Il miserabile maestro Gelli contestato a Sanremo

Tanto per smentire quelli che dicono che i frequentatori dei blog sono capaci soltanto di fare i guerrieri della tastiera, vorrei segnalare come su Youtube, sempre più spesso, appaiano video di privati cittadini indignati grazie alla cultura diffusa dalla Rete, che scendono in piazza per rinfrescare la memoria ai lobotomizzati televisivi.

A Sanremo, l’altro giorno, per i “martedì letterari” c’era in qualità  di ospite d’onore Licio Gelli. A riceverlo, oltre alle solite impellicciate fans di Emilio Fede, anche un civile gruppo di cittadini armati di megafono e cartelloni, che sono addirittura entrati nella sala conferenze.
Peccato che, a parte testate locali e filo-libere, dai soliti media di regime non si sia letto e visto nulla della contestazione proposta nel video. Segno che Gelli, ancora oggi, per la gerontrocrazia conta.
Un plauso ai ragazzi del meetup di Sanremo, testimoni di un’Italia indignata e dotata di memoria. Mi sarebbe piaciuto esserci.

Soltanto 3 anni fa una scena così sarebbe stata quasi impossibile. Oggi, con un numero sempre maggiore di cittadini informati grazie alla condivisione delle notizie in Rete, e grazie agli esempi di coloro che prima di altri si sono esposti, le cose stanno cambiando. E cambieranno sempre più incisivamente.

Ecco alcuni articoli trovati in Rete:

la versione di www.riviera24.it

Sanremonews riporta la contestazione e la curiosa contestazione alla contestazione

L’articolo su Indymedia Liguria

Dal sito casa della legalità 

La versione di www.fainotizia.it

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

30 Commenti a “Il miserabile maestro Gelli contestato a Sanremo”

  1. Claudia - Ts ha detto:

    E’ un paese civile quello in cui un personaggio del genere viene invitato nei salotti letterari ?
    Quando i nostri nipoti apriranno gli occhi, sputeranno sulle nostre tombe.
    Non più solo ” resistere”, ma ” raccontare, raccontare, raccontare “.

  2. ms ha detto:

    Il banchiere racconta, lentamente, che l’unica via per ribellarsi a tutto questo é spezzare le proprie catene. Gli anarchici mistici lavorando insieme, influenzandosi gli uni con gli altri creano fra di loro una nuova tirannia. E qui Pessoa interviene: “E tu? Con i tuoi monopoli?”. “No, amico mio; io ho creato solo libertà . Ho liberato una persona. Ho liberato me. Il mio metodo, che é, come le ho provato, l’unico veramente anarchico, non mi ha permesso di liberarne di più. Quelli che ho potuto liberare, li ho liberati”.
    De la révolution en fiction: Le banquier anarchiste de Fernando Pessoa – Frédéric Rondeau, Université McGill, Tangence, Numéro 76, Automne 2004
    http://www.erudit.org/revue/TCE/2004/v/n76/011216ar.html

  3. Marco ha detto:

    Ormai i porci sono usciti dal cortile. E’ tempo che li si prenda a bastonate per ricacciarli dov’erano. Lotta armata e subito!

  4. sogart sogart ha detto:

    avrei dato mille uero per essere li a gridare!!!anche se devo dire k licio gelli ha molto da insegnare la sua é una cultura perversa!finalizzata all eversione quasi da sempre é una mente geniale nella sua demenza nel considerare la democrazia…e nn capisco xké a 90 anni sia ancora cosi arzillo!probabilmente tutto quel pensare a come distruggere la democrazia lo ha tenuto in allenamento!

  5. Wil Nonleggerlo ha detto:

    Tanta, tanta Tristezza.

    Riusciremmo a riabilitare chiunque.

    La società , la politica del Porco: niente si butta, tutto si riutilizza.

    Wil

  6. luciano ha detto:

    Giornalisti Ue: Sarkozy miglior leader dei 27,Berlusconi peggiore
    Bruxelles, 10 dic. (Apcom) – Il capo dell’Eliseo e presidente di turno Ue, Nicolas Sarkozy, é il miglior leader europeo, mentre il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi é il peggiore. E’ questo il responso di una giuria di dodici corrispondenti europei a Bruxelles, interpellati da La Tribune. Il sondaggio, riferisce un comunicato, sarà  pubblicato sul quotidiano francese domani.

    I leader dei Ventisette sono stati giudicati secondo quattro parametri: senso di leadership, spirito di squadra con i colleghi Ue, convinzione europeista e capacità  di risposta alle crisi. Sul podio, dopo Sarkozy, si affermano il primo ministro lussemburghese e presidente dell’Eurogruppo, Jean-Claude Juncker, e il primo ministro britannico, Gordon Brown. Angela Merkel, premiata nel 2007, scivola in quarta posizione a causa della sua timidezza nel reagire alla crisi finanziaria e al suo “voltafaccia” sul pacchetto clima dell’Ue.

    “La maglia nera spetta a Silvio Berlusconi, che in ogni sua uscita sembra smentire la vocazione europeista dell’Italia”, osserva il comunicato, aggiungendo che “non gode della stessa indulgenza concessa ai suoi omologhi bulgaro e romeno, anch’essi giudicati severamente. Il presidente del Consiglio italiano si merita davvero il soprannome di ‘catasfrofe’? Forse”, risponde il quotidiano francese, prima di annunciare il vincitore del premio “Chirac 2008”, assegnato al primo ministro irlandese Brian Cowen “per il suo fallimento nel far ratificare il Trattato di Lisbona che lui stesso sostiene di non aver letto”.
    Berlusconi = Catastrofe

  7. francesco ha detto:

    bhe!
    io ho visto il film ” il divo ” che racconta un po la storia di giulio andreotti!
    ho visto anche romanzo criminale che parla della banda della magliana, e poi ho visto anche su you tube , blu notte , che racconta scrupolosamente la storia della banda della magliana,

    3 storie differenti che hanno cmq intrecci unici!
    mafia , andreotti , e banda della magliana, e mettiamoci anche le brigate rosse ! ma nonostante lo sputtanamento, le cose non cambiano!
    non credo che ci si debba limitare a contestare gelli a sanremo……
    lo dovremmo prendere a calci in culo !
    sempre piu convinto che si debbano espropiare le forze dell ordine allo stato , che non e piu stato , ma un clan di stronzi che fanno i loro porci interessi!
    il popolo deve godere dell appoggio delle forze dell ordine per appunto riportare un poco di ordine in questa repubblica
    e con l ausilio del genio militare , ripulire il parlamento da tutta la muffa e il marcio che ce dentro!
    contestare gelli a che serve ?
    quello esce dalla porta secondaria e ci continua a fottere!
    se non avessi nulla da perdere ………
    ciao

  8. Gionata frau ha detto:

    Ma il seguito del processo MILLS non doveva essere per il 5 dicembre con la ripresa del processso per le arringhe finali??

  9. Gionata frau ha detto:

    dai Dani scrivi qualcosa!!!!

  10. ms ha detto:

    – “MONETA COMPLEMENTARE rimedio alla crisi” – Associazione Radicale SFD, via Borsieri 12, MILANO, (MM2 Verde stazione Garibaldi), Martedi’ 16 DIC 2008 Ore 18

  11. Tsunami ha detto:

    Bravissimi! E meno male che stavolta non hanno cacciato nessuno, però una bella molotov nei denti ce l’avrei tirata volentieri…

  12. Mirka ha detto:

    Aderite allo sciopero generale del 12 dicembre!
    Questo appello che vi rivolgo parla di rabbia e di una sfida che non riguarda solo noi, ma riguarda tutte e tutti.
    Il 12 dicembre é una giornata di grande importanza il cui esito potrà , in parte, segnare gli equilibri politici e sociali del nostro paese.
    Lo sciopero sarà  una grande occasione di conflitto per chi non vuole subire l’arroganza di questo governo e per chi non vuole pagare sulla propria pelle la crisi economica, la corruzione morale, la profonda ingiustizia sociale.
    Una scarsa adesione darebbe definitivamente il via libera alla dittatura del nano.
    Una scarsa adesione suonerebbe come un’ammissione sconsolata: sì sono un servo.

  13. vincenzo ha detto:

    grandi ragazzi

  14. CHICCA ha detto:

    una domanda mi sorge spontanea. perché i filogovernativi credono che tutte le contestazioni partano dalla sinistra o siano sponsorizzate da qualche partito politico? ma veramente i più pensano che chi non si allinea al sistema sia un dissidente comunista, relegato ad un periodo storico di cortine di ferro o guerre fredde? ma sul serio si crede che il popolo non abbia un cervello autonomamente gestito, pensante e funzionante? la contestazione degli studenti era fomentata dall’opposizione, gli scioperi, dai precari ai cassaintegrati, sono organizzati dal sindacato, i ragazzi di sanremo emulano vecchi stereotipi sessantottini. ci vogliamo rendere conto che non siamo coglioni né imbecilli ma una colonia che sta crescendo in un terreno di coltura favorevole all’esplosione totale? siamo la variabile impazzita di una funzione a cui non é stato dato il giusto valore

  15. helena f. ha detto:

    Grazie Daniele 🙂

    Grazie ai ragazzi del meetup di Sanremo! Bravissimi!

  16. CrystalEye ha detto:

    Ciao Daniele,ti scrivo per segnalarti,a proposito di massoneria,un coraggioso utente di youtube che sta facendo uno sciopero della fame per ottenere giustizia dato che é stato pesantemente vittima della struttura sociale massonica di cui anche suo padre fa parte,e che lui ha perciò studiato approfonditamente per anni.Quest’uomo coraggioso si chiama Aleandro Volpi,ed é già  al tredicesimo giorno di sciopero della fame(solo un cappuccino e una pasta al giorno),ma i media si ostinano a non parlarne.Considerata la influenza sui media della massoneria,mi aspetto che diano la notizia del suo sciopero dopo che sarà  morto.Per chi fosse interessato,un video si trova a questo link:

    http://www.youtube.com/watch?v=ye-LrQdqou8&eurl=http://www.youtube.com/user/exNicoloChannel

    La sua storia per esteso si trova tutta nella playlist del suo canale “Ti racconto una storia”.Se almeno tu che sei un VERO giornalista potessi darne notizia,te ne sarei immensamente grato.Grazie Daniele.

  17. Francesco Restaneo ha detto:

    Ciao ecco anche la contestazione alla contestazione sulla contestazione di ieri (oddio che giro)!
    Mi ha fatto salire il sangue al cervello e non ho potuto non rispondere!
    Riciao Francesco

  18. stefano ha detto:

    La contestazione (curiosa) alla contestazione chiude con una bella pubblicità : il tuo anmale ha bisogno di cure specialistiche? Quando la sorte risponde meglio di mille parole…
    Buon lavoro
    Stefano Morelli

  19. Alieno ha detto:

    Davvero bravi,meritano un applauso.Quello che mi lascia sgomento é che la polizia tuteli questi personaggi e la gente onesta viene perquisita,controllata e bloccata per impedire loro di manifestare la giusta indignazione.L’Italia il paese dell’incontrario.

  20. rent ha detto:

    Grazie sanremesi, oggi mi sento decisamente meglio !

  21. LUCA ha detto:

    @ vera prendi e porta a casa!

  22. Roberto ha detto:

    Stupenda visione, orribile presenza, ribellione sacrosanta, concreta e di corpo, oltre che di mente!!!!

  23. Davide Brisa ha detto:

    Calma ragazzi,
    il progetto di Gelli é stato ed é grande nella sua negatività , peccato solo che non immaginava nemmeno 60 anni fa che un giorno avessero inventato il web.
    E da solito disinformato storico spesso destrorso, non ha studiato anche che la storia evolve e si ripete anche nelle fini catastrofiche dei regimi se non altro anche per limiti di età . Le condizioni ambientali cambiano non sempre ai danni del popolo.

    Collegate il web alla tv e buttate via le antenne, fatevi questo regalo di natale, farete del bene a voi stessi ed all’umaità . Potranno provare a fare mille leggi per frenare la libera informazione di interet, ma ricadranno tutte pesantemete su di loro, da come si evince dal numero infinito di fonti libere e avanzate presenti nel web.

    Collega il pc/internet alla tv e non ne potrai piu fare a meno, nemmeno tua nonna.

    http://fontelive.blogspot.com/

  24. Francesco Restaneo ha detto:

    Ciao Daniele grazie e un saluto dal meetup di Sanremo!

  25. luciano ha detto:

    Kacchio, stanno tutti uscendo dalle fogne!

  26. adriano bianchi ha detto:

    magari…..speriamo prestissimo…..ma ne dubito per almeno i prossimi 3-4 anni

  27. patty ha detto:

    Ciao Daniele…sempre più interessanti i tuoi argomenti.
    E’ una vergogna tutto questo…dare adito ad un pregiudicato piduista ed ingnorare le morti della strage di bologna ed altre per mano di questi assassini…

    viene il vomito a pensarci per come nel ns paese le storture diventano normalità  e sopratutto da imitare…

    spero che questo gesto…
    http://www.voceditalia.it/articolo.asp?id=6295
    si ripeti ancora perché sarebbe la liberazione di una nazione intera…

  28. caterina ha detto:

    “Tanto per smentire quelli che dicono che i frequentatori dei blog sono capaci soltanto di fare i guerrieri della tastiera”
    Bravo, sei un grande!
    Che bella notizia. Mi associo al tuo plauso per il MU di Sanremo: ottimo lavoro 🙂

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.