Rinviata l’udienza del processo Bassolino

L’udienza del processo che vede coinvolto, fra gli altri, Antonio Bassolino é stata rimandata al prossimo 12 novembre.
Ieri, nell’aula bunker del carcere napoletano di Poggioreale, si sono costituiti parte lesa centinaia di comuni campani che hanno prodotto circa 200 parti legali da ascoltare. Alcuni avvocati hanno contestato la notifica di convocazione all’udienza con 19 giorni di anticipo, quando la Legge ne prevede 20. Ecco una delle ragioni per le quali il collegio giudicante ha accolto la richiesta di rinvio. Perciò, con questa, sono 4 le udienze durante le quali non si é mai dibattuto nemmeno sulle fasi preliminari. La situazione lascia perciò prevedere che la prescrizione prevista a cavallo fra il 2011 e il 2012 giunga senza nemmeno una sentenza di primo grado.
Il processo riguarda lo scandalo dei rifiuti campani finiti in discariche abusive anziché nell’inceneritore di Acerra, gestito da una società  controllata da Impregilo che non é mai stato terminato.
I reati contestati ai 29 imputati, fra cui Antonio Bassolino, sono di truffa aggravata e continuata, e frode in forniture pubbliche.
Il tema dei rifiuti in Campania rimane, purtroppo, sempre di grande attualità . Per risolverlo servono impegno civile, legalità  e regole ferree di raccolta e smaltimento.
Propongo, con ciò, la seconda parte di intervista realizzata al deputato dipietrista Franco Barbato, in cui parla del progetto “Altra Campania”.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

15 Commenti a “Rinviata l’udienza del processo Bassolino”

  1. Ella ha detto:

    Ho postato 2 volte perche’ il primo post era andato smarrito.

  2. Ella ha detto:

    @Roberto G.

    Prima affermi che non ci sono inchieste in corso, tramite l’articolo di Whintney.
    Io ti ho dimostrato che non e’ vero.
    Adesso ammetti che si’, le inchieste ci sono, ma non riguardano i pesci grossi.

    Allora io ti dico che se una discussione ci deve essere, bisogna mettersi daccordo sui criteri, e dire le cose come stanno nella loro interezza. Non si possono sventolare mezze verita’ ed aspettarsi che vengano prese per buone. Da come la vedo io, una mezza verita’ non vale di piu’ di una mezza bugia.

    Obama con tutti i suoi molteplici difetti, la sua infinita propensione per il compromesso di convenienza, il suo snobismo da principe machiavellico, eccetera, non e’ peggio del rozzo e belligerante McCain. Assolutamente. Il tuo link e’ del 2007, e riguarda una sparata di Obama riguardo AlQaeda e il Pakistan, non necessariamente la sua strategia una volta al governo. Non a caso Obama ha scelto Biden come vicepresidente (o gli e’ stato fatto scegliere), per ridimesionare un po’ certe sue prese di posizione un po’ troppo da prima donna.

    Forse i politici e’ meglio giudicarli dai fatti, perche’ a parole siamo tutti capaci di obbiettivi e propositi fuori misura. Ne abbiamo tanti esempi in patria.

  3. Ella ha detto:

    @Roberto G.
    L’articolo di Whitney che tu citi dice che non ci sono inchieste in corso, senza specificare niente di piu’.
    Io ti ho dimostrato che non e’ vero.
    Adesso tu mi dici che si’ le inchieste ci sono, ma non riguardano i “pesci grossi”.

    Allora io ti rispondo che in una discussione bisogna stabilire da che criteri partiamo, cioe’ se anche le “mezze verita'” (quelle riportate da te) sono risposte ammissibili e soddisfacenti, di un certo peso.
    Da come la vedo io, una “mezza verita'” non vale molto di piu’ di una “mezza bugia”.

    Obama come politico e’ uno che si ovviamente conosce l’arte del compromesso, pero’ proclamare che sia meglio di McCain…
    Trovo incredibilmente ingenuo che uno si aspetti un candidato rivoluzionario in Obama. La rivoluzione non parte mai dall’alto, dal vertice o dall’aspirante tale, ma dal basso.

  4. Roberto G. ha detto:

    Ma fammi il piacere anche tu Ella.

    L’FBI dà  la caccia ai manager, ma i pesci grossi (cioé i veri responsabili) quelli non li tocca nessuno (leggi Greenspan, Bernake ecc.).

    Obama é un burattino come tutti gli altri, é corso a inginocchiarsi davanti ai sionisti dell’AIPAC appena dopo l’investitura ed é stato l’unico tra i tre principali candidati a ventilare persino l’ipotesi di bombardare il Pakistan

    http://www.reuters.com/article/domesticNews/idUSN0132206420070801

    Il paraocchi ce l’hanno quelli che non sanno vedere più in là  neanche della punta del loro naso.

    @ helena

    Ti capisco. Fa piacere anche a me sentire un po’ di informazione non sottomessa allo psiconano. Però se questi su altre cose importantissime sono pienamente allineati all’informazione mainstream un motivo ci sarà  non credi?
    Ciao.

  5. helena f. ha detto:

    @ Roberto G.
    -“come é possibile che siano così veritieri sulle miserie di casa nostra e così fasulli su ciò che accade là  dove si originano tutti i problemi (anche nostri)?”-

    Con tutta la disinformazione TOTALE che c’é, per fortuna che c’é una trasmissione come Anno Zero dove sono VERITIERI in casa nostra.

  6. Ella ha detto:

    @ Roberto G.:

    Se sai leggere l’inglese, questo link ti informa che non e’ vero che non ci siano inchieste in corso riguardo violazioni di leggi in materia finanziaria:

    http://www.voanews.com/english/2008-09-24-voa7.cfm

    L’FBI sta indagando dal gennaio 2008.

    Fra le altre, Mike Whitney e’ anche quello che dice che Obama e’ peggio di McCain. Non so se il signor Whitney ha capacita’ profetiche per quello che riguarda il futuro, e sa gia’ come andranno le cose qualora Obama vincesse le elezioni; certo basterebbe che si limitasse per il momento a guardare solo al passato, e forse potrebbe prender nota del fatto che Obama ha votato contro la guerra in Iraq, McCain no.

    I fatti contano piu’ delle opinioni (di Mike Whitney).

    Pensare che tutti i nostri problemi di italiani si originino negli USA e’ mettersi il paraocchi e rifiutare ogni responsabilita’ personale, cioe’ un altro modo per NON cambiare niente.

  7. Roberto G. ha detto:

    Si, si molto bene annozero nello svergognare i “capitani coraggiosi” e il loro mandante. Peccato che poi però nella stessa trasmissione si sente affermare che:
    “anche in America ci sono i farabutti però li mettono in galera” (Di Pietro)
    “quello é un altro pianeta” (Santoro)

    E allora mi domando: ma questi ci fanno o ci sono? Come é possibile che siano così veritieri sulle miserie di casa nostra e così fasulli su ciò che accade là  dove si originano tutti i problemi (anche i nostri)?

    Cito da un articolo di MIKE WHITNEY (Counterpunch)

    —————
    “Due persone sentite dal personale del Congresso, che hanno parlato sotto condizione di anonimato perché i piani potrebbero cambiare, hanno detto che le opzioni prese in considerazione (dal Congresso) comprendono la creazione di un fondo di 800 miliardi per acquistare i cosiddetti beni falliti e un separato serbatoio da $ 400 miliardi presso la Federal Deposit Insurance Corp. per assicurare gli investitori dei fondi dei mercati monetari”.

    Non un solo centesimo del denaro pubblico viene assegnato agli intestatari di mutui a lungo termine perché rimangano nelle loro case. Non un solo membro del Congresso o senatore nella riunione di giovedì ha rifiutato il piano di salvataggio o chiesto un’indagine criminale per stabilire se sono state violate leggi nella vendita di obbligazioni fraudolente che hanno bloccato il sistema globale, spinto banche, fondi speculativi, compagnie di assicurazione e proprietari di casa al fallimento e fatto precipitare la più grande crisi finanziaria nei 230 anni di storia di questa nazione.

    Ironicamente, proprio le persone che hanno creato questo casino, saranno quelli che decideranno come risolverlo; la Federal Reserve e il Tesoro Usa. In quale altro posto, se non a Washington, un tale massiccio fallimento verrebbe compensato con maggiore potere e autorità ?

    —————

    E questi sarebbero quelli che dovremmo imitare?

    Santoro, Di Pietro & co. ma fatemi il piacere!

  8. trarco mavaglio ha detto:

    puntata fenomenale.. ottimo Formigli

  9. helena f. ha detto:

    scusate l’OT

    Santoro… “ti amo” !!!
    Grazie davvero a tutti (meno Castelli e Porro).
    Finalmente ritorna (speriamo resista) la vera INFORMAZIONE in televisione. Anche Report sta per tornare.
    Ma mi chiedo:
    chissà  se la gente riesce a capire dove é la VERITA’?
    chissà  se trasmissioni come questa riescono a svegliare la gente? Io ho dei dubbi… la gente é “de coccio” come si dice a Roma.

  10. Juvi Not ha detto:

    Attenzione Barbato, c’é qualcosa che non quadra nel tuo discorso. Se una buona parte dei comuni riuscisse (se la politica glielo consentirebbe) a raggiungere un 50% di raccolta differenziata, molti dei 51 inceneritori presenti in Italia dovrebbero chiudere i battenti. Non vedo quindi la necessità  di nuovi inceneritori.

  11. trarco mavaglio ha detto:

    Travaglio su Alitalia/CAI – Annozero 25set2008

    video: http://it.youtube.com/watch?v=sHhJAdq_G5c

    estratto dalla prima puntata della nuova stagione di Annozero. Intervento sulla situazione di Alitalia e in particolare sui protagonisti della famosa cordata CAI.

  12. Patty ha detto:

    E della discarica di Pustarza a 1 km da Savignano Irpino (AV) nessuno ne parla? Quella é adibita a rifiuti industriali tossici e presidiata dai militari.
    Nessuno va a fare un video lì per vedere cosa sversano?

    FRANCO BARBATO PRESIDENTE DEL CONSIGLIO SUBITO!!!
    FRANCO BARBATO PRESIDENTE DEL CONSIGLIO SUBITO!!!
    FRANCO BARBATO PRESIDENTE DEL CONSIGLIO SUBITO!!!

  13. MARCO DA NAPOLI ha detto:

    GRANDE BARBATO

  14. Pippo ha detto:

    Tante belle chiacchiere, poi quando si vota per sfiduciare Bassolino IDV si astiene. 🙂

    http://grandebugia.splinder.com/post/18064472

  15. Filippo ha detto:

    Grande Daniele, ti seguo sempre. E complimenti per la voce narrante del filmato di Grillo sui ticket autostradali, ti ho riconosciuto subito!

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.