Propaganda fascista dei tg di Ferrarrosto

A Ferragosto l’italiano medio si concede qualche giorno di riposo. Lontano dal lavoro e dalle preoccupazioni é più disposto ad ascoltare. Se accende il televisore potrebbe capire meglio le notizie.
E’ il momento di disinformarlo e di tenerlo lontano dalla realtà . Quale miglior argomento delle Olimpiadi? I telegiornali le sfruttano per dipingere un’Italia forte e vincente con specialità  come la lotta libera che non pratica nessuno. Come nella miglior tradizione fascista gli uffici stampa di regime mettono in scaletta un’Italia in vacanza da bollino rosso, attenta al sole e allo svago.
Raiset a servizio del nano piduista impunito, disinforma come prima, più di prima.
In luglio i prezzi dei beni al consumo sul groppone delle famiglie sono aumentati di oltre 6 punti percentuali, con l’effetto che questo ferragosto per la prima volta non ha vissuto nessun bollino rosso.
La recessione che sta colpendo l’Europa ha un effetto multiplo sull’Italia, soprattutto se pensiamo che nell’ultimo mese nelle casse dell’erario c’é stato un calo del 7 per cento del gettito dell’Iva.
E’ l’effetto dello smantellamento delle norme di controllo inserite dal governo Prodi, che dovevano servire a limitare l’evasione fiscale.
L’economia italiana é in picchiata, il popolo viene sedato con le palle. Come prima, più di prima. Verso lo sfacelo, con un sorriso da ebeti che tale rimarrà  finché non sapremo reagire come individui dotati di cervello. Sempre che l’organo non sia già  finito arrosto sotto il sole di questo ferrarrosto.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

49 Commenti a “Propaganda fascista dei tg di Ferrarrosto”

  1. Paolo Palmacci ha detto:

    Ciao Daniele,
    Siamo due artisti che creano mediante Second Life.
    La madre di tutti i problemi della nostra Italia é come é sempre stata gestita l’informazione, secondo noi.
    Abbiamo cercato di rappresentare questo problema realizzando questo video sull’informazione e la libertà  in Italia.

    “Virtual Information versus Real Information: speciale di TELE :-(” Il video é disponibile qui

    (uno dei “commentatori”:-) del TG di TELE:-( é Sabina Guzzanti)

    SPECCHI E SECOND LIFE

    Un caro saluto

    Neupaul Palen aka Paolo Palmacci
    &
    Papper Papp aka paola Pandolfini

    TELE 🙁

  2. paolo papillo ha detto:

    ANCORA POCHI GIORNI E LE FERIE SARANNO FINITE,PER CHI LE HA FATTE,IO PRECARIO CAMIONISTA NON SO CHE VOGLIANO DIRE FERIE RETRIBUITE.RICOMINCERO’ LA MIA BATTAGLIA CONTRO LA FALSA INFORMAZIONE,PERCHE’ UN POPOLO CHE NON SA’ E’ UN POPOLO CHE NON SI ARRABBIA:

    Io sono uno e molto non posso fare .faccio il camionista e parto la notte tra domenica e lunedi e ritorno il venerdi notte casa.il fine settimana lo dedico alla mia famiglia ed al riposo e qualche volta pure alla politica.sinceramente mi pesa non poter fare di più specialmente per questo momento drammatico per il nostro paese.un paese che vedo andare alla deriva in mano ad una cosca di affaristi e abitato da una popolazione in gran parte composta da menefreghisti.e allora cosa mi sono inventato per cercare di fare sentire la mia voce di dissenso,con un pc portatile 4 tel cell,nelle ore che devo stare fermo con il camion,mando mail e faccio telefonate nelle trasmissioni radiotelevisive che ci consentono di andare in diretta.e li “grido” tutta la mia rabbia e indignazione.Non é molto quello che faccio ma sempre meglio di nulla.pensate se fossimo in migliaia a fare la stessa cosa.finite le ferie riprenderò la mia battaglia contro la falsa informazione,sperando che qualcuno mi supporti. stare solo nei blog é come canatarsela e suonarsela da solI,é a quelli che non frequentano la rete che dobbiamo spiegare e fare capire a cosa stiamo andando incontro.

  3. Franko ha detto:

    Dimenticavo, una piccola precisazione per Daniele:
    Il politico catanese che hai citato nel video si chiama Orazio Lìcandro (con l’accento sulla i).
    Ricordati che, se e quando vorrai saperne di più sulla penosa situazione socio-economica di Catania (città  nella quale abito, in un quartiere al buio da poco prima di Natale!), potrò metterti direttamente in contatto con alcuni informatissimi membri dei Grilli dell’Etna (Amici di Beppe Grillo di Catania).
    Grazie sempre e comunque!

  4. Franko ha detto:

    Ottimo post ed ottima discussione!
    Dato che dimostrate tutti di avere uno spiccato interesse per questi argomenti, e se ritenete di possedere una buona capacità  di autocritica (nonché un po’ di tempo a disposizione), consiglio vivamente a tutti voi di leggere con attenzione lo straordinario saggio di Paolo Barnard “L’informazione é noi”:
    http://files.meetup.com/209895/Barnard-Informazione.pdf
    Dopodiché, provate a ragionare con la vostra testa. (o con quello che ne rimane…)
    Col massimo rispetto,
    Franko

  5. vittorio ha detto:

    io é da mesi che cerco materiale pedopornografico eterosessuale su internet (per poi denunciare) e non lo trovo.

  6. Paolo ha detto:

    Chiaro, noi abbiamo le nostre idee, chi é comunista spero che non lo sia perché gli sta simpatico il leader ma perché si riconosce in quegli ideali.Bertinotti a fatto si che i comunisti a lui (ex)fedeli non andassero a votare preferendo l assenza del partito in parlamento. Invece sarebbe più giusto se un leader di partito chiedesse almeno una volta all anno la fiducia dei suoi iscritti, se Bertinotti lo avesse fatto sarebbe andato via da prima e il suo partito forse si sarebbe salvato. Ma questa é un’ altra storia.

  7. Ale ha detto:

    x votantonio

    ti ha risposto gemma: il sistema (che non é berlusconi, o meglio non solo lui) le persone oneste non te le fa neanche conoscere: come fai a votare uno che non conosci? e poi, se capita proprio per caso la persona giusta al posto giusto cosa succede? hai presente mattei? hai presente falcone e borsellino? Bum anzi oggi il sistema si é evoluto: non usa più bombe perché il sangue rimane impresso nella memoria (gelli docet)…meglio isolarla (hai presente de magistris e forleo?)

    x puccettina

    cara puccettina, tu pressuponi che i governanti siano liberi, invece non sono altro che marionette, servi dei veri detentori del potere che se ne stanno comodo comodo a casa loro (chi detiene il potere economico detiene quello politico, semplice no?)
    il vostro ragionamento é: lottiamo per far arrivare una persona onesta al potere. io vi rispondo: é inutile, perché non comanda lui! il sistema vuole ovviamente però che noi continuiamo a credere che é possibile migliorare le cose politicamente: non é vero! Ripeto, al max con politici migliori puoi avere un autobus migliore, ma i politici non guidano l’autobus, fanno finta
    Rifletti: il sistema si attiva e mostra il suo vero volto a ogni G8, cioé QUANDO C’é UNA MANIFESTAZIONE CONTRO IL SISTEMA! leggi la sentenza di bolzaneto…
    chiediti invece perché il sistema TI PERMETTE DI MANIFESTARE CONTRO QUESTO O QUEL POLITICO O QUESTA O QUELLA COALIZONE…PERCHé QUESTE MANIFESTAZIONI NON GLI FANNO UN BAFFO!!! ANZI GLI SERVONO COME VALVOLA DI SFOGO, COME DISTRAZIONE: MANIFESTIAMO, SCARICHIAMO LA TENSIONE E TORNIAMO TRANQUILLAMENTE A CASA E IL GIORNO DOPO NON SARà  CAMBIATO NIENTE!!!

    prima apriremo gli occhi capendo CHI é il vero nemico, prima possiamo organizzarci per fare qualcosa!!!
    I politici non sono il nemico, sono le MARIONETTE del nemico.

  8. paolo papillo ha detto:

    UNA STORIA AGGHIACCIANTE ,CORTESEMETE LEGGETELA :

    a pochi km da dove era detenuto il presidente della regione Abruzzo ,Del Turco, un detenuto nel carcere dell’Aquila MORIVA DI FAME.era un cittadino di nazionalità  irachena accusato di un reato gravissimo,il furto di un cellulare…,reato del quale si proclamava innocente . andate su questo sito e potrete leggere l’intera storia vi consiglio di farlo(www.ciardullidomenico.it). A me leggendola é capitato di provare una rabbia grandissima pensando ai parlamentari ed agli avvocati da centinaia di migliaia di euro che andavano in processione da Del Turco.provo una rabbia che fa venire le lacrime agli occhi perché non può trovare il giusto sfogo,ancora ieri sera durante la trasmissione “la zanzara” su radio 24 due ospiti veramente rivoltanti; i rinnegati della sinistra Macaluso e Caldarola piagnucolavano garantismo a favore del loro compare Del Turco,ovviamente trovando sponda nel giornalista sempre a favore dei potenti Cruciani,probabilmente suddetti personaggi ignoravano che a pochi km dal loro compare una persona é MORTA DI FAME dopo due mesi di digiuno.Allora io li chiamo assassini e vigliacchi così come chiamo i FORCAIOLI sempre pronti a fare i duri e puri con i disgraziati salvo farsela sotto con mafiosi e corrotti vari,e qui non mi rivolgo solo ai politici ma anche a quei cittadini che vorrebbero il pugno di ferro,basta che non lo prendano sulla testa loro o i loro congiunti, perché se no poi li vedete a piagnucolare che la magistratura e la polizia sono cattivi…..
    ho scritto una mail a Cruciali ove palesavo la mia indignazione per questa giustizia a doppio binario,debole con i forti ed implacabile con i deboli,sicuramente la ignorerà .
    Allora facciamoci sentire tutti;telefoniamo alla trasmissione “la zanzara” al n verde 800240024
    Mail ;la zanzara@radio24.it ;giuseppe.cruciani@radio24.it
    Gridiamo la nostra indignazione non potranno ignorarci.

  9. StatoBrado ha detto:

    La disinformazione regna:
    Quale via intraprendere per contrastarla?Internet può bastare?Il mio volantino può bastare?
    Incontriamoci di più, torniamo ad occupare la piazza, luogo per eccellenza per dibattere, confrontarsi e veicolare la vera informazione.
    Ti ringrazio per lo splendido lavoro che stai facendo, in attesa che l’italia vada nel baratro, resistiamo per tempi migliori!

    Ps. Per Paolo–>Bertinotti lo abbiamo rimandato a casa ma resto comunista a prescindere da chi guida i partiti con questo nome.

  10. Paolo ha detto:

    La penso esattamente come Daniele. Siamo immersi di cazzate. Se non ci fosse internet chissà  che penseremo del mondo.
    Comunque sono cose che sappiamo da tempo e ancora noi italiani le sopportiamo. Certo con tutti gli imbecilli che votano Berlusconi e Veltroni non possiamo sperare in positivo.
    Per quanto riguarda DelTurco non ho capito perché essendo agli arresti domiciliari rilascia interviste e viene applaudito al suo paese a maggioranza di stronzi come se fosse un eroe salvavite invece che uno dei responsabili dei tanti morti causa malasanità .
    Se in questo paese nessuno rispetta le regole é semplicemente perché il motivo per cui non vengono rispettate é sempre giustificato.
    Fateci caso in Italia tutti i magistrati che si occupano di politici sono “politicizzati” e mele marce, però sono gli stessi politici a dirci che in Italia c é il problema della corruzione a parte Berlusconi e la sua banda.
    Chiaramente i partiti di centrocentrocentrosinistrina lasciano fare e fanno anche sempre dalla parte sbagliata. Anche loro come bertinotti sempre in prima fila a esprimere solidarità  ogni volta che qualche corrotto viene a galla. Basta pensare che Bertinotti ha avuto gli apprezzamenti di Berlusconi, e il comunista(?) si é fatto fiero di se invece di sentirsi offeso.

  11. gigi ha detto:

    caro daniele sei sicuramente l’unico “telegiornale” serio e vero che esiste in questo paese di menzogna. mi congratulo con il tuo coraggio perche’ oggi si ha troppa paura a dire certe cose. i nostri cari disonorevoli hanno capito che ora devono colpire la rete e cercano di farsi venire qualche idea. ma non ci riusciranno mai. noi dobbiamo contribuire a far si che la rete sia libera e che ci siano persone come te che reagiscono. una nota a tutti, per salvaguardarci dagli attacchi della casta nei confronti di internet guardatevi il video dal blog di beppe grillo : ecco il link
    http://it.youtube.com/watch?v=bdPr0Or0OM0

  12. sogart sogart ha detto:

    siamo messi male?direi proprio di si!!!
    tra le altre cose sono aumentati i programmi che parlano del duce solo in questa settimana ne ho visti 3!
    ieri il tg5 mostrava un pinguino che veniva elogiato e un altro animale k non ricordo…in un tg?!roba da matti
    oggi invece su sky ho visto un intervista di bossi che diceva k l’ici serve e gli italiani probabilmente dovranno pagarlo ancora,ma un ora dopo sul tg5 la stessa intervista era tagliata e non aveva il pezzo che parlava dell ici!!!
    era sempre stata un informazione insopportabile ma ora e come se credessero che la popolazione sia molto stupida!
    poi dicono con allarmismo notizie inutili tipo le zanzare sono aumentate!!!
    sembra più uno spettacolo comico!

  13. […] trovo a dissentire riguardo la sua opinione. E’ vero che i TG riprendono ossessivamente l’argomento ogni volta che é possibile […]

  14. eretico58 ha detto:

    buon ferragosto, anche se in ritardo, anche a te.
    sono d’accordo su quello che ci dici riguardo al meridione anche perché sono un meridionale trapiantato al nord e perciò le vicende del sud li conosco benissimo però con tanta disinvoltura ti dico che dei meridionali non me ne frega proprio niente perché sono proprio loro con la propria ignoranza a votare certi soggetti già  conosciutissimi per le loro malefatte e i loro rapporti di connivenza con la mafia ma siccome la mafia non é altro che una cultura di tutti i meridionali non si può fare assolutamente niente almeno fino al momento che non cambiano modo di ragionare e interessarsi alla politica sempre e non solo nei periodi delle elezioni quanto vanno a recuperare i chili di pasta distribuiti dai fetenti capi rioni che diriggono il gregge di ignoranti e sottosviluppati culturali.

  15. F. Masciullo ha detto:

    Ottavaino Del Turco fuori ai domiciliari in tempo per passare il ferragosto con i suoi.

    Ottaviano Del Turco e il resto della banda, sono usciti in tempo per passare il ferragosto in famiglia ai domiciliari.
    Grazie al racket si sono spartiti almeno 20milioni… quelli che si vedono.
    Quando prendono certa gente i media vanno subito all’attacco: “quando saranno scarcerati?”; lo slogan é: “hanno preso uno dei nostri”. Non si curano minimamente dei fatti gravissimi commessi da questi delinquenti… eletti.
    Andrebbero appesi per i piedi e scorticati vivi, altro che domiciliari o incompatibilità  col regime carcerario. Anzi, andrebbero impalati.
    L’impalamento consisteva nel conficcare con forza un palo di legno appuntito nel corpo della vittima fino a trafiggerlo come uno spiedino. Il condannato veniva poi issato in piedi e moriva dopo una lunga e terribile agonia.
    Per fortuna non si usava in Palestina 2000anni fa sennò chissà  quale totem avremmo oggi e che grado di sadomasochismo ci sarebbe fra i cattolici.
    Siamo in mano a bande che tengono in pugno i cardini delle istituzioni: noi siamo una massa di coglioni assoggettati.

  16. trarco mavaglio ha detto:

    Ciao Daniele, hai sentito dell’iniziativa del blog di Beppe “SPUTTANIAOLI”?

    Io la inauguro con questo lavoro:
    ho fatto un collage di video per capire chi dice la verita’ e chi invece BALLE sulla caduta del governo Berlusconi I nel 1994.

    Berlusconi si ostina a ripetere che, nel 1994, il suo governo fu rovesciato dall’invio di un “avviso di garanzia” per le mazzette Fininvest alla Guardia di Finanza, a Napoli, mentre lui presiedeva un convegno sulla criminalità  organizzata. Si trattava in realtà  di un “invito a comparire” (una convocazione per un interrogatorio), dovuto per legge, che non fu affatto notificato a Napoli, ma a Roma.
    E fu preannunciato al telefono all’interessato la sera prima (21novembre ’94) dai carabinieri. Fu dunque Berlusconi, pur sapendo di essere sospettato di corruzione,a decidere ugualmente di presiedere il convegno anche l’indomani (giorno 22), esponendo il buon nome dell’Italia al ludibrio internazionale. Ai magistrati milanesi, secondo un’informativa dei carabinieri, risultava che lui, la sera stessa del 21, sarebbe rientrato a Roma abbandonando il convegno napoletano inaugurato la mattina. Perciò inviarono i militari per la consegna a Roma, non a Napoli.
    Quanto alle ragioni della caduta del governo, quell’atto non ebbe alcuna conseguenza. L’hanno stabilito i magistrati di Brescia, ai quali Berlusconi aveva presentato un esposto contro i magistrati milanesi per “attentato agli organi costituzionali” (cioé al suo primo governo).
    Nell’ordinanza del giudice Carlo Bianchetti che il 15 maggio 2001 archivia l’inchiesta e assolve il pool di Milano, si legge: “Alla causazione del cosiddetto “ribaltone” é stata sostanzialmente estranea la vicenda dell’invito a presentarsi, dal momento che, secondo la testimonianza dell’allora ministro Maroni, la decisione della Lega Nord di “sfiduciare” il governo Berlusconi (decisione che era stata
    determinante nella caduta dell’Esecutivo) era stata formalizzata il 6 novembre 1994, e perciò due settimane prima; trovava comunque le sue radici in un insanabile contrasto tra la Lega Nord e gli altri partiti del Polo delle Libertà  risalente a fine agosto ’94, allorché l’on. Bossi era venuto a sapere dell’intenzione del capo del governo di “andare alle elezioni anticipate in autunno”.
    (Fonte: travaglio)

    link del video: http://it.youtube.com/watch?v=KBgpjpZgAfE

  17. paolo papillo ha detto:

    ATTENZIONE ATTENZIONE ATTENZIONE

    DAL 12 AL 14 SETTEMBRE A VASTO SI TERRA IL 3° INCONTRO NAZIONALE DELL’ITALIA DEI VALORI.
    IO CI ANDRO’ CON LA MIA FAMIGLIA,VOGLIO SENTIRE COSA HANNO DA DIRE,POI FARO’ LE MIE VALUTAZIONI.
    PARLIAMOCI CHIARO CON LE LISTE CIVICHE NON SI FA MAI MOLTA STRADA,INUTILE ILLUDERSI.ALLORA PERCHE’ NON PROVARE AD ENTRARE NEL PALAZZO CON L’AIUTO DI DI PIETRO,OVVIAMENTE CONVERREBBE ANCHE A LUI.SENZA UN MINIMO DI STRUTTURA RADICATA SUL TERRITORIO NON CI SONO POSSIBILITA’ DI OTTENERE BUONI RISULTATI NE ALLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE NE TANTO MENO ALLE EUROPEE,QUESTO OVVIAMENTE NON VUOL DIRE DARE FIDUCIA CIECA A DI PIETRO,RICORDIAMOCI CHE E’ STATO MINISTRO CON IL GOVERNO PRODI,MA L’ALTERNATIVA A DI PIETO QUAL’E’?IL PD NO CERTAMENTE…COMUNQUE NON POSSIAMO NEGARE CHE L’IDV SOLA E CONTRO TUTTI E TUTTO OSCURATA DAI MEDIA STA FACENDO UGUALMENTE UNA BUONA OPPOSIZIONE
    RIPETO DAL 12 AL 14 SETTEMBRE A VASTO 3° INCONTRO NAZIONALE DELL’IDV ANDIAMOCI.
    VI INVITO A VISITARE IL SITO DI DI PIETRO CI SONO ALBERGHI CONVENZIONATI DOVE CON POCO SI PERNOTTA E SI CENA POI VASTO E’ UNA BELLA CITTADINA,POTREMMO UNIRE L’UTILE AL DILETTEVOLE.

    ps;io sto in prov di Firenze chi vuole coordinarsi con me anche per conoscerci e socializzare mi scriva
    maxx113a@yahoo.it

  18. Cosimo ha detto:

    @ Mauro
    Aggiungo che il danno maggiore provocato dalla tv é il suggerire, mediante un vero e proprio bombardamento mediatico, dei falsi ideali che bisogna assolutamente seguire per non sentirsi tagliati fuori dalla collettività . E parlo di vestiti firmati, occhiali ultima moda, cellulari, auto (da guidare come se si fosse a Indianapolis) crociere, il raggiungere la ricchezza a tutti i costi, ecc. Addirittura, molto spesso, il messaggio della pubblicità  é: “comprati questo prodotto e sarai felice e sorridente”.
    Non bisogna quindi meravigliarsi del fatto che quando la Giustizia, la Costituzione, la Laicità  e la Cultura vengono costantemente umiliate sono in pochi a protestare.
    Saluti

  19. Mauro ha detto:

    @ Puccettina

    La solitudine non é negativa. Io, spesso, la ricerco. Non mi pesa. Ma solitudine non significa prigionia. Non significa non capire sé stessi. Non é una catena. Diventa tutto questo quando é imposta da altri, quando vuoi sfuggirgli e non ci riesci, quando senti che ti soffoca. O quando pensi che non esista e sorridi come un ebete divertendoti in tunnel di caparezziana memoria.

    La solitudine ti impedisce di comunicare con gli altri e con sé stessi. Ma la solitudine può essere molto utile (i monaci insegnano), a patto che sia o temporanea o uno stato ricercato volutamente (e allora rientrerebbe nella classica ricerca della felicità  che ognuno di noi deve individualmente perseguire).

    Per sfuggire alla solitudine che ci pesa ci dedichiamo a qualcosa, a un hobby magari. La cosa più terribile, però, é che questo hobby spesso PUO’ bastare. E cancellare la felicità  vera con la felicità  falsa, di plastica. Questa é la vera solitudine, quella che credi di aver sfuggito con qualche sostituto di comodo (finti amici, tv, pc, musica…). E’ una solitudine pericolosa non solo perché estranea da noi stessi, ma soprattutto dagli altri. Impedisce di riconoscersi (e quindi di comprendersi) riflettendosi negli altri. E, si sa, le rivoluzioni si fanno insieme. Per questo la tv é fatale al popolo, perché gli fa credere che non é solo, che può sempre avere una compagna che la coccola. E invece si é sempre più soli, per il semplice motivo che non lo si sa. Oppure lo si sa e ci si rassegna, come dice giustamente Puccettina. Ma attenzione: così può avvenire anche per il pc e internet, se non si sta in guardia. Stare davanti a una tastiera e scrivere commenti a cosa serve se poi non ci si mette la faccia in prima persona? Se non si scende fisicamente in piazza?

    L’autobus é la nostra patria, ma come si fa ad amare una patria quando chi dice di amarla e di rispettarla giurando sulla sua Costituzione la manda a fanculo oppure la usa come schermo per nascondere solo i propri interessi?

    Ditemi quanto manca alla prossima fermata, voglio scendere.

  20. gemma ha detto:

    “Bisogna votare per quelli che si ritengono fuori del sistema.
    Se non ce n’e’ nessuno, e’ possibile pure candidarsi personalmente, per chi crede avere le capacita’ necessarie.”
    Dico a VotaAntonio che qualcuno c’é stato, fuori dal sistema, che s’é presentato come candidato. Gli si é dato talmente poco spazio che nessuno lo conosce. Ma é un santuomo, una persona colta, civile, disponibile e gentile: ed é pure uno scienziato; ha fatto una scoperta che, in realtà , in italia lo ha messo alle corde, anche se lui gira l’italia con le sue conferenze.

  21. Puccettina ha detto:

    mi riallaccio alla metafora dell’autobus descritta da ale
    Oggi parlo di me e non solo di me. Parlo di gocce che lentamente scavano fossi profondi e spesso insondabili. Tutto ciò accade in luoghi piccoli e con poca luce, giusto quella della luna velata dietro una finestra appannata. Siamo prigionieri chiusi in luoghi in cui ci si sente malati e normali allo stesso tempo. Prigionieri di situazioni che ci cadono addosso come massi invisibili, di persone incapaci di comprenderci, di noi stessi che dimentichiamo chi siamo davvero. E quando siamo prigionieri siamo inevitabilmente soli.
    La solitudine non é uno stato d’animo, é una catena che ci tiene inchiodati a noi stessi, e alla fine, senza nemmeno rendercene conto, non proviamo nemmeno a scappare più. Quando é così cerchiamo di farci piacere questi nidi scomodi, di trovare piccole cose che tengano in vita la mente, ci aggrappiamo ad una tela, ad una tastiera, ad un brano da ascoltare in loop, ma spesso arriva sempre qualcuno a privarcene, a vietarcele. E comunque questi diversivi non ci bastano mai. Si rischia la rassegnazione, la cosa peggiore che può accadere ad un essere vivente.
    Io nn voglio rassegnarmi voglio combattere in ogni modo possibile
    Forse é colpa della mia età  ma credo che l’autobus può sempre cambiare conducente e guarda un pò, forse, anche destinazione

  22. Mauro ha detto:

    Premessa: io in questi giorni mi sto godendo le Olimpiadi. Sono un ex mezzofondista e lo sport ce l’ho nel sangue, quindi non mi perdo neanche un secondo della grande manifestazione. Tra l’altro io sono tra i pochi che ha sempre pensato che non si dovessero boicottare (se volete ne discutiamo altrove, non qui).

    Detto questo, credo che in questo momento, che viene una volta ogni 4 anni, se una persona vuole addormentarsi per un po’ di giorni deve farlo. Se non altro per ricaricare le batterie. Le battaglie si fanno, ma se non ci si riposa mai si arriva sempre stanchi. I Tg si sa, fanno il loro lavoro, come sempre. L’esaltazione delle imprese sportive c’é in ogni nazione, ed é giusto che ci sia. Io sono orgoglioso di quei ragazzi, perché si allenano in un paese di merda, credono in un paese di merda che li paga 2 lire, eppure eccoli là , sorridenti e forti come non mai. Voi ce la fareste a resistere in Italia, sottopagati e senza aiuti economici? Non credo.

    Finisco con un “commento” ai vari commenti dei frequentatori del blog. Berlusconi, ve lo ripeto, ha vinto da tempo. E come lui i suoi compagni di merende ex-socialisti ed ex-democristiani. Sono lì da anni, da decenni, e sono sempre forti. Le cose cambieranno solo col tempo, perché loro sono un fenomeno umano, e come tutti i fenomeni anche loro passeranno (Falcone docet). Possiamo accelerare il processo informandoci e non facendogliene passare neanche una. Sputtanandoli, se necessario. Scendendo in piazza quanto più possibile. Non aspettando che sia il vicino di casa, o di blog, o di comitiva, a fare il primo passo, ma facendolo noi per primi.

    Tanta libertà  c’é stata data dai nostri avi perché la custodissimo avidamente, non perché ce la lasciassimo sottrarre da qualche ex palazzinaro, da mafiosi, da piduisti e da falsi cattolici.

  23. spartaco ha detto:

    caro Daniele,
    io ci provo, racconto a tutti dei tuoi servizi e dei post di altri blogger, li invito ad acoltare anche l’altra “campana” e di non fidarsi solo dei vari quotidiani e della TV.
    Spesso vengo liquidato come “uno di quei soliti pochi sfigati che frequenta Internet”. Ma siamo davvero cosi’ pochi? Sarebbe bello contarsi. Che nervi!
    Ormai amici e parenti mi guardano come un marziano, mi additano come “comunista” e anche “disfattista”.
    Comunista a me? Ma poi vuol dire ancora qualcosa ‘sta parola?
    Altro che sedati, questi hanno preso un overdose di ca..ate e non ne possono fare piu’ a meno.
    Io tengo duro, ma per favore fallo anche tu.
    Buon ferragosto!

  24. Vota Antonio ha detto:

    Dice Ale: combattere contro il “sistema” invece di combattere contro Berluscone, poi pero’ aggiunge che non sa come combattere contro “il sistema”.

    E’ semplice, per combattere contro “il sistema” deve combattere contro Berluscone, che e’ precisamente la determinazione che assume “il sistema” nell’ambito della sgangherata nazione itagliana.

    Ma cosa significa il termine “combattere” in Itaglia?

    Dobbiamo prendere i fucili?

    No, per due motivi:

    1) Che Berlusconi c’ha i carri armati
    2) Che in genere ci si ammazza tra morti di fame e una volta tolto uno di mezzo sorge immediato il problema di chi metterci al posto suo, almeno nell’ipotesi in cui si ritenga necessario un governo.

    Quindi, per decidere chi governa, si combatte col voto, se si ritiene ragionevolmente corretto lo svolgimento delle elezioni.

    Bisogna votare per quelli che si ritengono fuori del sistema.
    Se non ce n’e’ nessuno, e’ possibile pure candidarsi personalmente, per chi crede avere le capacita’ necessarie.

    Dice: vabbe’, ma che speranza c’ha un poverello contro i detentori di enormi poteri mediatici, diretta emanazione di poteri economici in maggioranza mafiosi, per di piu’ con ramificazioni (criminali) mondiali?

    Risposta: attualmente nessuna speranza, pero’ (mi si passi il paradosso) sempre piu’ di quante speranze avevano quelli che ci provavano prima che esistesse internet.

    Purtroppo le scorciatoie non esistono, i governi sono l’immagine dei popoli che li votano, e piu’ precisamente dei tassi medi di imbecillita’ e disonesta’ popolare: se migliora il popolo miglioreranno pure i governi.

    Noi facciamo quel poco che siamo capaci di fare, ad impossibilia nemo tenetur.

  25. Ale ha detto:

    x helena f. (ultimissima!)

    ricapitolando: siamo su un autobus impazzito guidato da un conducente che non può nulla perché l’autobus é in realtà  guidato a distanza dai poteri forti e noi passeggeri stiamo qui a interrogarci e a litigare su chi debba guidare l’autobus?

    alcuni passeggeri non sanno che il conducente non conta niente, altri sì…la cosa da fare é far capire agli altri che il conducente non può nulla, non stare tutti i giorni a criticare il conducente perché, appunto, non può nulla; al max un conducente più bravo di questi che abbiamo può farti avere sedili, cibo, bibite migliori, ma continuerà  a non guidare lui!! e dobbiamo sbrigarci, perché altrimenti ci andiamo a schiantare e nel frattempo magari ancora stiamo a discutere sul conducente!
    ti sembra logico continuare a discutere del conducente se in realtà  non é lui a guidare?

  26. renato zanotti ha detto:

    Per quanto riguarda le olimpiadi, di cui non ho intenzione di guardare nessun fotogramma vi segnalo l’iniziativa mondiale di sad smokey mountains
    http://www.antersass.it/sadsmokymountains/

    qui la lista degli aderenti
    http://www.antersass.it/sadsmokymountains/list_final.htm

  27. helena f. ha detto:

    @ Ale … poi basta però 🙂 non siamo su msn come disse Carlotta…

    Intanto cominciamo dal “piccolo” qui nel nostro Paese, certamente con occhio attento anche a quello che accade nel mondo. Caro Ale, io non so neanche come fare qui da noi, figurati se posso sapere come fare fuori da noi. La situazione non é semplice. Intanto svegliamoci, informiamo e cerchiamo di crearci una coscienza etica e civile, noi, i francesi, i tedeschi…. e chissà  che un giorno le future generazioni vedranno un mondo migliore.
    Una cosa é certa, non si può far finta di niente e stare a guardare passivamente, bisogna reagire con le armi che abbiamo: conoscenza e informazione. Lungo e lento cammino ma questo abbiamo per ora.
    Un bacio, ciao

  28. Roberto ha detto:

    Cavolo! mi sono appena guardato, dopo parecchio tempo i tiggì della RAI. Madonnaaaaaaa ….

    Olimpiadi e quindi …
    I primi 100 giorni di Berlusca raccontati da tre direttori di “giornalzerbini” Polito, Feltri e il dirett. del Mattino (ekkicakkio si ricorda come si chiama).
    Ma li avete sentiti????

    Hanno descritto un uomo di successo di un governo di successo che sta drizzando la schiena di questa italia.

    Non ci posso credere, mentre parlavano le immagini enfatizzavano i loro complimenti a questo penoso capo di governo. Feltri poi … madonnna … feltri … che feltrino …

    Ma va che torno a spegnerla quella bastarda di TV: esce solo merda. Che bastardi, ce la fanno anche pagare. Che cretini che siamo.

    Un consiglio per stare peggio? ma almeno informati? Leggetevi “Il ritorno del Principe” di Scarpinato e Lodato _F_A_V_O_L_O_S_O_!_!_!

  29. Ale ha detto:

    x helena f.

    ma se siamo d’accordo che il mondo non lo governiamo né noi né berlusconi che senso ha attaccare berlusconi e i politici se non sono altro che delle marionette? berlusconi e company sono solo delle distrazioni (importanti per carità ) che distolgono la nostra attenzione dai veri problemi del mondo (povertà , inquinamento del pianeta, effetto serra, ogm, guerre ecc) e mentre siamo distratti ci fregano (ad esempio trattato di lisbona)…che senso ha parlare ogni santo giorno di berlusconi mentre l’effetto serra continua a far scogliere i ghiacciai col rischio che tra qualche decennio il livello del mare si può alzare di diversi metri facendo migliaia (se non milioni) di vittime? il “sistema” questo vuole: una grande massa di persone “addormentate” che non si rende conto dell’inganno e che quelle poche persone che qualcosa capiscono si occupino di altre cose che sembrano importanti ma non lo sono (o meglio infinitamente trascuranbili rispetto ad altri più importanti)!
    ammettiamo che combattendo per anni e anni riusciamo a far arrivare al potere persone oneste (ipotesi praticamente quasi impossibile), cosa possono fare queste contro i poteri forti? niente! cosa potrebbero mai fare queste persone oneste al potere per risolvere l’effetto serra? niente!
    quindi, riassumendo, nella migliore e praticamente quasi impossibile delle ipotesi al massimo vivremo un po’ meglio noi italiani, ma il resto del globo?
    l’unica possibilità  che ci rimane é combattere in qualche modo il sistema! non so come ma qualcosa dobbiamo fare!
    non vorrei che tra quando tra qualche anno avverrà  l’inevitabile inondazione, tutti i giornali esporranno il solito piagnisteo:”ma come é stato possibile?”, semplice, dico io: mentre l’effetto serra avanzava, gli italiani ancora discutevano di berlusconi o meno (noi) o di veline e calciatori (tutti gli altri), i francesi pensavano ai fatti loro, i tedeschi anche, ecc ecc
    cosa dobbiamo aspettare per muoverci? come al solito gli ultimi cinque minuti prima che l’acqua ci arrivi al collo?

  30. rokettre ha detto:

    ciao daniele, abiiamo bisogno in italia giornalisti come te, buon ferragosto.

  31. Roberto ha detto:

    Grazie Daniele, sempre in gamba! 😉

  32. helena f. ha detto:

    @ Ale
    Se guardiamo la situazione da questo punto di vista, si, concordo, siamo tutti (gli abitanti del pianeta) prigionieri dei poteri economici forti che governano il mondo.
    Ma propio a proposito di quello di cui parlavamo nel post precedente, il connubio mafia-politica-finanza che c’é qui da anni e che ha incancrenito questo Paese non ha uguali in Europa o negli Stati cosiddetti “democratici”. E quindi non é normale.

    Non é normale che l’Italia sia all’ 87 posto (o giù di lì) nel mondo per libertà  di informazione.

    Non é normale che in Parlamento ci siano tanti inquisiti e condannati, e non é normale che gente sapendolo li abbia anche votati.

    Non é normale che il capo del Governo sia propietario di giornali e televisioni creando conflitto di interessi e avendo il potere di narcotizzare il popolo appunto attraverso l’influenza dei media.

    Non é normale che il capo del Governo si faccia leggi ad personam per salvaguardare i suoi interessi personali e giudiziari, e non é normale la legge-Alfano sull’immunità  alle 4 più alte cariche dello Stato dove Berlusconi può così sfuggire ad una condanna sicura e dove Schifani può così
    intentare una causa contro un cittadino mentre Travaglio non può fare altrettanto.

    Non é normale che – la legge non é uguale per tutti -.

    E mi fermo qui. Solo pochi esempi, ma volendo caro Ale potrei continuare fino a domani e farti una lunga lista su quello che intendo per “paese normale” ma sono cose che conosci anche tu, e infatti non direi niente di nuovo e rischierei di annoiare tutti.
    Ciao

  33. Anna ha detto:

    Caro Daniele hai proprio ragione, siamo veramente messi male!!! La televisione non si può più guardare, quando talvolta mi capita di vederla finisco sempre per spegnerla: é per l’indignazione che provo per come siamo informati o meglio disinformati.
    Povera Italia e poveri italiani, fra poco faremo la fine del re nudo ma all’incontrario: sarà  il popolo a finire in mutante e quando accadrà  non capirà  ancora chi ce l’ha portata in quelle condizioni e forse penserà  che la colpa di tutto é di qualche rom!!!!
    Caro Daniele anche se in ritardo ti auguro un buon ferragosto come lo auguro a tutti i presenti…buon ferragosto!!!
    Ciao a tutti
    Anna

  34. Fabio P. ha detto:

    Daniele gran bel video, un abbraccio e buon ferragosto anche se quasi al termine

  35. Puccettina ha detto:

    ciao amici finalmente sta finendo questo giorno di ferragosto in domicilio coatto……
    anche dany ha trascorso parte del giorno con noi per tenerci informati di cose che, purtroppo, conosciamo anche se qualche particolare lo perdiamo per la strada
    ho letto dell’ultimo neologismo coniato dalle forze governative cattocomunista o comucattivista, ne hanno di fantasia però!!!!!!!!!!!
    ma quello che nn capisco é questa bipolarità  di berlusconi che odia i comunisti ma ospita putin come suo grande amico, si dichiara comunista più di bertinotti quando gli fa comodo questo appellativo
    é con la chiesa, va in udienza dal papa chiede la comunione per sindrome da astinenza da ostia consacrata e poi condanna la chiesa come un massone all’occorrenza
    boh.. certo che credo neanche il suo psichiatra si raccapezzi con un paziente così discontinuo
    brindo alla sua follia un abbraccio a tutti voi

  36. Ale ha detto:

    x helena f.

    ciao helena! una curiosità , cosa intendi per “paese normale”? se intendi paese democratico, beh per me sbagli perché la democrazia non esiste, é solo un trucco per farci credere di essere liberi mentre in realtà  a comandare sono i poteri economici forti…noi non contiamo niente, i politici non rispondono a noi ma a LORO…se poi la linea del profitto coincide con quello che vuole il popolo tanto meglio, altrimenti…indovina un po’ a chi obbediscono?
    il fatto che gli altri stati europei stiano economicamente meglio di noi non significa necessariamente che siano più liberi di noi…

  37. helena f. ha detto:

    Buon ferragosto anche a te Daniele.

    I media di Regime lavorano bene, falsando la realtà .
    Sono anche fortunati, le Olimpiadi arrivano propio al momento giusto per distogliere la gente dai gravi problemi del Paese e al tempo stesso esaltando la Patria attraverso lo sport che é considerato da sempre simbolo di sacrificio e dedizione (mi ricorda qualcosa, o qualcuno… una settantina di anni fa).
    Nulla contro gli atleti, per carità . E’ l’uso strumentale delle persone e delle cose che da fastidio.

    Oltre a tenerci disinformati il nostro Governo non vuole assolutamente CRITICHE al suo operato.
    Ho sentito in questi giorni il trambusto che si é creato a proposito degli articoli del giornalista Beppe Del Colle sul settimanale Famiglia cristiana. Mi sono incuriosita e sono andata a cercarmi in Rete cosa avesse scritto Del Colle per scatenare la furia di tutta la maggioranza e del Vaticano… che si é chiaramente dissociato.
    Il giornale da quanto ho capito é indipendente, appartiene ai Paolini e il giornalista ha criticato il Governo specie su 3 punti:
    1) le impronte ai bambini rom che ha definito una proposta indecente e cita la rivista francese Esprit che ha scritto che gli italiani sono incredibilmente duri con romeni e zingari da sospettare una rinascita del fascismo da noi sotto altre forme.
    2) i finti problemi sulla sicurezza, e scrive che il Governo svia l’atttenzione in cui versa il Paese inscenando un farsesco Far West urbano con il rischio di creare una guerra fra poveri se questa battaglia non la si riconduce ai giusti termini con serietà  e senza le buffonate che servono solo a riempire le pagine dei giornali.

    3)Berlusconi, del quale dice che ha l’ossessione per i giudici e la passione per gli avvocati. I primi sono contro di lui, gli altri li fa eleggere in Parlamento.
    Il comportamento di Berlusconi é un’ossessione personale che ha il sopravvento sui problemi del Paese.

    Dopo le sfuriate della maggioranza mi é piaciuto cosa ha scritto il direttore della rivista Don (mi pare) Antonio Sciortino:
    “In un Paese normale le critiche sono libere.
    Ogni cittadino dovrebbe poter valutare l’operato del Governo. In un Paese normale questo fa parte di un libero dibattito di un libero confronto”.

    p.s. Qualcuno ha ancora il dubbio che questo sia un Paese normale?
    Bravi Del Colle e Sciortino.

  38. roberto ha detto:

    Ciao daniele,
    ti leggo sempre con piacere, ma questa volta non sono in tutto e per tutto d’accordo con te.
    Sull’argomento olimpiadi infatti credo che sia dovere del tg parlarne e dare spazio a sport che hanno solo nell’occasione olimpica la possibilità  di mettersi in mostra al grande pubblico. D’altro campo capisco come possa sembrare per lo meno sospertto il posizionamento nel palinsesto dei tg e questo patriottismo a volte nauseante che trasuda dalla mia tv..
    L’alienamento della realtà  italiana da parte dei tg resta comunque un fatto costante e quotidiano che credo indipendente dalle povere olimpiadi che (per fosrtuna nostra) si svolgono almeno in un periodo di relativa calma politica.

  39. Alberto ha detto:

    Daccordo su tutto come sempre, ma vorrei dire che seppur queste olimpiadi siano totalmente contro lo spirito che le dovrebbero caratterizzare, e anche se le tv danno effettivamente troppo risalto, bisogna essere orgogliosi di avere degli Italiani a rappresentarci e vincenti, almeno qualcosa di buono! Certamente deve venire dopo i fatti gravi. Per quanto riguarda i parcheggiatori abusivi e militari, sono daccordo che non si possano paragonare le tangenti ai micropizzi, però é un reato veramente odioso, chiedere soldi (anche pochi) sotto minaccia, a gente che già  paga tanto e che continua a pagare per paura.

  40. rent ha detto:

    Ciao Daniele Buon Ferragosto, ricordati di fermarti in Abruzzo, qui abbiamo bisogno di gente come te più che mai. Un abbraccio.

  41. igor ha detto:

    Caro Daniele
    ti stimo moltissimo e vorrei contribuire alle tue battaglie.
    Come posso fare? Non c’é il rischio di querele o altro?
    Inoltre mi permetto un suggerimento tecnico. Potresti pubblicare le donazioni finora ricevute? penso che a molti farebbe piacere e sarebbe un segno di trasparenza.
    Igor

  42. Ale ha detto:

    quindi hanno tolto la scorta ad un uomo che denuncia a catania…questo é un altro “segnale” del potere…capite ora il senso dei miei post di ieri? il potere sta dicendo:”GUARDA NOI STIAMO CON LORO, QUINDI PENSACI BENE PRIMA DI AGIRE, POTRESTI PENTIRTENE…”. Del resto, la linea del governo é chiara:”COLPIRNE UNO PER EDUCARNE CENTO”, così come ha dichiarato lo pseudo-ministro rotondi.
    La cosa che più mi fa incazzare dello psiconano é che dice di odiare i comunisti e poi se ne circonda(maroni e bondi sono ex-comunisti, ad esempio), li invita in villa(putin, ex agente kgb), usa la tv come propaganda e per censurare(aspirando ad una tv tipo quella di oggi in russia e facendo proprio il detto di Goebbel:”se dici una bugia una, dieci, cento, mille volte alla fine verrà  accettata come una verità “), permette ai suoi ministri di usare frasi del “comunista” Mao, e in tutto questo i suoi elettori non vedono una EVIDENTE contraddizione?
    Comunque, non é berlusca il vero problema, in fondo i politici sono solo pedine in un gioco più grande di loro…e mentre noi siamo distratti da ciò che accade in italia, in europa e nel mondo accadono cose ben peggiori, di cui ovviamente non si parla mai per non disturbare i VERI manovratori, rispetto ai quali il berlusca é un santo

  43. Remo ha detto:

    Purtroppo la gente aprirà  gli occhi solo quando si troverà  in mutande. Questo che la storia ci insegna. Noi intesa come umanità  siamo troppo pigri e vigliacchi se abbiamo ancora qualcosa nel nostro orticello per sfamarci; solo nel momento in cui non si avrà  più di che mangiare, e solo allora, ci si reagisce ma a pancia vuoto non si ragiona più con la testa e la violenza la farà  da padrona.
    Buon ferragosto a tutti.

  44. angelo ha detto:

    Grazie per il tuo impegno caro Daniele.
    Attendiamo da te una pubblicazione DVD e/o cartacea. Anche per farti sentire oltremodo quanto ti apprezziamo.
    Buon ferragosto.

  45. emsi76 ha detto:

    daniele grazie per il tuo fantastico impegno e buon ferragosto anche a te! ma quando dico quando la gente inizierà  a capire?

  46. libero ha detto:

    la maggior parte di noi vale mille euro al mese a volte anche meno a volte anche niente la vostra vita vale mille euro al mese manco al mercato degli schiavi manco al mercato del bestiame grazie Daniele per essere qui anche a ferragosto

  47. mario.c ha detto:

    grazie daniele buon ferragosto anche a te.
    mi ripeto ti ho scritto altre volte cavolo tu si che parli bene
    cristo ma non e possibile buttare tutta sta gente marcia mi vergogno di essere italiano

  48. Pisaman ha detto:

    ricordo che scapagnini é anche il medico personale di truffolo

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.