La denuncia a Marsala é servita a qualcosa

La linea politica la decidono i cittadini a patto che siano informati e motivati.
Dopo la mia denuncia di degrado al monumento garibaldino di Marsala, lasciato nella totale incuria, ho ricevuto molte felicitazioni ma anche tante critiche.
Ciò nonostante c’é stata anche una reazione. Un gruppo di ragazzi del meetup di Trapani Marsala si sono rimboccati le maniche dando una bella pulita a quell’opera lasciata incompiuta.
L’iniziativa, stimolata dal fatto che un giornalista della Lombardia é andato in Sicilia a mostrare una parte di Marsala, dimostra quanto sia importante il ruolo dei cittadini. Unici politici attivi.
Che poi l’idea di ripulire la barca in cemento abbia in cuore un po’ di polemica nei miei confronti mi importa poco. Io, con questo lavoro cinico so di non essere simpatico. So di non avere molti amici. Se avessi voluto fare il piacione mi sarei scelto qualcos’altro elogiando tutti. Soprattutto durante una vacanza.
Io mi godo la magra consolazione di aver dato un senso a quelle ore sottratte allo svago sul lungomare, sacrificate in una camera d’albergo a montare immagini tristi di un luogo storico lasciato allo sbando, gratuitamente, anzi, rimettendoci pure visto che questa “vacanza” la sto pagando di tasca mia.
Sono contento che l’informazione crei reazione. Ora spero che quest’esempio possa servire ai cittadini italiani, ma soprattutto all’amministrazione comunale di Marsala, con in testa il sindaco Lorenzo Carini, stipendiato da noi cittadini, che con tutta la sua giunta ha la responsabilità  civica e morale per non essersi attivato prima a riqualificare un’area pubblica ridotta a scempio ambientale.
Affinché l’iniziativa abbia un valore pratico, piuttosto che simbolico, mi auguro che tutti i componenti della giunta comunale di Marsala, col sindaco in testa, devolvano la loro indennità  di agosto a quel gruppo di ragazzi, e si impegnino a far luce sui costi di quel blocco di cemento lasciato incompiuto, oltre che farci sapere se hanno intenzione di completarlo.

Invito tutti i lettori del blog a mandare una mail al sindaco di Marsala con un copia incolla del testo sottostante al seguente indirizzo: sindaco@comune.marsala.tp.it

oggetto: lei e la sua giunta facciate una buona azione

Signor Sindaco, in seguito alla denuncia di Daniele Martinelli diffusa su Youtube e linkata dal blog di Beppe Grillo, sullo stato di abbandono in cui versa la barca in cemento in memoria di Giuseppe Garibaldi, ho appreso che sporcizia e siringhe che regnavano sovrane dentro la struttura sono state tolte da un gruppo di cittadini volontari del meetup di Trapani Marsala, che si sono rimboccati le maniche gratuitamente dimostrando impegno e senso civico.
Visto che questi cittadini Le hanno dato una bella lezione di rispetto per l’ambiente e dimostrazione di sensibilità  civica, nei confronti di opere lasciate incompiute sul territorio che Lei amministra, La invito con tutta la giunta comunale che presiede, a devolvere la Sua indennità  di agosto a quei ragazzi, affinché l’azione assuma un carattere pratico, e serva da stimolo per accrescere sensibilità  e rispetto per l’ambiente, oltre che per le strutture pubbliche da parte di tutti i cittadini. Sia abitanti che turisti.
Certo di un Suo cortese riscontro, La invito a contattare il gruppo attraverso questa pagina web: http://beppegrillo.meetup.com/202/members/5226853/

Grazie.
firma

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

29 Commenti a “La denuncia a Marsala é servita a qualcosa”

  1. PM&FB ha detto:

    Un grazie a Daniele Martinelli per essersi interessato della nostra città  durante un soggiorno di vacanza, inventandosi anche una forma di protesta che in pochi in città  avrebbero attuato.

    Altro che Sgarbi a Salemi, Martinelli a Marsala!!!

  2. […] Sollevare una questione che tutti i giornali del mondo ripresero all’epoca (per poi, accompagnati dai giornali italiani, dimenticarsene allegramente) sarà  servito a qualcosa? Nel caso della denuncia di Marsala é stato così. […]

  3. helena f. ha detto:

    @ nicosan
    Guarda che tu hai travisato quel commento. Gli insulti non si riferivano a te bensì a “quella persona”. Io almeno l’ho percepito così ed é per questo che concordavo con il commento. Non ha offeso te ma “lui”. Se ricordi il problema della questione era “quella persona”.

    Se ti dico che ti rispetto, non potrei mai offenderti.
    Oltretutto per principio non offendo mai nessuno e cerco di comportarmi sempre educatamente.

    Comunque questo é l’ultimo commento che ti scrivo, non per qualcosa, ma perché non si può usare il blog per questioni private o per commenti non inerenti al post del giorno.
    Su questo punto Martinelli non ha torto, gli OT creano confusione e disordine e distolgono l’attenzione dall’argomento proposto.
    Un caro saluto

  4. (fu)nicosan ha detto:

    @ helena f
    Ti leggerò con piacere ma non interverrò.Sono contento che mi rispetti ma dichiarandoti d’accordo col post di hairottoercà  mi hai dato anche tu (spero involontariamente) del MENTECATTO con una INUTILE ESISTENZA.Io non me la prendo,ma sono molto più offese queste di quelle di pascucci.PS:quanti anni hai?(se posso chiedere)

  5. sergioOliva ha detto:

    14 agosto 2008: Ciao Ragazzi, sono uno dei 7 componenti piazza pulita 4 che hanno ripulito il “costruendo” monumento ai mille di Garibaldi, se c’é qualcuno che vuol fare parte del nostro gruppo può contattarmi; in calce trovate le varie modalità  per poterlo fare!
    Si richiede un minimo di volontà , perché, come potrete leggere cliccando su questo link che allego http://www.occhiocieco.com/marsala/legginews.asp?id=461), non é richiesto nient’altro che un pizzico di voler fare, soprattutto per chi é stanco di parole!

    Ciao e grazie per l’attenzione!

    P.S.: la prossima uscita – piazzapulita5 – é organizzata per domenica 24 agosto 2008 e sarà  per ripulire queto angolo di marsala: http://www.a.marsala.it/index.php?mod=page&nw=3:6:08:2008:11936

    chi vuole venire dovrà  portarsi scarpe comode per caminare sugli scogli e sulle alghe, guanti da lavoro, pantaloncino e maglietta di colore bianca oppure nera, cappellino per chi soffre il sole e ovviamente qualcosa da bere per se stesso!

    Sergio Oliva

    tel. 393 395 46 39

    email 1: sergio@oliva.com oppure email 2: piazzapulitamarsala@alice.it

    ci potrete leggere su http://www.marsala.it oppure su http://www.occhiocieco.it o su http://www.marsalace.it, su questi ultimi due portali c’é anche il forum, come prossimamente pure su http://www.marsalaforum.com

    Grazie per l’attenzione Sergio Oliva da Marsala

  6. sergio oliva ha detto:

    14 agosto 2008, vigilia dei ferragosto: Ciao Ragazzi, sono uno dei 7 componenti piazza pulita 4 che hanno ripulito il “costruendo” monumento ai mille di Garibaldi, se c’é qualcuno che vuol fare parte del nostro gruppo può contattarmi; in calce trovate le varie modalità  per poterlo fare!
    Si richiede un minimo di volontà , perché, come potrete leggere cliccando su questo link che allego http://www.occhiocieco.com/marsala/legginews.asp?id=461), non é richiesto nient’altro che un pizzico di voler fare, soprattutto per chi é stanco di parole!

    Ciao e grazie per l’attenzione!

    P.S.: la prossima uscita – piazzapulita5 – é organizzata per domenica 24 agosto 2008 e sarà  per ripulire queto angolo di marsala: http://www.a.marsala.it/index.php?mod=page&nw=3:6:08:2008:11936

    chi vuole venire dovrà  portarsi scarpe comode per caminare sugli scogli e sulle alghe, guanti da lavoro, pantaloncino e maglietta di colore bianca oppure nera, cappellino per chi soffre il sole e ovviamente qualcosa da bere per se stesso!

    Sergio Oliva

    tel. 393 395 46 39

    email 1: sergio@oliva.com oppure email 2: piazzapulitamarsala@alice.it

    ci potrete leggere su http://www.marsala.it oppure su http://www.occhiocieco.it o su http://www.marsalace.it, su questi ultimi due portali c’é anche il forum, come prossimamente pure su http://www.marsalaforum.com

    Grazie per l’attenzione Sergio Oliva da Marsala

  7. sergio oliva ha detto:

    Ciao Ragazzi, sono uno dei 7 componenti piazza pulita 4 che hanno ripulito il “costruendo” monumento ai mille di Garibaldi, se c’é qualcuno che vuol fare parte del nostro gruppo può contattarmi; in calce trovate le varie modalità  per poterlo fare!
    Si richiede un minimo di volontà , perché, come potrete leggere cliccando su questo link che allego http://www.occhiocieco.com/marsala/legginews.asp?id=461), non é richiesto nient’altro che un pizzico di voler fare, soprattutto per chi é stanco di parole!

    Ciao e grazie per l’attenzione!

    P.S.: la prossima uscita – piazzapulita5 – é organizzata per domenica 24 agosto 2008 e sarà  per ripulire queto angolo di marsala: http://www.a.marsala.it/index.php?mod=page&nw=3:6:08:2008:11936

    chi vuole venire dovrà  portarsi scarpe comode per caminare sugli scogli e sulle alghe, guanti da lavoro, pantaloncino e maglietta di colore bianca oppure nera, cappellino per chi soffre il sole e ovviamente qualcosa da bere per se stesso!

    Sergio Oliva

    tel. 393 395 46 39

    email 1: sergio@oliva.com oppure email 2: piazzapulitamarsala@alice.it

    ci potrete leggere su http://www.marsala.it oppure su http://www.occhiocieco.it o su http://www.marsalace.it, su questi ultimi due portali c’é anche il forum, come prossimamente pure su http://www.marsalaforum.com

    Grazie per l’attenzione Sergio Oliva da Marsala

  8. caterina ha detto:

    Mail mandata. Bravo Daniele.

  9. Anna ha detto:

    Daniele, puoi essere cinico quanto vuoi, ma per me resterai sempre un simpaticone ;-D

    Saluti Anna

  10. helena f. ha detto:

    @ nicosan
    La ricerca della verità  é cosa primaria. Ma ci sono anche “tante verità “, sta a noi conoscere, sapere, capire, e confrontarsi serenamente. Ti rispetto anch’io.
    Un caro saluto e… spero di rivederti qui.

  11. Mauro ha detto:

    Dovremmo fare tutti un po’ come Martinelli: denunciare ciò che non ci piace. Sarebbe così facile, e tutto pian piano cambierebbe, ne sono sicuro.

    @ Don Milani
    Ammazza quanto scassi er cazzo co ‘sta grammatica!!

  12. patty ha detto:

    bravi i grillini di marsala. e spero che il sindaco prenda esempio dai cittadini…

    quella colata di cemento non sarebbe male se venisse rimossa e al suo posto nascesse un bel prato e pineta gestito e curato per l’ossigeno dei cittadini?

    sicuramente quello scempio di nave é stata fatta coi soldi pubblici per favorire appalti mafiosi e chissà  quanto é costata.

    si dovrebbero vergognare i sindaci che hanno sostenuto tale opera degradando ancora di più la bellissima costa.

  13. libero ha detto:

    quando si dice vancanze intelligenti..

  14. Ross ha detto:

    Quello che e’ successo a Marsala e’ esattamente cio’ che intendevo con il mio commento al post.
    La BUONA VOLONTA’ e’ la chiave per il successo. Buona volonta’ e Responsabilita’ individuale insieme riescono davvero a cambiare il mondo, e a eliminare tanti impostori dalla scena pubblica (e dalle funzioni amministrative).
    Congratulazioni ai ragazzi di Marsala, continuate cosi’.

  15. Archimede ha detto:

    E qui ci invitate a nozze! Cliccate sul mio nick 😉

    Complimenti ai Cugnini marsalesi! Accogliamo il Vostro appello.

  16. asterixao ha detto:

    Sono d’accordo che l’azione di uno muove anche quella degli altri….sono contento per il lavoro dei ragazzi e per quello di Daniele. Ma io mi chiedo,in Italia le cose si fanno sempre dopo che é scappato il “morto?”. E’ piu’ facile e meno faticoso non sporcare o farsi il mazzo per pulire? Bisogna insegnare alle persone che non bisogna ridurre l’ambiente in cui si vive un CESSO,manca l’educazione e la cultura per l’ambiente.A casa mia le pulizie le faccio PRIMA che arrivi un amico e mi faccia notare che vivo in un letamaio e non DOPO!!!!

  17. Stefano ha detto:

    fatto, inviata pure io la mail !
    Ottimo lavoro ragazzi !

  18. Turista della democrazia ha detto:

    L’azione di uno muove anche quella degli altri..

    Mi viene in mente quando a volte siamo ad una festa..comincia la musica e al centro della pedana non c’é ancora nessuno..non c’é una persona che ha il coraggio di ballare davanti agli altri…dopo un pò si cominciano a scorgere i primi ragazzi che si armano di coraggio e cominciano le danze..sotto gli occhi di tutti..e sono quelli che danno forza agli altri che pian piano iniziano a popolare la pista…

    E’ questa la situazione che vedo oggi..
    Molta gente vorrebbe fare tante cose ma non ha il coraggio di farlo o non sa da dove cominciare..
    Ma l’azione di pochi da forza a chi non l’ha avuta fino a quel momento..
    E’ l’esempio che muove le volontà ..

  19. Globat ha detto:

    Sciagurati! Cosa avete combinato?!

    Quella era una grande opera del famosissimo artista francese Olezz De Monnezz! Opera lasciata volutamente incompiuta per significare che l’unificazione deve alimentarsi ogni giorno di qualcosa, monnezza compresa, e che essa accoglie tutti, monnezza compresa, e si traduce in un viaggio catartico per le genti d’Italia.

    Mi sembra molto semplice da comprendere! Era sotto gli occhi di tutti.

    In questo caso la querela é d’obbligo. Spero che vi condannino all’ergastolo. Ogni singolo rifiuto era stato posizionato da De Monnezz con estrema cura. Sarà  impossibile riportare quest’opera d’arte allo splendore precedente al vostro intervento devastante!

  20. umberto d'errico ha detto:

    GRANDIIIII!!!!!!!!

  21. Giacomo B. ha detto:

    Fatto, ho inviato la mia mail al sindaco di Masrsala.
    Daniele continua ad informarci come sai.
    Giacomo

  22. Anna ha detto:

    Carissimo Daniele,
    mi trovi concorde in questa denuncia sul degrado del monumento dedicato a Garibaldi e mi ha fatto veramente tanto piacere sapere che i ragazzi del meetup di Marsala si sono mobilitati per ridare lustro e dignità  ad un pezzo della loro città . Speriamo che adesso l’amministrazione comunale,a cui anch’io ho inviato la mail, senta anche il dovere morale di completare l’opera togliendola dall’abbandono in cui purtroppo versa.
    Comunque non é solo in questa denuncia che mi trovi concorde, ma lo sono in tutte le tue denunce che ho seguito fino ad ora sul tuo blog.
    Il nostro paese oramai é disabituato a sentirsi raccontare la verità , soprattutto quando questa verità  é scomoda ma non é nascondendo la testa sotto la sabbia che noi italiani risolveremo i nostri problemi. Occorre un’assunzione di responsabilità  da parte di tutti i cittadini, dal primo all’ultimo e i ragazzi del meetup di Marsala ce ne hanno dato un esempio, ma lo stesso esempio ci viene dato da Daniele che ha impegnato la sua vacanza per renderci questo grande servizio d’informazione.
    E come disse il presidente Kennedy: “…prima di chiedere quello che il tuo paese può fare per te, domandati quello che tu puoi fare per il tuo paese”.

  23. Franko ha detto:

    Ovviamente, ho inviato la predisposta e-mail al Sindaco di Marsala.

    In bocca al lupo! (e non al Sindaco…)

  24. Archimede ha detto:

    E qui ci invitate a nozze 🙂
    http://it.youtube.com/watch?v=WUCK79oM59I

    P.S. Bravi cugini marsalesi!!!

  25. Franko ha detto:

    In tutta frankezza, questo monumento/nave in purissimo cemento armato é veramente orrendo, ma almeno adesso é ben pulito!
    Un sentito plauso agli improvvisati operatori ecologici: Spero vivamente che l’Amministrazione vi ricompensi (come giustamente proposto dal sempre ottimo Daniele) per lo spontaneo sforzo, o quantomeno che il Sindaco non si convinca che d’ora in poi vi occuperete voi della sua manutenzione… (occhio, che i nostri dipendenti hanno la spiccata tendenza ad approfittarsene…)

    P.S.: Don’t worry, Helena, il tuo svarione nemmeno si notava. 😉

  26. helena f. ha detto:

    p.s. Oddio… ho scritto legittima con due g. E pensare che faccio questo errore fin dalle elementari, non mi entra in testa. Legge, perciò leggittima. Il dubbio mi viene sempre dopo, quando rileggo.
    Mannaggia… e adesso don milani chi lo sente?
    Un commento con un errore di grammatica NON si posta, chiunque l’abbia fatto.

  27. helena f. ha detto:

    Al di là  del valore simbolico del monumento, Garibaldi eroe o Garibaldi mercenario e pirata (ognuno si informa e si fa la sua leggittima opinione), é un bel gesto quello che hanno fatto i ragazzi di Marsala. Era un luogo degradato e combattere il degrado é un dovere civico. E’ un esempio da imitare per accrescere la nostra coscienza civile e l’amore per il bene pubblico. Le nostre città  sono le nostre case.

    Fai bene Daniele a denunciare, é il tuo lavoro e lo fai egregiamente.
    E’ facile parlare delle bellezze naturali, storico e artistiche delle quali il nostro Paese é pieno, del buon vino e del cibo eccellente ma bisogna anche parlare degli aspetti negativi nel Sud come in tutta Italia, anche se si é in vacanza, anche se in quei luoghi non ci si vive, senza per questo essere tacciati di superficialità  perché gli occhi per vedere li abbiamo tutti.
    p.s. scusate la polemica. Nell’ultima parte del commento mi sono allacciata ai commenti negativi del post precedente.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.