuole far ricerca? Vuole tanto dedicarsi all’archeologia?
    Vuole anche lei LA MASSIMA DETERRENZA?
    Liberatela da queste incombenze burocratiche, visto che lei stessa dichiara :
    “ tutte le richieste di condono precipitano nel MIO PICCOLO UFFICIO!
    E A TUTTE DIAMO PARERE “NEGATIVO”.

    E si lamenta RITA PARIS dei 4000 euro costretta a pagare la soprintendenza per una recente causa persa ? Li deve pagare lei questi soldi a mio modesto avviso!
    Sono soldi della collettività  immolati ad una “causa” folle!

    Visto che le “megaville” che avrebbe voluto abbattere erano state costruite ben prima dell’istituirsi dei vincoli della Soprintendenza. Anche il Colosseo non ha avuto il benestare lo ABBATTIAMO?

    Il parere negativo é per chi dietro l’INTERESSE “PUBBLICO” si nasconde per creare disastri.

    Per chi mascherato dietro lo “statalismo stalinista”, si adopera per negare qualsiasi ipotesi di sviluppo.

    Per chi si strappa le vesti per distruggere l’economia, per affossare e perseguitare aziende produttive, e sperperate soldi pubblici in appalti poco chiari e intenti disdicevoli.

    Ecco cosa leggo:
    “Il sospetto dei guardiaparco e del presidente dell’Ente (ADRIANO LA REGINA) tuttavia, é che tutta questa attività  di catering sia incompatibile, se non addirittura fuorilegge, un modo, cioé, per aggirare le normative sulla ristorazione che prevede il rilascio di licenze commerciali e autorizzazioni sanitarie. Documenti che é molto difficile, se non impossibile-in un parco archeologico nel quale NON esiste la rete fognaria ottenere.
    àˆ per questo che G U I D O C U B E D D U lancia un appello: “VENGA LA GUARDIA DI FINANZA A FARE ACCERTAMENTI SU QUESTE VILLE, perché a mio giudizio dietro i paravento del catering stanno mascherando attività  di ristorazione che andrebbero TASSATE e AUTORIZZATE con tutti i permessi previsti dalla legge”.

    MA CHE BRAVI!

    NON quindi il rispetto dell’ambiente magari chiedendo giustamente l’uso di fitodepuratori!
    BASTA CHIUDERE LE ATTIVITA’!

    E si mettetono in BILANCIO GLI “ECOALBERGHI”? Dove non c’é la rete fognaria?

    In croce chi disgraziatamente vive e lavora, malgrado tutto, negando qualsiasi miglioria!
    FOSSE ANCHE RIPARARE UN TETTO!

    Ma che bella cosa sarebbe trasformare tutto in un deserto, un inferno in terra!
    Con l’erba alta a proteggere i toporagni tanto sponsorizzati nei video ?

    Poi se va tutto a fuoco, meglio!
    Così possiamo INTERVENIRE E CHIEDERE ALTRO PERSONALE DA “IMBUCARE”!

    E invece guarda un po’, lo chiedo sul serio a cosa serve un VIVAIO da 413 MILA EURO. PER SPECIE AUTOCTONE?

    Dopo aver espressamente scritto nel piano del parco: “VIVAI INCOMPATIBILI”

    Anzi lo chiederò anche alla stessa Guardia di Finanza!

    E VISTO CHE CHIEDO, SAREI CURIOSO DI SAPERE ANCHE DEL PIANO ANTINCENDIO!

    Quanto é costata la predisposizione documentale del piano antincendio redatto da Guido Cubeddu?

    Rientra nelle sue mansioni?
    Sarebbe stato troppo semplice affidare il controllo antincendio ai Vigili del fuoco?
    Peraltro presenti sul posto con una scuola a Capannelle! (quindi in un punto strategico del parco)
    O questi ultimi vendono pizza?

    No!

    Infatti leggo dallo stesso decreto che il RUP dott. Guido Cubeddu ha predisposto un modello di intervento generale e locale per il servizio “AIB”!

    DOBBIAMO quindi a norma di legge BRUCIARE FRA LE CARTE BOLLATE!

    Non trovo l’impegno di spesa, magari,”Il piano antincendio” rientra nei compiti istituzionali del Parco dell’Appia, ma visto che al parco dell’Arcipelago Toscano del Dottore Mario Tozzi si impegnano 33’000 euro SOLO per “LA predisposizione documentazione e controllo elaborati del piano antincendio”

    Mi resta la curiosità  di sapere se é costato, “chi” ha ricevuto eventualmente un compenso e di quale cifra si tratta!

    CURIOSITA! Non é reato esser curiosi! Giusto “RUP dott.” GUIDO CUBEDDU?

    Ma ovviamente vorrei anche sapere delle varie consulenze legali visto che l’AVVOCATURA DELLO STATO é PREPOSTA A QUESTO SCOPO :

    Qualcuno risponderà !
    Chiedo cose semplici. NON chiedo neanche un sopralluogo dispendioso, semplicemente un giretto che chiunque può fare stando seduto comodamente come noi tutti ora.

    La Repubblica del 12-03-05. ”Appia, vigilanza in mongolfiera”
    Dalla fine dello scorso anno, i 16 guardaparco effettuano sopralluoghi muniti di un “PALMARE”, un COMPUTER PORTATILE collegato al SISTEMA INFORMATIVO del Corpo forestale dello Stato. “Ne ricaveranno notizie preziose-continua Di Fonzo-come il nome del proprietario dell’area attraverso le particelle catastali. Confronteranno i rilievi effettuati con la banca dati del Sim ”

    IO INVECE VI ASSICURO e vi dimostro CHE: Non servono tanti accorgimenti, tanta tecnologia!

    Guardatevi con google art la situazione.
    Non serve la precisione dei 12cm dichiarati nell’articolo!
    Non servono i PALLONI DEI GUARDIAPARCO. Tanto meno i palmari, IL SISTEMA INFORMATIVO ON LINE, LE FOTO AEREE, LA TRIDIMENSIONALITA’, I SATELLITI!
    Il gruppo italiano For ?

    Di chi é il gruppo italiano “FOR” ?

    Quanto é costato giocare con i palloni aerostatici?

    IO NON LO TROVO DA NESSUNA PARTE QUESTO GRUPPO ITALIANO F.O.R.!

    NON SERVE LA SOCIETA’ G E M M A !

    ORA FINALMENTE “GEMMA” SOTTO LA “LENTE DI INGRANDIMENTO” DELLA PROCURA!

    Tanto é che da un art. da LA REPUBBLICA DEL 22.02.05 DEVO LEGGERE:
    “La Procura indaga sui parchi. L´inchiesta é nata da migliaia di esposti: nel mirino Enti e guardie sospettate di non aver controllato. Da Veio all’Appia ABUSI, discariche e scavi incustoditi. Il valore archeologico e paesaggistico svilito dallo stato di degrado e dai continui scempi.

    Il degrado dei parchi di Roma finisce a piazzale Clodio.
    I reati ipotizzati sono omissione d’atti d’ufficio e abuso.
    Gli accertamenti puntano sull’operato degli enti di gestione ma anche sull’attività  svolta dalle guardie. L’indagine, coordinata dal sostituto procuratore Carlo Lasperanza, prende il via da una serie di esposti. Gli accertamenti sono stati delegati ai vigili urbani dell’VIII gruppo coordinati dal comandante Antonio Di Maggio.
    Siti archeologici e i monumenti riportati alla luce durante gli scavi che a più riprese sono stati effettuati per poi essere ABBANDONATI PER MANCANZA DI INVESTIMENTIi.” Gli abusi non sono solo edilizi ma riguardano anche discariche e baraccati che con il tempo sono proliferati nelle riserve senza alcun controllo o azione di contrasto.

    La stessa RITA PARIS della Soprintendenza spende 250 MILA EURO (SOLDI NOSTRI) per scavare reperti ma, finiti i fondi ricopre il tutto di terra. (sig…!).

    Ma lo dichiara lamentandosi che erano troppo pochi e CHISSA’ QUALI MERAVIGLIE SI POTREBBERO ANCORA SCAVARE! ( Per poi ricoprirle DELLA STESSA TERRA? )

    Parliamo di VENTOTTOMILIONINOVECENTOSESSANTOTTOMILAOTTOCENTODICIOTTO EURO E DICIOTTO CENTESIMI! Preventivati nel solo 2008 solo per la Soprintendenza archeologica ma SOLO DI ROMA!

    GUSTATEVI con google art la casa sulla tomba romana, sull’Appia Antica, all’incrocio con via di Torricola,

    I capannoni, le baracche, i camper delle prostitute. Le attività  commerciali, ( VERAMENTE incompatibili con il parco sono visibili a tutti voi!) Gli insediamenti degli immigrati clandestini, LE BIDONVILLE, le tonnellate di calcinacci, DI RIFIUTI TOSSICI, DI AMIANTO.

    Spazi completamente asfaltati! CAPANNONI AFFITTATI COME DORMITORI, CAMION E DITTE DI STOCCAGGIO RIFIUTI, CANILI ABUSIVI!

    Dal 1988 si e’istituito il parco? ECCO I RISULTATI! Guardateveli, gustatevi il delirio che sono riusciti a creare QUESTI “GRANDI TUTORI”!

    Poi seguendo via di Torricola fin sull’Ardeatina guardatevi le vie perpendicolari che incontrate.
    Il parco finisce fra gli sfasci. Anzi il Parco é uno sfascio!

    Grazie ai grandi verdi “sinistri” ECOLOGISTI . Protettori dello “spinarello lacustre”!

    Voi che avete con tanti sacrifici rimesso in piedi il “PUNTO DI OSSERVAZIONE ORNITOLOGICO”.

    Intervista di Alberto Custodero ad Adriano La Regina – la Repubblica, 19 agosto 2007
    IL TITOLO CREDO SIA ESAUSTIVO!
    “Bisogna reprimere o il Parco muore”

    Ma siete veramente tanto offuscati dal delirio di potere, da non rendervi conto che, la gente e’ “STANCA”, satura, ESASPERATA!

    NON NE POSSIAMO PIU’! Di essere schiacciati, di essere presi in giro, di leggere:
    “SPRECHI BESTIALI “ Titola il Giornale 1 febbraio 2009
    Pagato dalla Regione per “ULULARE” nei boschi.
    Nel dossier di Brunetta spese pazze per gamberi e lepre «variabile»
    Un docente universitario é stato assunto per riprodurre il verso dei lupi! (wolf-howling)! Una consulenza da urlo! In Valle d’Aosta é stato staccato un assegno da70milaeuro per l’indagine e l’analisi faunistico ambientale per lo studio della lepre ma (Lepus timidus). Intanto la provincia di Bolzano ingaggia l’esperto in… gamberetti.

    Ora con la crisi come spiegarlo ai pensionati che rovistano nei cassonetti? PROTEGGIAMO ANCHE LORO CON I COLLARI SATELLITARI DEGLI ORSI ?
    SI MANGIANO I “FELIDI” ARROSTO DI SAMMURI?
    LI ACCOGLIAMO NEGLI ECOALBERGI NEL PARCO DELL’APPIA ANTICA?
    O LI POSIZIONIAMO SULLE BOE DELL’ARCIPELAGO TOSCANO A 666’000 EURO ?

    Tutti in battello! Vi porto al Parco regionale Nazzano-Tevere-Farfa Tutti alle fattorie didattiche!
    Al Parco Nazzano troverete oltre i battelli, due musei! “Museo del Fiume ” e il
    “Museo della Notte”
    Potremmo andare tutti in Aspromonte a fare il pieno di idrogeno?
    Ricordate l’impianto per l’idrogeno in Aspromonte MAI REALIZZATO nel “Villaggio De Leo”?
    Erano VOSTRI i 650 mila euro spesi per il NULLA!
    PERCHE’?
    L’IDROGENO é VOLATILE! Come il fumo si disperde! Come i nostri soldi “DISPERSI”!

    Parco Castelli, Maselli attacca Â«àˆ un esempio di malagestione»
    «Un ennesimo esempio di mala gestione per la quale ho presentato una interrogazione urgente al presidente Marrazzo e all’assessore all’Ambiente, Filiberto Zaratti in merito agli sprechi di risorse e alle irregolarità  nell’assegnazione dei servizi che fanno capo alle attività  svolte dal Direttore del Parco dei Castelli Romani», ha dichiarato ieri Maselli. «Nomine ad personam, bilanci anomali, progetti fallimentari tra i quali quello denominato “Parco educa e produce” che ha determinato una perdita per l’amministrazione regionale pari a un milione di euro…15/11/2008 “IL TEMPO”

    Alle prossime elezioni, “RICORDATE” che : “si accompagneranno ditte per una gara d’appalto, e solo dopo pochi n”di protocollo LA GARA é STATA AGGIUDICATA”

    Chi legge queste mie parole, se le “ricordi” prima di entrare alle urne.

    Si legga anche il Corriere della sera del 6/4/ 2006
    ………pasticci di cui si son resi responsabili Walter Veltroni e Adriano La Regina”
    ……affidamento in house in maniera a dir poco avventurosa..”
    … “TRAMITE AFFIDAMENTO DIRETTO DEI LAVORI E APPALTI”.
    Appalti di cui uno dei recenti contestati di SOLO 32 MILIONI DI EURO

    Ricordate che “votare” é un dovere, quanto un diritto, e votando potreste avallare, giustificare e gradire quanto sopra esposto.

    Queste mie parole vogliono essere il “SALE” sulle “ferite”.

    Non volete votare Berlusconi? Votate De Magistris!

    Almeno lui ha dichiarato: «la capacità  di Romeo di penetrare in diverse e importanti istituzioni», torna a citare il senatore del Pd ed ex sindaco di Roma
    F R A N C E S C O R U T E L L I,
    mettendo nero su bianco che il rapporto tra il politico e l’imprenditore :
    «PRESENTA ASPETTI FRANCAMENTE POCO CHIARI».

    Io ho un “problema” sotto forma di “proiettile” nella cassetta postale, regolarmente denunciato!
    Per quanto scrivo? Giudicate da soli.
    Ma se non arriverà  un segnale chiaro e di condanna per queste follie appena citate, a “spararmi”
    Sarete “voi” che pregiudizialmente condannate, che non verificate quanto da me accennato!

    Aiutatemi! Verificate almeno una delle mie considerazioni, e se corrispondono al vero, copiate, incollate e spedite, ai vostri amici, ai vostri parenti.

    A mio “NOME” sotto la mia precipua RESPONSABILITA’!

    VOTATE SECONDO COSCIENZA. Dal latino Cum-scire (“sapere insieme”)
    Ora sapete. E se volete sapere il “resto” scrivetemi e avrete altre 270 pagine dettagliate di bilanci e di follie recenti e trascorse.

    E se per caso muoio prima, dieci prenderanno il mio posto, perché siamo stanchi!
    E siamo tanti! E siamo tutti! Siamo la gente che non vi ha votato!
    Siamo i BORSELLINO; siamo i FALCONE
    E MORIAMO IN PIEDI!

    SENZA BANDIERE “ROSSE” O “NERE”, senza MEDAGLIE!

    ANDATE A CASA!
    SIETE POLITICAMENTE INCOMPATIBILI!
    MORALMENTE DEPRECABILI

    Voi che parlate di concertazione, di sociale,vi arricchite e ci schiacciate!
    Vi si é rotto il giocattolo!
    IO semplicemente ve lo sto togliendo dalle mani!

    LA MANUTENZIONE DELLE STRADE DI ROMA “COSTAVA” 15 VOLTE QUELLE DI BOLOGNA?

    ADRIANO LA REGINA “abita” ANCORA AL PALATINO?
    Sono finiti questi lavori di falegnameria fatti in ECONOMIA?

    E’ reale questo “danno erariale”?
    Visto che per “QUATTRO ANNI” ha usufruito di quanto “non” gli spettava!

    Non contano le ideologie, contano i fatti concreti, le persone, non mi nascondo dietro uno schermo anonimo, esprimo le mie idee, giuste o sbagliate che siano.
    Accetto di buon grado critiche, e sono pronto a morire, ma non a piegarmi. Per questo vi chiedo rispetto.

    Piero Iannelli
    pierorm64@libero.it

  2. Ella ha detto:

    Bravissimo Paolo Papillo.

    In poche righe hai colto in pieno la mentalita’ dell’italiano medio.
    Che tristezza.

  3. helena f. ha detto:

    Ciao Daniele, un bacio.
    E un periodaccio e non riesco a trovare il tempo per stare qui come vorrei ma (anche se a volte al volo) ti leggo sempre, altrimenti vado in crisi di astinenza da Martinelli 🙂

    Un saluto a Caterina e Chicca e un grosso bacio a Puccettina,
    bentornata cara.

  4. Valerio Frigerio ha detto:

    Cara Caterina,

    condivido la tua iniziativa, e penso che la divulgherò.

    Brava!

  5. F. Masciullo ha detto:

    Facciamo la rivoluzione… dolce

    Ai nostri politici interessa solo evitare di andare in galera. C’é chi dice che dovremmo scendere in piazza a gridare. Io dico che dobbiamo prendere tutti i politici locali, regionali e nazionali e sodomizzarli in pubblica piazza. Così imparano ad avere un rapporto diretto con… il corpo elettorale.
    Nella rivoluzione francese si usava tagliare la testa ai governanti, oggi no, siamo evoluti. In parlamento si formeranno comitati di cittadini controllori pronti ad intervenire ad ogni infrazioni. C’é una legge contra populum? S’individua un pianista? Il comitato interviene, prende il pianista e lo sodomizza seduta stante, così serve anche come monito.
    In parlamento ci porterei anche Rocco Siffredi: chiamato dallo Stato in pompa magna a prestare alti servigi ai cittadini. Chissà  quanti errori farà  la Finocchiaro; si ribellerà  in ogni momento “contro il potere costituito”; sarà  difficile tenerla a bada.
    Nelle piazze useremo il manuale Cencelli. Ogni politico riceverà  un numero maggiore di elettori “attivi” quanto più alta é la percentuale di voto raggiunta alle ultime elezioni. Gli elettori di sx si accoderanno ai politici di dx e viceversa.
    Veltroni é un uomo di grandi vedute. Mentre Berlusconi prima o poi comincerà  a prenderci gusto e scoprirà  che se non può godere davanti per via della prostata, potrà  godere di dietro.
    A Beppe Grillo andrebbe benissimo il ruolo di Robespierre.

    http://it.youtube.com/watch?v=tdk9RIe1kjo

  6. freeman ha detto:

    pure io mi vergogno di essere italiano, e non da oggi…
    maledetto questo regime infame e chi lo ha voluto!!!

  7. caterina ha detto:

    Ho mandato la mail sotto a webmaster@giustizia-amministrativa.it, indicato nel sito del Consiglio di Stato come il loro indirizzo mail. Se qualcuno ne trova altri me li posti, per favore.

    “Egregi Signori,

    apprendo da Repubblica.it la Vostra decisione sul risarcimento che spetta a Europa7, quantificato in un milione di euro.

    Questa valutazione mi fa vergognare di essere italiana.

    Un milione di euro é pari a meno 3 giorni di quello che ci costa Rete4 con la multa dell’UE ed é una cifra talmente irrisoria per chi legittimamente attende le frequenze dal 1999, che sarebbe perfino ridicola, se non fosse l’ennesima conferma che questo non é più uno Stato di diritto.

    Con profonda disistima.”
    firma

  8. POLDO ha detto:

    PATETICO!

    Più vedo l’ometto incipriato più provo schifo per questo Paese.

    Ogni volta che lo sento parlare, con quella sua risata idiota, ho un principio di orchite.

    Ogni suo discorso contiene di norma una percentuale di cazzate pari al 99,9%.

    La letterina di mills é poi veramente imbarazzante! A distanza di tutto questo tempo l’avvocato ha un improvviso rimorso di coscienza e dice che si scusa con Mr. B(ean) per avergli procurato tutti questi fastidi, quasi piangendo per aver intascato quel miliardino di paghetta dal bravo padre di famiglia Silvione.

    Mah! Io mi chiedo come fa la gente a non capire che Berlusconi é una farsa, la sua vita é una farsa, la sua politica é una farsa. E’ il risultato di un uomo-prodotto.

    Il suo egocentrismo fagocita ogni cosa, é arrivato a dire che la crisi del GAS é stata risolta grazie al governo Italiano e all’ENI. In pratica l’Europa é stata in finestra.

    Come pure la sua presenza all’insediamento di Obama alla casa bianca, rifiutato perché il pirla non é una comparsa ma é una protagonista. Si, di che? Biancaneve e i 7 nani?

    E poi la crisi che per SILVIONE non esiste, é tutto frutto di fantasie e pessimismo, noi non stiamo così male. Infatti noi nella merda già  ci stiamo da tempo, ora che arrivi sotto al collo o sotto al mento, tanto, sempre nella merda sei! E poi a lui in fondo cose gliene importa. Spendete, spendete, italiani, fate come le cicale per far godere ArcoreMan del suo immenso ego.

    E poi c’é l’arteriosclerotico di Bonaiuti, che non fa altro che eloggiare il Suo premier e coprirne le infinite cazzate. Lo descrive sempre come un uomo squisito, affabile, deciso, fiero, dotato… che fà , ci va pure a letto?
    Scommetto che ha un contratto speciale con la Chupa-Chups per allenarsi a leccare.

    Se vedrò Berlusca condannatto comprerò una bottiglia di Ferrari e la stapperò dal balcone, ma posso stare pur certo che non sarà  così.

    Lo Stato mafiso del nano incipriato e suoi collaboratori la farà  franca un’altra volta, mentre una folla di beoti italiani applaudirà  per l’ennesima volta alla sonora incxxata che la mezza-tacca ha rifilato loro e a tutti gli italiani.

  9. 2009 ha detto:

    http://www.lavocedifiore.org/SPIP/IMG/pdf/Impag2.pdf
    da qui é possibile scaricare GRATIS il libro di MORRONE ORMAI INTROVABILE sul caso DE MAGISTRIS.
    Ps:avete letto il suo articolo su micromega?!
    http://temi.repubblica.it/micromega-online/de-magistris-e-il-momento-di-resistere-e-lottare/
    Se gli italiani avessero UN DECIMO delle sue palle NON saremmo messi come siamo.

  10. freeman ha detto:

    intanto il popolo italiota é proprio come la rana nella pentola…un popolo di rane… 🙁

  11. Devis Linari ha detto:

    Grazie di cuore perché ci sono persone che vogliono portare l’informazione vera. Ci sono persone di destra che non sopportano questa cosiddetta destra, che destra non é. Ci sono persone di sinistra che non si meritano qusta classe politica che li rappresenta a targhe alterne. Per tutto il resto (c’é mastercard?!?) c’é internet che ancora ora ci da la possibilità  di conoscere la verità  nonostante ilgiornale e i var facci(il piacere).

  12. Colaiuta ha detto:

    Paolo Papillo,
    Bravo per riportare queste parole.
    Purtroppo é cosà­, da sempre, ed ora in tempi ancor peggiori aspettiamoci ancor piຠpagliacciate e specchietti per le allodole. Bisogna distrarci sempre piàº. Bisogna farci protestare per cazzate.Bisogna farci mettere uno contro l’altro. à‰ triste ma é cosà­ !!!! Siamo nella merda, gente lobotomizzata, servi, schiavi, drogati !!!!
    Siamo tutti puttane e siamo pronti a venderci !!!
    Molti saremmo disposti addirittura a partecipare al grande fratello per soldi, o solo per uscire in sta cazzo di tv !!!!
    Ci mettono nella merda e ci propongono di uscirci giocando al loro gioco !!! Ripeto, siamo tutti prostitute !!!!
    Siamo tutti gladiatori in un’arena che é tutta intorno a noi e gli spettatori sono li che si divertono ingrassando sempre piຠin banchetti lussuosi e festini.

    Benvenuti in matrix.
    CIAO.

  13. Marco da Napoli ha detto:

    IL NANO SI CONFERMA UN BUFFONE

    Kakà  resta, l’ira del Manchester City
    “Pressioni politiche dietro lo stop”

    Nessuna scelta di cuore. Solo il Milan che si é inchinato sotto la spinta di pressioni politiche e dell’opinione pubblica. Adesso che il trasferimento di Kakà  al Manchester City (dietro il corrispottivo di una montagna di euro), é saltato, Garry Cook, presidente esecutivo del club inglese, si sfoga e punta il dito contro la società  di via Turati: “Kakà  era in vendita, ma noi non siamo mai riusciti a parlare con il giocatore. Se volete la mia opinione, il Milan lo ha isolato. Lo ha blindato, sotto il peso della pressione politica e dell’opinione pubblica”.

    Ma Cook continua lo sfogo contro la società  di Berlusconi. “Il giocatore – ha aggiunto – era chiaramente in vendita. Avevamo raggiunto un accordo confidenziale già  diverse settimane fa, ma secondo me il Milan l’ha imbottigliato. Dopo tre o quattro incontri era parso abbastanza chiaro che Kakà  fosse in vendita e noi eravamo stati piuttosto chiari sull’intenzione di ingaggiarlo. Nell’ultimo incontro però sono emerse questioni che non potevano essere risolte, credo che la politica e la pressione dell’opinione pubblica abbiamo di fatto cambiato lo scenario”.

    Cook attacca anche i rappresentanti del giocatore, il padre-procuratore in primis, più interessato all’aspetto economico che a quello sportivo della trattativa: “Abbiamo parlato con suo padre, ci ha detto che era interessato al progetto. Quando stavamo discutendo gli aspetti umani legati al trasferimento a Manchester, la conversazione é tornata sulle questioni economiche”.

    Ieri, quando il traguardo sembrava vicino, é saltato tutto. “A milano ci hanno fatto accomodare in una stanza, senza cibo o bevande. Abbiamo fatto alcune domande e in particolare abbiamo chiesto dei rappresentanti del giocatore. Semplicemente, non ci hanno saputo rispondere – continua Cook – Volevano solo parlare di quanto avremmo pagato il giocatore. Abbiamo deciso di non entrare nei dettagli e non abbiamo fatto un’offerta al calciatore. Ieri il denaro é stato l’argomento principale”.

    Sfumato Kakà , il Manchester si consola con l’arrivo di Craig Bellamy, che ha firmato un contratto di quattro anni e mezzo, mentre Nigel De Jong sta completando le visite mediche, dopo che il City ha raggiunto l’accordo economico con l’Amburgo per una cifra vicina ai 15 milioni di euro.

  14. caterina ha detto:

    Non l’avevo ancora appresa, Valerio.

    Gente, CI DOBBIAMO SVEGLIARE. Dobbiamo smettere di lamentarci del nostro, per quanto ce ne sia. Dobbiamo alzarci da queste caxxo di sedie. Dobbiamo capire che il sopruso sul vicino oggi può essere il sopruso su di noi domani.
    Stiamo perdendo, ogni secondo che passa, lo stato di diritto, e ogni virgola che se ne va E’ UNA PERDITA PER OGNUNO DI NOI.

    Per favore, FACCIAMO QUALCOSA.

  15. Valerio F. ha detto:

    Per chi ancora non avesse appreso la notizia, vi segnalo lo scandalo della sentenza relativa a Europa 7 :
    ()

    Solo un milione di euro di risarcimento e Rete 4, neanche un euro di multa.

  16. orazio ha detto:

    Purtroppo, anche se il processo Mills si concluderà  con una condanna, il popolo berluschino resterà  cieco e genuflesso, perennemente devoto al suo padrone che gli garantisce l’immunità , l’evasione e i programmi Mediaset…

  17. giuseppe f ha detto:

    Già ….comico

    Se non fosse che questo BUFFONE e’ il presidente del consiglio italiota.

    Daniele, credimi, se faccio un piccolo torto ad una persona non ho nemmeno il coraggio di guardarla in faccia…
    ma quanto “coraggio” ha questo essere vergognoso?
    quanto coraggio ha per guardare i suoi elettori e non solo mentre ruba loro il cibo di bocca e questi muoiono quasi di fame?

  18. Stanco mavoglio ha detto:

    @ Caterina

    Grazie dei Links

    in verita’ cercavo il testo della lettera cui fa riferimento Daniele in questo post…..
    ——
    “Sempre oggi giornali e televisioni hanno dato notizia di

    una lettera che David Mills ha recapitato ai giudici milanesi,

    in cui si scusa con Berlusconi ed Attanasio “per aver arrecato loro tanti fastidi per i suoi sbagli”.
    ————-

    grazie cmq

  19. Marco ha detto:

    Anche se Mills verrà  condannato e nella sentenza scriveranno che é stato Berlusconi a corromperlo, l’importante (per lui, naturalmente) é che il grosso dell’opinione pubblica non lo venga a sapere, che ascolti qualcosa di diverso. Questo ne é il caso lampante! Ne parleranno i tg di Mediaset? Figurarsi. Ne parleranno i tg della RAI? Ancor meno probabile. Anzi, aspettiamoci puntate “favolose” e temi “scottanti” su Porta a Porta… Ne parlerà  Santoro ad Annozero? Solo se alla RAI ci sarà  ancora, e io ho i miei dubbi.
    Ne parlerai solo tu, Daniele, e ne parleranno Travaglio, Grillo, e Di Pietro. E così tutti diranno che é una montatura dei soliti noti, che non é vero niente. E giù querele al primo giornalista libero che si azzarderà  a darne notizia…
    Spero vivamente di sbagliarmi…

  20. alexilgrande ha detto:

    Ho una domanda a tutti voi cari Lettori: Come cavolo dagli infiniti conflitti d’interesse che ci sono in Italia?

  21. Valerio F. ha detto:

    Grazie Daniele,

    per il tuo ennesimo servizio, effettivamente anch’io non sapevo come interpretare la lettera di Mills, e per un istante, dopo averla letta dai quotidiani, ho avuto l’impressione di una “quasi vittoria” di Mr. B., in quanto una lettera di scuse mi sembra abbia come scopo di scagionare l’imputato.

    Con questa lettera secondo me la vicenda si complica in quanto crea ancora più confusione.
    Mi viene da chiedermi, ma che sceglie le tempistiche per fare queste azioni mediatiche ? Che fine hanno ? Ma Mills ci fa o ci é ?

    Grazie ancora per le tue spiegazioni!

  22. adriano bianchi ha detto:

    sicuramente per il 17 febbraio il piduista insieme ai suoi complici ne avranno tirata fuori un altra delle loro e tutto finira’ li….studio aperto di oggi in 10 secondi ce lo ha anticipato come faranno a dirlo:in 10 secondi hanno detto che mills si scusa con berlusconi come se il piduista fosse innocente e mills si fosse inventato tutto……
    purtroppo ce la fara’ anche stavolta:non e’ essere pessimisti ma solo saper leggere la realta’!

  23. caterina ha detto:

    Bravo Paolo. L’inizio é esilarante: “perché questo ragazzino viziato non vada a correre in mutande da un’altra parte” é da incorniciare.
    Poi arrivano rabbia e tristezza, perché dici cose molto vere.
    Resistiamo. La guerra la vince quello che dura 5 minuti più dell’avversario. E’ dura, ma cerchiamo di farcela.

  24. paolo papillo ha detto:

    cmmento piu quotato nel blog di grillo;

    LETTERA APERTA A TE DEFICIENTE CHE MANIFESTI PERCHE’ KAKA RIMANGA AL MILAN,

    o testa di cazzo ,mi scuso con il cazzo,che manifesti perché questo ragazzino viziato non vada a correre in mutande da un’altra parte,vorrei aprirti la zucca per vedere con che materiale te l’hanno riempita,forse truciolato o limatura di ferro chissa’,
    probabilmente guadagni quando ti va bene 900€ al mese e manifesti a favore di chi il tuo stipendio lo spende per una fornitura di carta igienica supermorbida e profumata,tu mentecatto a Milano magari vivi anche in un bilocale 1000€ al mese d’affitto e sopravvivi perche a 35 anni stai ancora con mamma e papa,al lavoro sei sfruttato sottopagato,”sodomizzato” ma li non dici nulla.non dici nulla che abbiamo una classe dirigenziale di pregiudicati e arruffoni,niente silenzio non ti riguarda..
    non dici nulla che tu lavori per 4 soldi e i tuoi divi guadagnano e spendono proprio perché tu sei parte di un sistema che ,grazie al tuo essere sfruttato,fa si che pochi spendano e guadagnano quello che tu ritardato mentale non guadagni.
    adesso non pretendo che tu faccia la rivoluzioe ma almeno che non sia così deficiente da manifestare per un miliardario affinche sia ancora più ricco..
    A tutti quei genitori che hanno un figlio che dia l’idea di poetr cresce come il celebro-leso sopra descritto chiedo cortesemente di sopprimerlo,sì faranno un favore da soli e ne faranno uno a noi tutti.

    ps,questa letterina và  estesa anche agli appassionati di GRANDI FRATELLI VARI.DI SIMONE VENTURE E BONOLIS CHE GUADAGNANO,PAGATI DA NOI PERCHE’ NON LAVORANO PER UN PRIVATO MA PER LA RAI…(così vi evito paragoni con Grillo),milioni di euro per fare programmi di me.rda.
    in un momento di crisi loro cosa fanno ci propinano il festivql di sanremo una stupidaggine allucinante da milioni di euro ce paghiamo tutti noi,precari e disoccupati compresi.si comportano come l’orchestra che continua a suonare mentre il titanic affonda
    PASSIAMO PAROLA

  25. caterina ha detto:

    Quell’uomo é schizofrenico; questo Paese é schizofrenico.
    Il rastrello é l’unica risposta.

    @ stanco mavoglio
    http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2006/02_Febbraio/17/mills.shtml

    http://www.guardian.co.uk/uk/2006/mar/02/politics.italy

    Il secondo link é il testo integrale

  26. Stanco mavoglio ha detto:

    dANIELE DOVE LA POSSIAMO trovare questa lettera, magari il testo integrale

    grazie

  27. freeman ha detto:

    purtroppo siamo solo al primo grado… 🙁

  28. Wil Nonleggerlo ha detto:

    CANDIDUS: grazie per la segnalazione.

    DANIELE: sapevo e speravo in una sentenza per fine gennaio. Dovremo avere ancora un po’ di pazienza.
    Più che vedere il premier condannato (ovviamente solo qualora abbia commesso il fatto), la mia aspirazione sarebbe quella di guardare ad un Primo Ministro che in un gesto di etica istituzionale, esca dal bunker immunizzante, e dia un segnale forte: la legge deve ritornare ad essere uguale per tutti. Non é retorica, é Costituzione.

    Abbiamo a lungo citato le parole di Olmert, fiero di vivere in un paese che processa il proprio premier, anche se poi questo premier, per ripulire la propria immagine, di danni ne ha combinati eccome.

    Qualora Mr.B. fosse Berlusconi, e Berlusconi risultasse il corruttore, non dovremo avere pietà .

    Dovrà  abbandonare la carica IMMEDIATAMENTE, e noi bloggers abbiamo la responsabilità  di scriverne, parlarle, urlarlo e scendere in strada.

    Stavolta non ci saranno depenalizzazioni, archiviazioni o depenalizzazioni a salvarlo, perché subirà  condanna senza essere condannato. Sarà  corruttore, forse, senza averlo scritto sulla pedina. Anche perché penalmente parlando, prima c’é il Lodo, e poi la quasi certa prescrizione.

    Dovremo dire al mondo, all’Europa, che non vogliamo un figuro di questo tipo, anche e soprattutto dopo l’elezione di Obama. Ma cosa stiamo facendo?

    Oggi ascoltavo le parole del neopresidente Usa, e pensavo alle Barzellette sui Lager di Berlusconi, al suo intervento al Processo di Biscardi per gridare del successo Kakà .

    Ma stiamo scherzando? Ora basta, la lezione americana é lì davanti ai nostri occhi. Si può sbagliare un voto, se ne possono sbagliare 2. Noi siamo al terzo, ed é ora di finirla.

    Wil, nonleggerlo.blogspot.com

  29. Tsunami ha detto:

    Qui sì ci vorrebbe un bel video di Mosconi…Daniele quante possibilità  abbiamo di veder condannato almeno uno dei due bastardi?

  30. Candidus ha detto:

    Daniele,
    grazie per il report.
    Segnalazione : il video linkato nel post non é visibile.

    Daniele,
    hai qualche notizia della riforma della giustizia che il mafiopiduista sta frettolosamente cercando di fare approvare a breve? Ci sarà  anche la riforma della legge 190 di Ghedini per bloccare il processo Mills?

    Grazie

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.