Sergio Zavoli alla vigilanza Rai. Piace al piduista


Sergio Zavoli parla del rapimento di Aldo Moro

Il giornalista e deputato Sergio Zavoli, 85 anni, sarà  con tutta probabilità  il nuovo presidente della commissione di vigilanza Rai. Sostituirà  Riccardo Villari, dimissionario forzato dopo l’infuocata conferenza stampa indetta da Idv, in cui Antonio Di Pietro ha detto ciò che già  molti sanno, ossia che Silvio Berlusconi é un corruttore politico. Poteva risparmiare “politico” dicendo semplicemente corruttore. Mills, Saccà , Guardia di finanza, giudici per interposta persona (Previti) sono solo alcuni esempi.
Il problema é che stiamo già  leggendo dei virgolettati con un’informazione in trincea, senza critica e senza analisi sulla verità  che Di Pietro ha ricordato in conferenza stampa.
Sergio Zavoli é una sorta di secondo “Petruccioli” tassello di una sinistra molto a destra come piace al piduista. Spero che dopo 60 anni di onoratata carriera nel canale televisivo ex pubblico, ci metta lo zampino affinché proprio sulla Rai si riproponga qualcosa che stimoli la memoria dei telespettatori, soprattutto di quei leghisti creduloni alleati del corruttore a capo del governo.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

11 Commenti a “Sergio Zavoli alla vigilanza Rai. Piace al piduista”

  1. trarco mavaglio ha detto:

    Ho fatto un collage di video per smascherare una delle tante balle dette da Silvio Berlusconi, in questo video é proprio LUI STESSO in persona che si smentisce (in tempi diversi) sul Ministero offerto a Di Pietro nel 1994.

    1) L’ex sen.avv. forzista Contestabile dice che fu lui a suggerire l’arruolamento di Di Pietro nel Governo Berlusconi nel 1994
    2) Intervista a Di Pietro dopo la riunione (nello studio Previti) dove Berlusconi gli offri’ il Ministero
    3) Silvio mente da Vespa in piena campagna elettorale 2008 dicendo che non offri’ nessun ministero a Di Pietro
    4) Silvio ammette nella telefonata in diretta a Floris (novembre2008) che offri un ministero a Di Pietro nel 94.

    LINK DEL VIDEO: http://it.youtube.com/watch?v=NUc2CQdx0nQ

  2. freeman ha detto:

    zavoli piace al ducetto, infatti era amico di craxi pure lui…

  3. Marco B. ha detto:

    Daniele,

    ok ke adesso ti paga lo stipendio e l’avvocato per le cause il partito(IdV)del terrone analfabeta ex MINESTRA di Prodi(ricordo ai bloggers ke l’ho pure votato dal 2000 al 2006 per par condicio), ma prendersela con Zavoli, persona moralmente(almeno)non coinvolta nel malaffare politica-massoneria-tv&giornali mi sembra più un voler difendere la sedia promessa ad Orlando dal tuo leader spirituale-politico e padrone piuttosto ke un servizio di LIBERA INFORMAZIONE .. a proposito: tu fai ancora libera informazione?! Da un pò di tempo a questa parte(diciamo dal tuo coinvolgimento politico con Di Pietro in avanti)mi sembra una linea editoriale stile Fede-Vespa-Mazza-RAIotta-Feltri-Mieli la tua “libera informazione” .. sarà  ..

  4. adriano bianchi ha detto:

    ke bel giovanotto questo zavoli…appena 85 anni e tutta una vita davanti….
    quanto al corruttore,se piace a lui vuol dire che l’abbiamo presa nel culo un altra volta noi….

  5. Christian ha detto:

    dimenticavo, zavoli e’ stato gia presidente rai dal 80 all’86, quindi nulla di nuovo, questa e’ una non-notizia caro daniele.

  6. Christian ha detto:

    ma quale verita’? perche’ secondo te villari piace alla destra? come mai e’ stato eletto villari invece che zavoli allora gia da subito? mi sa che stai prendendo un abbaglio daniele

  7. Marco Corino ha detto:

    85 anni! Ma lascino il posto ai giovani! Senza offese.

  8. caterina ha detto:

    …ma come siamo messi?
    Di Pietro é un grande, ma alla conferenza stampa ho visto anche lui sfiduciato. Forse sono proiezioni mie, visto che ieri ero giù ma oggi di più.
    Qui succedono cose gravissime, e quasi nessuno se ne rende conto.
    Che vergogna, essere italiana.

  9. Angelica ha detto:

    Petruccioli é stato davvero pessimo, e Zavoli cosa mai potrà  fare? E’ eletto (sempre che Villari si tolga di torno) con il beneplacito del Padrone, mica potrà  dargli fastidio… e intanto l’IDV é stata spinta a lasciare la Commissione. E ogni voce di dissenso viene pian piano (e neanche troppo piano) imbavagliata.
    Paura…

  10. helena f. ha detto:

    Di Pietro é l’unico che chiama le cose con il propio nome, che dice pane al pane e vino al vino, che ha il “coraggio” di dire corruttore a chi corruttore é. E viene attaccato sia da destra che da sinistra. L’informazione di regime da un grande contributo a suo discredito per isolarlo. Esagerato, vede complotti dappertutto ed é ossessionato da Berlusconi…
    Non sarà  perfetto, come dicono in molti ma (a livello politico) é l’unico che é dalla nostra parte.
    Ci lamentiamo che la sinistra non esiste, che non fa opposizione, che inciucia con la destra e poi si critica Di Pietro che é l’unico che si oppone veramente.

    Ecco fatto… propio ora Berlusconi in diretta telefonica su Ballarò:
    ha detto che querelerà  di Pietro e invece di rispondere alle domande attacca sia Epifani che Bersani.
    Si cruccia di essere stato definito “assassino della democrazia” e praticamente se le cose non andranno come dice lui non ci sarà  nessun dialogo.
    Per lui il dialogo é nessuna opposizione e l’accettazione del suo operare. Punto. Senza se e senza ma.
    Arrogante e presuntuoso come al solito.
    Io sarò cattiva, perdonatemi, ma spero che qualcuno da “lassù” ci da una mano…

  11. andrea poulain ha detto:

    hanno aspettato il minuto buono per colpire..appena dimesso orlando hanno subito trovato l’accordo per il giovane (85anni) zavoli.

    daniele sai nulla sulle liti tra idv e per il bene comune in abruzzo??

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.