Crack bancario, crack sociale

Io ti presto 100, tu per sdebitarti mi dovrai restituire 105. E’ il meccanismo della creazione del debito l’origine della fortuna del capialismo, padre di un sistema ormai al collasso.
Le banche americane intrise di false scritture contabili che falliscono e che si fondono preannunciano scenari dagli esiti imprevedibili.
La Federal Reserve sta seriamente pensando di lasciar cadere le banconote sulle città  dagli elicotteri. Tutte le borse del mondo, a parte quelle cinesi e russe, chiudono con ribassi da brivido. Negli ultimi 2 giorni nelle borse europee sono andati in fumo 250 miliardi di euro.
Secondo le stime della Bce ci rimangono 1000 euro a testa. Significa che, calcolando la media dei depositi liquidi nelle banche in rapporto ai clienti, ogni correntista che ritira tutto il contante dal proprio conto corrente ne lascerà  altri 50 senza soldi.

Con un’inflazione reale che in Italia sta sfiorando il 20% tutto dipenderà  da come si comporta la gente. Secondo le ultime stime della Fao e’ salito a 923 milioni il numero delle persone affamate nel mondo, col peggior balzo in avanti della storia tra il 2005 e il 2007, quando l’aumento aveva riguardato “solo” 75 milioni di persone. Sono sempre di più gli italiani in fila alla Caritas per un pasto caldo. L’aumento dei prezzi dei beni al consumo non si arresta. Pane, pasta ed energia elettrica stanno diventando primizie per pochi.
Dalle masse povere e poverissime dipenderà  l’equilibrio e l’eventuale degenerazione sociale, che potrebbe tramutarsi in guerra civile col saccheggio di negozi e centri commerciali.
La disinformazione e le idiozie di Tremonti che dipinge un’Italia forte che non sarà  investita dal crack che si é innescato negli Usa, sono la morfina che calma con un cerottino l’emorragia dell’elefante.

La conclusione di questo sistema fittizio creato sull’illusione che per anni ha avvantaggiato gli speculatori a danno delle economie locali é ormai iniziata.
Per il ricambio del sistema, che molto probabilmente costerà  carestie e vite umane, é solo questione di tempo.
Qualche informazione utile in più la potete trovare sul sito degli studi monetari di cui fa parte da anni Marco Saba, la persona interpellata nel video, già  ospite a “L’Espresso” per illustrare i buoni di solidarietà  Scec.
Per il resto, sempre che non avanzi il peggio, si salvi chi può.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

105 Commenti a “Crack bancario, crack sociale”

  1. Gaetano La Legname ha detto:

    @Silvia Tandiani

    Quoto in parte: il problema non é nella riserva frazionaria in se stessa, ma nelle percentuali che il sistema bancario usa spesso a proprio favore.
    Draghi a fine Luglio ha detto che siamo in stagflazione cioé stagnazione inflazione; quindi é giusto mantenere alto il Tasso Ufficiale di Riferimento (TUR) ma sarebbe giusto aumentare il circolante (M0) ed aumentare anche la Riserva Obbligatoria (RO) dal 2% al 25-30% per poi riportarla ad una percentuale bassa passata la crisi.
    Se le vacche sono magre, lo sono anche per i banchieri che devono optare per un minor introito degli interessi (conseguito da un minor indebitamento di famiglie e aziende).
    Purtroppo non é così…

    GL

  2. annamaria ha detto:

    Silvia:

    Come fa la Banca svedese JAK:

    http://it.wikipedia.org/wiki/JAK_banca_cooperativa

    Ciao

  3. annamaria ha detto:

    Silvia Tandiani:

    DOMANDINA: se nn esistesse la riserva frazionaria, cioé se le banche potesse prestare solo quello che hanno in deposito, cosa accadrebbe quando una coppia chiede un mutuo o un imprenditore vuole fare investimenti? dovrebbero aspettare il primo del mese che arrivino le pensioni delle vecchiette, facendo loro poi lo sgambetto affinché non vadano in banca a ritirarle? attendo risposta…

    RISPOSTA: COME FA LA BANACA ETICA JAK !

    http://it.wikipedia.org/wiki/JAK_banca_cooperativa

    CIAO

  4. Gaetano La Legname ha detto:

    @G.V.

    Vista l’educazione con la quale ti proponi, se sei convinto della tua opinione restaci e vivi felice.

    @Ben

    Cosa é successo in America? Perché falliscono le banche? Le banche falliscono perché i debitori che non rientrano sono maggiori della riserva necessaria alla liquidità  ordinaria.
    La “Basilea 2” stabilisce che ogni banca deve avere “solo” il 2% di depositi in cassa come riserva. Esempio: su 100 € di depositi ne tengo 2 a riserva e ne presto 98. I casini sono quando quei 98 non rientrano.
    Comunque andare tutti in massa a ritirare i risparmi (il c.d effetto panico) sarebbe ancora peggio che lasciarli in banca a subire inflazione. Possiamo solo sperare che la BCE inizi una politica economica corretta alzando il circolante e la riserva obbligatoria come fecero i governatori di Bankitalia nel dopoguerra che permise al paese di investire e rifiorire.

    GL

  5. annamaria ha detto:

    Ben: le banche quando falliscono, sono assorbite da quelle più grandi, quando falliscono anche quelle più grandi, i soldi non circolano più, e di conseguenza non si portranno più ne ritirare , ne esigere.

  6. Ben ha detto:

    Chiedo lumi a Annamaria, Silvia, Gaetano e Roberto: mi sembra di capire che chi ha soldi in banca rischia di trovarsi con denaro molto inflazionato, chi ha debiti con la banca a quale situazione va incontro?

  7. G.V. ha detto:

    A me non sembra che quello lì in video (Marco Saba?) abbia competenze enormi viste le cagate che dice
    Denaro virtuale ? Sbucato dal nulla ? Moneta debito ? mahhhhhhhh

  8. Gaetano La Legname ha detto:

    @Silvia Tandiani

    Se tu avessi letto, magari attentamente, le cose che scrive Lino Rossi, su signoraggio e riserva frazionaria ti saresti resa conto che stiamo dicendo le stesse cose.

    Io, invece ho fatto una domanda precisa che non riguarda il signoraggio ne la riserva frazionaria che puoi girare a Stigliz se non sei in grado di rispondere.

    Mi vuoi dire che cosa ne pensi della politica monetaria della BCE?

    P.S. Lino Rossi ha delle competenze enormi, così come Marco Saba, Nino Galloni e tutti gli altri di Arcipelago SCEC, non saremo Stigliz ma sappiamo il fatto nostro.

  9. freeman ha detto:

    definizione reale di signoraggio: guadagno del sistema bancario (fatto salvo il signoraggio sulle monete metalliche che va allo Stato) dato dalla differenza tra valore nominale e valore intrinseco della moneta emessa (di carta o elettronica che sia), al quale si aggiunge il guadagno sugli interessi.

  10. Roberto G. ha detto:

    Mi scusi professoressa Tandiani, ma lei non é che non nutre stima per certi personaggi é che lei non s’é presa neanche la briga di leggere ciò che scrivono.

    Se l’avesse fatto saprebbe che Lino Rossi non é affatto un signoraggista né tantomeno un complottista, anzi sostiene che i signoraggisti con le loro frottole facilmente smentibili fanno solo un favore alle banche sviando dal vero problema.

    Egli afferma invece che la politica monetaria intesa come utilizzo della RO del TUR e della regolazione del circolante da parte delle BC viene fatta nell’interesse delle banche e non della collettività . Nell’articolo linkato sia da me che da Gaetano questi concetti sono sintetizzati in maniera molto chiara.

    Questo solo per la precisione. Ora continui pure con le sue lezioni di economia.

  11. Silvia Tandiani ha detto:

    @Annamaria

    La banca può prestare solo quello che ha in deposito sui c/c, ma i nuovi depositi arrivano tutti i giorni
    Alcuni signoraggisti vorrebbero che la banca prestasse solo i capitali propri e sbagliano a descrivere il meccanismo della riserva frazionaria attribuendola alla singola banca e non all’INTERO sistema bancario.
    Per fare questo e dare una gisutificazione di quello che dicono calcolano le riserve sui prestiti e non sui depositi, ma in tal modo commettono un errore banale, non rendendosi neppure conto che se il meccanismo operasse come descrivono non ci sarebbe alcun bisogno di una banca centrale, che compie operazioni di rifinanziamento dell’economia.
    Perché la banca centrale non avrebbe motivo di rifinanziare banche che sarebbero in grado di produrre moneta a piacimento. I fatti degli ultimi giorni smentiscono ancora una volta tali tesi, visto che le banche a corto di liquidità  sono ricorse alle banche centrali: perché avrebbero dovuto se fosse vero che possono creare tutta la moneta che vogliono?
    In realtà  che le Banche possano prestare fino a x volte (50 volte é l’esempio che si legge un pò dappertutto) la somma che raccolgono é impossibile. Hai mai sentito parlare di coefficiente di riserva obbligatoria ?
    La riserva frazionaria é certamente uno strumento di politca monetaria ma viene utilizzato per stabilizzare l’ inflazione. Minore é la riserva e maggiore é la velocità  di circolazione della moneta e minore é la quantità  di banonote in circolazione.
    Il valore della riserva dipende dagli altri 2 parametri e viene aggiustato col solo fine di combattere l’ inflazione. Non posso mettere una riserva bassissima se in giro ci sono già  tante banconote!

    DOMANDINA: se nn esistesse la riserva frazionaria, cioé se le banche potesse prestare solo quello che hanno in deposito, cosa accadrebbe quando una coppia chiede un mutuo o un imprenditore vuole fare investimenti? dovrebbero aspettare il primo del mese che arrivino le pensioni delle vecchiette, facendo loro poi lo sgambetto affinché non vadano in banca a ritirarle? attendo risposta.

  12. Silvia Tandiani ha detto:

    @Gaetano La Legname

    Se tu avessi senso critico e se conoscessi l’economia capiresti che certi personaggi non sanno cosa scrivono.
    Come secondo me dovrebbe funzionare il sistema? Come scrive Stiglitz, con cui concordo al 200%. Faccio mie le sue osservazioni, critiche…anche i peli della sua barba se occorre
    Non nutro alcuna stima per la gente che citi, che vorrei sapere in quale università  insegna Economia
    C’é una certa differenza tra l’ uno e l’altro.
    Ma visto che lo citi te ne sarai reso conto da solo, che c’é una differenza gigantesca di competenze.

  13. annamaria ha detto:

    Silvia Tandiani:

    “……….Cerco di spiegarmi meglio: quando la tipografia della BC stampa nuove banconote, esse non vanno affatto a immettere nuova liquidità  al sistema (né tantomeno a indebitare lo stato) esse servono semplicemente x essere inserite nei bancomat per ritirare in contanti stipendi e pensioni…….”.
    ah….e la liquidità  che immettono secondo te come la iscrivono sul loro registro? Come debito? NO !
    come credito che l’Italia coprirà  con titoli di Stato, che nessuno comprerà  perché nessuno ha più soldi da investire.
    E poi se li mettessero come dici tu nei Bancomat, a me non cambia nulla, io sempre la stessa cifra posso prelevare!!
    La liquidità  che immettono, la “regalano” alle Banche che grazie alla riserva frazionaria, hanno in cassa 2 di contante e “vendono e acquistano” come se ne avessero 100..

  14. Alesio ha detto:

    Mi sà  che avremo un nuovo Nerone che debellerà  l’inflazione svalutando il valore reale dell’euro per rendere più avviata l’economia quando oramai siamo già  indebitati e penso che avremo presto segregati i conti depositati.

    Comunque la storia dei conti dormienti per ripagare chi viene rovinato dalle speculazioni finanziare Parmalat & affini é una mossa che depredà  il reale possessore di un bene per dare un palliativo a ,chi in buona fede,si lascia abbindolare dalle banche che non possono mai andare in fallimento e scaricano sulle spalle dei propii clienti ,e quindi sui loro risparmi, i loro errori finanziari!

    Meno che mai puntare sui BOT quando lo stato italiano é a questi livelli in cui si rischia di essere richiamati a rifondere i debiti che abbiamo sia con l’America(dal 1945) con la Germania che nel 1996 che ci diede un prestito non indifferente e con i paesi del Terzo mondo .Quando siamo noi che non riusciamo ad esigere i crediti da essi e li abbiamo cancellati ma si sà  é facile spendere soldi degli altri senza rischiare i propii. Grazie baffino d’alema sparisci tu e la tua barchetta.

  15. freeman ha detto:

    senza signoraggio bancario si starebbe molto meglio, ma ovviamente ci vuole un governo serio onesto capace, ergo con questo governo e con questa casta infame si starebbe male lo stesso.

  16. Gaetano La Legname ha detto:

    @Silvia Tandiani

    Te lo spiega bene Lino Rossi

    http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=17649

    non sei convinta che la politica monetaria della BCE sia scellerata?

  17. Silvia Tandiani ha detto:

    Cerco di spiegarmi meglio: quando la tipografia della BC stampa nuove banconote, esse non vanno affatto a immettere nuova liquidità  al sistema (né tantomeno a indebitare lo stato) esse servono semplicemente x essere inserite nei bancomat per ritirare in contanti stipendi e pensioni. E al momento del ritiro la somma verrà  scalata dai conti correnti. Questo xké il contante semplicemente tramuta in carta una moneta scritturale GIA’ ESISTENTE.
    Ripeto GIA’ ESISTENTE.
    Voi credete davvero che emettendo denaro uno stato si liberebbe dal debito pubblico?

    Come spesso accade manca la dimensione delle cifre. Se l’avanzo primario (che é il saldo entrate/uscite al netto degli interessi) é anch’esso negativo come si può ridurre il debito?? SPIEGATEMELO
    Il debito pubblico “contabile” dell’ Italia che probabilmente é inferiore a quello effettivo non dipende assolutamente dal signoraggio.Dipende da deficit di bilancio scellerati e dalla mancata lotta all’ inflazione fino a metà  anni novanta.Anche Travaglio che credo non ne capisca granché ha capito che se Germania, Francia, Spagna, Inghilterra e anche Usa hanno debiti pubblici molto più contenuti del nostro cosa diavolo centra il signoraggio? Mistero.
    Tra l’altro anche parlare di moneta-debito é una gigantesca cavolata: perché la moneta é registrata come debito per la BC, ma chi conosce la contabilità  sa che il debito di qualcuno é il credito di altri.
    Per cui la moneta é credito per le banche ordinarie che cedono i titoli (loro o della clientela) alla BC.
    vogliamo dunque parlare di moneta-credito per la BC e di moneta-debito per altri?
    Si usa solo il concetto di moneta-debito (senza xaltro dire debito per chi) per fare un pò di paura e conquistare il consenso del credulone di turno.

  18. Gaetano La Legname ha detto:

    @Silvia Tandiani

    Chi sarebbe il complottista? Chiarire prego…

    Sull’emissione monetaria da parte dello Stato ho già  risposto, per quanto riguarda l’Argentina non é andata proprio così come la descrivi: vedere Patacon http://en.wikipedia.org/wiki/Patacà³n e poi ha chiuso i suoi debiti verso il FMI anticipatamente.

    E poi non ci capiamo, il mio pensiero é questo:

    1) Sono d’accordo sul signoraggio alla Lino Rossi non alla Pascucci per capirci (per tutte le valute eccetto i dollari), per quest’ultima mi riservo di continuare a dare ragione a Pascucci e approfondire visto che il dollaro é riserva di valore con cui si paga anche il petrolio.

    2) Ho solo detto che “Photogian” contiene molte imprecisioni che andrebbero ben documentate vista la situazione attuale. Es. politica monetaria scellerata da parte della BCE; fare copia-incolla non basta a dare delle risposte, bisogna anche essere critici!

    In ultimo: la moneta non dovrebbe essere un bene, ma solo un mezzo (inteso come unità  di misura).

    GL

  19. annamaria ha detto:

    dai 2000 euro a ogni persona , tutti i mesi e vedi come riprende a girare l’Economia nel giro di 6 mesi. Dai 300.000 € all’Alitalia per tamponare i suoi debiti…fra 3 mesi é ancora qui a batter cassa!!
    Sono le famiglie che fanno girare l’Economia e le imprese, che senza cittadini non esisterebbero nemmeno .Dai i soldi alle persone, e tutto il resto gira di conseguenza.
    Ci siamo dimenticati della sovranità  dell’individuo, Viviamo in uno Stato di Diritto non di sudditanza: Lo dice anche la nostra Costituzione!!

  20. freeman ha detto:

    “Ricordo infine che lo stato mantiene il signoraggio sulle monete, solo quello delle banconote é di competenza della Bce.”
    é proprio questo il problema! lo stato dovrebbe emettere TUTTO il denaro, invece emette solo gli spiccioli, con grande gioia dei bankieri maledetti, ovviamente.

  21. annamaria ha detto:

    Ora la Bce “INIETTA” liquidità  per aiutare l’Economia Usa, mica per aiutare i cittadini ad avere ciò di cui necessitano!!
    I cittadini sono solo polli da spennare, e loro si dividono la torta….

  22. annamaria ha detto:

    Silvia Tandiani: tu scrivi…”Se in una economia semplificata al massimo ci sono 2 persone con 100 euro e io creo dal nulla altri 100 euro in quell’ economia ne girano 200 di euro ma ad una maggir quantità  di moneta non corrisponde un aumento della ricchezza reale dunque se prima un caffé costava un euro oggi ne costerà  2: lo stato si appropria di una parte del nostro potere d’ acquisto,noi siamo più poveri perché a parità  di moneta essa ci sonsente di acquistare meno beni mentre lo stato é più ricco perché dispone di moneta senza aver dato nulla in cambio…..spiegazione non accademica ma efficace!”

    Ad una maggior quantità  di moneta, deve corrispondere maggior quantità  di beni in circolazione!
    Se io ho bisogno di 2 caffé con 2 euro ce ne compro due, non uno!
    Oggi invece con 2 euro non si compra nemmeno un caffé, perché 1 euro e cinquanta serve allo Stato per “tamponare” il debito pubblico che é assurdo, e due persone che necessitano di quel caffé ne devono fare a meno.
    Tutta la moneta in circolazione serve per 3/4 a tamponare il debito pubblico!!
    E per i cittadini quello che resta non basta nemmeno a sopravvivere.

  23. Gaetano La Legname ha detto:

    @Massimo

    Proseguendo nell’analisi di “Photogian” cito:

    13. La frottola dello Stato che si stampa da sé la moneta
    b) Perché l’aumento della moneta genera inflazione?

    Quando si scrivono le cose bisogna che queste siano precise.
    In questo paragrafo “Photogian” dimentica una cosa fondamentale: “se ci sono risorse inutilizzate” é necessario stampare moneta (ad esempio dei disoccupati che si occupano dell’assistenza agli anziani). In questo caso l’inflazione non aumenta come Keynes insegna. Se lo fa lo Stato la cosa importante é che questa moneta quando ha terminato il suo scopo venga distrutta. La ice-money di Gesell potrebbe servire a questi scopi.

    Oggi ci troviamo in una situazione di “rarefazione monetaria” dovuta alla mancata redistribuzione del reddito e questo é un dramma per tutti per le famiglie e per le imprese che non possono aumentare i salari ai collaboratori.

    GL

  24. Silvia Tandiani ha detto:

    @Gaetano La Legname
    Qualcuno di più autoverole del solito complottista ? Ci manca solo da citare Giulietto Chiesa e siamo apposto.

    Chi contesta il signoraggio sostiene che dovrebbe essere lo stato ad emettere moneta e questo forse é ancora più sbagliato delle altre considerazioni.

    Se in una economia semplificata al massimo ci sono 2 persone con 100 euro e io creo dal nulla altri 100 euro in quell’ economia ne girano 200 di euro ma ad una maggir quantità  di moneta non corrisponde un aumento della ricchezza reale dunque se prima un caffé costava un euro oggi ne costerà  2: lo stato si appropria di una parte del nostro potere d’ acquisto,noi siamo più poveri perché a parità  di moneta essa ci sonsente di acquistare meno beni mentre lo stato é più ricco perché dispone di moneta senza aver dato nulla in cambio…..spiegazione non accademica ma efficace!

    Queste cose non sono fantafinanza ma sono successe molto spesso nella storia in particolare in sudamerica.Gli stati erano molto indebitati, non volevano aumentare la tasse, non riuscivano a finanziarsi sul mercato se non a tassi elevatissimi data la loro grave condizione finanziaria e hanno pensato bene di stampare moneta dal nulla creando iperinflazione. L’ iperinflazione non fà  solo perdere potere d’ acquisto a chi prima deteneva moneta, ma getta proprio nel caos tutta l’ economia e prima che si ristabilizzi é un casino, addiritura alcuni paesi non si sono ancora ripresi a distanza di anni, vedi Argentina!

    Quando lo stato ha emesso moneta si é sempre generata una forte-fortissima inflazione. Sempre.

    Per capire questo fenomeno pensate alla moneta come ad un bene come un altro: invece di scambiare tot penne con tot matite scambio tot penne con tot moneta.
    Se aumente l’ offerta di un bene esso perde valore, se l’ offerta diminuisce a parità  di domanda esso aumenta di valore. Se aumento la quantità  di moneta essa perde valore relativamente alle penne quindi per tot penne mi serviranno più di tot moneta rispetto a prima (inflazione). Per semplicità  non parlo della domanda: essa dipende dalla velocità  di circolazione della moneta e dall’ aumento della ricchezza reale: supponiamo che restino costanti anche se é evidente che se fra un anno si commerciano 100000 penne in più serviranno anché più banconote per comprarle!
    Occorre sottolineare che mentre penne e matite bisogna produrle la moneta può essere creata a costi bassissimi.Di conseguenza se creo moneta a costo zero (stato) e in cambio tu mi dai matite o altro io mi arricchisco e il valore della moneta in circolazione diminuice. Se io emetto moneta a fronte di un bene reale o finanziario (bce) non rubo potere d’ acquisto a nessuno invece.

    Io non nego l’ esistenza del signoraggio e non nego che determini guadagni per le banche centrali e le loro banche private azioniste. Voglio solo ricordare che le banche sui loro utili (anche da signoraggio) pagano le imposte e dunque lo stato in gran parte recupera i redditi privati da signoraggio.
    Ricordo infine che lo stato mantiene il signoraggio sulle monete, solo quello delle banconote é di competenza della Bce.

  25. Roberto G. ha detto:

    Che se loro, nonostante Paulson gli abbia scaricato addosso i debiti delle banche portando di botto il debito USA a livello del nostro, restano fiduciosi buon per loro.

    Io invece penso che da questa situazione alla fine tenteranno di uscire scatenando il caos globale (leggi guerra).

    Ma io sono pessimista per natura e quindi non faccio testo.

  26. Enrico ha detto:

    Ho degli amici che vivono in USA, ho chiesto loro alcune domande….molte volte cosa acade alla gente comune é meglio di cosa dicono gli economisti.

    Eccovi il tutto:

    The U.S. economy is fundamentally strong. Yes, during 2008 it has been inconsistent: weak in some areas, but remarkably strong in others. On balance, it’s really not that bad. I have lived through much worse financial times. No need for doom and gloom.

    The problems in the real estate industry and Wall Street financial industry are due to lax inderwriting standards for mortgages, which then were packaged up to back Wall Street securities.

    This problem is nothing new, unfortunately. Similar activities happened in the late 1980s – early 1990s and resulted in “junk bonds” and the Savings and Loan bailout, and prominent players like Michael Milken went to jail. We got through it. The markets rebounded. Afterwards, the U.S. went on to 2 long periods of economic growth.

    Also, remember that in the United States we are running up to a Presidential election. The media and the candidates play up the negative news to suit their own ends. After the election, news stories will not sound so negative.

    Finally, some Wall Street analysts are beginning to say that we have reached a bottoming period in the stock market. For instance, Bob Brinker’s “buy” signal was just tripped as the S&P reached close to 1200. Others are suggesting it is time to buy and get back in the markets.

    Myself? I believe in the U.S.

    —–

    The US will be fine so long as the Chinese and Saudi Arabia people are willing to hold our debt and buy up our assets (our foreign trade balance requires $2,000,000,000 a day of direct foreign investment in the US)

    ——

    Cosa ne pensate?

  27. helena f. ha detto:

    p.s.
    E grazie di nuovo a Gaetano e Roberto G. per le ulteriori e interessanti informazioni dei vostri link.

  28. helena f. ha detto:

    @ Gaetano
    Grazie, hai risposto a Massimo anche per me.

  29. Roberto G. ha detto:

    Quoto Gaetano e segnalo questo articolo nel quale Lino Rossi sintetizza magistralmente come dovrebbe essere usata la Politica Monetaria nell’interesse della collettività  e come invece la usano i fottutissimi banchieri per il loro.

    http://www.saperinvestire.it/index.php?option=com_content&task=view&id=2108&Itemid=125

  30. Gaetano La Legname ha detto:

    …consiglio a tutti gli amici di Soros ed Indymedia che se vogliono parlare seriamente di politica monetaria devono mettere da parte le ideologie.

    DESTRA O SINISTRA, COMUNISTI O FASCISTI NON ESISTONO…

    …se si parla di moneta!!! E’ il primo passo per disintossicarsi (ed imparare qualcosa).

    GL

  31. Gaetano La Legname ha detto:

    @Massimo

    Ti citerò un paragrafo che mi sembra attuale ed inerente al post:

    d) La Banca Centrale e la politica monetaria

    …Le Banche Centrali, come nel caso della Banca Centrale Europea, hanno l’obbligo istituzionale di tenere sotto controllo l’inflazione. Non possono attuare una politica monetaria troppo espansiva, con bassi tassi di interesse per non provocare l’aumento dell’inflazione…

    Questa é la definizione accademica, daccordo… Ma funziona? A me non sembra… L’inflazione galoppa, la gente s’indebita sempre di più (con maggiori interessi) e la BCE continua ad iniettare liquidità  (per salvare le banche) favorendo la corsa dell’inflazione. In realtà  la BCE (oltre al TUR) in periodi di recessione dovrebbe aumentare anche la Riserva Obbligatoria in questo modo si avrebbe più Circolante e meno indebitamento per le famiglie.

    http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=5019

    Inizia da questo articolo e cercane altri di Lino Rossi su politica monetaria, signoraggio primario e secondario.
    La differenza tra Lino Rossi e “Photogian” e che il primo pensa con la sua testa. E’ facile fare copia-incolla dai siti istituzionali e dire: “l’hanno scritto gli esperti”…

    Se sono così esperti (e bravi) come mai ci troviamo in questa situazione?

  32. annamaria ha detto:

    oh oh…Americanbank fallisce, é la dodicesima in questo 2008…
    Marco Saba dice entro tre mesi anche in Italia… mah!
    Facciamo presto ad adottare lo Scec, almeno la pagnotta é assicurata…
    Lo Scec a differenza delle monete locali, si può scambiare in tutto il territorio Nazionale.
    Ma se preferite la palanca, muoviamoci, perché tra poco l’Euro non varrà  quasi più niente.

    Non é il momento di strapparsi i capelli , ma di agire per attutire il colpo, che é inevitabile.

    Ciao

  33. Massimo ha detto:

    @helena f.

    Idem. Cosa é sbagliato e cosa é omesso? NEL DETTAGLIO plz. Altrimenti parliamo di aria fritta…

  34. Massimo ha detto:

    @Gaetano La Legname

    Mi piacerebbe sapere NEL DETTAGLIO ciò che secondo te é sbagliato e/o omesso… dai che ci facciamo 4 risate

  35. anonimo ha detto:

    UNA SOLUZIONE?

    MOVIMENTO DI TRANSIZIONE:

    http://ioelatransizione.wordpress.com/

  36. Gaetano La Legname ha detto:

    Ci sono persone, che pur di denigrare chi non la pensa come te, arrivano a negare anche l’evidenza.
    Che cosa ha detto di sbagliato Marco Saba in questo video? E’ o non é colpa della deregulations del sistema bancario e finanziario se ci troviamo in questa situazione?
    Siamo in grado di pensare con la nostra testa e non per schieramenti politici?

    GL

    P.S.

    IndyMedia é finanziata da Soros, quel galantuomo che nel settembre 1992, con le sue speculazioni, fece perdere alla Lira Italiana il 30% e tutti ne pagammo le conseguenze.

    P.S. 2

    Rileggo sempre volentieri il signoraggio di “Photogian” e ottimo per farsi un po’ di risate. Quello che lui non capisce e che anche i “professoroni” universitari, sbagliano o omettono, meglio non citare certe fonti. Ad esempio: Friedman era considerato da tutti un genio… prima del crack Argentino…

  37. anonimo ha detto:

    Probabilmente ha ragione sulla questione economica, ma non avrei mai detto che fosse un estremista fascista. Eppure sembra una persona estremamente equilibrata.

    ciao

  38. helena f. ha detto:

    @ riccardo e massimo
    Primo:
    del signoraggio non ne parla solo Saba. Ma tanta altre persone, informatevi in rete.
    Secondo:
    io sono di sinistra, ma cavolo… se una persona dice delle cose che io ritengo giuste perché in linea con le mie idee, devo a priori rifiutarle solo perché é di estrema destra?
    Mi sembra un tantino riduttivo.
    Terzo:
    Quel fotogian si infila in tutti i blogs che parlano di signoraggio e con un documento (lo stesso che lessi a marzo con tanta pazienza) lungo, prolisso e noioso non dimostra propio niente. Anzi ci sarebbe tanto da controbattere.

    Cmq la situazione é al limite… sta esplodendo. Poi vedremo se il caro fotogian ha ragione…

  39. Mirka ha detto:

    A sentire tutte ste catastrofi in arrivo mi viene solo in mente…ricordati che devi mooorire….

  40. Raffaele ha detto:

    Ci vorrebbe la “Tobin tax” per fermare questi speculatori finanziari. Ci vorrebbe una vera organizzazione internazionale per risolvere i problemi del mercato libero. Ci vorrebbero molte altre cose, solo che le potenze mondiali se ne stanno lì, senza far niente. E noi poveri ignoranti in materia finanziaria (perché, diciamoci la verità , queste cose non é che le mastichiamo bene) ne paghiamo le conseguenze. E l’intreccio crisi finanziaria-crisi economica presagisce una neo crisi del ’29, forse ancora più catastrofica. Lo scopriremo solo vivendo (si, ma in che modo?) e soprattutto soffrendo.

  41. rent ha detto:

    Penso che le persone abbatteranno finalmente i muri che le dividono e vivranno meglio anche senza il mito della ricchezza……

  42. annamaria ha detto:

    Tutti noi siamo cresciuti con l’idea che uno che portava il vestito con la cravatta, doveva essere per forza uno intelligente, e aveva studiato ( sigh) ..ora che anche i miei figli hanno studiato, e io grazie alla rete internet mi sono aggiornata, vedo la realtà  da un’altra prospettiva, che vent’anni fa mai avrei immaginato.
    E posso dire la mia.
    Quanto serva non so, ma spero di migliorare la vita dei miei figli, se non riuscirò a migliorare la mia, pazienza…::)))

  43. Marco Di Cesare ha detto:

    Saba sarà  anche di estrema destra, ma su questo argomento condivido tutto.

  44. freeman ha detto:

    purtroppo attualmente il popolo non é affatto sovrano, ma é proprio suddito.
    speriamo che si svegli presto e diventi veramente sovrano.

  45. Enrico ha detto:

    Ciao a Tutti,

    quindi secondo voi cosa dovremmo fare:

    se il sistema crollerà , nn credo abbia senso ritirare tutti i soldi in banca…dato che non varranno nulla.

    Che faccio inizio a comprarmi degli animali da fattoria 😉 ?

  46. Indiano1983 ha detto:

    SCUSATE PER L’OFF TOPIC MA E’ IMPORTANTE

    Comunicato Stampa

    Amici di Pino Masciari

    Mantovano revoca la scorta di cui usufruiva Pino Masciari in occasione degli incontri Pubblici organizzati da Istituzioni, Scuole, Associazioni e Gruppi Sociali finalizzati a d un percorso di Legalita’ e Giustizia

    Nella giornata di giovedì 18 settembre 2008 il presidente della Commissione Centrale di Protezione, Alfredo Mantovano, ha comunicato al testimone di giustizia Giuseppe Masciari per tramite del Servizio Centrale di Protezione- Roma, la revoca della scorta per i suoi spostamenti, autorizzandolo “a muoversi in autonomia” da solo e con mezzi propri.

    La decisione del sottosegretario all’Interno Mantovano é intimidatoria: da un lato non considera più i rischi che gravano su un testimone di giustizia, in virtù delle sue denunce; dall’altro “autorizza” gli spostamenti di Pino, come se la vita dei testimoni potesse essere decisa da chi invece deve garantirne la protezione.

    Già  in passato l’onorevole di AN, nello stesso ruolo, aveva prima considerato a rischio la vita di Pino e della sua famiglia tanto da non autorizzare il rientro in località  di origine, nemmeno per i processi. Allo stesso tempo però gli impose l’esclusione dal programma di protezione considerando terminata la sua funzione di testimone di giustizia. La Commissione Antimafia nella Relazione sui testimoni di giustizia approvata all’unanimità  il 20 febbraio 2008 ha evidenziato le criticità  in materia
    Mai complici di Mantovano

    Noi, Amici di Pino Masciari, non vogliamo essere complici di queste decisioni politiche che riteniamo gravi segnali, specchio di come si vuole gestire la lotta alla criminalità  organizzata.

    Solo qualche mese fa, in occasione dell’uccisione di Domenico Noviello, imprenditore campano che aveva denunciato il racket, Mantovano si pronunciò a favore della funzione educativa dei testimoni di giustizia indicando il loro intervento nelle scuole come strada da intraprendere per combattere la cultura mafiosa.

    Pino Masciari da diversi anni ha intrapreso questo percorso di testimonianza della sua storia; la scorta revocata non gli garantisce la sicurezza nei viaggi che affronta per incontrare le Istituzioni Locali, i ragazzi delle scuole di tutta Italia, le Associazioni Antimafia e Gruppi Sociali, che lo invitano come esempio di Resistenza alle mafie.
    Pino Masciari mai solo

    Vogliamo restare accanto a Pino Masciari ed alla sua famiglia.

    Per questo, in quanto Amici di Pino Masciari, decidiamo di cominciare la nostra protesta non violenta: come già  abbiamo fatto in passato, lo accompagneremo noi, ispirandoci alla difesa popolare non violenta, ai Corpi Civili di Pace, ai PBI (Peace Brigades International).

    Lo accompagneremo alle assemblee, agli incontri pubblici, affinché sia testimone del suo alto senso dello Stato e della Giustizia, ma se sarà  necessario lo accompagneremo anche ai processi, perché Pino Masciari continua ad essere un Testimone di Giustizia.

    Noi abbiamo scelto da che parte stare.

    Legge 457/2001- Art.10. 2 ter- Sono coperti dal segreto di ufficio oltre alla proposta dell’Art.11, tutti gli atti e i provvedimenti comunque pervenuti alla Commissione Centrale, gli atti e i provvedimenti della commissione stessa, salvo gli estratti essenziali e le attività  svolte per l’attuazione delle misure di protezione. Agli atti e ai provvedimenti della Commissione, salvo gli estratti essenziali che devono essere comunicati a organi diversi da quelli preposti all’attuazione delle speciale misure di protezioni, si applicano altresì le norme per la tenuta e la circolazione degli atti classificati con classifica di segretezza adeguata al contenuto di ciascun atto.

    Contatti

    Andrea Sacco

    3485105164

    Visitate http://www.pinomasciari.org

  47. annamaria ha detto:

    Ciao Gaetano, sono Annamaria da Salerno

  48. Gaetano La Legname ha detto:

    Ciao Daniele e tutti,

    ti ricordi quando prima della diretta sullo SCEC a L’Espresso su Studio Uno parlando del più e del meno ti dicemmo che a settembre sarebbeto crollate molte banche?
    Siamo forse veggenti? No! Semplicemente usiamo la rete, qualche giornalista serio c’é ancora! Video:
    http://www.arcipelagolombardia.org/2008/04/24/arcipelago-lombardia-a-lespresso-di-studio-1/

    Come dice Marco Saba, la situazione é critica e i tempi sono maturi per riappropiarci della nostra vita.
    A presto.

    GL

  49. annamaria ha detto:

    Io non sono né di destra né di sinistra, ma sono d’accordo che sia lo Stato a battere moneta PER CONTO DEL POPOLO, che é sovrano, non suddito.
    Lo Stato é al servizio del popolo.
    Lo Stato siamo NOI, noi cittadini formiamo lo Stato.
    Non il contrario.
    Lo Stato deve battere tutta la moneta che serve per far circolare le merci che servono alla vita dei cittadini.
    E non si deve trattenere la percentuale su quello che stampa, semplicemente perché non é lui il proprietario della moneta.
    I proprietari siamo noi cittadini.
    Solo le spese di stampa, come un qualsiasi tipografo, e lo stipendio dei dipendenti. Punto.
    Lo Stato non deve lucrare sui servizi erogati.
    Perché lo Stato é AL SERVIZIO DEL CITTADINO, NON IL CONTRARIO.

  50. Riccardo ha detto:

    informandomi sulla la situazione economica internazionale sapevo che era giunta a tanto anche se ancora non abbiamo visto il peggio! ora l’unica cosa che mi domando é questa: ma solo dei fascistoni come sto saba (di fiamma tricolore) dicono qualcosa su questo tema????
    Buoni contenuti ma ORRORE per la persona e i partiti che sostiene!!!c’é molta confusione mi sembra!!!
    Saba é ANTICOSTITUZIONALE!va bene tutto ma i FASCISTI NO
    saluti.

  51. freeman ha detto:

    l’ulcera mi viene se non mi sfogo…
    saba é di destra, io decisamente no, ma purtroppo sul sistema bancario ha ragione…

  52. Massimo ha detto:

    L’ unico sistema che può dare stabilità  alla moneta ed una certa garanzia é proprio questo attuale.

    Se vuoi te lo spiego in due rige come fnziona. Tu depositi 100. La banca tiene 2 e presta 98. Quei 98 vanno su un altro conto (non necessariamente della stessa banca) e la banca di quei 98 tiene 1,9 e presta 96,1…
    Il procdmento va avanti fino a che non finisce la moneta. Quindi ogni banca può prestare al massimo il 98% di quello che ha in deposito (se ha 100 può prestare 98).

    http://digilander.libero.it/photogian/signoraggio.pdf

    Preoccuparsi di capire cosa Marco Saba propone e con quali mezzi é cosa semplice. Infatti, da un semplice scambio di mail (naturalmente sotto falso nome e facendo credere di essere un “camerata”) é emerso che lo stesso cerca di portare avanti il quinto punto (“sradicamento dell’usura e azzeramento del debito pubblico”) del programma della “Ricostruzione Nazionale di FORZA NUOVA”.

    Per chiarezza e per gli sprovveduti ricordiamo che il quinto punto per Ricostruzione Nazionale di FORZA NUOVA prevede, testuali parole:

    “FORZANUOVA esige che…sia lo Stato, inoltre, a battere moneta negli interessi del popolo, sottraendo alla banca questo potere ingiustamente acquisito. Solo così i popoli della terra si libereranno dall’ ingiusto debito che sta portando miseria e fame..”

    Quindi, Marco Saba porta avanti queste idee per conto di FORZA NUOVA e tutti i suoi msg indirizzati su indymedia [1], il suo sito [2], e molto altro materiale [3] dimostrano questo. (Purtroppo questo blog non mi fa pubblicare i link)

  53. Massimo ha detto:

    Marco Saba porta avanti queste idee per conto di FORZA NUOVA e tutti i suoi msg indirizzati su indymedia [1], il suo sito [2], e molto altro materiale [3] dimostrano questo.

    [1] http://italy.indymedia.org/news/2004/06/560819.php
    [1] http://italy.indymedia.org/news/2005/05/790941.php
    [2] http://saba.fateback.com/signoraggio.html
    [3] http://www.disinformazione.it/intervistasaba.htm
    [3] http://lists.peacelink.it/economia/msg01698.html
    [3] http://www.italiasociale.org/Articoli/La Banca d’Italia.htm
    (In particolare quest’ultimo é il sito di “Italia Sociale – Il settimanale del Socialismo Nazionale”)

  54. Massimo ha detto:

    Marco Saba é stato candidato con FIAMMA TRICOLORE (partito neofascista) alla Camera circoscrizione Veneto delle politiche 2006

  55. annamaria ha detto:

    naaaaaaaaaaa…..poi ti viene l’ulcera…:)))

  56. Massimo ha detto:

    L’ unico sistema che può dare stabilità  alla moneta ed una certa garanzia é proprio questo attuale.

    Se vuoi te lo spiego in due rige come fnziona. Tu depositi 100. La banca tiene 2 e presta 98 . Quei 98 vanno su un altro conto (non necessariamente della stessa banca) e la banca di quei 98 tiene 1,9 e presta 96,1…
    Il procdmento va avanti fino a che non finisce la moneta. Quindi ogni banca può prestare al massimo il 98% di quello che ha in deposito (se ha 100 può prestare 98).

    http://digilander.libero.it/photogian/signoraggio.pdf

    Preoccuparsi di capire cosa Marco Saba propone e con quali mezzi é cosa semplice. Infatti, da un semplice scambio di mail (naturalmente sotto falso nome e facendo credere di essere un “camerata”) é emerso che lo stesso cerca di portare avanti il quinto punto (“sradicamento dell’usura e azzeramento del debito pubblico”) del programma della “Ricostruzione Nazionale di FORZA NUOVA”.

    Per chiarezza e per gli sprovveduti ricordiamo che il quinto punto per Ricostruzione Nazionale di FORZA NUOVA prevede, testuali parole:

    “FORZANUOVA esige che…sia lo Stato, inoltre, a battere moneta negli interessi del popolo, sottraendo alla banca questo potere ingiustamente acquisito. Solo così i popoli della terra si libereranno dall’ ingiusto debito che sta portando miseria e fame..”

    Quindi, Marco Saba porta avanti queste idee per conto di FORZA NUOVA e tutti i suoi msg indirizzati su indymedia [1], il suo sito [2], e molto altro materiale dimostrano questo.

    [1] http://italy.indymedia.org/news/2004/06/560819.php
    [1] http://italy.indymedia.org/news/2005/05/790941.php
    [2] http://saba.fateback.com/signoraggio.html

    (In particolare quest’ultimo é il sito di “Italia Sociale – Il settimanale del Socialismo Nazionale”)

    P.s. flash news : Marco Saba é stato candidato con Fiamma Tricolore alla Camera circoscrizione Veneto delle politiche 2006

  57. freeman ha detto:

    e invece sarebbe bene incazzarsi, dopo essere stati presi per il culo e trattati come sudditi per moltissimi anni dalla casta serva infame! ciao

  58. annamaria ha detto:

    Incazzandoci gli diamo potere.
    Invece zitti zitti, facciamo quello che c’é da fare, e gli serviamo il piatto bell’é pronto, proprio quando loro pensano di avere ormai la partita vinta.
    La vittoria é dei semplici.

    Ciao

  59. annamaria ha detto:

    e allora non serve incazzarsi, basta passare all’altra moneta e basta…col sorriso ,glie lo mettiamo al posto giusto!!!

    Ciao

  60. freeman ha detto:

    appunto, s’incazzi e passi ad un’altra moneta, come si propone nel video. e mandi a fanculo per sempre la casta infame e serva delle banche maledette.

  61. francesco d. ha detto:

    spostare i soldi alla posta é più sicuro? che ne dite

  62. annamaria ha detto:

    Che s’incazzi…… e poi?
    Bisogna creare l’alternativa, altrimenti ci penseranno loro ……

  63. freeman ha detto:

    il sistema attuale é marcio e deve finire, ma la gente per ora sa poco o nulla, speriamo che si svegli presto e s’incazzi come si deve…

  64. Alesio ha detto:

    Che Tremonti a parte la sciolta parlantina e logorroica dialettica possa parlare senza raziocinio mi sà  di risaputo!

    Se noi siamo legati all’economia americana , e i debiti di guerra ancora non li abbiamo ripagati, allora questo vive per fare l’imbonitore televisivo mentre bussa alla porta l’esattore per togliere a favore del debito!

    Chi li ha votati ,mi debbo sorbire le cialtronate altrui fino alle europee in cui spero vengano premiati a calci e bastonate in testa!

  65. annamaria ha detto:

    Se l’Euro non varrà  più nulla, usiamo lo Scec che non CI COSTA NULLA….dov’é il problema?

    Su con la vita, gente….siamo cittadini in uno Stato di Diritto, non sudditi di sua maestà .

    Nascere in uno Stato di diritto come l’Italia, significa avere dei diritti, non solo doveri.
    Dobbiamo solo ricordarcelo, perché negli ultimi 50 anni ci hanno fatto credere che per vivere dovessimo chiedere il permesso a qualcuno…
    Non c’é da avere paura, ma rimboccarsi le maniche e usare un’altra moneta al posto dell’Euro, chi ce lo può impedire?
    Se io e te ci accordiamo sul VALORE DI UN OGGETTO, e decidiamo di dare valore a quell’oggetto, CHI CI IMPEDISCE DI SCAMBIARCI BENI CON QUELL’OGGETTO?
    I pochi euro che varranno ancora qualcosa, li useremo per pagare la benzina e le bollette….
    Tutto il resto con una moneta che NON CI COSTA NULLA, come lo Scec, perché il valore di una cosa glie la diamo noi, noi umani!!!
    Su con la vita, finalmente ci leviamo dai piedi questa schiavitù della moneta prestata, invece che data secondo i bisogni.
    CIAOOOOO

  66. Roberto G. ha detto:

    A chi interessa seguire questo terremoto consiglio la frequentazione quotidiana di questo blog

    diariodellacrisi.blogspot.com/

  67. helena f. ha detto:

    L’ 11 marzo 2008 Daniele fece un post “castrare la casta si può” e sfiorando il tema del signoraggio parlò dell’introduzione della moneta locale e quindi del progetto SCEC.
    Un frequentatore del blog, Andrea, postò nel suo commento uno schemino sul problema del signoraggio dove si illustra in modo semplice e “simpatico” a prova di bambino come funziona questo meccanismo perverso.
    http://www.signoraggio.it/Il_debito_pubblico_e_le_banche_ centrali_di_emissione.pdf

  68. Bob Marley ha detto:

    luca
    l’ideale sarebbe che ognuno di noi si creasse una mini economia in grado di soddisfare i bisogni primari (ad esempio iniziare a coltivare dei beni prima necessità ),
    io ho iniziato a coltivare piantine sul mio balcone che poi abbiano foglie a cinque punte…….

  69. andreapoulain ha detto:

    non vorrei essere troppo ottimista ma il signore la vede proprio nera..
    cioé soldi dagli elicotteri?dai…
    magari é vero e dovrei scapparea invece che stare qua a scrivere…boh

  70. Filippo ha detto:

    tutto é stato architettato a tavolino per impossessarsi dei beni reali della popolazione.
    il popolo ha contribuito con il suo lassismo seguendo a pecorella politici da strapazzo.

    chi ha denaro acquistasse i terreni così può coltivare. i soldi sono carta straccia. ciò che valgono sono i beni.
    visto che il mercato degli immobili é sceso si possono acquistare immobili per prima casa trattando sul prezzo più che si può.

  71. -Francesco- ha detto:

    Il signoraggio é una realtà . Il debito si autorigenera, perché le banche (che sono private e non dello stato) prestano soldi ad interesse e quindi per pagare gli interessi servono altri soldi in prestito. Il meccanismo é tanto semplice quanto perverso.
    Il valore del denaro dipende da quanto ne circola e il tutto é regolato dai cartelli bancari.
    Tutto quel che succede é calcolato da equazioni matematiche e non dal caso o dalle regole di mercato. Chi muove enormi capitali fa il suo gioco scientificamente.
    Non parlo di complotti o oscure trame quanto di meri interessi personali di chi controlla il mercato internazionale. La storia si ripete, basta studiarla un pò.

  72. LUCA ha detto:

    la moneta deve appartenere al popolo, non deve essere stampata a debito dalle banche centrali (che poi appartengono alle banche private).
    qualcuno ha ancora una certa riluttanza nei confronti della parola SIGNORAGGIO, ma non mi sembra cosi difficile intuire che i sostenitori (a volte in modo “giustamente” logorroico)di tale tesi si allontanino poi tanto dalla realtà  attuale.
    l’ideale sarebbe che ognuno di noi si creasse una mini economia in grado di soddisfare i bisogni primari (ad esempio iniziare a coltivare dei beni prima necessità ), ma per chi vive nei grandi centri urbani non é tanto semplice perché abbiamo poco spazio e tante persone.
    ho un po paura…

  73. markfer ha detto:

    CRISI USA: GOVERNO E CONGRESSO UNITI NEL PIANO ANTI-CRISI

    (AGI/REUTERS) – Washington, 19 set. – Paulson, Bernanke e il Congresso puntano dunque a una soluzione “sistemica” della crisi fiinanziaria e pensano ad un veicolo simile alla Resolution Trust Corp, che rilevo’ alla fine degli anni Ottanta le casse di risparmio Usa in crisi. L’attivita’ della Rtc duro’ una decina di anni e servi’ a riorganizzare radicalmente il sistema delle casse di risparmio. Complessivamente la pulizia delle attivita’ a rischio delle casse di risparmio costo’ ai contribuenti Usa intorno ai 400 miliardi di dollari. Nel caso della crisi dei mutui, la gestione delle attivita’ illiquide da parte del governo, potrebbe riguardare una massa di titoli enorme, dell’ordine di diverse migliaia di miliardi di dollari. L’annuncio del piano Usa e’ arrivato in contemporanemente a quello della Fsa, l’autorita’ britannica di controllo sui servizi finanziari, di vietare le vendite scoperte a breve. Anche la Sec sta lavorando a misure di questo tipo e le il procuratore generale di New York Andrew Cuomo ha avviato un’inchiesta per indagare su possibili vendite allo scoperte a breve illegali portate avanti da Morgan Stanley e Goldman Sachs. (AGI)

  74. markfer ha detto:

    Sta intervenendo il tesoro saranno stampati soldi per le banche pagheranno i cittadini americani.
    Il tesoro ha annunciato che provvederà  a creare un fondo(come negli anni ottanta)che si prenderà  tutte le schifezze delle banche.

  75. come vuoi ha detto:

    Carissimo Sig. Martinelli il suo post é veramente allarmante, se ho capito bene dovrei andare in banca ritirare quei quattro soldi che mi rimangono metterli sotto il materasso e aspettare che un ladro me li rubi?
    questo non vuol dire che non la credo,insomma sono nel dubbio su che cosa fare.

  76. helena f. ha detto:

    @ freeman
    Le tesi di Pamio mi “affascinano” e per quanto mi riguarda le trovo possibili. Molti invece pensano che siano solo complotti. Tempo fa lessi sempre sullo stesso sito “Sistema finanziario e potere” di Antonella Randazzo, molto interessante.
    -Crisi del sistema o fallimento controllato?- Pamio –

    Qualsiasi sia la verità  tra le due possibilità , concordo con Pamio circa il fatto che questa crisi provocherà  la presa di coscienza della gente riguardo al sistema che non funziona e che quindi sarà  necessario trovare altre soluzioni anche rivedendo il nostro stile di vita. Dobbiamo fare dei passi “indietro” rivalutando valori che stiamo perdendo, prima di tutti unione e solidarietà  fra i popoli della Terra e salvaguardia del nostro pianeta che stiamo uccidendo propio in nome di quel dio DENARO che mal gestito per scopi di interessi individuali provoca crisi, fame, rivolte, guerre e distruzione.

  77. Mr.Tambourine ha detto:

    Finché avremo un commercialista come ministro dell’Economia, non credo andrà  molto meglio.

  78. Marco B. ha detto:

    Daniele,

    questo é ciò che si PROSPETTA che accadrà  al mondo!!
    Se permetti faccio a TUTTI VOI che – ancora – non siete membri attivi del POPOLO degli ELETTI(o suoi DERIVATI)e preferite CAPIRE il PERCHE’ piuttosto che accettarne l’INEVITABILE CONSEGUENZA, un piccolo RIASSUNTO delle puntate precedenti:

    é noto un FATTO INQUIETANTE e da TEMPO circolante tra le moltissime PERSONE LIBERE da CONDIZIONAMENTI di ogni ETA’, SESSO, RAZZA, CETO e CULTURA che vivono nel mondo ma non si sono LIMITATE a “CREDERE” a quanto gli veniva raccontato(PROPAGANDA)ed hanno PREFERITO CAPIRE e SAPERE il PERCHE’ delle COSE e dei FATTI del mondo, fin dall’alba dei tempi.

    Da questi incontri, approfondimenti e dibattiti é venuta fuori una CONCLUSIONE che SCONCERTA:la LIBERTA'(per come la conosciamo)NON ESISTE!!NON é solo un CONCETTO ASTRATTO, venduto attraverso una MENZOGNA propagandata nei secoli, ma bensì un vero e proprio INGANNO, CREATO ad hoc e propagandato alla bisogna proprio per coprire il VERO INTERESSE che motiva il POPOLO degli ELETTI per il “lavoro” che hanno architettato e stanno portando a termine a danno degli altri popoli del mondo. Un “lavoro” che é stato preparato a regola d’arte(DISINFORMAZIONE, MISTIFICAZIONE e PROPAGANDA)ed avviato da tempo(da millenni)prossimo al compimento. Che la storia NON sia un CASO proprio perché si ripete ogni volta uguale ci permette di AFFERMARE che lo si potrebbe definire il “MATRIX della realtà “!!

    Come mai ogni volta che una civiltà  é all’apice della sua potenza e della sua grandezza, questa DECADE MISERAMENTE, và  in ROVINA(spesso dalla sera alla mattina!!)e dalle ceneri finiscono col RINASCERE nuovi MONDI, solitamente più DEBOLI, più DIVISI e quindi meglio CONTROLLABILI e CONDIZIONABILI da VOLONTA’ terze(SUPERIORI?!).

    E’ successo ad egizi, persiani, babilonesi .. pure ai fenici(i palestinesi di allora che vivevano PACIFICAMENTE nei territori dell’attuale Israele scambiando le loro merci in tutto il Mediterraneo pressoché con TUTTI ma sopratutto in PACE). E’ accaduto alla Magna Grecia e così pure ai Romani.
    Persino gli imperi medievali d’occidente così come quelli d’oriente, che sembravano uniti e invincibili, sono caduti in disgrazia .. e così per i regni e le signorie che si sono succedute nel medioevo e nel rinascimento, fino a giungere ai moderni stati nazionali .. nessuno é risultato immune a questo “destino” comune.
    PERCHE’ un destino simile ogni volta é la domanda? Possibile che NESSUNO avesse un minimo di fondamento tale da essere salvaguardato il principio della propria esistenza?!
    E che dire delle moderne monarchie nazionali o degli stati democratici e repubblicani o quelli dittatoriali ed i regimi. TUTTI errori o TUTTI vittime?!

    Perché questo RIPETERSI sempre UGUALE degli EVENTI, delle RISULTANZE nella STORIA sebbene le DIFFERENTI SCELTE e SOLUZIONI adottate?! Perché NESSUNO e NIENTE sfugge a questo curioso CONTINUO ripetersi dei FATTI nella STORIA?!

    La RISPOSTA é facilmente intuibile(OGGI):é la “macchina della morte” che é stata rimessa ancora una volta in moto!!
    Con l’11 Settembre 2001, l’attacco alle torri gemelle di NY ad opera delle lobbies EBRAICHE SIONISTE di cui i vertici del GOVERNO americano fanno parte, é ripartita l’offensiva per il CONTROLLO del mondo “libero”. LORO sapevano e pianificavano la reazione a tutto questo e per ciò gli serviva un “capro espiatorio” per ingannare l’opinone pubblica nell’immediato e provocarne la REAZIONE FURIOSA e ILLOGICA:sapevano BENE che grazie a questo si sarebbero scatenate nel mondo nuove TENSIONI sociali, etniche e religiose, che avrebbero avuto il loro naturale sfogo in REAZIONI MILITARIZZATE da una parte e TERRORISTICHE dall’altra!! AZIONI e REAZIONI che si sarebbero tradotti in tumulti di popolo spesso repressi con la forza e nel sangue dai governi dei paesi, in nuove guerre civili(tra i poveri del mondo)e nuove rivolte con stragi e genocidi, pulizie etniche, nuove lotte fratricide per impossessarsi il potere, nuove lotte intestine destabilizzanti fra le varie etnie che compongono i popoli e le nazioni, nuove guerre per il controllo delle risorse naturali, delle terre e delle genti, nuovi interventi militari di colonizzazione mascherate da azioni umanitarie. Bastava scatenare un effetto domino e lasciare che ciò avvenisse “spontaneamente” per poi proporsi con la soluzione ai LORO problemi sotto la maschera(PROPAGANDA)di lotta al terrorismo o di difesa della libertà  altrui(richiesta MAI avvenuta)in nome di un DIO, di un ORGOGLIO di POPOLO o di un NAZIONALISMO che NON rappresenta e MAI hanno rappresentato NIENTE e NESSUNO!!
    Così facendo veniva e verrà  creato “ad hoc” il CAOS fino a quando i POPOLI e le GENTI del mondo terrorizzate, scoraggiate e affamate, non cominceranno a PREGARE i PADRONI di IERI, di OGGI e forse di DOMANI, di far cessare tutto questo e di avviare un NUOVO ORDINE mondiale a LORO immagine e somiglianza .. insomma la propria LIBERTA’ in cambio della PACE. Ma ciò NON potrà  avvenire fin tanto che le teste d’uovo che pilotano gli EVENTI del mondo (sempre LORO, quelli del POPOLO ELETTO, i CIRCONCISI e loro accoliti)non saranno appagati dal SANGUE INNOCENTE versato, dalle DEVASTAZIONI e dagli ESODI di popoli in fuga da GUERRE e GENOCIDI, fin tanto che non sarà  APPAGATA la LORO SETE di VENDETTA nei confronti del mondo ed avranno valutato il momento GIUSTO per LORO, il momento più CONVENIENTE per avanzare la LORO PROPOSTA di SOTTOMISSIONE TOTALE e INCONDIZIONATA del mondo alla LORO VOLONTA’.
    Solo allora, in quel preciso momento, il MONDO abdicherà  la propria SOVRANITA’ ai NUOVI FARAONI-DEI-CESARI-DUCI, così come più volte RACCONTATO ed AUSPICATO nelle profezie della letteratura ebraica – specie quella religiosa – con chiari RIFERIMENTI e AUSPICI a che ciò avvenga presto.
    Allora e solo allora i POPOLI e le GENTI si SOTTOMETTERANNO volontariamente, rinunciando alla LIBERTA’ e accettando PASSIVAMENTE la VOLONTA’ e il POTERE dei PADRONI così CARITATEVOLI nei confronti degli altri POPOLI del mondo, proprio perché permetteranno alle GENTI del mondo di sopravvivere all’OLOCAUSTO da LORO causato.

    Soltanto allora “Israel” sarà  portato a COMPIMENTO!!

    Il POPOLO degli ELETTI sulla vetta del MONDO e ogni altro POPOLO “libero” di SERVIRLO!!

  79. VENOM ha detto:

    Ieri 18/09/2008 si é appreso che la figlia di Berlusconi é entrata nel consiglio di Amministrazione di MEDIOBANCA…

    Oggi 19/09/2008 si apprende che MEDIOBANCA sarebbe interessata ad Alitalia…

    uhaaaaauuuuu, questa si che é politica disinteressata!!!

  80. uomoavvisato ha detto:

    Grazie Daniele. Ora prendiamo la bastiglia!

  81. brio ha detto:

    “Si parla di catastrofe economica..
    ma perché godo così tanto?!?!?”

    mah, forse perché é solo nelle difficoltà  che la mente da il meglio di se?

  82. bahrabba ha detto:

    Tremonti peggiora di giorno in giorno. L’espertino d’economia o inizia ad avere qualche problema in materia oppure racconta talmente tante stronzate per offuscare la realtà  degli italiani?
    In parte la prima ipotesi, in parte, anzi nella sua interezza, la seconda.
    Lui e tutti i cagnolini di Berlusconi al governo stanno facendo come faceva Saddam in Iraq: con gli americani alle porte di Baghdad diceva al popolo ‘continuate così, ormai sono sconfitti’

  83. annamaria ha detto:

    Ehi …..abbiamo gli Scec…cominciamo a usarli.

    Ciao

  84. Turista della democrazia ha detto:

    Si parla di catastrofe economica..
    ma perché godo così tanto?!?!?

  85. lisa ha detto:

    ok, sta storia degli elicotteri mi ha fatto veramente sussultare quindi ho fatto una mini-ricerca. non ho trovato notizia CORRENTE di attivita’ delle autorita’ amaricane pronte a gettare dollari sulle metropoli da elicotteri. quello che ho trovato e’ una citazione di Milton Friedman, un economista 1912-2006, il quale avrebbe detto (da wikipedia http://en.wikipedia.org/wiki/Helicopter_drop):

    Milton Friedman suggested that a monetary authority can escape a liquidity trap by bypassing financial intermediaries to give money directly to consumers or businesses. This is referred to as a money gift or as helicopter money. The term helicopter money is meant to portray the image of a central banker dropping money on people from a helicopter. Political considerations make it difficult for a monetary authority to grant the money gift, because individuals and firms not receiving free money will exert political pressure. The monetary authority must act covertly to give gift money to specific individuals or firms without appearing to give money away.

    Bernanke, il presente chairman della federal reserve, ha fatto un discorso nel 2002 sulla DEFLATION: http://en.wikipedia.org/wiki/Ben_Bernanke

    In 2002, when the word “deflation” began appearing in the business news, Bernanke gave a speech about deflation.[13] In that speech, he mentioned that the government in a fiat money system owns the physical means of creating money. Control of the means of production for money implies that the government can always avoid deflation by simply issuing more money. (He referred to a statement made by Milton Friedman about using a “helicopter drop” of money into the economy to fight deflation.) Bernanke’s critics have since referred to him as “Helicopter Ben” or to his “helicopter printing press”. In a footnote to his speech, Bernanke noted that “people know that inflation erodes the real value of the government’s debt and, therefore, that it is in the interest of the government to create some inflation.”[13]

    quindi per favore capisco che siamo alla frutta, e io sono anni che invoco una bella crisi che spazzi via tutti, berlusca compreso, per ricominciare da capo, pero’ non e’ un po’ apocalittico sto economista??? per favore qualcuno mi aiuti a capire grazie

  86. Remo Piombo ha detto:

    Siamo alla resa dei conti quasi sempre da una recessione avvengo grandi cambiamenti politici e civili che spesso sfocia in una guerra. In America scoppierà  la guerra civile e a cascata averanno anche qui in Europa. Quello che mi preoccupa e che l’America cercherà  in tutti i modi di portare noi e loro in una guerra contro la Russia per impossessarsi delle sue risorse con il bene placito e supporto strategico militare da parte dell’Europa che si trova sulla stessa barca. Come a detto già  qualcuno si salvi chi può.
    Molto di questo mi ricorda la dichiarazioni fatta in un post nel 2001 di un certo John Titor il quale disse che i primi segnali inequivocabili della terza guerra mondiale si sarebbero rivelati nel 2008.

  87. Marco Corino ha detto:

    Io presentendo la situazione ho investito in un immobile il mio piccolo gruzzolo, ora il conto si aggira sullo zero. In più bisogna tornare ad apprezzare valori come la solidarietà , l’autosufficienza, la sobrietà .

  88. luca ha detto:

    El concursante. Il sistema bancario. Da vedere. Solo su youtube.

  89. helena f. ha detto:

    E c’é ancora chi dice che il signoraggio é una bufala.
    Gli si può anche cambiare nome ma sul fatto che il sistema economico mondiale sia basato su un meccanismo perverso non ci piove.
    Talmente perverso che siamo arrivati alla resa dei conti.

  90. Marco Di Cesare ha detto:

    Ci siamo , ci siamo..

    inizio a lucidare il forcone..

  91. Paul Kersey ha detto:

    Proprio TREMONTI parla ?!!
    Ma se era lui il Ministro dell’Economia quando c’é stata l’introduzione dell’€uro e non ha approntato nessun meccanismo per (almeno) limitare gli eventuali danni del passaggio da una moneta all’altra.
    E’ lui uno dei maggiori responsabili delle folli speculazioni che ci hanno ridotto praticamente alla fame.
    Tremonti, sparati (!) e vai affarinculo.

  92. F. Masciullo ha detto:

    Ho deciso, vado a ritirate le quattro lire che ho in banca

  93. freeman ha detto:

    ok, ora funziona. si salvi chi può, appunto.

  94. helena f. ha detto:

    Ci siamo…
    Lo scenario che si prospetta é inquietante.
    Fra poco la gente comincerà  a rendersene conto.
    La rivoluzione non é così lontana.
    E’ solo l’inizio.
    La miccia é innescata…
    verso la catastrofe.

  95. freeman ha detto:

    il video non é più disponibile.

  96. Mau ha detto:

    Bel post, spero solo non attiri i complottisti a gridare sul signoraggio e i diabolici piani segreti degli illuminati, massoni, banchieri, il pesce gatto mafioso de ‘la banda dei ranocchi’ e il fondo monetario internazionale.
    Scherzi a parte, se Tremonti dice che l’Italia non sara’ investita dal crack vuol dire che l’Italia e’ all’inizio della fine.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.