Lodo Alfano: ed ora rimbocchiamoci le maniche

Non c’é più molto da dire. Sottoscrivo l’appello di Antonio Di Pietro e do la mia disponibilità  da libero cittadino per aiutare tutti coloro che si adoperano per raccogliere le firme necessarie alla richiesta di referendum abrogativo del lodo Schifo-Alfano. Un invito che rivolgo a tutti per poter svolgere il lavoro necessario entro e non oltre il 30 settembre. Nel video i dettagli.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

32 Commenti a “Lodo Alfano: ed ora rimbocchiamoci le maniche”

  1. Costa ha detto:

    *diritto all’informazione e TV*

    …finalmente un’iniziativa di manifestazione davanti alla RAI!!!

    http://www.perlapace.it/index.php?id_article=1371

    “Possiamo pensare di cambiare il mondo e rinunciare a cambiare la Rai?
    L’appuntamento é a Viale Mazzini il prossimo 22 ottobre. Quest’anno, invece della Perugia-Assisi, organizziamo una manifestazione per un’informazione e cultura di pace davanti alla sede della Rai. Chi vuole la pace non può continuare a ignorare le responsabilità  dei grandi mezzi di comunicazione e i pericolosi intrecci tra politica, economia e informazione.”

    fate girare!

    Ciao, Costa

  2. rent ha detto:

    Pensate che raggiungeremo il quorum con i mezzi d’informazione in mano al mafionano e gli italiani alle prese con la campagna acquisti del Milan? Se anche lo superassimo sapete cosa se ne farebbero del referendum. Ci penseranno i mercati fra non molto a far saltare il tappo….

  3. freeman ha detto:

    meglio sperare nella corte costituzionale, il referendum mi pare fatica sprecata, il mafionano se ne fotte, lo abbiamo già  visto con la legge porcata elettorale… cmq auguri a tonino, io devo pensare a fuggire…

  4. CHICCA ha detto:

    avete sentito di pietro da pescara?
    antò m’hai fatto morire con la storia della mazza e della bandiera!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    io sarò presente per il referendum e per tutto quello che organizzarai
    ciao daniele tieni duro anche tu che stiamo crescendo come numero e come “scolarizzazione”
    diceva una nonnina che non c’é più : acino acino fa la macina

  5. pegaso ha detto:

    PRESENTE. Certo ci sono difficoltà  ma si possono superare. Dubbi sul quorum ma, se ci sarà  il referendum, i vari personaggi dovranno uscire allo scoperto per indicare a tutti gli elettori le intenzione di voto cosi vedremo chi é pro o contro questo lodo

  6. PAOLO ha detto:

    ALLE 19.00 DIRETTA STREAMING DI DI PIETRO SUL SUO SITO.
    http://www.antoniodipietro.it

  7. PAOLO ha detto:

    D’ACCORDISSIMO SUL REFERENDUM !!!!
    DIFFONDERE AL MASSIMO TUTTE LE INFORMAZIONI NECESSARIE SULLE MODALITA’DI RACCOLTA FIRME.

  8. Luigi Montinaro ha detto:

    ma se ho capito bene qui non si sta parlando di firmare…quello avverrà  in un secondo momento…
    la cosa da fare é organizzare il referendum e quindi immagino creare i banchetti nelle varie vie, cercare di firmare dei fogli per le adesioni…
    insomma tutta quella parte preparatoria che sta ancora a monte della semplice firma…
    e questa parte preparatoria deve essere fatta entro settembre
    Daniele, questo vuol dire avere dei coordinatori e sapere cosa fare…
    quindi occorre contattare l’IDV

    per quanto mi sarà  possibile do la mia adesione anche se é ancora da capire cosa ci sarà  da fare…

  9. Marco Corino ha detto:

    Appoggio in tutto l’iniziativa, se serve aiuto nei limiti delle mie possibilità  lo fornirò. La mail la trovate sul mio sito, ciao!

  10. Turista della democrazia ha detto:

    Un’altra cosa…avete parlato di RIVOLUZIONE???
    e chi la fa?..gli italioti???
    vado a dormire..

  11. Turista della democrazia ha detto:

    La penso come te FREEMAN..
    Qua stiamo perdendo del tempo utile..ogni chiacchiera se la porta il vento..
    Fin’ora ci sono state altre occasioni in cui sono state raccolte delle firme..e che abbiamo ottenuto?..
    Ogni tanto la signora delle pulizie le tira fuori dal casetto di MOntecitoriio per spolverarle..
    Tempo sprecato..
    Il capo del governo ha 71 anni credo..aspettiamo un altro pò e cambieranno le cose..alternativa non c’é..NON ESISTE!!!!!

  12. Raffaele ha detto:

    Condivido il referendum…la mia firma ci sarà …

  13. Roberto G. ha detto:

    Per risanare un paese dominato da corrotti, mafiosi, massoni e fascisti ci vorrà  ben altro che un referendum. Comunque va benissimo cominciare da quello, tanto per far vedere che il popolo non é fatto solo di menefreghisti obnubilati.

    Napolitano naturalmente non ha posto obiezioni allo scudo porcata, del resto da uno che disse “in Ungheria l’Urss porta la pace” cosa bisognava aspettarsi?

  14. helena f. ha detto:

    E’ ovvio che dobbiamo muoverci. Qualsiasi strada si possa intraprendere bisogna tentare comunque. Firmiamo per il referendum e…speriamo bene!

  15. markfer ha detto:

    (ANSA) – NAPOLI, 25 LUG – Il 7 ottobre, davanti alla Corte suprema di cassazione si discutera’ della revisione del processo di Bruno Contrada. Lo ha annunciato oggi il suo legale. Bruno Contrada intanto ha definito ‘farneticanti e non meritevoli di ciascun commento’ le dichiarazioni del fratello di Paolo Borsellino, che ieri aveva duramente commentato la concessione degli arresti domiciliari. Il fratello di Contrada, Vittorio, ha annunciato l’intenzione di querelare Salvatore Borsellino.

    siamo alla frutta

  16. claudio s ha detto:

    CE LA FAREMO!! Saremo una spina nel fianco di Altappone

  17. Maximilien Robespierre ha detto:

    http://www.petitiononline.com/mp0d0010/petition.html

    Petizione per l’abrogazione del Lodo Alfano e rimozione temporanea della dicitura “La legge é uguale per tutti” nelle aule di tribunale del territorio italiano.

    To: Ministro della Giustizia Angelino Alfano c/o Ministero della Giustizia, Via Arenula 70, Roma

    Questa petizione é sottoscritta da tutti i cittadini italiani senza distinzione di sesso,
    di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

    I sottoscrittori chiedono l’abrogazione immediata del “Lodo Alfano” (Ddl Senato 22.7.2008)
    che prevede l’immunità  per le quattro alte cariche dello Stato, ritenendolo iniquo e
    per sua natura anticostituzionale (Art. 3 della Costituzione).

    I sottoscrittori chiedono inoltre la rimozione temporanea della dicitura “La legge é uguale per tutti”
    nelle aule di tribunale su tutto il territorio nazionale ritenuta a tutt’oggi inattuale e non idonea
    alle leggi della Repubblica (Lodo Alfano).

    I sottoscrittori inoltre dichiarano che dopo l’approvazione delle ultime leggi in materia di giustizia
    sempre più si accentuano la differenze tra governanti e cittadini che a tutt’oggi non si identificano
    più in una Repubblica che sta diventando a tutti gli effetti una signoria feudale.

    Sig. Ministro della Giustizia, avete assunto il ruolo di vassallo agli ordini di un presunto re,
    quelle che una volta erano congetture sull’ineguaglianza dei cittadini difronte alla giustizia
    voi le avete leggificate.

    Infine si dichiara che ogni singolo sottoscrittore rifiuta con determinazione
    ogni forma di giustizialismo proclamando con forza quel senso di giustizia che
    per tutti Noi é ancora sinonimo di civiltà .

    Sincerely,
    The Undersigned

  18. patty ha detto:

    La mia firma ci sarà . Ci puoi contare. Ma non sarebbe meglio recarsi nella sezione di IDV per firmare in ogni comune d’Italia? Così si ha un punto di riferimento.
    Il referendum va bene. Ma Antonio quelle altre firme che abbiamo raccolto con Beppe per eliminare i condannati in parlamento che fine hanno fatto? E quelli per abolizione ordine giornalisti ecc. che fine hanno fatto. Certo che sono stati consegnati ma non si é sputo più niente.
    Qui non ci hanno fatto scegliere neanche il candidato alle ultime elezioni.
    A me sa tanto che il PDR sta sotto ricatto del mafionano e compagni.Per questo non firma l’ok dei referendum.

  19. freeman ha detto:

    secondo me é inutile, legge porcata docet… cmq io devo pensare ad andare via, non posso certo perdere altro tempo in questo paese marcio sgovernato da un mafionano fascista.

  20. Mauro Medeot ha detto:

    OBBEDISCO!
    E’ OVVIO, NON CI RESTA ALTRO.

  21. trarco mavaglio ha detto:

    ci sto! metto a disposizione la mia forza fisica e youtubica per questa causa 🙂

  22. camillo sesmoulin ha detto:

    @@ Di Pietro ha ragione:”Sì Può fare!!!” e….ce la faremo.@@
    Li fermeremo!
    Cam.

    P.s.(grosso dubbio)
    Il presidente Napolitano é ricattato da qualche “efebo” o dai servizi delle “pari” opportunità ?

  23. camillo sesmoulin ha detto:

    @@ Povero Fassino,ora:”chi lo risarcirà ?” @@

    ….L’on.Soro ha quindi scandito:”Esprimo a Piero Fassino il sentimento di solidarietà  di tutto il parlamento”……..ed é scoppiato un lungo applauso che ha coinvolto i banchi di “tutti i settori dell’emiciclo”.

    Il fino Fini e Schifanix (3a e 2a carica dello Stato italico che,come sapete partecipa per “diritto divino” alla ricostruzione dell’impero di Cacania) si sono uniti all’applauso “bipartisan”.

    La domanda da porci é:”Fassino,quando risarcirà  la sinistra vera,quella che non ha un rappresentante in parlamento?”.

    I “cosidetti” partiti di sinistra sono stati fatti marcire dalla borghesia e dal sempre più potente e invedente clero.
    Questi “cosidetti” partiti di sinistra sono oggi comandati da borghesi di nascita o,peggio ancora,da “borghesi convertiti”.Questi nuovi “Kommandant” anziché tutelare,come dovrebbero,le classi lavoratrici sì sono appropriati dell’assioma latino:”Vivere non e’ necessario,navigare sì”.

    A conferma di ciò,Dalema(solo lui?)sì é fatto la “barchetta” e ha fatto recapitare questo “internazionale” messaggio:
    “Lavoratori di tutto il mondo:Arrangiatevi”.
    Cam.

    P.s.
    Leggere che l’ex deputato P.R.C.Luxuria accetti di partecipare alla prossima trasmissione della sventurata Ventura nell’isola dei FUMOSI la dice ancora piu’ lunga delle idee politiche che questi signori e signore,hanno avuto,hanno ed avranno.

    P.s.2
    Siamo sicuri che la 4a carica più alta dello Stato non sia il “presidente” della Corte costituzionale?
    Berluskazz,fatti processare.Ricordati che sei “solo” il presidente del consiglio dei ministri oltre ad essere il proprietario di Mediaset e,ormai,di mezza Italiapadana.
    Ricordati anche che,con la quarta carica “piu’ alta”,non centri un “beneamato caxxo”.

  24. bruno ha detto:

    altro che referendum, qui stiamo andando oltre le normali procedure, diciamo, “democratiche”…
    eppoi, i referendum… devono superare il quorum, li votano anche i poveracci che hanno votato il nano…
    parteciperò, ma non sono ottimista

  25. Diego ha detto:

    Quoto ogni parola di questo post.
    referendum!!

  26. Mauro ha detto:

    Concordo con Di Pietro. L’unica arma che abbiamo é il referendum (finché non decideranno di togliere anche quello). Sarò in prima linea in questa battaglia.
    Ci vediamo in trincea.

  27. Pluto ha detto:

    Dai dai dai!!!! Dobbiamo essere sempre in prima persona d’aora in avanti! Non possiamo più delegare ad altri!! Riprendiamoci la nostra italia e a calci in culo coloro che l’hanno rovinata fino ad ora!!

  28. Paolo I. ha detto:

    Ce la faremo !!!!!!

  29. Giovanni ha detto:

    Ovvio che le firme dei lettori di questo blog ci saranno. E ci saranno quelle dei lettori di tantissimi altri blog, di chi é vicino a IdV, di chi ha finalmente capito dove sta portando la ‘strategia’ del PD (”atto dovuto”), quelle dei MeetUp, …

    Il problema é solo e soltanto organizzativo. Ma due mesi devono bastare e avanzare.

  30. LP ha detto:

    Concordo con Alessandro. Anche la mia firma ci sara’!

  31. Alessandro ha detto:

    Non vedo l’ora di poter dare il mio contributo a questa importantissima iniziativa. Il referendum é l’ultima cosa che ci é rimasta, dopo c’é la rivoluzione.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.