Berlusconi prepara le riforme deformi

Silvio Berlusconi é preoccupato della lotta all’evasione fiscale. Quella degli altri perché la sua é custodita in Svizzera esentasse e senza un solo giorno di galera. Il ministero del tesoro, scosso dopo le aste deserte degli ultimi giorni, fa sapere che “nel 2008 la riscossione triburaria ha raggiunto i 2,3 miliardi di euro registrando un aumento del 46% rispetto allo stesso periodo del 2007“. Martedì e mercoledì scadranno 10 miliardi di euro in Titoli di Stato, Giulio Tremonti potrà  valutare l’esito della domanda: tradotto, si sta cacando sotto per ciò che potrà  accadere nel 2009, quando i titoli di Stato in scadenza saliranno ad oltre 220 miliardi di euro e il debito pubblico italiano sfonderà  il 100% del Pil.
Meno male che per i giornali gli italiani non rinunciano comunque al piacere della buona tavola. Sono improvvisamente diventati tutti più polentoni, con meno caviale, meno ostriche, meno champagne e più bollito, più cappelletti in brodo e più pizze rustiche. L’indagine fra i tavoli, più invasiva e accurata delle intercettazioni telefoniche, dice che la paura “dell’anno da paura” annunciato dal presidente del consiglio dei piduisti ha aumentato i brindisi. I “bari della sinistra” che agita mister parrucchino, quelli più ininfluenti, li sta prosciugando appunto il tesoro con i militari molto lesti nel colpire le massaie delle 4 rosette e i loro panettieri, mentre i Valentino Rossi dei 120 milioni sparpagliati fra Lussemburgo e Montecarlo patteggiano pagandone solo 35.

La recessione dei proletari ha indotto a un risparmio di 2 miliardi di euro in regali rispetto all’anno scorso. Il lusso invece non conosce crisi, l’unico che possano permettersi i veri evasori fiscali amici di Berlusconi, ai quali ha fatto credere di dichiarare guerra ma facendola in realtà  alla magistratura che la contrasta. Non a caso la riforma della giustizia in ingiustizia é il primo impegno del governo italiano nel 2009. Al presidente degli evasori interessa spianarsi il terreno per farla ancora franca. Niente sconti e saldi alla giustizia e all’uguaglianza, svendute già  da un pezzo nei mercati pornografici di Montecarlo, St.Moritz e del parlamento, paradiso fiscale dei corrotti. Capaci di predicare che “pagare le tasse é un dovere civico” dimenticandosi di specificare che riguarda soltanto l’esercito di sfigati della seconda settimana. Cornuti, mazziati e impegnati a rimborsare con gli interessi l’Ici che i comuni recuperano a suon di multe contro le quali non ci sono modi per ricorrere. Più sono salate e sproporzionate al danno, più fanno rischiare il pignoramento delle mutande, ultimo baluardo di proprietà  privata.

A loro (gli sfigati) sembra voler pensare San Massimo, patrono degli evasori fiscali, per intercessione del cardinale di Milano Dionigi Tettamanzi. Che dalla cappella del prestigiatore ha materializzato come d’incanto un milione di euro. Una manna di tesoretto che per Giulio Tremonti “non esiste, se non in sottoforma ectoplasmatica“. Materia che compone dentiera e parrucchino del suo presidente del consiglio dei delinquenti, che da quando si é reimpossessato del governo con la sua banda di corrotti l’evasione é ripartita. Con questi conviene perché basta patteggiare come ha fatto Valentino. Ammetti di aver evaso e rimborsi qualcosa. 600 milioni di euro derivano proprio da questo sistema che l’evasione la incoraggia. Un’inezia rispetto a quanto denunciano i magistrati degli ammanchi fiscali. Un’infinità  i 4 anni necessari al raggiungimento di una sentenza di primo grado nelle cause tributarie cui ricorrono molti evasori. Nel paese in cui la giustizia non deve funzionare queste cause sono diventate 600 mila. Troppe per qualunque democrazia degna di tale nome. Normali in Italia.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

31 Commenti a “Berlusconi prepara le riforme deformi”

  1. Diego P ha detto:

    Soltanto un appunto tecnico.
    L’accordo con il fisco non si chiama “patteggiamento” (che riguarda l’ambito penale), ma “accertamento con adesione” e prevede la riduzione delle sanzioni ad 1/4. L’imposta viene rideterminata in sede di contraddittorio con l’ufficio tributario.
    Detto questo, non é detto che se l’ufficio ti chiede 100, tu riesca a concordare 25-30. Talvolta riesci a spuntare anche solo 80. Spesso, molto dipende dalle difficoltà  per il fisco di dimostrare la pretesa tributaria.
    Saluti a tutti
    Diego

  2. adriano bianchi ha detto:

    A LUCIANO

    Berlusconi: “Se intercettato lascio l’Italia”
    ———————————————–
    Ecco l’unico modo per toglierci dai piedi uno dei
    peggiori politici di sempre.

    Sono convinto che domani berlusconi dira’ ” NON HO MAI DETTO CHE LASCIO SE INTERCETTATO”!!!!!

    Anche perche’ le ha quasi tolte del tutto….ci aspetta un bell’anno di merda,altro che buon 2009…….

  3. freeman ha detto:

    questo blog e altri simili fanno già  molto e se non bastano ci sono tanti altri siti su argomenti particolari… ma la gente che s’informa in rete é poca, con grande gioia della casta marcia e del potere economico…

  4. Tsunami ha detto:

    @ Marco B.

    Non si fà  prima a buttarli tutti in una fossa e bombardarli con la dinamite? E dillo che é un’ottima idea!

  5. giuseppe ha detto:

    Caro daniele ringrazio te e quel pugno di giornalisti ancora seri che ci sono in italia costretti a condividere questa professione con cialtroni succubi delle cellule cancerose della nostra società . Ti ringrazio per il tuo annuncio che disobbedirai alle norme dell’ormai purtroppo imminente bavaglio-senza-le-virgolette anche a costo di subirne conseguenze. per continuare ad informarci.

  6. Vota Antonio ha detto:

    perché allora non ti basteranno i 50 sgherri che hai di scorta e neanche la mercedes blindata

    ———

    Ottimista.

    Berluscone, da ex-prescidente, si era autoassegnato “31 uomini. Più la massima tutela a Roma, Milano e Porto Rotondo. Più sedici auto, di cui tredici blindate.”

    http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2006/10_Ottobre/27/stella.shtml

    E questo da ex-prescidente.

    Figuriamoci adesso che e’ nuovamente Duce Prescidente della marmaglia italiota, come minimo c’avra’ 400-500 scagnozzi e ‘na settantina di blindate.

    Tanto paghiamo noi, per avere l’impagabile privilegio di cotanto Berluscone, il Duce che rende ogni berluscato orgoglione

    NOTE:

    “berluscato”: dicesi berluscato un elettore di Berluscone, o berluscaelettore;

    “berluscato orgoglione”: dicesi berluscato orgoglione un berluscato italiota orgoglioso di essere un co…ncittadino di Scilvio.

  7. Marco B. ha detto:

    Riposto questo mio commento al post “requiem natalizio” perché a mio avviso RISPONDE alle esigenze del paese e dei cittadini oltre che PROPORRE un inizio di SOLUZIONE al PROBLEMA trattato in questo post.
    Sono graditi commenti e suggerimenti del caso.

    Daniele e voi tutti blogger,
    avrei da suggerire un finale che a me personalmente piace di più:il NANO psicotico, massone, mafioso e corruttore sì appeso per i piedi e la mani, ma con dei chiodi e a testa in giù su di una croce di legno eretta a ESEMPIO e MONITO per i posteri(degna fine per l’Unto del Signore). Alla sua dx e sx TUTTI i ladroni(domando scusa ai delinquenti di professione per l’accostamento blasfemo)che in questi anni lo hanno servito e gli hanno leccato il culo in ogni occasione .. e quando dico TUTTI, mi riferisco proprio a TUTTI, inclusi coloro che gli hanno dato il voto anche solo per sbaglio ed una sola volta!! TUTTI in COMUNIONE di INTENTI e LIBERAZIONE in EGUAL DESTINO. Per quanto riguarda la sx o ciò che ne resta avrei 2 o 3 idee che non sono niente male:lo skipper baffino al timone del suo Icarus II scortato da 2 incrociatori della Marina Militare mentre prende il largo dal porto di Gallipoli con rotta sud sud-ovest direzione Hamammet .. sulla barca i “fedeli” massoni(Gelli e Andreotti in primis), banchieri e faccendieri, i “capitani coraggiosi” con le pezze al culo e pure TUTTI i suoi tirapiedi(politici, giornalisti, intellettuali e amiconi del P2D). Dov’é la pena direte:intanto immaginatevi il boat people che fa il viaggio di sola andate e con questo tempo senza acqua né viveri ed in senso contrario. In secondo luogo le navi di scorta hanno l’ordine di APRIRE il FUOCO se l’imbarcazione di D’Alema dovesse anche solo modificare la rotta e una volta arrivata in prossimità  della costa tunisina di aprire COMUNQUE il FUOCO per impedire che possa riprendere il mare. Uolter Waterloo Well-Trony invece lo vedrei bene come sperimentatore dell’accelleratore nucleare di Ginevra, dentro al BUCO NERO del CERN in Svizzera, come propellente atomico. Un VUOTO ASSOLUTO di CONTENUTI così evidente dove altro lo potrebbero reperire gli scienziati mondiali. Ai LEGAIOLI SEGAIOLI MAGNAPULENTA UBRIACONI RAZZISTI e XENOFOBI una bella PRESCRIZIONE a VITA per le emorroidi da vino rosso in un centro benessere(SPA)di mia invenzione:la terapia é la SODOMIA ASSIALE COMPUTERIZZATA a base di “sabbione e ghiaino” esercitata in maniera coercitiva da personale di origine africana .. meglio se sordomuti(quelli del personale)così quando dicono”AHI .. BASTA BASTA .. PIETA’” manco li sentono!! Il resto dell’emiciclo parlamentare lo vedrei bene rinchiuso in un sarcofago di lastre di cemento e piombo(stile Chernobyl), alimentato a pane ed acqua(raffermo e ammuffito il primo, piovana di discarica abusiva la seconda)passato dall’unica feritoia e fonte di luce presente nel complesso .. chissà  che non rimpiangano la bouvette di Montecitorio .. ah, stessa cosa deve valere per il Vaticano e tutta la cricca ecclesiastica e clericale, ai quali aggiungerei il riscaldamento autonomo di origine vulcanica sotto al pavimento(tanto per chiarire loro il destino nell’ultraterreno che li attende). Propongo anche di seppellire sotto tonnellate di bombe alla MERDA di VACCA e PISCIONE d’ASINO ogni associazione o società  PRIVATA che si rifaccia anche un MINIMO a lobbies, caste, ordini o corporazioni, massonerie-consorterie politiche e quant’altro e sopratutto che abbiamo nel proprio STATUTO un qualsivoglia riferimento a religione, credo politico, affaristico-finanziario, sindacale. In aggiunta farei dichiarare ABUSIVE ed ILLEGALI e perseguirei come TERRORISTICHE e SOVVERSIVE quelle associazioni/società  che NON prevedano come PRIMA ed UNICA regola FONDANTE la seguente:per ogni VALORE(denaro, titoli, proprietà  immobiliari e finanziarie, reddito da contratti e affaristico)che entra nella casse della medesima l’immediata RESTITUZIONE di tale VALORE alla collettività  che ospita l’associazione/società , senza richiedere alcuna intermediazione della politica, anche quella amministrativa e per un ammontare pari ALMENO del 50% di tale ricchezza, sottoforma di posti di lavoro, opere pubbliche e tassazione ordinaria DIRETTA e VOLONTARIA, prim’ancora di spartire i dividendi a TUTTI i soci o pagare i compensi di coloro con i quali e sui quali si é operato!! Con esplicito DIVIETO alle associazioni/società  ed ai loro membri e affiliati di possedere conti esteri in paradisi fiscali riconducibile a chiunque fondi o intraprenda associazioni o società  private.
    Questo é solo per iniziare, diciamo una bozza di Risoluzione Generale del POPOLO SOVRANO per il NUOVO ORDINE MONDIALE, anche se per il momento solo a livello locale e nazionale .. poi si vedrà ! E’ chiaro si può fare di più e meglio, ma credo che questo sarebbe davvero un BUON INIZIO se solo si potesse avverare .. voi che ne dite?

  8. POLDO ha detto:

    @ beppe é alla frutta…… & Co.

    Un deficiente come tanti chiamato Giambattista Vico un giorno argomentò una teoria definita “corsi e ricorsi storici”, probabilmente nessuno avrebbe mai pensato che tale affermazione poteva essere così vera. Qualcun altro ancor più stolto affermò “nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma”.
    La tecnica di reinventare il passato é piuttosto comune nell’uomo anche se spesso sembra egli stesso negarla a prescindere (l’Italia ne é la riprova).
    Questo é ancor più presente in abito filosofico, scientifico, ecc.

    Il concetto di GATEKEEPERS é alqunato relativo al sistema, il fatto di per sé che un comico, e prendiamo a campione Grillo, debba, suo malgrado, trasversalmente fare informazione é dire quello che il sistema nega e non vuole far filtrare per il suo diretto interesse la dice già  lunga.
    Al pari non vedo il motivo, anche in un sistema pur sbilancito verso il potere forte, che mi costringe a comprarmi un libro per sapere che il Quirinale spende 10 volte di più rispetto a Buckingham Palace e non sia il sistema stesso, come accade in altri stati parimenti democratici a dirmelo.

    Fondamentalmente il GATEKEEPERS ricalca di base il concetto di giullare di corte medioevale, o per dirla all’italiana “Pulcinella scherzando e ridendo diceva la verità “.
    Insomma, concettualmente si può parafrasare a lungo per esternare concetti semplici e diretti ma la situazione cambia di poco.

    Gli stessi concetti esternati da Barnard sono frutto di sue teorizzazioni, parlare di valvola di sfogo per riequilibrare il sistema é concettualmente valida ma di per se é già  errata all’origine poiché quella stessa pressione che a suo dire sale é indotta proprio nell’apprendere quelle notizie che nessuono vuole dire. Quindi la risultante della sua analisi, che preclude l’informazione trasversale per far saltare il sistema, é già  errata, poiché io non posso opinare su ciò che non conosco e quindi oppormi di fatto a cose di cui non sono a conoscenza.

    Quello che forse non si cita mai é la propensione che ognuno ha di far suo quell’astruso concetto di “opinione pubblica”.

    Ancor più vero é che nella confusione generale é più facile “buttarla in caciara” come dicono in Val D’Aosta, dove le reciproche accuse tra accusato e accusatore vengono rimpallate come in una partita a tennis in modo perpetuo sino a quando il pubblico, stanco, abbandona gli spalti decretando, di fatto, la vincita di entrambi.

    Essendo un pò capziosi si potrebbe definire che tutto é relativo al sistema e che nessuno é giudice imparziale. Bisognerebbe essere un Santo per professare e non avere legami di ogni sorta, per contro ritengo più plausibile la causa e lo scopo soprassiedendo entro i limiti alcuni legami.

    Vero é che in questa guerra di cervelli non ne prendono parte degli imbecilli (escludendo politici) ma persone di levatura socilae e culturare sopra la media. L’arguzua di chi le segue é quella di usare il proprio cervello per filtrare ed apprendere.

    Come dire, c’é il pessimista, l’ottimista ed il realista. Io credo di appartenere a quest’ultima e al di la del tiro alla fune di chi indottrina all’ottimismo e chi al pessimismo(cosmico) ti dico che la situazione non é affatto rosea. Poi a scaricare le colpe c’é sempre tempo di sicuro una cosa che mi trova di comune accordo con Barnard é che sono gli italiani la causa del loro male ma di certo non doveva dirmelo lui, altrimenti il Berlusca li chi ce lo ha mandato?

    Quanto é vero che il culto dell’ignoranza e della disinformazione addomestica le masse. Come potrei schifare tanto Belrusconi (e non solo) se non avessi mai saputo quello che ha fatto? Di certo non perché lui lo abbia detto!
    Anche lui é a suo modo un GATEKEEPERS.

    Non é di certo ricalcando il detto “armiamoci e partite” che si risolve il problema ma se da un’informazione trasversale si passa ad un surplus, un overflow di informazioni immettendo nel sistema stesso, come la rete, concetti più o meno comprensibili, più o meno esemplificativi, più o meno chiari creando dei cortocircuiti nel sistema stesso? Chi direbbe la verità  a quel punto? Sono come i Fake che puoi trovare su un P2P.

    So di certo che bisogna diffidare di chi é al potere e controlla i mass media.

    Persino il concetto di signoraggio e quanto mai relativo. Se l’economia é basata sui soldi ma questi non circola no appare chiaro che la teoria tra valore intrisco e nominale di una banconota presenta cmq delle lacune. Un Paese può stampare bilioni di banconote ma se queste non circolano e si deprezzano il suo benessere non aumenta. Anche il signoraggio é vittima di uno stato di equilibrio, che poi il concetto di speculazione sia evidente é altra cosa ma dimmi ad oggi in economia dove non ci sia, ne é la riprova l’attuale situazione economica; quindi?

    Concludendo, ripercorrendo le orme di Garibaldi; Si sono fatti l’Italia e adesso si stanno facendo gli italiani. La risposta é “rifare gli italiani per rifare l’Italia”. Di certo non puoi far comprendere a milioni di persone come vanno le cose se non gli dimostri che chi é al potere li sta prendendo per il cuxo.
    Quindi se pur concordo nel ragonare su ciò che ti viene detto é innegabile che qualcuno te lo deve prima dire.

  9. caterina ha detto:

    Molto bello il post di Daniele, incredibile la dichiarazione di Quagliarello (che ormai sarà  stato già  trasferito a Guantanamo, o forse no, visto che il TG4 non lo guarda nessuno e quindi magari hanno pensato che il danno non era poi così grave), e agghiacciante (ma in senso positivo) la vignetta.

    Vorrei dire la mia parola finale sulla questione dei gatekeeper. Io l’ho capita così: ci sono quelli in coma catodico perché ipnotizzati dalla voce del regime. Ma alcuni sono ancora un po’ svegli (e saremmo noi): per controllare anche quelli ci sono i left gatekeepers, che ci presentano falsi bersagli contro cui convogliare la nostra rabbia, ottenendo il duplice risultato di impecorirci (?) comunque, e tenere alla larga dai guai i veri burattinai, che mi pare di capire siano quelli coi soldi (banche, grossi finanzieri, e tutta la corte che ruota loro intorno).
    Come dice Chicca (ciao Chicca :)), da qui non se ne viene più fuori. Siamo sulla strada di Mulder in X-files, delle scie chimiche, degli UFO tra noi.
    Magari é anche tutto vero, non lo so. Che il potere economico sia il vero motore del mondo é indubbio. Che dietro ci siano giri inimmaginabili, almeno per me, lo trovo alquanto plausibile, ma io non ho velleità  di scardinare l’ordine mondiale, per quanto in teoria la cosa potrebbe piacermi.
    Credo però che stare con i piedi per terra sia, per me, qui e ora, l’unica speranza di poter eventualmente fare una piccola parte per cambiare quello che non mi va. Mi accontenterei, ad esempio, di riuscire a fare qualcosa contro la fabbrica che inquina la lanca che passa a 10 metri da casa di mia mamma, sulle cui acque galleggiano decine di pesci morti. Ai massimi sistemi ci penserò dopo.

    Grande Paolo Papillo 🙂

  10. CHICCA ha detto:

    cari amici quel che dite é sacrosanto il discorso però si fa filosofico se non metafisico addirittura, é ovvio che ognuno ascolta la propria coscienza e la mia mi dice che quel che “mi” stanno e “ci” stanno facendo é amorale ed in taluni casi immorale, travaglio grillo ed altri liberi pensatori (perché siamo TUTTI liberi di pensare e divulgare quel che crediamo = almeno si spera di essere ancora in democrazia=) raccontano la realtà  per quel che a loro appare, e guarda caso anche a me appare offuscata e distorta. anche io noto che si sta pilotando il mondo verso la catastrofe solo perché a qualcuno giova ma nella giungla non ci so stare ed é per questo che cerco nel mio habitat quello che dovrebbe garantirmi un minimo di vivibilità  insieme ad i miei simili

  11. beppe è alla frutta...... ha detto:

    @ Poldo
    A mio avviso l’unica luce da seguire é quella dentro al tuo cuore e si chiama coscienza(o superconscio).OVVIAMENTE ci hanno DISabituato ad ascoltarla dato che é l’arma PIU’ POTENTE della quale disponiamo.Grillo travaglio ecc NON dicono un mare di stronzate sennò chiunque si accorgerebbe e ben pochi li seguirebbero.La loro (e non solo) é la tecnica che in pnl(psicologia neuro linguistica) si chiama RICALCO E GUIDA.E comunque invito a vedere il video sui “guardiani del sistema” per capire meglio il concetto:
    http://it.youtube.com/watch?v=zMCuQIkmaUU
    e anche il buon Paolo Barnard che,GUARDA CASO,non viene cagato (quasi) da nessuno……..
    http://it.youtube.com/watch?v=7KO-NdwjUjw&feature=related
    PS:cercate di ascoltare e vedere SENZA preconcetti
    chi ha orecchie per intendere….. 🙂

  12. coscienza critica ha detto:

    In Italia l’errore o il problema non é Berlusconi. Nel nostro Paese esiste un’aberrazione che é l’Italia stessa. Berlusconi é un prodotto del nostro contesto. Mi sembra evidente che tagliare le radici del male non voglia dire ‘sbarazzarci’ di Berlusconi, tout-court; occorre invece trovare le vere radici del problema nella coscienza degli italiani e su di essa agire. Anche la Storia recente ci insegna che, una volta cacciato Berlusconi, gli italiani sono tornati a ricommettere l’errore di rivotarlo. A fronte di questa ‘malattia’ italiana, vi sono figuri che se ne approfittano, oggi loschi e subdoli proprio come Berlusconi che imboniscono le persone, utilizzando la potenza dei media. In conclusione, il lavoro da fare é tanto e gravoso: allontanare Berlusconi dalla politica e, contestualmente, ripristinare la coscienza critica degli italiani. Non é facile, ma neppure impossibile (se ci si crede).
    Ciao

  13. luciano ha detto:

    Berlusconi: “Se intercettato lascio l’Italia”
    ———————————————–
    Ecco l’unico modo per toglierci dai piedi uno dei
    peggiori politici di sempre.

  14. massimo ha detto:

    Cambiera’ veramente qualcosa quando alla maggior parte dei cittadini manchera’il pane…, il regime attuale lo sa bene e continuera’ fino al limite,dopo di che si salvi chi puo’…

  15. paolo papillo ha detto:

    DICE BERLUSCONI;

    «Dobbiamo avere fiducia – aggiunge Berlusconi – e continuare con il nostro stile di vita, aiutando chi si trova in difficoltà  Â».

    RISPONDO IO;

    brutta testa di cazz.o come faccio a mantenere lo stesso stile di vita se da gennaio avro orario di lavoro ridotto e stipendio ridotto.
    diglielo tu alla mia padrona di casa di diminuirmi l’affitto,diglielo tu all’enel di abbassare le tariffe,diglielo tu ai petrolieri di fare pagare meno cara la benzina,a me non danno ascolto e visto che a te non te ne frega nulla mi devo arrangiare.vedi maledetto nano prega solo che quelli come me non saranno indotti alla disperazione perché allora non ti basteranno i 50 sgherri che hai di scorta e neanche la mercedes blindata .
    47 anni camionista precario incazzato,pronto a quasi tutto

  16. CHICCA ha detto:

    buongiorno amici amiche simpatizzanti oppositori ecc..
    a me la testa gira vorticosamente a leggere tutto ed il contrario di tutto, chi dice il vero chi afferma l’opposto, chi si fa le sue seghe mentali e chi quelle autentiche…..
    siamo messi male ma male sul serio , secondo alcuni non dovremmo stare ad ascoltare i nuovi santoni menestrelli cantastorie ma dovremmo continuare a combattere il nemico comune che veste panni insospettabili ma anche quello che si manifesta
    io sono semplicemente una ragazza che vive il suo tempo e vorrebbe che questo tempo offrisse le garanzie del futuro a tutti quelli che come me, basandosi sulle proprie forze e sul proprio cervello, avessero deciso di lavorare in un futuro prossimo venturo per il resto dell’umanità 
    ma anche per se stessi per la propria famiglia per i propri progetti
    IO SO che questo governo é pessimo, SO che ci raccontano un mare di balle e ci prendono in giro da sempre ma SO anche che , se normodotati, possiamo ribaltare uno stato di cose che non vanno più bene con la forza delle opinioni della ragione e con l’unione che da sempre ha creato la forza di popoli
    non voglio più sentire il canto delle sirene e come ulisse ho messo i tappi di cera alle orecchie e guardo avanti. ma a qualcuno dobbiamo pur credere ,non possiamo autogestirci uno ad uno come in una foresta giurassica del resto ci si sono atrofizzati gambe e cervelli e l’unica cosa che ancora siamo in grado di fare e battere i tasti di un pc
    datemi una speranza, una sola per fvr , VOGLIO DEVO CREDERE che si possa cambiare

  17. Roberto G. ha detto:

    Se a qualcuno interessa qualcosa:

    contro l’aberrante progetto di pulizia etnica perpetrato dal “democratico” stato di Israele nei confronti della popolazione palestinese

    Milano domenica 28/12, presidio in piazza San Babila
    Roma domenica 28/12, piazza Navona ore 16
    Pisa domenica 28/12, davanti al comune ore 11,30
    Bologna lunedì 29/12, piazza Nettuno ore 16

    I media, come sempre, mentono spudoratamente. Informatevi su Infopal e sul sito di Vittorio Arrigoni (guerrillaradio.iobloggo.com) che si trova là  sotto le bombe a Gaza.

  18. POLDO ha detto:

    Intanto mi pongo una domanda “beppe é alla frutta……” qual’é a tuo avviso la giusta luce che dovrebbe apparire in fondo al tunnel. Ammesso che parliamo di esseri pensanti, che il concetto di “fatto in casa” lascia il tempo che trova e forse é anche utopistico, se Grillo, Travaglio & Co. dicono una marea di stronzate chi é che dice il vero o quanto meno lo paventa, chi da 14 anni prende per il cuxo l’Italia e gli Italiani. Mi sembra ovvio che un cervello degno di questo nome filtri le informazioni, se tu mi documenti una cosa io ti posso anche credere se tu mi parli di farfalle ti sto a sentire ma rimani cmq x me un cantastorie.

    Nessuno cerca il Don Chisciotte dei mulini in un Paese dove la democrazia assume un significato opposto alla parola stessa ma quanto meno si cerca il piacere di non farsi prendere per il cuxo repentinamente perché non sò il tuo, ma a molti comincia a bruciare.

  19. freeman ha detto:

    mi basta leggere quello che scrivono… se un giorno cominceranno a scrivere boiate a favore del regime e della casta infame, li manderò a fanculo senza alcun problema, tranquillo! 🙂 per ora mi vanno abbastanza bene…

  20. beppe è alla frutta...... ha detto:

    ok,nessun problema
    é giusto rispettare le opinioni e le convinzioni di tutti.Se,un giorno,il tuo “sesto senso” ti suggerirà  di indagare un pò,tieniti buoni i links che ho postato e vedrai che scoprirai un sacco di cose interessanti.
    Buon viaggio
    🙂

  21. freeman ha detto:

    a me basta quello che scrivono sui loro blog, che sono molto interessanti. e daniele é in buoni rapporti con loro, infatti scrivono cose molto simili.

  22. beppe è alla frutta...... ha detto:

    insomma….non é SOLO il tg4 ad INGANNARE,MISTIFICARE,DISINFORMARE.
    approfondimento 1:
    http://antonellarandazzo.blogspot.com/2008/10/liberale-in-pubblico-oscurantista-in.html
    approfondimento 2:
    http://signoraggio.forumfree.net/?f=609979
    ti basta? 😉

  23. freeman ha detto:

    il blog di beppe, come questo e molti altri, é molto più utile dei media di regime, questo é poco ma sicuro.

  24. beppe è alla frutta...... ha detto:

    @ freeman:
    sai di quale delitto ci siamo macchiati?DI FARCI PRENDERE PER IL CULO SENZA USARE IL NOSTRO CERVELLO! eccoti un esempio:

    Estratto da un post La protesta ieri ed oggi (13°paragrafo) pubblicato su comedonchisciotte

    Un esempio recente di “social networking” é quello della Casaleggio Associati che é una società  nata nel 2004, che si occupa proprio di strategie di persuasione che mirano ad orientare le opinioni e a veicolare il malcontento.
    Ufficialmente la Casaleggio dichiara di occuparsi di “consulenza per le Strategie di Rete” gestisce, su mandato di Beppe Grillo, le attività  e i processi legati alla vendita on line dei prodotti multimediali dell’Artista”.
    C’é da chiedersi perché Grillo dovrebbe aver bisogno di appoggio, e come mai prima del 2004 fosse più disposto a parlare di argomenti che oggi non tratta più. Col passare degli anni il “territorio” di argomenti trattati da Grillo si é via via ristretto, fino a comprendere soltanto i politici e altri personaggi corrotti, evitando sempre più di parlare dei corruttori. Il controllo da parte della Casaleggio potrebbe coincidere con la sua “rinuncia” a trattare temi che maggiormente denunciano le radici marce del sistema, come il signoraggio. Avere bisogno di “agenzie di business” risulta davvero sospettoso e pericoloso per un personaggio che mira ad apparire come colui che denuncia le magagne del sistema in modo indipendente.
    Considerando poi che la Casaleggio Associati avrebbe fra i suoi partners anche la J. P. Morgan e la Biving Group, che a sua volta é legata a grandi corporation come la Monsanto, che é stata più volte citata in giudizio per gravissime violazioni ai diritti umani.
    Esistono legami della Casaleggio anche con la società  statunitense Enamics, che a sua volta ha contatti d’affari con molti grandi gruppi come l’American Financial Group, la Pepsico, la Northrop Grumman e la J. P. Morgan.

    La Biving Group vanta di agire per condizionare le opinioni e non nasconde di aver lavorato durante le elezioni politiche statunitensi per condizionare il voto dei cittadini. E’ chiaro che queste società  tutelano e proteggono il sistema, guadagnando cifre altissime, e cooptano i personaggi più influenti affinché agiscano in armonia con i loro obiettivi.
    Peraltro, la Casaleggio pubblicizza anche Second Life, un gioco di ruolo di massa potenzialmente assai nocivo
    continua….
    http://www.comedonchisciotte.org/site/modu…rticle&sid=4828

    ulteriore APPROFONDIMENTO:
    http://www.disinformazione.it/beppe_grillo.htm

  25. freeman ha detto:

    “Ogni tanto ci penso e non capisco. Perché proprio a noi? Di quale delitto ci siamo macchiati come popolo per avere dei politici di questo livello? E per quanto ancora?”
    caro beppe, un popolo idiota ha i politici che si merita…

  26. rent ha detto:

    I negozi pieni sono solo quelli alla TV , nel mio paese stanno chiudendo tutti ( chi ha i soldi per chiudere i conti).

  27. massimo ha detto:

    A chi interessa:la storia della depauperazione dell’ Argentina:
    questo la clip n° 1,poi ci sono le altre ….,dimostra che la soria non insegna niente e tutto il mondo e’ paese…,sigh..!

  28. Alessandro ha detto:

    Quello che viene recuperato dalla lotta all’evasione é MINIMO rispetto all’ammontare totale della stessa.
    Le 600000 cause fiscali pendenti fanno accaponare la pelle, ma sono coerenti nel quadro della DISASTROSA situazione della giustizia in Italia.
    Si stima che ogni anno manchino all’appello circa 100 miliardi di € nelle casse statali.
    Con quei soldi si potrebbero finanziare politiche sociali, di sviluppo e tante altre cose.
    All’Italia servirebbe un moto d’orgoglio, uno scatto in avanti, ma di tutto ciò neanche l’ombra.

  29. massimo ha detto:

    L’ Argentina si sta avvicinando…..:tira-tira la corda si spezza….

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.