Lettera al ministro fascista

L’Articolo 21 della Costituzione italiana recita che la stampa non può essere sottoposta a censura, l’Articolo Berlusconi recita che la stampa é sottoposta a censura “così torniamo ad essere un paese democratico”.

Giudici e magistrati sono socialmente inutili perché dannosi al Mafionano allievo di Licio Gelli che da fascista criminale si arroga di un uso criminoso del potere.

Col giro di vite sulla cronaca giudiziaria e la Legge sulle intercettazioni ha stretto le manette alla libertà  e trincerato nella censura i giornalisti. La banda criminale asserragliata in parlamento non tratta ne col popolo sovrano, ne con l’Europa.

Giornali e televisioni sono l’ostaggio sotto ricatto.

Rimane la consapevolezza che dalla villa di Arcore a piazzale Loreto ci sono meno di 15 chilometri. Molti meno di quelli che fece il Duce dal lago di Como.

Su questo mio diario di pensieri mi arrogo liberamente di pensare quanta idiozia serpeggi tra i miei connazionali, nell’indecisione di quale onesta ricompensa donare al ministro ombra della giustizia su misura Angelino Alfano: fantoccio di corte che si é arrogato di far passare una Legge senza rispondere alle centinaia di mail che gli sono giunte da questo blog.

Gliene ho appena mandata un’altra all’indirizzo alfano_a@camera.it con oggetto:
SIG. MINISTRO VADA A FAN CULO (tutto maiuscolo). Invito ogni libero cittadino a sostenere il messaggio in totale libertà  e trasparenza inviandogliene copia firmata.

TESTO

Sig. Ministro Angelino Alfano, Lei se ne lava le mani dei cittadini sovrani, Lei se ne lava le mani della libertà  di questa Democrazia, Lei se ne lava le mani della legalità , Lei se ne lava le mani della giustizia che crede di rappresentare.

Lei non ha risposto alle centinaia di mail che Le sono giunte nei giorni scorsi, nelle quali NOI CITTADINI SOVRANI Le chiedevamo i motivi di quale urgenza ci fosse far passare la Legge sulle intercettazioni varata dal Consiglio dei Ministri di venerdì a tempo di record.

Lei che rappresenta il Ministero della giustizia di una Democrazia che si arroga di far parte dell’Europa, SI DEVE SOLTANTO VERGOGNARE di aver avallato la Legge fascista sulle intercettazioni che vieta la pubblicazione di indagini in corso a carico di amministratori pubblici come i politici.

Quella Legge, come Lei saprà , vìola la libertà  alla stampa in totale contrasto con quanto recita l’Articolo 21 della nostra Costituzione, secondo il quale “LA STAMPA NON PUO’ ESSERE SOTTOPOSTA A CENSURA”.

Lei, avallando la Legge sulle intercettazioni ha dimostrato di non essere al servizio degli Italiani, MA DI ESSERE ASSERVITO alle personali esigenze del Suo capo partito Silvio Berlusconi, invischiato con i mafiosi e sotto processo per gravi reati di corruzione.

Come Lei ben saprà  non esiste privacy per un politico che tratta mignotte in Rai e tangenti.

Lei, caro Ministro, con questo comportamento NON RAPPRESENTA ME e nessun cittadino onesto.

Attendo con ansia l’occasione di scendere in piazza con migliaia di miei connazionali per sputare in faccia tutto il nostro disprezzo alla banda camuffata da Governo di Ministri ad personam che Lei rappresenta.

Lei, come Ministro, ha tradito la libertà  e la fiducia di un’intera nazione che si é recata alle urne credendo di vivere ancora in una libera Democrazia. Lei, col Ministero che rappresenta, ha inaugurato il regime fascista della censura.

Con questa Legge che Lei ha avallato LIBERTA’ E DEMOCRAZIA se ne sono andate a fan culo. Se non si dimetterà  subito da Ministro La invito ad unirsi.

Non si preoccupi che alla prima occasione mi farò riconoscere di persona. Le rivolgerò questo gentile invito anche a voce. In totale libertà  da cittadino che paga le tasse in diritto di conoscere i fatti. In diritto di VIVERE IN UN PAESE LIBERO che libero non é più.

Daniele Martinelli

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

54 Commenti a “Lettera al ministro fascista”

  1. gianluca ha detto:

    Penso che bisogna organizzarsi e tutti insieme raccogliere le firme per abolire queste future leggi che ci imbavagliano!!

  2. Isaac ha detto:

    in sostanza..lui ha fattto tutto il discorsone..e ha risposto col sorrisetto ,come fosse una domanda banale, alla domanda fondamentale!!…”ma quindi le intercettazioni valgono per i reati in corso?”… “…no”…sa bene ke un “no” ad una domanda del genere é da REGIME FASCISTA! perché vuol dire mettere il bastone fra le ruote alle indagini…e lui ha sminuito col sorrisetto..

    cosa stiamo aspettando?!..che ci chiudono anche la rete?!..

  3. Luigi Montinaro ha detto:

    Daniele, come tutti concordo sulle ragioni, ma non sul contenuto.
    Mandarlo a fanculo, mi sembra un pò riduttivo ma sopratutto volgare, facendoti(ci) passare solo per degli zotici.
    Sono convinto che si può essere offensivi anche in modo fine ed intelligente, senza scendere nello scurrile…anche perché a quel punto dai un punto su cui appigliarsi…se decidesse per qualche azione legale…
    dal canto mio mi sono unito come anche l’altra volta… ma con questa variante…
    Mi spiace solo di non avere una padronanza tale con l’italiano tale da metter su delle frasi da farlo rimanere di sasso… da farlo ritenere persin più basso di Brunetta!
    Continua così Dani,
    però occhio,
    bada sempre a quello che fai…
    andiamo con calma…
    dobbiamo essere come LA GOCCIA CHE SCAVA LA PIETRA…
    dobbiamo essere pazienti e non impulsivi!
    e non fare cazzate!

    Oggetto: Egregio Ministro lei é un ignorante

    Caro Ministro, lei ignora completamente la volontà  popolare, che non vuole leggi ad personam o che censurino la pubblicazione delle malefatte che i suoi beneamati colleghi hanno compiuto e continuano a compiere indisturbati…
    Lei ricopre un ruolo che non ammette ignoranza e che deve essere al di sopra delle parti.
    Lei deve vigilare sul buon lavoro della magistratura e della giustizia e non imbavagliarla come sta facendo!
    Lei deve dare i mezzi alle forze dell’ordine, ai magistrati e ai giudici affinché continuino a combattere la criminalità  piccola e grande che sia, non deve togliergli gli strumenti!
    Si ricordi che lei rappresenta una delle cariche del popolo italiano e non l’avvocato di una sola persona che sta tentando in tutti i modi di non finire in galera.
    Per questo signor Ministro lei é un ignorante, perché continua ad ignorare tutti questi suoi doveri, mettendo al primo posto non la volontà  di tutti bensì la volontà  di uno!
    Lei avvallando la legge sulle intercettazioni ha dimostrato di non essere al servizio degli italiani ma di essere asservito alle personali esigenze di una persona sotto processo per gravi reati di corruzione e che ha avuto stretti rapporti anche amicali con mafiosi.
    Lei ignora che per la tanto decantata privacy é già  stata fatta una legge, dove viene espressamente dichiarato la non ammissibilità  a tale diritto nell’art.4 punto b)
    per ragioni di giustizia, nell’ambito di uffici giudiziari, del Consiglio superiore della magistratura e del Ministero di grazia e giustizia.
    Lei ignora che tutti i cittadini sono uguali di fronte alla legge, e che la legge non ammette l’ignoranza!
    Lei ignora che il lodo schifani é stato già  giudicato incostituzionale e che ripresentarlo con qualche sillaba cambiata non farà  modificare il risultato.
    Lei ignora che le più alte cariche dello Stato non dovrebbero avere processi in corso, ma nel caso ve ne fossero, per un minimo di umiltà  e per il bene del paese avrebbero il dovere morale nei confronti del popolo di dimettersi e fare in modo che la giustizia faccia il suo corso, proprio per quel principio fondamentale che nessun cittadino (men che meno una carica dello stato) é al di sopra della legge, altrimenti, lei forse ignora, che nel resto del mondo, questo viene chiamato dittatura.
    Lei sta deliberatamente ignorando la voce e la protesta di molti per il volere di pochi.
    Spero che si ravveda al più presto, ed inizi a lavorare quanto prima per il bene della nostra nazione.
    Cordiali saluti

  4. difendiamoli tutti ha detto:

    Per difendere GRATUITAMENTE i giornalisti che aderiranno ad ARRESTATECI TUTTI é nato DIFENDIAMOLI TUTTI!

    Avvocati italiani, aderite in tanti al nostro progetto!

    http://difendiamolitutti.blogspot.com/

  5. Alfiere ha detto:

    Questo ministro vale meno di un parassita. Spero che prima o poi paghi di persona tutte le malefatte che sta infliggendo al nostro paese e al nostro diritto di essere informati e protetti da coloro che tramano contro di noi.
    Alfano, dal profondo, VAI A FARE IN CULO e rimani lì vita natural durante; é quello il tuo habitat naturale,le chiappe del tuo misero padrone, e non la poltrona del guardasigilli.
    Vergognanti!Non dovresti neanche nominare la parole Giustizia: sei lontano anni luce dal senso del suo significato.

  6. watchdogs ha detto:

    per piero: non so se hai figli, ma non ti augurerei che tua figlia fosse violentata da un vicino di casa che già  aveva stuprato, ma tu non lo sapevi perché la legge alfano aveva impedito ai giornalisti di parlare di lui e il processo non era ancora cominciato…

  7. freeman ha detto:

    rivoluzione? un popolo serio l’avrebbe già  fatta da un pezzo!
    in questo paese marcio e idiota non ci sono speranze, altro che rivoluzione. fuggite, se potete…

  8. Ale ha detto:

    Concordo con chi dice che la rete per ora p impotente rispetto alla tv, però qualcosa la possiamo fare: cominciamo a sensibilizzare le persone che ci stanno intorno al problema e soprattutto, convinciamole ad aderire ad un futuro referendum e a prodigarsi affinché tutti sappiano di questa legge scempio che và  a danneggiare tutti noi persone oneste!!!!
    Abbiamo tempo fino alla promulgazione del referendum.
    Il mio sogno é raccogliere le 500000 firme in un giorno!!! Sarebbe una cosa talmente storica che neanche le tv potranno ignorare un fatto del genere!! Affinché questo accada dobbiamo impegnarci fin da subito!!
    Basta scrivere nei blog, facciamo “propaganda”…tanto chi legge i blog di Martinelli, Grillo, Travaglio ecc. é già  convinto ad aderire al referendum
    Loro informano noi attraverso internet, noi informiamo amici, parenti, colleghi di lavoro e conoscenti… Questa é l’unica strada a mio modo di vedere percorribile.
    Allora chi ci stà ?

    500000 firme in un giorno = RIVOLUZIONE!!!!

    Io ci credo, e tu?

  9. Stefano Maggi ha detto:

    FATTO! LETTERA SPEDITA. SCENDIAMO IN PIAZZA AL PIU’ PRESTO, NON POSSIAMO FAR PASSARE IN SILENZIO ALTRI 5 ANNI UGUALI AL PERIODO 2001-2006. STANNO SUCCEDENDO LE STESSE COSE…

    DANIELE, SE PUOI, QUANDO VUOI, CI DICI 2 COSE SUL CASO BERLUSCONI-MILLS?

    GRAZIE!

  10. Daniele Renzi ha detto:

    Quando gli amci mi diranno:e noi che possiamo fare per cambiare le cose?gli risponderò di leggere la lettera che tu hai scritto ad Alfano;si legge proprio la cattiveria di chi non vuole stare al gioco,io sono come te,un ribelle che si sente impotente,ma nel mio piccolo contribuisco anche io,in quanto la mia mail ad Alfano l’ho gia mandata.
    Mi raccomando Daniele,non mollare mai,il popolo ha bisogno di gente come te.Un saluto da Daniele Renzi

  11. umberto d'errico ha detto:

    ANDREOTTI INSEGNA….In un video del 2002 (poi acquisito dalla Procura di Palermo) Alfano é ripreso mentre bacia Croce Napoli, boss mafioso di Palma di Montechiaro morto poco tempo dopo, alle nozze della figlia. Alfano ha sostenuto di non sapere chi fosse la persona che stava baciando e di essere stato invitato dallo sposo. Il fatto non ha avuto conseguenze giudiziarie…I PICCOLI ANDREOTTI CRESCONO.

  12. Alex ha detto:

    Condivido il post di Riccardo del 15/06: i giornalisti presenti al “comizio” del Disonorevole, visto che simpaticamente stava annunciando che la prossima discussione in parlamento sarebbe stata su come stringere le manette ai loro polsi se alzavano la testa, se avessero avuto un minimo di dignità , dato che a fargli domande scomode e serie non si azzardavano, almeno si sarebbero dovuti alzare in piedi e andarsene lasciandolo solo a parlare al muro. Invece sono stati tutti li, da brave marionette. Dignità  = 0 (ZERO)

  13. Sixpounder ha detto:

    Concordo su chi dice che la mail lascia il tempo che trova. Come del resto tutti noi che scriviamo, parliamo e formiamo le nostre opinioni in rete per le solite ovvie ragioni, e cioé che la Rete é rimasta l’unico canale di comunicazione/informazione realmente libero. Ho paura però che scendere in piazza adesso non sortirebbe nessun tipo di risultato per una questione puramente numerica.
    Marco Travaglio é venuto a Siena, la mia città , e alla mia domanda “A cosa possiamo arrivare e come possiamo difenderci da un paese in cui il 90% si informa e viene manipolato tramite le televisioni (essendo in mano a una persona, va da se che il consenso medio é pilotato) e solo il restante 10% tramite gli altri mezzi?” ha risposto così: “Inutile parlare di rete almeno per adesso. Se il 90% delle persone si informano tramite Televisione, é logico che é la televisione che deve essere migliorata.” Io la vedo così: la Rete non ha ancora preso ABBASTANZA piede in questo paese, non é determinante come gli altri mezzi per un fatto intrinseco almeno per il momento storico attuale. Migliorare la televisione la vedo dura se non improponibile. Cosa ci resta?
    Scendere in piazza adesso? Io sono il primo. Ma sui benefici che ne otterremmo sono anche il primo a dubitare: guardate tutte le firme che ha raccolto Grillo che fine hanno fatto (almeno fino ad oggi). Carta igenica per pulire i corrotti culi di deputati e senatori.
    Mandare mail, scrivere sui blog, protestare, mandare mail… tutto sacrosanto, e io sono il primo ad essere d’accordo e a fare tutte queste cose, ché non abbiano mai ad illudersi che siamo tutti schiavi. Ma non facciamo gli struzzi: per il momento, restano tutte lame un po’ troppo spuntate. Continuiamo a combattere. IMHO

  14. Biondo ha detto:

    Trovandovi a mandare letterine, non vi dimenticate di mandarne anche a Babbo Natale che aiuta senz’altro di piu’ che mandare mail ai governanti. 🙂

  15. Federico Pistono ha detto:

    Invio immediatamente la lettera.

    Pubblicata anche sul mio blog.

    Daniele, se un grande. Se scenderai in piazza io ci sarò.

  16. Roberto G. ha detto:

    @ Marco Manara

    Non preoccuparti Marco, dai tempo ai gerarchi di Bruxelles di bypassare il “fastidioso” intoppo irlandese e poi vedrai che anche qui in Europa la dittatura sarà  evidente.

  17. davide ha detto:

    Daniele, complimenti per il tuo blog. Coraggioso e senza false mediazioni linguistiche. due appunti se permetti: 1) Il sito e’ lento ad aprirsi e avvia (senza che sia richiesto) la visione dello streaming, insomma il sito andrebbe rivisto ed alleggerito.
    2) mi occupo di produzione video e streaming e il video che hai inviato (scusami qualcuno te lo deve dire…) e’ penoso: assenza di un minimo di preparazione tecnica (luce, fondo, abbigliamento, e la stessa inquadratura), se devi fare streaming video almeno un minimo di cura al video (!?!)altrimenti che senso ha? Fai streaming audio, no? (oltretutto ti costerebbe meno)
    Te lo dico perche’ ti stimo come GIORNALISTA (e di questi tempi….). Un saluto affettuoso davide

  18. Marco Manara ha detto:

    Che schifo essere italiano, perché non sono nato in Cina? Almeno li la dittatura é instaurata e so dove vado a sbattere la testa, qua invece mi prendono pure in giro.

    PS: ho appena inviato la lettera

  19. umberto d'errico ha detto:

    MI PIACEREBBE VEDERLO AD ANNOZERO…QUANTI MINUTI RESISTEREBBE PRIMA DI SCAPPALE DALLA TRASMISSIONE.

  20. markfer ha detto:

    cominciano le leggi ad personam…..immunità  alle alte cariche dello stato

  21. Barbara ha detto:

    Abbiamo visto che l’informazione, tranne purtroppo qualche eccezione, non fa quello che dovrebbe ed é serva del potere.
    Allora proporrei di attuarla da basso.
    Noi che abbiamo la fortuna di poterci informare veramente attraverso la rete, dobbiamo cominciare a stampare diverse copie degli articoli dei vari Martinelli, Travaglio, Grillo ecc…e distribuirle nelle cassette delle lettere del vicinato e non. Magari ci sarà  quello che li cestina direttamente ma qualcuno si fermerà  a leggerli aprendo finalmente gli occhi su quello che la tv non fa sapere.
    Se lo facciamo in tanti il cerchio si allargherà .
    Secondo voi si può fare ?

  22. V. C. ha detto:

    Nonostante io sia totalmente d’accordo con il contenuto di questa mail, vi domando:

    Ma siete davvero convinti che inviare, anche in massa, anche un milione, questa mail serva davvero a qualcosa?

    Se al risposta é sì, siete quantomeno ingenui, e ignorate il reale funzionamento della politica e in generale del sistema.

  23. luca cosco ha detto:

    E’ tutto inutile o quasi oramai, anche il referendum del V2 penso che sarà  deposto in un cassetto dei palazzi del governo ad ammuffire. oramai stanno facendo delle prove tecniche di regime. a questa gente non interessa nulla dei cittadini. durante i loro discorsi come quello di berlusconi sulle intercettazioni erano presenti solo persone pagate o facenti parte del suo gruppo che applaudivano … dobbiamo prepararci a scendere di nuovo per difendere i nostri diritti di libertà  pensiero e conoscenza quando anche la restante parte del popolo credulona avrà  capito orami in ritardo si aver commesso lo stesso errore per due volte come 50 anni fa…

    ciao daniele

  24. emsi76 ha detto:

    Daniele, sei un eroe!

    bello l’aneddoto del topo postato sopra, la metto sul mio blog dedicata a chi ancora sostiene che tutto lo schifo che sta succedendo in italia non lo riguardi.

  25. […] Giugno 15, 2008 · No Comments da leggere Lettera al minstro fascista di Daniele Martinelli […]

  26. Ercole ha detto:

    Daniele e tutti, non spedite la lettera. Stampatela e diffondetela il più possibile:
    – inseritela nella buca delle lettere di quante più persone potete
    – lasciatela nei bar, nei cinema, nelle discoteche, nelle chiese, …
    – usatela come volantino
    – affiggetela in tutta la città 
    – faxatela a quanti più numeri potete
    – …

  27. Antonio Coniglio ha detto:

    ho appena inviata la lettera 🙂

  28. giuseppe f ha detto:

    Questa frase l’ho trovata in un blog…..fa riflettere!

    Un topo guardò nella fessura del muro per vedere
    il contadino e la moglie aprire un pacco.
    “Quale cibo potrebbe contenere quel pacco?”

    Il topo scoprì che nel pacco
    c’era una trappola per topi e ne fu devastato……

    Tornando nell’aia, il topo volle avvisare tutti gli animali:
    “C’é una trappola per topi nella casa!

    C’é una trappola per topi nella casa!”

    .

    La gallina iniziò a chiocciare e raspare in terra e disse:
    “Signor Topo, posso capire che questa sia una grave preoccupazione
    per lei ma non ha conseguenze su di me.

    Non me ne importa molto.”

    .

    Il topo si voltò verso il maiale e gli disse:
    “C’é una trappola per topi in casa!”.
    Il maiale simpatizzò ma disse:
    “Sono molto dispiaciuto,
    Signor Topo, ma non posso far molto altro che pregare.

    Può star certo che la terrò presente nelle mie preghiere.”

    .

    Il topo si voltò verso la mucca. La mucca disse:
    “Accidenti, Signor Topo.
    Sono spiacente per lei,
    ma é difficile che io riesca ad infilare il mio naso nella trappola.

    E’ un problema suo.”

    .

    Così il topo tornò nella casa
    a testa bassa e triste
    per fronteggiare la trappola solo soletto…..

    .

    Quella stessa notte, si sentì un suono nella casa,
    come il rumore di una trappola che scatta sulla preda.

    .

    La moglie del contadino corse a vedere cosa aveva catturato.
    Nel buio, non vide che era un serpente velenoso
    la cui coda era rimasta nella trappola.
    Il serpente morse la donna.

    Il contadino la portò all’ospedale
    e quando la riportò a casa aveva la febbre.

    .

    Chiunque sa che quando si ha la febbre
    fa molto bene prendere del brodo di gallina.
    Così il contadino portò la sua accetta nell’aia
    per preparare l’ingrediente principale del brodo.

    Ma la moglie continuava a star male
    e così amici e vicini vennero per stare
    con lei ad ogni ora del giorno e della notte.
    Per dare loro da mangiare, il contadino uccise il maiale.

    La moglie del contadino non migliorò ed un giorno morì.

    .

    Vennero così tante persone al funerale,
    che il contadino dovette macellare la mucca
    per fornire sufficiente carne per tutti i convenuti.

    °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
    morale

    La prossima volta che ascolti qualcuno avere un problema
    ed inizi a pensare che non ti riguarda
    — ricorda –
    quando uno di noi é minacciato, siamo tutti a rischio.

    Siamo tutti coinvolti in questo viaggio chiamato vita.
    Dobbiamo darci un’occhiata uno con l’altro
    e fare uno sforzo per incoraggiarci a vicenda.

    Ognuno di noi é un filo vitale
    nell’arazzo di un’altra persona.

    Le nostre vite sono intrecciate
    le une alle altre per una ragione.

  29. giuseppe f ha detto:

    Fatto Daniele….ho inviato la mail a questa merda di “uomo” che dovrebbe rappresentarci!
    Che vergogna….

  30. Erny ha detto:

    Ops un’appunto però: non ritengo questo DDL ne fascista ne comunista ma solamente un Decreto VERGOGNOSO che contribuisce solo ad affossare ulteriormente il Paese e chi lo ama e continua a viverci.

  31. Erny ha detto:

    Ciao Daniele, condivido la mail ma io ne invierò una più personale. Dubito che ve ne sia un’utilità  ma almeno ci provo, e nel caso mai la leggesse mi piacerebbe che capisse che dietro alla mail esiste una persona capace di pensare con la propria testa e non uno che segue una particolare corrente di pensiero, che spesso possono essere delegittimati e confinati come una sorta di seguaci.
    Con questo ammiro tutti coloro che comunque hanno inviato la tua mail, che condivido, e che continuano a indigniarsi perché quando smetteremo di indignarci tutto questo diventerà  normalità  e non deve accadere.
    Non Credo però nella lotta armata, la violenza non deve essere la soluzione, i mezzi non giustificano il fine.
    La strada corretta ritengo sia aprire le coscienze alla persone sopratutto alla nuova GENERAZIONE.
    Ti rignrazio di nuovo per questo tuo blog che mi ha fornito notizie e ha contribuito ad aprire la mia di coscienza.

  32. caterina ha detto:

    Complimenti per il coraggio, Daniele. Mail inviata, anche se onestamente ho tolto il VAF perché io tutto quel coraggio non ce l’ho. Cmq gliene ho già  mandate altre tre o quattro, nei giorni scorsi, con variazioni su questo stesso tema.
    Intanto, c’é la mail da mandare a Di Pietro e Veltroni sul sito di Micromega, e Travaglio si é già  autedenunciato che continuerà  a pubblicare.
    Ribadisco la mia idea: tutti quelli che condividono questa indignazione devono mettere da parte antagonismi, antipatie, divergenze, e scendere in piazza tutti insieme. Ordine dei giornalisti, loro sindacati, magistrati, Grillo, Di Pietro, chi vuole del PD, Giulietto Chiesa, Quimilanolibera, e via così.
    Qui non é più questione di colore politico o schieramenti, sono in gioco davvero le basi della democrazia. Dobbiamo essere TUTTI UNITI a dire no.

  33. patty ha detto:

    fatto…io propongo una marcia pacifica su Roma e dire basta a questi soprusi nel nome del popolo italiano. Non credo che la priorità  degli italiani sia stata la legge sulle intercettazioni. Chi ha votato dx e lega si adiri in quanto questa legge minaccia ancora di più la sicurezza in generale e sopratutto sulle violenze perpetrate alle donne. Mi farebbe piacere se la moglie di Alfano e di tutti i parlamentari e figli compresi subissero violenze fisiche sessuali e non venissero mai punite. Con quale coraggio questi individui parlamentari si permettono di fare attentati del genere non solo violando la costit.ne ma sopratutto la libertà  dei cittadini in nome del popolo italiano. Se si facesse un referendum on credo che agli italiani farebbe piacere una legge del genere. é palesemente evidente che serve solo a legittimare problemi a personam. Vergognatevi parlamentari.

  34. Roberto ha detto:

    Inviata 3 secondi fa.

    Che gli possano …

  35. Anna ha detto:

    Bravo Daniele bisogna liberarsi di questa gentaglia che rovina la nostra nazione!

  36. Mauro ha detto:

    Non so se avete notato una cosa: la grande contraddizione che stiamo vivendo in questi giorni in fatto di “presunta” violazione della privacy. Da un lato si dice che le intercettazioni sono un veicolo per attentare alla vita privata di ogni libero cittadino (cosa ovviamente falsa e che non condivido), dall’altro, e qui viene il bello, si permette a chiunque di installare una propria videocamera e di monitorare il vicino. Così, senza colpo ferire. Ma allora in che cazzo di paese viviamo? Ma perché dobbiamo farci prendere per il culo così?

  37. Mauro Medeot ha detto:

    condivido 100 per 100
    mandi!

  38. Marco B. ha detto:

    http://www.antoniodipietro.com/2008/06/giuseppe_basile.html#comments

    http://italiadeivalori.antoniodipietro.com/articoli/politica/giuseppe_basile.php#comments

    http://www.beppegrillo.it/2008/06/il_v2day_e_i_ce.html#comments

    Non voglio fare falsa retorica e nemmeno affrancarmi agli attestati di stima e di cordoglio che stanno piovendo in queste ore per una persona che nemmeno conoscevo fino a quandonon ho letto e sentito la notizia sui media nazionali. Resta però fermo un punto al di là  di quanto potrà  scaturire dalle indagini degli inquirenti sulle reali motivazioni di questa barbaria: un uomo(non lo voglio definire giusto, santo o eroe perché come ho già  detto non lo conoscevo)che credeva e si batteva in maniera democratica e legalitaria per le sue idee é stato UCCISO non si sà  bene da chi in uno Stato che ha similitudini e punti di contiguità  con la criminalità , che fonda le sue RADICI nell’illegalità  e sopruso, al SERVIZIO dei poteri forti(politici, economici, massonici, religiosi), che non rappresenta più da TEMPO quella stessa società  per il quale é NATO ed é PREPOSTO alla TUTELA e GARANZIA. Questa é l’Italia, questi sono gli esempi, da Aldo Moro a Enzo Biagi, esempi che sono stati TOLTI a NOI cittadini, che non abbiamo più il DIRITTO di avere a nostra RAPPRESENTANZA. Possa giungere in questo momento di dolore il mio cordoglio per la perdita umana e la mia vicinanza alla famiglia(estesa)di questo uomo libero ed a TUTTI coloro che hanno ancora un cuore e la ragione per comprendere e non arrendersi MAI allo Stato(Italiano)delle COSE.

    Postato da: Marco B. | 15.06.08 15:17

  39. Biondo ha detto:

    Scusami markfer…io trovo altrettanto insensato tutto il resto quindi mi sono messo al livello.

  40. anonimo veneziano ha detto:

    Bisogna andare a trovarli tutti a casa compresi i giornalisti complici tipo il direttore di panorama

  41. freeman ha detto:

    inutile combattere, purtroppo in questo paese marcio non ci sono speranze e le ultime elezioni lo hanno tragicamente dimostrato.

  42. trarco mavaglio ha detto:

    ottimo daniele.. questa legge non puo’ passare, dobbiamo assolutamente fare di tutto perche’ qui c’e’ in ballo la democrazia!

  43. Se io Fossi Dio ha detto:

    Caro daniele… un favore personale, se parli del ministro Alfano non usare la foto, le parole anche se fanno paura le dobbiamo sapere, ma la foto si può anche tralasciare dato che mi metto al PC dopo mangiato e mi blocca la digestione.
    Grazie

    – inizio polemica –
    Premesso che forse la mail sarà  inutile come molti dicono, (io comunque l’ho spedita) ma é ancora più inutile commentare tutti i giorni “fuggite dall’italia come ho fatto io”… se la soluzione é FUGGIRE non voglio pensare ai consigli in ambito familiare. Hai problemi con tua moglie, DIVORZIA; un figlio non aspettato, ABORTO; una malattia che lascia poche speranze, EUTANASIA.
    Forse la frase COMBATTERE PER LA LIBERTA’ non é chiara a tutti. Se non si ha nulla di costruttivo da dire leggete e basta, vorrei ricordare che scrivere é facoltativo.
    – fine polemica –

  44. markfer ha detto:

    Biondo 15Giugno2008

    Ennesima mail inutile…d’altronde e’ sempre colpa di Berlusconi, se non ci fosse lui non ci sarebbe la fame nel mondo…meno male che Di Pietro vi salvera’.

    Mio cugino sarebbe riuscito a scrivere qualcosa di più sensato

  45. riccardo ha detto:

    Caro Daniele.Durante la conferenza stampa di presntazione del ddl, il pseudo-ministro ed il suo compare”ameba”Bonaiuti,hanno potuto dire una marea di stronzate senza che uno straccio di giornalaio presente controbbattesse con le tue argomentazioni.Passi per quelli pagati dal”liberale”che abbiamo aihmé come presidente del consiglio…ma gli altri?Caro Daniele,tengono tutti famiglia.Non aspettarti solidarietà  da gente che,anziché abbandonare la sala disgustata,poneva domande che neanche all’asilo!il repulisti bisogna cominciarlo da li.

  46. elektrik ha detto:

    Signor Daniele Martinelli, dica cosa ne pensa della vicenda del suo collega giornalista Antonio Monteleone, a cui hanno messo sotto sequestro il blog:

    http://www.beppegrillo.it/immagini/sequestro_blog.pdf

    http://www.antoninomonteleone.it

    Vicende strane, vero?

  47. Biondo ha detto:

    Ennesima mail inutile…d’altronde e’ sempre colpa di Berlusconi, se non ci fosse lui non ci sarebbe la fame nel mondo…meno male che Di Pietro vi salvera’.

  48. Marco B. ha detto:

    Daniele,

    questa lettera seppure condivisibile lascierà  il tempo che trova. Sai cosa gliene frega all’ennesimo avvocato dello PSICONANO MAFIOSO e PIDUISTA .. é stato messo lì apposta per questo. Oggi hanno ammazzato persino un consigliere comunale di Lecce dell’Italia dei Valori a coltellate per il suo impegno politico contro la corruzione nella PA. Potete anche bombardargli la mail di messaggi come questo(sempre che con quella faccia che si ritrova sia capace di leggerle le email!!)che tanto a mio avviso non cambierà  un ca…
    Io dico che é ora di organizzarsi(come hanno fatto LORO fin dal dopoguerra dopo che la “Costituzione” li ha risparmiati)e andare a trovarli a casa. GUERRA CIVILE .. oppure rinunciare a tutto e ritirarsi in enclave di “cittadini onesti” e chiedere l’INDIPENDENZA dallo Stato Italiano. RESET é l’UNICA via percorribile .. la DEMOCRAZIA ha FALLITO!

  49. Roberto G. ha detto:

    Mi sono rotto le scatole di lettere e petizioni, scendiamo in piazza e non solo contro le leggi fasciste del governo ma chiedendo anche che si fermi la ratifica del trattato (degli oligarchi) di Lisbona. La gente DEVE essere informata e consultata prima di poter decidere su una cosa così importante.

    Un GRAZIE sentito e di cuore agli amici irlandesi.

  50. albe ha detto:

    é ora di riempire le piazze!

  51. Rent ha detto:

    X Piero. Hai ragione, non tutti i giornalisti sono altamente illibati come i Direttori dei TG nostrani…..

  52. Piero ha detto:

    alfano e berlusconi hanno 10000 ragioni, il vero regime é quello dei giornalisti che per il loro tornaconto non esitano a sputtanare persone rendendosi complici degli abusi dei magistrati

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.