In diritto o in rovescio sempre un affare é…


Francesco Paolo Sisto

In Italia conviene delinquere per molto. Se fai il tuo lavoro per poco rischi fastidi che ti portano via tempo e denaro. Chi segue il blog sa che in agosto avevo svelato il comportamento omertoso e in vago stile mafioso (opinione che sostengo anche oggi data la perdurante latitanza nonostante le decine di mail giunte al suo recapito) di Raffele Valla, sindaco di Bitonto (BA) che si era rifiutato di spiegare i motivi per i quali aveva permesso l’assunzione a ruolo di capo dei vigili un inquisito per truffa aggravata per un importo di circa 100 mila euro l’anno.

Come saprete in settembre mi erano state recapitate 2 lettere minatorie in cui mi si chiedeva una sorta di “pizzo” bonario a titolo di risarcimento danni per redimermi e zittirmi. Estensore di quelle missive é stato l’avvocato Francesco Paolo Sisto, deputato del Pdl componente della Commissione giustizia. La contraddizione fatta onorevole che calza la linea del partito ad personam che rappresenta, visto che si fa assoldare dal sindaco (probabilmente con le banconote dei cittadini di Bitonto) per intimidirmi su un presunto reato di opinione, e contemporaneamente, da deputato del popolo della libertà  vigilata, nega l’autorizzazione a procedere contro Umberto Bossi sottoscrivendo un documento con cui difende l’insindacabilità  dei reati d’opinione. La coerenza fatta deputato.

Il dipendente della casta Francesco Paolo Sisto é uno di quelli che ha votato il dolo alfano calpestando la Costituzione. Francesco Paolo Sisto é la stessa persona che insegna Diritto all’università . La stessa persona che per coerenza potrebbe sentirsi legittimata ad insegnare ai suoi studenti l’inesistente come le “alte cariche” e relativa immunità  di berlusconiana invenzione. La stessa persona che per coerenza potrebbe legittimare ai suoi studenti teorie sulla “deriva giustizialista”.
Chissà  se il deputato Francesco Paolo Sisto adotterà  pure il metodo “Ovo” sponsorizzato dagli amici del suo partito che si stanno preparando a divulgare la storia capovolta! Posso ritenere che a quel punto insegnare diritto in quel modo si spargerà  rovescio? Chissà  con quali parole l’avvocato Sisto spiegherà  ai suoi studenti i contenuti di quei verbali che vota all’unanimità  senza nemmeno parlare!

Devo riconoscere che l’avvocato Sisto ha capito come gira il mondo. Da professionista lucra sui reati d’opinione e da dipendente lucra una seconda volta alle spalle degli italiani per difendere gli amici della casta contro quegli stessi reati, oltre che votare tutte le leggi ad personam e ad vergognam del corruttore e corrotto Silvio Berlusconi. Poco male se la certezza di perdere la causa é quasi matematica. Per Sisto rimane un affare con cui arrotondare. Spillare qualche euro a un giornalista libero é un modo per tentatre dittatura anche in Rete. Peccato che Sisto sia fra coloro che si stanno impegnando a portare pure l’imputato Gaetano Pecorella alla Consulta. Ecco perché il suo cliente sindaco e amico di partito legittima un inquisito per truffa aggravata, peculato e falso a ruolo di capo dei vigili in una città  di 60 mila abitanti. E’ sulla sua stessa lunghezza d’onda. Gli avrà  dovuto un favore? Raffaele Valla, visto che latita, ce lo faccia spiegare dal suo difensore deputato sulle pagine di questo blog. Non dovrebbe avere grosse difficoltà  visto che ama sbraitare in pubblico il rispetto delle regole.

Sempre che la vergogna vi appartenga. Dimostrereste parvenza di dignità  oltre che esempio e stimolo alla qualità  in politica. Un po’ come quando suggerite principi etici in pubblico (video sotto). Se foste coerenti giovereste alla crescita del cittadino e alla qualità  della sua partecipazione alla vita dello Stato. Peccato che fino a prova contraria, per gente come voi (Sisto e Valla) io nutro seri dubbi.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

29 Commenti a “In diritto o in rovescio sempre un affare é…”

  1. MIMMO DORAZIO ha detto:

    Da ieri c’é un altro parlamentare pregiudicato. La Cassazione ha infatti reso definitiva la condanna per Giulio Camber. Il reato, anche se non fa scandalo, é di quelli che dovrebbero demolire l’immagine di un politico e spingerlo alle dimissioni: millantato credito. Avere cioé promesso cose illecite che non poteva realizzare. E cosa aveva promesso? Un intervento parlamentare? No, aveva offerto un bella corruzione. Camber nel 1994 si fece dare cento milioni di lire dalla banca Kreditna che era sull’orlo del fallimento.
    VISTO
    CHE IL PUNTO 7 DELLA RIFORMA BRUNETTA NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE RIGUARDANTE LE SANZIONI DISCIPLINARI E RESPONSABILITA RECITA:
    Verranno semplificate le fasi dei procedimenti disciplinari. Sarà  possibile licenziare il dipendente sottoposto a un procedimento penale, anche prima di una sua eventuale condanna;
    AIUTIAMO BRUNETTA NELLA APPLICAZIONE DELLA RIFORMA PER TUTTI I DIPENDENTI PUBBLICI COMPRESI DEPUTATI E SENATORI LA LEGGE E’ E DEVE ESSERE UGUALE PER TUTTI FIRMATE E DIFFONDETE IL BANNER DELLA PETIZIONE PER ESTENDERE LA RIFORMA BRUNETTA A DEPUTATI E SENATORI SU:
    http://firmiamo.it/applicazioneriformabrunettaaideputatiesenatori

  2. Indiano1983 ha detto:

    A bitonto, purtroppo, di questa Storia non gliene frega molto a nessuno..

    E quelli a cui importa, sono sempre gli stessi pochi che hanno rischiato di essere linciati da alcuni bossetti facenti capo ad alcuni partiti ben presenti sul territorio..

  3. Carolina Gala ha detto:

    mail a Napolitano
    AUTORE: sabinaguzzanti
    POSTATO IL 13 October 2008
    ‘Vai sul sito http://www.quirinale.it/, clicca su posta e manda una mail a Napolitano per chiedergli di non firmare il decreto gelmini. Se arrivano almeno 20000 mail si può bloccare tutto. Io l’ho già  fatto. Manda questo messaggio a più persone possibili

  4. daniele berti ha detto:

    ciao daniele,complimenti per il coraggio…più navigo e più mi rendo conto delle vergogne che ci hanno sempre nascosto…io ho un po paura per voi giornalisti che disperatamente cercate di risvegliarci,che un giorno facciate la fine fatta da gente come kennedy , falcone e borsellino…HAI e avete tutta la solidarietà  dei cittadini onesti e aperti ad ascoltare la verità  che non si trova su giornali e tv…in bocca al lupo,che crepi,maledetto.lui,i banchieri,le marionette dei politici e i loro camerieri che divulgano…

  5. Adduso ha detto:

    Per Daniele,

    Hai tutta la mia modesta solidarietà  e comprensione.

    E rimando per questo tutti alle dichiarazioni del Dott. Scarpinato
    http://espresso.repubblica.it/dettaglio//2044785
    in occasione della presentazione del suo libro “Il ritorno del principe”

    Il dott. Scarpinato autorevolmente afferma (peraltro ciò che poi per noi gente comune del Sud é ben risaputo in quanto nelle nostre città  e paesi lo viviamo quotidianamente) che I NUOVI CAPI MAFIA SONO AVVOCATI, IN OGNI CASO PROFESSIONISTI LAUREATI.

    I vari riina, provenzano, lo piccolo, ecc., sono “altri” pericolosi mafiosi con la “coppola”.

    Mi chiedo come possiamo più uscire da questa situazione, quando ormai sono palesemente pure nel Parlamento.

    Mi permetto infine “affettuosamente” sulla base della mia piccola esperienza in trincea, di suggerirti prudenza, perché i “mafiosi” non sono criminali qualsiasi.

    E quando il ministro degli Interni dice a Saviano che fa male ad andarsene da questa “Nazione”, o lo afferma inconsapevole di cosa é la mafia (anche =Stato) oppure lo fa perché pure lui “allineato” e quindi “getta” indirettamente discredito, come nelle consuete storie di mafia.

  6. helena f. ha detto:

    Credo di aver trovato l’errore
    cannocchiale con due n 🙂

    http://www.voglioscendere.ilcannocchiale.it/

  7. helena f. ha detto:

    scusate, forse ho sbagliato a scrivere il link visto che non
    lo visualizza. Sono un pò imbranata nel postare i link.
    Riprovo e se non va cmq l’indirizzo é quello.

    http://voglioscendere.ilcanocchiale.it/

    Un saluto a tutti e buon weekend.

  8. helena f. ha detto:

    Marco Travaglio da “voglioscendere” del 17.10.2008

    Mi scuso per l’intrusione, ma siccome sono diventato il condannato più famoso d’Italia, vorrei dire qualcosa anch’io sulla sentenza della giudice Di Gioia, che in PRIMO GRADO, ha ritenuto diffamatorio per Cesare Previti un mio pezzo pubblicato nel 2002 sull’Espresso, in cui Previti era citato in mezza riga. Anzi non sulla sentenza che non c’é ancora (verrà  depositata tra 60 giorni)e che comunque più che commentata andrà  appellata nella speranza che sei occhi in Corte d’appello vedano meglio dei due del giudice monocratico.
    Vorrei dire qualcosa su tutto ciò che l’ha accompagnata.
    Perché come sono certo di non aver diffamato nessuno, men che meno Previti (reato impossibile), non sono altrettanto sicuro che le cronache dedicate alla sentenza, a rete ed edicole unificate, non siano diffamatorie.
    continua…. qui:
    http://www.voglioscendere.ilcanocchiale.it/

    Chiedo scusa a Daniele se fossi in O.T. ma non penso visto che il post riguarda l’avvocato Sisto collegato a te propio per quella brutta vicenda con il sindaco Valla.

    Tutta la mia solidarietà  e la mia stima a Travaglio, a te, e a tutti quei giornalisti liberi, che hanno il coraggio di schierarsi dalla parte della VERITA’ sempre e comunque, nonostante spesso paghino in prima persona la loro serietà  e onestà  in questo Paese dove vige servilismo al Regime, omertà  e falsità . Un grazie veramente sentito a tutti voi.

  9. caterina ha detto:

    Buonasera, blog.
    Mi piace moltissimo, Chicca, la tua immagine della gabbia e il punto di domanda sul punto di vista.
    A me cà pita spesso, di chiedermi se sono fuori o dentro. Se quello che io vedo e altri no é la mia prigione o la mia libertà . Se siamo in via di estinzione, o se mai lo saranno loro.
    Hai reso questo concetto splendidamente, e quindi ti perdono l’insulto ai poveri gibboni e oranghi, che se sapessero a chi li hai paragonati se ne sentirebbero senz’altro molto offesi 😀
    Come si vede dai brani citati da helena f., stiamo ormai vivendo in 1984 di Orwell, e la riscrittura quotidiana della storia é chiaramente realtà  — e senza neanche bisogno di un ministero apposito.
    Vorrei chiudere con un ringraziamento a Daniele, che ci dà  questo spazio che, molto grazie ai blogger ma anche tanto grazie a lui, ha acquisito una dimensione piacevolmente familiare ed é diventato un punto di riferimento per me davvero importante.

  10. Luca Digioia ha detto:

    Che trimoni nel video…

  11. freeman ha detto:

    ovviamente il pd fa parte della casta marcia infame e infatti l’opposizione praticamente non esiste. chi vuole vivere in un paese normale deve per forza andare all’estero.

  12. damiano rama ha detto:

    Off Topic ma spero vi interessi e vi indigni!

    andate a leggere l’articolo originale per il quale Marco Travaglio é stato condannato in primo grado per diffamazione a Previti!

    qui:
    http://damianorama.wordpress.com/

    é allucinante, un pentito che sosteneva come il programma di Forza Italia fosse concordato con la Mafia, é stato ucciso prima di deporre. Quasi certe le collusioni istituzionali…

    conseguenze?

    una denuncia a Travaglio che ha riportato atti pubblici!

    prima di essere frainteso: se Travaglio ha diffamato, che paghi!
    io non voglio difendere nessuno, ma non capisco come possa essere diffamazione riportare in virgolettato atti processuali ormai pubblici…anche se poco noti!

    comunque leggete e giudicate voi, se vi interessa…

  13. helena f. ha detto:

    Sono tutti la stessa schifezza.
    Corrotti e corruttori che oltre che a non stare nelle patrie galere vengono nominati e riabilitati dai “vecchi amici”.
    Due esempi:
    – Dal Corrieredellasera.it – La deriva – di Stella e Rizzo del 13.10.08 “Il ritorno di Cirino Pomicino:ora é un tecnico di Palazzo Chigi”.
    Il ministro per l’attuazione del programma Gianfranco Rotondi, segretario del suo partito, la DC per le autonomie, lo ha nominato presidente di un organismo di Palazzo Chigi, battezzato “Comitato tecnico scientifico per il controllo strategico nelle amministrazioni dello Stato” dopo aver spazzato via tutti quelli che erano stati messi lì il 3 agosto 2006 dal governo Prodi. (continua….)

    – da voglioscendere.ilcanocchiale.it – Marco Travaglio del 16.10.2008 “pecorelle smarrite”
    ……. Ora si assiste addirittura alla riabilitazione di Antonio Fazio, l’ex goverantore di Bankitalia che avrebbe dovuto arbitrare le partite bancarie, e in realtà  le giocava occultamente sponsorizzando Fiorani, Ricucci, Gnutti, Coppola, Consorte e furbetti vari nelle scalate bancarie ed editoriali dell’estate 2005 quando anticipava furtivamente, nottetempo, notizie riservate a Fiorani (che ricambiava con “baci in fronte”) e lo invitava a “venirmi a trovare passando dal retro”.
    Ora scopriamo grazie ai ministri ombra del PD Matteo Colaninno e Pierluigi Bersani, che “il sistema bancario italiano é più solido di quello di altri paesi, grazie soprattutto al forte ruolo di vigilanza della Banca d’ Italia, merito di Draghi e di Fazio”. Il ruolo di vigilanza di Fazio? Ma stiamo scherzando? (continua…)
    E conclude Travaglio: E visto che governo e opposizione si accingono a votare il decreto salva-banche con i soldi dei contribuenti, ci spiegano gentilmente come pensano di fare in modo che certi scandali non si ripetano più?
    Fazio alla guida della Consob potrebbe essere un’idea.

  14. gre ha detto:

    ma che bel video, che sagrada familia, che presepe!
    e insistono questi di forzaitalia con la frase “io non sono un politico”, dopo che ci sono dentro da 15 anni e che vivono agi e privilegi della casta e hanno fatto una legge elettorale per restaci blindati dentro.
    E’ pazzesco notare come parlano identicamente tutti i forzisti-cloni mr.B, utilizzando concetti vaghi come “difesa della liberta'”, “rispetto della legge”, “sicurezza del cittadino”, “posti di lavoro”, “crescita delle imprese” senza mai dire come.
    Loro sono disonesti, non stupidi, fanno i conti con la calcolatrice e sanno che oltre quelli che li votano per convenienza, c’é la massa telelobotomizzata. Voglio riflettere su una cosa, in questa massa non ci sono solo le casalinghe e gli ignoranti ma anche giovani universitari, che alternano allo studio un po di tv di intrattenimento… e abboccano! poi si ritrovano a fare cori da stadio “chi non salta é comunista” o cadere in altre semplici manipolazioni.
    come sempre, povera Italia

  15. CHICCA ha detto:

    buonasera blog ciao caterina, certo che so che ci sei
    tu con altri amici fate parte di questa mia famiglia virtuale anche se ciò fa sorridere qualche blogger di passaggio
    cosa dire di questi buffi individui che saltellano nel video?
    che l’evoluzione della specie si é fermata per alcuni al gibbone e all’orango, e non mi riferisco solo alla fisicità ….
    l’unica cosa che mi disorienta é che ancora oggi non so se al di la delle sbarre ci sono loro e noi siamo spettatori o gli spettatori sono loro ed in cattività  ci siamo noi, ultimo residuo di una civiltà  che sta scomparendo….

  16. benedetto santino ha detto:

    ANSA) – ROMA 16 OTT – Annullato dalla Cassazione il proscioglimento di Cesare Geronzi relativo all’accusa di bancarotta fraudolenta ed estorsione aggravata. La decisione si riferisce al troncone Eurolat del processo per il crack Parmalat. La sentenza di proscioglimento era stata emessa dal Gup di Parma lo scorso 4 aprile. In questo modo la Cassazione ha accolto il ricorso del pm e del pg di Parma. Annullato anche il proscioglimento nei confronti di Sergio Cragnotti e di Riccardo Bianchini Riccardi.
    …..

    E VAI!!!!!

  17. Franko ha detto:

    Ma avete notato che Sisto non ha saltato?
    Non é che sotto sotto…… 😉

    Scherzi a parte, provo una pena infinita per simili decerebrati, ma non so se augurargli di rendersi mai conto di quanto siano stati strumentalizzati… un trauma del genere potrebbe persino ucciderli… (dico sul serio!)

    Continuo a tifare per la consapevolezza individuale che, oltre a renderci liberi di comprendere e scegliere, renderebbe del tutto disarmati questi biechi furbastri…

  18. roberto ha detto:

    Garruli, felici, spensierati, imbecilli. Una massa di decerebrati, lobotomizzati, contenti di saltare (come scimmie) al grido di “chi non salta comunista é”. Servi. Servi votanti. Per guidare occorre la patente. Per votare, no. La democrazia é un pacco…
    E i demagoghi vogliono l’ignoranza, per meglio governare.

  19. caterina ha detto:

    Bellissimo post, Daniele.
    Purtroppo é chiaro che questi la vergogna non hanno un’idea neanche vaga di cosa sia. Se no la Gelmini non pontificherebbe sul merito, Brunetta non si scaglierebbe contro i fannulloni, Pecorella non si sentirebbe adatto alla Corte Costituzionale, e via così.
    La vergogna é solo nostra, che a 40 anni dobbiamo elemosinare un lavoro, chiedere una firma a garanzia di un prestito, sentirci cittadini e persone minori perché possiamo fare sempre meno.
    La coscienza, nel senso più ampio del termine, é un handicap grave, in questi tempi e con queste persone.

  20. Tomas ha detto:

    Questi signori stanno rendendo l’Italia ancora più diversa di quella che é già  rispetto agli altri paesi dell’occidente industrializzato.
    Le continua lamentele dell’Unione Europea nei confronti dell’Italia mi fanno morire dal piacere sopratutto nei confronti della maggor parte degli italiani che hanno voluto questo paese.
    Segnalo a te Daniele e ai visitatori di questo blog un interessante appuntamento alla libreria Feltrinelli di Bologna dove sarà  presente Arturo Parisi per la presentazione del libro:SINISTRA SENZA SINISTRA. Ore 18 piazza Ravegnana, 1 – 40126 Bologna BO

    Lunedì 20 Ottobre 2008 dalle ore 18:00
    Intervengono Arturo Parisi e Paolo Pombeni.

  21. Roberto G. ha detto:

    Inutile azzuffarsi.

    Non c’é destra e non c’é sinistra, ma un’unica lurida ed invereconda marmaglia asservita agli interessi delle banche e delle multinazionali che governa contro l’interesse della gente e contro il bene comune.

    http://lists.peacelink.it/news/2008/09/msg00008.html

  22. UnCittadinoItaliano ha detto:

    tra l altro ‘sto cane d’un Sisto ha un sito veramente penoso…

  23. roket3 ha detto:

    ma puo darsi che dobbiamo vedere sti buffoni che saltellano, Daniele vai avanti cosi, saluti.

  24. Roberto ha detto:

    Governano massacrandoci risorse e mangiando a bocche piene. Chi urlava Magna Manga, sta magnando allo stesso tavolo … bastonano chiunque alzi la voce, soprattutto se dice una verità  … purtroppo una moltitudine di nostri concittadini, che fa maggioranza in questo stivale mafioso e corrotto, o non vede poiché non guarda, o gli va bene così.
    Ci tocca sarare qua? in questo posto? con questa gente? Aspettando che il disastro personale apra gli occhi a chi non vede? Come é successo con Mussolini?
    Mamma mia … l’Italia é davvero un paese de mierda!

  25. freeman ha detto:

    “La scoperta che c’é un’Italia berlusconiana mi colpisce molto: é la peggiore delle Italie che io ho mai visto, e dire che di Italie brutte nella mia lunga vita ne ho viste moltissime… Però la volgarità , la bassezza di questa Italia qui non l’avevo vista né sentita mai. Il berlusconismo é veramente la feccia che risale il pozzo.”
    Indro Montanelli

  26. Wil Nonleggerlo ha detto:

    Caro Daniele, centri il punto quando parli di “tentare la dittatura in rete”. Oggi il Web spaventa non poco chi ha fatto della mala informazione, dell’antitrasparenza e del sottobanchismo una ragion politica, la stessa che ha permesso a molti di galleggiare per decenni in questa melma immobilista che é l’attuale panorama politico. Non so cosa ho detto, ma va bene.

    Si, dicevo: la rete, fondamentale, oggi. La Casta lo sa. Anche a me (nel mio piccolissimo ovviamente), succede di ricevere mail con ogni sorta di insulto, al limite dell’intimidazione.

    Alcuni blog stanno chiudendo, alcuni giornalisti subiscono condanne … venire puniti ora per reati d’opinione ha il sapore della beffa. Proprio ora, si, che Corruzione e Concussione sono pratiche quasi consuetudinarie che nulla hanno a che fare con il “dietro le sbarre”.

    Così non va, e mi raccomando, difendiamo la rete.

    Wil

    http://nonleggerlo.blogspot.com/

  27. francesco ha detto:

    we che privilegio…. sono il primo a commentare sul post del giorno…..
    ma cmq non ce niente da commentare….che sfiga!
    come si puo commentare la gente che grida chi non salta comunista e! oppure come si puo commentare questo intervento da capo animatore di Sisto?
    e dai su offriamo una serata di sfago al popolo con musica alcol e banchetti….. cosi sara sicuro che si puo comprare la fiducia degli italiani! e qui mi vengono in mente le grandissime cene fatte in campagna elettorale! cene offerte dai partiti con i nostri soldi…dalla serie offro io e pagate voi!
    questo e il classico gesto dell ITALIANOTA!

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.