Essere informati é un diritto di tutti

Il team dell’iniziativa “Arrestateci tutti” ha accolto la mia proposta. Mi offriranno tutela legale nella causa che mi hanno intentato Raffaele Valla e Domenico Pantaleo. Ho già  inoltrato i documenti agli avvocati che ho incontrato per spiegargli la mia versione dei fatti, anche grazie all’interessamento diretto di Antonio di Pietro, che pur essendo un leader politico rimane intimamente un magistrato di esperienza.

Le decine di messaggi di solidarietà  che leggo fra le righe dei commenti mi incoraggiano perché vedo che esiste un’Italia sana. Mi rendo conto che non tutto é perduto. Ringrazio vari blogger come Alessio, Nemo, Papà  volontario, Il mio paese altrove, informazione senza filtro, Alberto Praderio e altri, che hanno amplificato il mio caso dai loro siti. Ringrazio anche Elena, Stefano, Paolo, Giorgio, Francesco, Fabrizio e Corrado, i primi affezionati lettori ad avermi fatto una donazione per sostenere le spese legali della causa.

Tuttavia, almeno per ora, non chiedo soldi, almeno fin quando un giudice avrà  sentenziato che dovrò essere io a risarcire il sindaco.
Ciò che chiedo ora é di aiutarmi a sfruttare l’occasione per sensibilizzare l’opinione pubblica per riaffermare il principio di libertà  di informazione. Ciò che chiedo é di aiutarmi a valorizzare questo fantastico strumento che é la Rete, affinché possiamo sviscerare la vicenda rivoltandola come un calzino.
La miglior solidarietà  che ogni lettore può manifestarmi, nel proprio piccolo, é quella di attivarsi concretamente di persona alla causa sollevando il problema in tutte le sedi.

Chi é di Bolzano chieda un’intervista al Procuratore della città  o a qualche suo sottoposto che ci aggiorni sui dettagli dell’inchiesta che riguarda l’attuale capo dei vigili urbani di Bitonto. La metterò sul blog.
Chi é di Bari chieda un’intervista all’avvocato Sisto (deputato di Berlusconi membro della Giunta per le autorizzazioni a procedere) difensore del forzista Raffaele Valla, per chiedergli che ne pensa della libertà  di informazione. La metterò sul blog.
Qualche bitontino orgoglioso e con la schiena diritta si rechi al Comune per chiedere conto al sindaco delle ragioni che l’hanno indotto a mettere capo dei vigili un inquisito per truffa aggravata. La metterò sul blog.
Qualche bitontino faccia sapere a Raffaele Valla che il sottoscritto non ha interesse a favorire parti politiche, tanto meno é attratto dalle beghe locali di partito.
Qualche collega giornalista locale con la schiena diritta chieda ai cittadini di Bitonto se sanno di questa nomina e cosa ne pensano. La metterò sul blog e la pagherò di tasca mia se mi sarà  chiesto.
Qualche bitontino chieda al proprio sindaco di partecipare ad un pubblico dibattito in piazza sulla libertà  di informazione. Gli dica che sarò ben felice di esserci di persona e che sarà  libero di scegliersi il moderatore che vorrà , pure se fosse Emilio Fede. Discuteremo di libertà  di critica e di opinione partendo proprio dalla qualità  della trasparenza che Raffaele Valla ha finora tenuto nel suo ruolo di funzionario pubblico. Il sottoscritto non ha alcun timore di venire a Bitonto per un confronto a 4 occhi, tanto meno di affrontare le domande e le osservazioni dei cittadini. Anzi, lo fa talmente volentieri che le spese di viaggio da Milano se le pagherà  da solo. Senza sponsor.

Sono certo che l’occasione sarà  propizia per chiarire che il problema dell’informazione non é una questione di giudici, ma una questione di civiltà  che non riguarda solo la realtà  locale di Bitonto, bensì tutta l’Italia.
Ogni cittadino col cervello capirà  da solo se l’azione legale intentata nei confronti di un giornalista che fa informazione, non sia in realtà  un modo per contrastare un principio di libertà  che tutti i cittadini dovrebbero gelosamente difendere. Bitontini compresi.
Mandiamo tutti una mail al sindaco Valla per fargli sapere che ci stiamo interessando al suo caso. Facciamogli sapere che deve spiegare in un pubblico dibattito le sue posizioni in merito alla nomina di un inquisito per truffa aggravata a Bolzano.

Chissà  che anche la categoria dei vigili urbani possa farsi sentire.
Chissà  che anche la Federazione nazionale della stampa italiana possa farsi sentire.
Chissà , insomma, che senso civico e responsabilità  trovino ancora spazio in qualche angolo della coscienza di ognuno di noi. Parliamone.

L’indirizzo mail di Raffaele Valla é sindaco@comune.bitonto.ba.it

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

52 Commenti a “Essere informati é un diritto di tutti”

  1. Natan ha detto:

    Io una educatissima mail la ho mandata, ma ovviamente mica mi hanno risposto…

  2. Tsunami ha detto:

    Caro Daniele hai tutta la mia solidarietà ! Dubito che l’infame possa spuntarla (sarebbe davvero il colmo!), nel qual caso sarò felice di dare il mio contributo. Buona fortuna, Cris

  3. daniele renzi ha detto:

    messaggio di solidarietà  per te Daniele e poi scriverò subito a quella banda di Bitonto che pensava che la gente ignora tutto,sono parte della casta che ci governa,ma gli dovrà  scottare a breve la sedia sotto il culo,dipende soltanto da quanto il cittadino onesto si impegna con Internet.Vai avanti Daniele noi poveri onesti ti sosterremo sempre.

  4. mariame ha detto:

    “Egr. Signor Sindaco, come cittadina italiana rispettosa delle Leggi e fedele ai principi della Costituzione, vorrei sapere con quale motivazione lei ha denunciato un Giornalista (Daniele Martinelli) che non ha fatto altro che fare il suo mestiere: cioé fare domande: Nella fattispecie la stessa mia domanda: perché ha nominato a capo dei vigili urbani una persona inquisita per truffa aggravata a Milano? Sarebbe gradita una risposta.” Questa é l’e-mail che ho appena inviato al sindaco di Bitonto. Resto in attesa di una risposta. Arriverà ?

  5. Alessio ha detto:

    Vai Daniele la tua presenza attiva nella palude di disinformazione italiana é di inestimabile valore per chi sa capire.
    Ovviamente chi non vuol sentire si arrangi.

  6. brio ha detto:

    ANCORA con quella del black-out: é vecchia e non funziona.

    Daniele: dì la verità  che non vedevi l’ora che qualcuno ti querelasse.
    Ce l’hai messa tutta.
    Il supporto di Di Pietro, poi, che onore (sul serio)
    Comunque, visto che il fine é nobile, chiudo un occhio.

  7. Lorenzo D'Amelio ha detto:

    Ho scritto con piacere anch’io, per la seconda volta, al Sindaco di Bitonto: http://www.lorenzodamelio.org/2008/09/17/solidarieta-a-daniele-martinelli/
    Si vede che il Sig. Vella vuole pubblicizzare la sua cazzata.

  8. […] pubblico eletto dai cittadini, da evitarsi tale riferimento. Per ora Martinelli ha ricevuto l’appoggio dell’Italia dei Valori per l’assistenza legale, il suo invito é a scrivere una lettera al Sindaco di Bitonto per fargli capire che stiamo […]

  9. Roberto ha detto:

    MARTINELLI, SCUSA DAVVERO PER LO SPAM, MA E’ PER UNA CAUSA PIU’ CHE BUONA
    CON TANTA STIMA.

    ITALIANO:
    Black-out mondiale: Il 17 settembre 2008 dalle ore 21:50 alle ore 22:00. Si propone di spegnere tutte le luci e se é possibile anche tutti gli apparati elettrici per far si che il nostro pianeta possa ‘respirare’. Se la risposta é massiva, l’energia che si risparmia può essere tantissima. Solo 10 minuti e vedrete cosa succede. Si, stiamo 10 minuti al buio, accendiamo una candela e, semplicemente e respiriamo insieme al nostro pianeta. Ricorda che l’unione fa la forza e internet può avere molto potere. Passa la notizia e se hai amici che vivono in altri paesi mandagliela!
    METTETE IL PROMEMORIA NEL TELEFONINO

    ENGLISH:
    Darkness world: On September 17, 2008 from 21:50 to 22:00 hours. Proposes to delete all lights and if possible all electrical appliances, to our planet can ‘breathe’. if the answer is massive, energy saving can be brutal. Only 10 minutes, and see what happens. Yes, we are 10 minutes in the dark, we light a candle and simply Be looking at it, we breathe and our planet. Remember that the union is strength and the Internet can be very power and can Even do something big. Moves the news, if you have friends to live in other countries send to them
    SET THE MEMO IN YOUR PHONE

    ESPANIOL:
    Oscuridad mundial: En Septiembre 17, 2008 desde las 21:50 a las 22:00 horas.
    Se propone apagar todas las luces y si es posible todos los aparatos eléctricos, para que nuestro planeta pueda “respirar”.
    Si la respuesta es masiva, la energà­a que se ahorra puede ser brutal.
    Solo 10 minutos y vea que pasa.
    Si estamos 10 minutos en la oscuridad, prendamos una vela y simplemente la miramos y nosotros estaremos respirando y nuestro planeta.
    Recuerde que la unià³n hace la fuerza y el Internet puede tener mucho poder y puede ser aun algo mà¡s grande.

  10. Pennywise ha detto:

    Ti ringrazio per la citazione al mio blog nel tuo post.
    che dire…?
    continua così che vai bene, sei dalla parte del giusto, quello che manca in Italia é la trasparenza e questi mezzi politici fanno di tutto per non darla al “POPOLO SOVRANO”.

  11. vito ha detto:

    Da bitontino non posso che restare profondamente sconcertato per il comportamento del sindaco, ex prefetto Valla!!
    Fortunatamente Bitonto é anche abitata da gente seria, laboriosa e che poco ha a che fare con Valla e i suoi servi sciocchi non pensanti.
    Attenzione: rocco e mik, già  presenti su blog locali, sono chiaramente al soldo di Valla e compagnia bella!
    Ignoriamoli…..non é prprio il caso di perdere tanto tempo.
    Ciao Daniele, a Bitonto sarai il benvenuto della gente per bene.

  12. Raffaele ha detto:

    P.S.: dal video che Daniele ha fatto a Bitonto, io ho notato che é l’amministrazione che non funziona bene. Ma questo non vuol dire che Bitonto é un paese pessimo. Daniele ha fatto l’intervista (come ha sempre fatto) in modo trasparente, senza infangare la cittadina di Bitonto. Se poi alcuni bitontini si sentono offesi, allora devo dedurre che hanno eletto le persone sbagliate, e naturalmente si sentono responsabili.
    Questa non é una cosa negativa, perché vuol dire che le persone hanno una cultura politica di base (cosa che nel mio paesino non c’é). Ma ciò non toglie che poi si debbano dare le colpe a Daniele per quello che ha fatto.

  13. Raffaele ha detto:

    Vai Daniele. Sono con te. Non possono spegnerci le telecamere. Non possono fermare un fiume in piena (la Rete). Anche se cercano in tutti i modi di arginarlo, il fiume continua a scorrere, e continuerà  a farlo se ci sono persone come te e ragazzi e persone coscenziose che usano questo fiume “navigabile” per informare in modo puro gli italiani.
    Grazie di tutto quello che fai. Mi hai aperto gli occhi in un mondo dove quasi tutto era disinformato e distorto.

  14. Marco B. ha detto:

    VENOM 16Settembre2008 caro Marco B.
    Caro VENOM(in inglese VELENO – IO ho tra i miei nick VELENO1970)permettimi di rispondere alle tue curiosità  che spacci per domande con risposta intrinseca:

    D:”io la penso esattamente come te… siamo passati dal lavare le mani a riempire le nostre case con TV e informazione spazzatura. La gente NON ha più il senso della realtà â€¦ sono in tanti a pensare che l’italia sia un paese forte e solido e che il NANO PSICO-IGNORANTE sia la svolta per il nostro rilancio”.

    R:Fin qui NULLA di NUOVO, lo sanno TUTTI .. e quindi lo SAI pure TU!

    D:”Quello che non capisco é perché ti scagli contro Di Pietro, l’unico politico che stà  effettivamente facendo opposizione concreta, l’unico che senza peli sulla lingua riesce a chiamarlo con il suo vero nome”!!!

    R:Ecco, adesso arrivare a dire che Di Pietro sia un POLITICO é un pò come dire che Berlusconi é un LEGALISTA che odia la TELEVISIONE .. secondo me!!

    D:”Forse NON sarà  neppure lui l’optimum per la nostra situazione, ma ora come ora bisogna dire per fortuna che c’é lui”!!!

    R:E’ evidente anche ad per cieco che Di Pietro NON é la SOLUZIONE .. NON lo é MAI STATO!! Primo perché ha SCELTO di NON ESSERLO quando rivestiva il ruolo di PM, secondo perché NON é all’altezza di COMPRENDERE come si muove il MONDO e PERCHE’ si muove!! Aggiungerei un terzo punto: NON può esserlo proprio perché NON é il suo MESTIERE quelli di politico .. e non mi pare POCO!

    D:”E’ l’unico che si sta muovendo per promuovere il referendum che abolisco lo scempio-alfano”!!

    R:Anch’io sono capace di fare l’incaxxato DOPO, di muovermi per raccogliere firme DOPO!! Quando ha avuto il COMPITO di EVITARE il DANNO, LUI cosa ha FATTO??!! Il DOLO Angelino Jolie Alfano si DOVEVA EVITARE introducendo un NORMA GENERALE semplice semplice che cita più o meno così:CONFLITTO di INTERESSE!!CHI é concessionario di DIRITTI di Stato NON può entrare nel PALAZZO che ne determina le CONCESSIONI(leggi:se vuole PAGA o se preferisci passa la MAZZETTA a qualcun’altro per farlo al suo posto .. come si é SEMPRE FATTO, da TUTTE le PARTI e in TUTTI gli SCHIERAMENTI dall’ALBA della DEMOCRAZIA e della REPUBBLICA italica).
    FINE dei LODI e DOLI(Alfano-Skifani e NON)

    D:”E’ quasi ovvio che certi toni rivoluzionari, che condivido pienamente, non possono essere pubblicati sul blog di un parlamentare, sarebbero sicuramente usati dai banditi di governo come strumento di screditamento. Io sono con te, sono uno di quelli che spesso va sui blog dei magnacci a scrivere, e ti assicuro che li non lasciano passare nulla”!!!

    R:Ho piacere che tu dica di essere con me(a parole .. come Di Pietro e TUTTI quegli ALTRI sono con NOI .. sempre a PAROLE, MAI nei FATTI)ma siccome sono i FATTI quelli che contano e ancora il MIO commento(CENSURATO?)non l’ho visto RIPORTATO da ALCUNO sul blog del MINESTRA Di Pietro, mi chiedo che cosa tu ci stia a fare con ME(NOI)se poi sei il PRIMO che NON fà  i FATTI(riportare il COMMENTO come richiesto)?
    Noto però che sei abilissimo nello spendere PAROLE(tipico dei POLITICI italioti come Di Pietro), nello spericarti di elogi e attestati di solidarietà  alla “categoria” degli SPACCAPALLE da blog, senza però fare NULLA di ciò che ti viene cortesemente richiesto:scommetto che sei il tipo che(PRIMA)magari di uscirtene con i complimenti, aspetti il(DOPO)momento in cui scatta il “IO l’avevo detto”, che IO lo “avevi previsto” e che “magari” tiri fuori che lo avevi persino PREVISTO che sarebbe andata così, perché avevi speso per tempo parole di RIFLESSIONE e SOLIDARIETA’ in merito!!
    Un pò quello che accade con Di Pietro .. LUI sà  da PRIMA(non perché ci arriva da solo ma perché ha elettori e simpatizzanti che hanno la vista e l’udito raffinatissimi)che lo mettono in guardia e gli PREVEDONO le mosse future, ma LUI preferisce raccolgiere le firme DOPO .. ecco, TU mi sà  che sei un pò Di Pietro in questo ;P!

    Ma magari mi sbaglio .. magari.

  15. Marco Corino ha detto:

    Mail inviata! Mi fa piacere che in questo blog si risponda anche ai provocatori/guastatori che tentano di infangare lo spirito di onesta e libertà  che per fortuna qualcuno coltiva ancora con orgoglio. Le risposte sono utili non tanto per loro, per i quali evidentemente non vale neanche la pena sprecare fiato, quanto per chi cerca uno spiraglio di verità  in un’informazione offuscata dalle istituzioni che invece dovrebbero esserne garanti.

  16. roket3 ha detto:

    ei ma avete sentito le stupidaggini di cicchitto e compani a ballaro sono dei cazzari, che schifo. Daniele sei il vero giornalismo grazie ciao.

  17. helena f. ha detto:

    @ mik
    Ma quali scuse…
    Ma che dici…

    La città  é sporca (video)e i bitontini corroti se vi é gente come te, permalosa e che protegge le istituzioni anche quando “sbagliano” invece di indignarsi e protestare.
    Questa é la verità .
    Anche se il De Paola é “solo indagato” non doveva essere messo a capo dei vigili urbani finché la sua posizione non é chiarita.

    p.s. spero che i bitontini non siano tutti così.

  18. Matteo ha detto:

    L’italia sta attraversando un periodo difficile, me ne rendo conto. Gli italiani hanno una percezione della realtà  un pò distorta. Non sanno più cos’é vero e cosa non lo é. Vedo un politico svizzero che va al lavoro in bicicletta, e al giornalista che gli domanda: ma non ha la scorta? Gli risponde: tanto se mi voglio far fuori ci riescono comunque.
    Risulta addirittura strano riprendere un Sindaco di un comune a caso, per rivolgergli alcune domande. Addirittura dovrebbe chiedere scusa il giornalista, perché ha dato un immagine “non vera” della città ; come se la colpa fosse Di Martinelli, e non del Sindaco che nomina a capo dei vigili urbani un inquisito. A questa persona gli domanderei: lei assumerebbe, ad esempio, una badante inquisita? Ma io non l’assumerei neanche come lava-piatti. Non capisco allora perché deve poter fare il capo dei vigili urbani.
    In problema fondamentale é uno solo: sono troppo pochi i giornalisti che fanno davvero il loro lavoro. Una volta esisteva Montanelli, che dava lezioni di giornalismo ed era letto da qualche milione di persone; questo dava modo di far rimanere nella testa delle persone il criterio che usava il giornalista. Adesso ci sono i Giordano, i Facci, i Mentana e i Bruno Vespa, che fanno i “Giornalisti” per modo di dire,ma che sono sempre pronti a genuflettersi al potente di turno. Quindi viva i Giornalisti come Martinelli, che cercano di fare il loro lavoro nonostante le intimidazioni.

  19. Vota Antonio ha detto:

    La maggioranza dei Bitontini e’ contro il modo di far apparire la propria citta’ da parte di un giornalista che passa fugacemente e se ne va…lasciando dietro un’immagine di una citta’ corrotta e sporca cosa che non e’ in alcun modo vera….

    ———-

    E allora tu fai un video nel quale Bitonto appare linda e pinta e moralmente specchiata.

    Oppure pubblichi un commento nel suo blog e fai le pernacchie al Martinelli e gli contesti le fesserie che ha detto.

    Tra l’altro nel tuo commento fai apparire il Martinelli come prevenuto e volutamente menzognero nei confronti di Bitonto, aspettati una querela a nome dei blogger indignati (trattasi di scherzo, ovvero di ragionamento ad minchiam o alla Valla).

    Il Martinelli ha fatto vedere monnezza che c’era e ha raccontato un fatto vero: allora di cosa stiamo parlando?

    Per quanto riguarda la telecamera “nascosta”, Martinelli ha alterato il senso di quanto diceva lo specchiato personaggio? Ha taroccato la cassetta? No.

    Ma, dice, doveva avvertire che c’era la telecamera in funzione.

    Santa Madonna, ma allora il signore intervistato c’ha 2 verita’, c’ha 2 facce, una a telecamera spenta e una a telecamera accesa.

    E della faccia a telecamere spente si vergogna, evidentemente. Chiede i danni perche’ e’ stato visto cosi’ come era, senza cerone.

    Invece i bitontini come il nostro non si vergognano per lui, ma anzi solidarizzano, gli va bene con tutti gli annessi e connessi, querela di azzeccagarbugli compresa.

    Bravi.

  20. mik ha detto:

    la querela penso si basi sui modi in cui e’ stata condotta l’intervista e non certo sulla liberta’ di informazione…
    a Bitonto sul caso dePaola si e’ parlato e si continua a parlare senza utilizzare telecamere nascoste e screditare una cittadinanza intera, ma in modo civile e ben prima dell’arrivo di Martinelli.
    La maggioranza dei Bitontini e’ contro il modo di far apparire la propria citta’ da parte di un giornalista che passa fugacemente e se ne va…lasciando dietro un’immagine di una citta’ corrotta e sporca cosa che non e’ in alcun modo vera….
    Pertanto Martinelli dichiari pubblicamente le proprie scuse alla cittadinanza Bitontina che e’ fatta di gente onesta che cerca di far crescere una zona di Italia non certo tra le piu’ floride.
    Inoltre quando e se DePaola verra’ condattano in via definitiva sara’ egli stesso che si dimettera’ dal suo incarico, adesso stiamo parlando di una persona indagata e non condannata.
    Inoltre il segretario comunale e’ una persona onesta ed integerrima ed in alcun modo coinvolto nel caso ma nonostante questo l’immagine che appare dal video di martinelli e’ totalmente diversa e accusatoria….
    Martinelli ha sbagliato e non riesce neppure dirlo.
    I cittadini di Bitonto non sono con lui. neppure quelli di opposizione eccetto qualche opportunista interessato a farsi pubblicita’.
    Martinelli vuol venire a Bitonto? lo accogliamo volentieri ma prima deve scusarsi per i modi in cui ha fatto apparire al mondo la nostra citta’.
    contattero’ gli amici di beppe grillo di Bitonto per organizzare un incontro. tra l’altro il meetup non sapeva nulla dell’arrivo di martinelli che si e’ presentato come giornalista del blog di grillo a quanto e’ stato dichiarato da loro e sono rimasti sorpresi dal modo in cui si e’ delineata la cosa. perche’ non sono stati contattati?
    a risentirci anzi riscriverci.

  21. Stefano Monelli ha detto:

    Ho scritto al deficiente!
    Tienici aggiornati. Ciao.
    Meno male che c’é Di Pietro!

  22. CHICCA ha detto:

    buonasera a tutti
    ciao adriano, hai letto qualcosa sul teatro dell’assurdo?
    Nel teatro dell’assurdo, le situazioni sceniche, i dialoghi, la recitazione, la scenografia, tutto concorre a sorprendere il pubblico, disattendendone continuamente le aspettative con azioni sceniche spesso prive di nessi causali e indipendenti dallo svolgimento narrativo. Il personaggio può cambiare nel corso della rappresentazione; spesso la trama risulta essere circolare, facendo finire l’opera com’era cominciata; gli oggetti possono proliferare fino a guadagnare uno spazio e un’importanza superiore a quella dei personaggi stessi.
    non so se sto leggendo ionesco o beckett o sn in una realtà  fantastica
    la mia mente vacilla in questa grottesca realtà 

  23. umberto d'errico ha detto:

    Ma vi rendete conto la richiesta di rinvio dei due avvocati di berlusconi?? Niccolo’ Ghedini e Piero Longo e’ motivata dagli impegni parlamentari dei due avvocati in cui sono imputati il premier e l’avvocato inglese David Mills, per corruzione in atti giudiziari.Allora ha ragione Francesco Caruso quando dice: basta che non vengano poi a lamentarsi se qualcuno di loro si ritrova con un proiettile conficcato in una gamba.

  24. adriano bianchi ha detto:

    scusate l’off topic ma qualcuno di voi stasera ha avuto il coraggio di guardare tutto il tg1 delle 20.00??? tremonti che rassicura tutti gli italiani dicendo che la crisi americana nn ci tocchera’ perche’ l’economia italiana e’ forte,berlusconi premiato in francia come UOMO DELL’ANNO(eeehhh?!?!?) e italo bocchino(solo di nome?) che dice che verranno tolte le preferenze sul voto per le europee del 2009……..cioe’ ma sono ubriaco io o stanno davvero delirando??? e chissa’ in quanti ci abboccheranno….
    scusate l’off topic

  25. ernesto ha detto:

    Bahrabba
    libertà  e trasparenza sn parole d’ordine per chi nn ha nulla da nascondere
    il comune per sua stessa definizione é la casa del popolo ed é quindi luogo deputato più di ogni altro ad ospitare chi vuole ragione di comportamenti a dir poco imbarazzanti da parte dei pubblici amministratori
    é stato il sindaco di bitonto con tutta la giunta che, avendo fiutato l’essenza dell’intervista, si sono chiusi a riccio con martinelli perché, in perfetto stile mafioso, le cose si fanno ma é giusto che non si sappiano, o meglio é giusto si sappia la versione che intendono darti a bere
    vedi caro amico é questo il nocciolo del problema. anni di cattiva informazione e di cattiva amministrazione, hanno formato nel popolo l’idea che c’é una casta di intoccabili a cui tutto é permesso, mentre i cittadini, che sono i soli datori di lavoro di questi signori, devono stare dietro le quinte a subire vessazioni e soprusi ed il grave é che la frase che più spesso sento ripetere é IN NOME DEL POPOLO SOVRANO CHE CI HA VOTATO
    ma come sono stati eletti così possono essere cacciati NON DOBBIAMO AVER PAURA perché la paura é il terreno su cui prolifera la spocchia, l’arroganza, la sopraffazione in poche parole la delinquenza

  26. Francesco ha detto:

    In bocca al lupo Daniele, mi auguro vivamente tu vinca la causa non solo in nome della giustizia ma anche per fare capire a certa gente che lo strumento dell’intimidazione non funziona con tutti.

  27. Bahrabba ha detto:

    Daniele concordo con gran parte delle tue idee e ti ammiro anche però credo che l’utilizzo che avevi fatto della videocamera in comune, seppure con uno scopo giusto, sia stato sbagliato.
    Lo dico, forse sbagliandomi, perché dal video che avevi fatto ho avuto l’impressione che in realtà  non avevi avvisato del filmato in corso e hai fatto tutto un po di nascosto, con fare un po da furbetto.
    Ciò non toglie che concordo con te sul fatto che in ogni luogo pubblico e con tutit i dipendenti pubblici sarebbe giusto essere liberi di filmare e documentare ogni azione svolta.
    Ciao

  28. Indiano1983 ha detto:

    Ciao Daniele

    finalmente ho la possibilità  di accendere il pc dopo alcuni giorni di interruzione e farlo per apprendere certe notizie onestamente non é il massimo, ovviamente non per colpa tua.
    Mi metto subito in contatto con i Grilli di Bitonto e vedo se hanno le palle e il coraggio per intervenire, andando come minimo dal loro Sindaco, o se loro, come molti loro omologhi in italia, sanno soltanto uscire dal letargo quando parla il Grande Boss e quando c’é da dilettarsi con impresentabili liste civiche.
    Approfitto per segnalarti, ove ti interessasse, che la tua vicenda é stata inserita sia sul gruppo che gestisco su facebook (http://www.new.facebook.com/group.php?gid=35776545986)sia sul mio blog, http://indiano1983.blogspot.com/

    Infine cerco di capire se ci sono le possibilità  per incontrare Francesco Paolo Sisto, facendoti poi sapere.

    Un sincero abbraccio e forza, non mollare!

    Non sei solo. Loro non molleranno mai? Noi, tutti insieme, neppure..

  29. @ rocco ha detto:

    rocco non ho capito se ti sei offeso in prima persona perché mafioso o perché giustifichi un sindaco in quanto tale
    in ogni caso non sei a tuo agio su questo blog che accoglie solo persone oneste e contro ogni tipo di comportamento mafioso-camorristico-ndranghetista-sacracoronista o chiamalo come più ti aggrada

  30. Marco Di Cesare ha detto:

    @ rocco

    Evidentemente non hai capito una mazza..prendi un bel respiro, pulisci la mente dalle zozzerie che ti hanno inculcato in questi anni, riguarda il video di Daniele, rileggi la lettera dell’avvocatucolo, fatti un esame di coscienza e riprova a spremere le meningi…con un po’ di sforzo puoi farcela, dai!

  31. Walter P ha detto:

    Avanti così Daniele, e non mettere mai la censura preventiva ai commenti (ovvero, lascia sempre che siano prima pubblicati e poi nel caso li cancelli, come faccio io) perché ciò che hanno iniziato a fare Grillo, il sito di IDV e Di Pietro poi é sbagliato. Una opinione deve comunque passare, anche se critica.

    Per il resto.. Beh ti vogliamo vedere sotto torchio in TV 🙂 Dimostra di essere la persona che ti sei mostrata a noi per tutto questo tempo: razionale, pacata ma decisa e pragmatica.

    Spaccane lu culu.

  32. adriano bianchi ha detto:

    CIAO DANIELE…solo oggi ho potuto inserire il tuo post di ieri sul mio blog con la speranza di spargere notizia….mi raccomando di vincere questa causa per ridare credibilita’ a tutta l’informazione ormai schiava della politica

  33. helena f. ha detto:

    Caro Daniele, ognuno di noi per quello che può si attiverà  per la “causa”. Non solo la tua di causa (che spero vincerai)ma quella della LIBERA INFORMAZIONE in LIBERO STATO.

    Un affettuoso in bocca al lupo… mia guida preziosa.
    Elena

  34. Mattia ha detto:

    E grande Di Pietro che offre aiuto e sostegno a giornalisti LIBERI.

    Ecco cosa succede all’elettorato quando spegne la TV:
    http://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1819203

  35. Mattia ha detto:

    Mandata mail al sindaco:

    Buongiorno sig. Sindaco,
    mi unisco alla richiesta di altri cittadini italiani per chiedere spiegazioni (possibilmente in un dibattito pubblico e documentabile) riguardo alla decisione di mettere a capo dei vigili un inquisito per truffa aggravata a Bolzano.

    Di questi tempi, nei quali la Casta politica sta per vacillare, nei quali Internet può farsi carico di denunce simili, non sembra una scelta moralmente azzeccatissima. Chiedo pertanto lumi in merito.

    Distinti saluti, [io]

    Avanti a testa alta Martinelli, non mollare.

  36. Moon81 ha detto:

    Ciao Daniele! Quello che sa succedento a te é l’esempio! L’italia si sta avviando in una strada pericolosa!Spero che vada tutto,nel tuo caso, per il verso giusto! ti do piena solidarietà !
    Riportandola anche sul mio blog!
    Forza! noi siamo nel giusto! E’ questo che ci deve far star tranquilli,no?
    A presto

  37. Clanity184 ha detto:

    Sarebbe curioso e interssante cercare di capire quanti Raffaele valla ci sono in Italia:

    Egregio signor Sindaco di ……,
    sono un cittadino italiano (residente/domiciliato) (nel Ns. Comune/nel Comune di ……) che pone a lei e alla giunta che l’assiste nel governo del territorio di competenza un semplice quesito per il quale é gradita una risposta motivata.
    Nell’esercizio del mandato ricevuto dagli elettori prendereste in considerazione l’ipotesi di valutare la candidatura o di nominare a capo della Polizia Municipale del paese un graduato sottoposto a indagine con le accuse di peculato continuato, falso in atto pubblico continuato, truffa aggravata e continuata, falso materiale in atto pubblico continuato e abuso d’ufficio patrimoniale continuato?
    Distinti Saluti,
    Firma.

  38. Stefano Maggi ha detto:

    Quando e se ti servirà  un contributo economico per la causa fallo sapere che io ci sono. Forza!!

    Questa é la mail che ho appena spedito al sindaco di Bitonto:

    “Signor Valla, sindaco di Bitonto, l’informazione é un diritto di tutti ed é libera. Perché noi cittadini non dovremmo sapere che a Bitonto é stato nominato capo dei vigili urbani una persona indagata per peculato(!), truffa aggravata(!) e falso(!).

    Con tali accuse a mio carico, che sono un geologo, probabilmente nessuno studio di geologia mi assumerebbe o mi affiderebbe incarichi. Perché Lei ha affidato invece un incarico così importante, e pubblico, a Leonardo Di Paola. E perché tale motivo non ce lo può spiegare liberamente e pubblicamente di fronte ai cittadini dai quali é stipendiato?

    Perché anziché fare questo perde tempo a querelare un giornalista che fa semplicemente il suo lavoro?
    Io sosterrò economicamente, per quello che posso, il giornalista querelato. E come me, ne stia certo, faranno in molti grazie alla rete.

    Noi ci siamo e non abbiamo l’anella al naso.”

    Stefano Maggi (Bologna)

  39. francesco de filippis ha detto:

    l’ unico modo per difendere la libertà  d’ espressione in questo paese é quella di esercitarla. Molti italiani se lo sono dimenticato. Bravo Daniele sono con te!

  40. Marco B. ha detto:

    Marco B. 16Settembre2008 O.T.

    scusate se approfitto(scusa Daniele)ma nel blog del tuo “politico di riferimento” l’on. Antonio Di Pietro non passano più i miei commenti sebbene certificati(CENSURA?!). Premetto che sono SEMPRE stato spesso critico sull’operato di questo individuo e del suo partito-azienda-immobiliare, ma almeno finora i miei commenti passavano e al massimo venivano cancellati dopo un pò .. cos’é han cambiato “strategia politica” all’improvviso?!
    Ma mi sarei aspettato di essere bannato col mio nome vero(e poi c’é chi si lamenta di coloro che si firmano col nick).
    Vi chiedo, per chi condivide il mio pensiero, di ripostare questo mio commento a questo indirizzo:

    http://www.antoniodipietro.com/2008/09/la_mia_storia_attraverso_tange.html#comments

    e nò caro Di Pietro,

    la trasmissione di Lucarelli, per chi come me l’ha vista, c’ha detto(ribadito)tante altre cose che Lei dimentica di dire. E’ innegabile che il NANO PSICOTICO&MASSONE ne ha tratto non poco vantaggio dalla PROPAGANDA perpetuata dai MEDIA di sua proprietà  prima e da TUTTI quegli altri dopo, con attachi da pazzoide skizzofrenico nei suoi confronti e nei confronti del pool di Mani Pulite dopo avervi inizialmente e per anni sostenuto e addirittura osannato, quando vi occupavate di spazzare il campo della politica affarista e tangentara. Ma quando vi siete messi ad indagare su di LUI e le SUE AZIENDE senza fare ALTRETTANTO dall’altra parte, fino ad attaccare la sua FIGURA di STATISTA(AAAHHH, AAAHHHH)e di Presidente del Consiglio, da quel momento NON gli servivate più per i SUOI scopi(cambiare un pò di FACCE ai vertici del POTERE in Italia)ma eravate diventati un NEMICO da annientare con tutti i mezzi .. e i MEZZI di cui dispone lo PSICONANO li conosciamo bene tutti. Da quando ha iniziato il suo attacco alla magistratura l’era Mani Pulite non esiste più .. anche grazie a persona come Lei che si sono tolta la toga(in maniera plateale)per andare a mettere i piedi sotto il tavolo del comando .. nel PALAZZO!!
    Da allora in Italia non é stato altro che un immenso guazzabuglio di affari-politica-massoneria-clero-giornalismo-veline-alitalia che ha dato da mangiare(fama e notorietà )a parecchi “volti nuovi” tra i quali LEI on. Di Pietro e sempre più DECLINO e MISERIA al paese intero. Dimentica di dire che la ricostruzione romanzata di Lucarelli(al quale vanno i complimenti per la chiarezza dell’INFORMAZIONE)ha evidenziato molto bene come la POLITICA sia divenuta affare di POCHI(un tempo erano i PARTITI e gli UOMINI d’AFFARI con le loro IMPRESE a mangiare, adesso sono i PRESIDENTI-GOVERNATORI-MINISTRI-ALTIUFFICIALI-PRELATI-SINDACALISTI)e la PLETORA di MOGLI-FIGLI-AMANTI-COPTATI&RICICLATI che ruotano a loro intorno ad spartirsi quel che resta del paese.
    Se una volta c’é stata Mani Pulite é di certo passata alla storia come l’ennesima operazione:cambiare TUTTO per non cambiare NULLA .. anzi PEGGIORIAMO!! Ecco perché l’UNICA alternativa a questo skifo é e rimane la soluzione:GHIGLIOTTINE in PUBBLICA PIAZZA!!! RESET!!

    Dai, fatemi vedere che non sono solo a pensarla(e a volerla)così.

    Marco B.

  41. Sabrina M. ha detto:

    Tutta la mia solidarità  per la vicenda in questione. Ma anche stima, per il lavoro fatto con questo blog, che seguo ogni giorno da quasi un anno.

  42. freeman ha detto:

    viva l’informazione libera e vaffanculo ai mass media di regime!

  43. sarah.deleo ha detto:

    Gentile Sig Martinelli
    come già  avevo segnalato in altre occasioni, la stampa locale ha ampiamente parlato del caso de paola ed esiste un blog, che invito a consultare, dove i cittadini possono commentare liberamente – nei limiti del rispetto e del buon costume – tutti gli articoli.
    Sul Caso De Paola Le segnalo:

    http://bitonto.myblog.it/archive/2008/08/21/caso-de-paola-tra-polemiche-e-sostegno.html

    http://bitonto.myblog.it/archive/2008/09/09/sicurezza-il-centrodestra-‘usa-demagogia.html

    http://bitonto.myblog.it/archive/2008/09/16/valla-querela-martinelli-e-zazzera-difende-il-blogger.html

    spero Lei voglia tener fede alle Sue promesse e si impegnerà  a riportare fedelmente sia i contentui dei cittadini sia i reportage della redazione.

  44. claudio s ha detto:

    Ho mandato la mail al sindaco.

    In bocca al lupo Daniele

  45. rocco ha detto:

    quindi a quanto ho capito, il martinelli va in giro a dare del mafioso alla gente e si fa difendere da una associazione con i soldi degli iscritti.
    Devo iniziare anche io a fare così, voglio vedere se “arrestateci tutti” dà  anche a me la tutela

  46. Max-B ha detto:

    Sono contento di sapere che sarai difeso dagli avvocati dell’Italia dei Valori. Sono con te Daniele! Grazie per i tuoi servizi di informazione libera!

  47. Fabio ha detto:

    Daniele sei un grande. Vai e non ti fermare. Hai perfettamente ragione non si puo’ “inscatolare” la liberta’ di espressione. In Italia ormai e’ troppo diffusa questa mentalita’ del “Fatti i fazzi tuoi..” per dirla in un oscuro dialetto. Questi dipendenti dello stato non si rendono conto che hanno il DOVERE ti renderci conto dei loro comportamenti, delle loro decisioni in merito. I soldi, cari signori sindaci e affini, li prendete dalle tasche dei vostri cittadini. Percio’ se non avete la coscienza a posto: Vergognatevi e sopratutto DIMETTETEVI !!!

  48. rosencrantz ha detto:

    bravo Daniele, siamo con te!

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.