Dichiarazione di voto

italia-dei-valori-parlamento-senza-condannati.jpg

Ebbene lo dichiaro: a queste elezioni voterò Italia dei Valori di Antonio Di Pietro (anche se molti l’avranno già  immaginato).
Mi recherò alle urne della mia città , Treviglio (BG) per votare il partito che già  votai nel 2006 e nel 2001 sia alla Camera che al Senato.
A differenza di chi ritiene il partito dell’ex pm il meno peggio, io ritengo che in queste elezioni sia il meglio.
Il meglio nonostante la gestione accentratrice del suo leader, i suoi congiuntivi, i suoi sbagli, le sue imperfezioni e nonostante la Brebemi, che trova in me un fiero oppositore.
Il meglio nonostante io non abbia gradito l’alleanza col Partito Democratico, pur rendendomi conto che raggiungere l’8% al Senato é vitale.
Il meglio perché Antonio Di Pietro é sempre stato il mio eroe fin dai tempi di Tangentopoli, quand’ero un pischello appena congedato dal servizio militare che votava Lega Lombarda e gridavo “Forza Di Pietro” dai microfoni della mia batteria amplificata sui palchi delle piazze e delle discoteche in cui suonavo.
Il meglio in questa Italia ribaltata ridotta a presentare l’unico partito al mondo che predica legalità , perché l’unico che schiera liste complete di candidati degni di tale nome, anche agli ultimi posti.
Il meglio perché avvicinandomi al partito nella sua realtà  lombarda, ho conosciuto soltanto persone di buona reputazione, di provata volontà  nel voler cambiare qualcosa e soprattutto persone incensurate.
Voterò Italia dei Valori perché spero che il partito faccia pendere l’ago della bilancia verso la risoluzione dei nodi della dittatura italiota a cominciare dal conflitto d’interessi, per poi giungere, soprattutto, a liberare la Rai dai servi.
Nel mio collegio, Lombardia 2, i primi candidati alla Camera sono Antonio Di Pietro, Silvana Mura e Sergio Piffari, quest’ultimo segretario lombardo del partito che tanto ha fatto e continua a fare, dietro le quinte, per coltivare il sogno di una politica con la P maiuscola.
Per il Senato sono contento di contribuire ad eleggere Giuliana Carlino, attuale assessore provinciale nella giunta milanese di Penati, un’ex insegnante che da anni milita nell’Italia dei Valori con giudizio e coerenza.
Ho colto con piacere anche la presenza in quarta posizione di Elio Lannutti, numero uno dell’Adusbef, che ho intervistato al telefono in diverse occasioni e che non sapevo navigasse nelle quinte del partito dipietrista.
Voterò Italia dei Valori perché nonostante Stoccolma mi piaccia e l’abbia vissuta in diverse occasioni, preferirei rimanere qui dove sono nato, prima di essere costretto a cambiare vita e lavoro.
Sia ben inteso, non sto chiedendo raccomandazioni televisive!
Ahime che credo negli asini che volano, sarò ben felice di poter affrontare una rigida selezione di un ufficio selezione del personale (con le U D e P maiuscole) RAI, affinché il duro e ingrato lavoro del giornalista possa essere fatto da chi lo MERITA!
Per ora la televisione locale in cui lavoro ha tanti difetti a partire dai guadagni, ma ha un pregio ineguagliabile:
E’ LIBERA! Libera dai partiti e dalle prebende di bottega. E io sono LIBERO di informare a differenza di ciò che potrei fare in mamma Rai.
LIBERO di pensare che chi non si recherà  alle urne avrà  torto.

A proposito: la sezione dipietrista di Cinisello Balsamo (MI) mi ha invitato a prendere parte ad un dibattito sull’informazione il 9 aprile prossimo.
Maggiori dettagli non appena avrò notizie in merito.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

67 Commenti a “Dichiarazione di voto”

  1. Brax ha detto:

    X Massimo.
    Anche a me piace PBC e seguo da tanto il buon Beppe.
    Ma voterò per ADP, per il semplice fatto che ho ideali ambientalisti come il PBC, ma penso che la priorità  in questo momento sia la legalità , e quindi penso che l’ex Pm, se avrà  abbastanza voti, metterà  al primo posto la Giustizia.
    Per quanto riguarda le collusioni su Di Pietro del sito citato o anche del Giornale, mi sono documentato e ti assicuro che sono spazzatura.
    Controlla la sentenza in cui smontano la farsa degli appartamenti.
    Oppure più semplicemente fidati del lavoro investigativo di Martinelli e Travaglio, che non sosterrebbero mai apertamente un candidato con la metà  di quelle collusioni.
    Un consiglio se posso, anziché concentrarvi su demolire uno dei pochi galantuomini, cercate di convincere chi vota uno dei vari D’alema, berlusconi, casini, Bossi, etc. Come vedi la scelta é varia.
    Ciao

  2. Massimo ha detto:

    ciao, a me l’unica novità  sembra il “partito per il Bene Comune ” , che sembra – da mettere alla prova naturalmente – formato da persone oneste, legate ai movimenti, che si impegnano per la decrescita, la nonviolenza, il disarmo, l’ambientalismo serio, contro gli inceneritori. Il candidato premier é Stefano Montanari, ricercatore che si occupa delle nanopatologie (patologie da nanoparticelle) e sa quanto facciamo male gli inceneritori perché ne studia gli effetti.

    se vi va di dare un’occhiata http://www.perilbenecomune.net e http://www.movement.meetup.com/60 .
    io sono un simpatizzante e mi sono registrato sul meetup; sono stati completamente oscurati dal regime politico mafioso dei partiti a testimonianza di quanto il sistema ne abbia paura.
    Gli altri partiti mi sembrano tutti troppo pesantemente collusi e anzi parte integrante del sistema di potere massonico-mafioso che governa l’italia
    per info sulle collusioni di tutti i partiti dall’estrema destra all’estrema sinistra si veda : http://www.casadellalegalita.org
    trovate a sinistra della pagina i dossier documentati sul buon tonino di pietro.. se sono veri é roba da far rabbrividire .. a me ha fatto passare la voglia di votarlo, poi a ognuno le sue scelte, ma questa volta un’alternativa a questo sistema corrotto forse c’é. DOBBIAMO TOGLIERE IL BRODO DOVE NUOTANO QUESTI PARTITI !!!

  3. Alex ha detto:

    Il problema se votare o meno alle prossime elezioni é, a quanto leggo, molto sentito. In questo momento, credo che sia dignitoso votare solo per le provinciali e/o le comunali. Alle politiche nazionali é francamente un voto buttato, o, peggio, un voto “complice”, perché diamo l’avvallo ai partiti che fin qui ci hanno portato. Sicuramente nelle liste ci sono persone per bene, ma io non le posso scegliere. Votare partiti come “Per il bene comune”, anche se può sembrare una scelta diversa, in realtà  poi, per come é fatto il nostro sistema – e come ci ha ricordato lo stesso Daniele Martinelli – potrà  solo avere come massimo risultato concreto possibile quello di assicurare a Montanari e Rossi 300.000 euro di rimborsi elettorali…..o nelle migliori delle ipotesi uno stipendio da parlamentare. Ecco perché questa volta il non voto é la scelta più dignitosa che si possa fare. Probabilmente non impedirà  che i soliti noti si risiedano sulle solite poltrone, ma almeno noi non avremo contribuito a ciò.

  4. Brax ha detto:

    Bravo appoggio in pieno la scelta, anche io voterò per Di Pietro.
    Se non siete pronti a fare veramente una rivoluzione civile, dovete sperare che qualcuno dall’interno, faccia saltare il banco della casta, é questo qualcuno può essere solo ADP. Altrimenti, come già  promesso dal mafionano, quando scenderemo in piazza per protestare, verremo repressi con tutta la forza necessaria !!!
    Io il fucile ed il passamontagna non li ho, e non li voglio comprare, almeno non adesso… mi accontento di far sparire, spero una volta e per sempre, il mafionano dalla scena politica.
    Bravo Daniele, sei un Giornalista.

  5. matteo ha detto:

    anche io sono uno dei tanti che rimane in parte deluso dalla tua scelta e quella di travaglio. avrei votato pure io l’italia dei valori.ma dopo l’alleanza sono rimasto deluso.non potrei mai appoggiare il PD,viste le tante candidature mafiose e poco pulite. finché non cambia qualcosa io non voto.o sono partiti troppo piccoli,senza peso politico o c’e la casta.mi rifiuto

  6. luomodellastrada ha detto:

    Perché nessuno questiona Dipietro? Basta leggere un libro come LA CASTA o cercare in google “l’atra faccia dell’italia dei valori” per rendersi conto che non é tutto rose e fiori.

  7. generazionev ha detto:

    Anche senza entusiasmo daniele ha ragione ed é vero che l’unica persona che può prendere un po di voti e su cui porre un pò di fiducia é Di Pietro

  8. austerlitz ha detto:

    Le cose che dicono Di Pietro e la sequela di cabarettisti del tipo Grillo, Pardi, Travaglio ecc…..fanno ridere i bambini, dal momento che votando IDV si vota per le grandi banche e per i garantiti dalla casta. Chi si vuol far fregare, lo voti pure !

  9. tonycapace ha detto:

    votare Di Pietro é votare per l’onestà 

  10. tonycapace ha detto:

    bene, anzi ottimo!

  11. il riflettore ha detto:

    se si scoprisse che di pietro avesse preso tangenti voi lo votereste ancora?

  12. Marco Corino ha detto:

    Anche io voterò Di Pietro, in attesa di dare la preferenza alle liste civiche certificate nelle elezioni comunali. Mi sembra la mossa migliore, e non mi vergogno a dirlo.

  13. VENOM ha detto:

    Rent… a brain…

    scusa la battuta, coloro che hanno deciso di NON votare sono quelli stufi di Sberluka e dei politici in generale, quasi tutti derivanti dalle disillusioni di CentroSX… pertanto é in questo modo che si consegna il paese a SBERLUSKA!!! Amico mio, la matematica NON é un’opinione… se vuoi un consiglio vai a votare, anche per una piccola lista, persone serie candidate ce ne sono!

  14. Diego ha detto:

    Voterò “PER IL BENE COMUNE”
    Dipietro é insieme al PD, che é un partito degno di nessun voto, come piu volte si é scritto anche su questo blog.
    A me piace dipietro, ma si é visto anche con lo scorso govero, conta davvero poco.

  15. Michele ha detto:

    Grande Daniele.
    Non stare ad ascoltare quei falliti-ipocriti-utopici che non andranno a votare solo perché l’ha detto Grillo e che si aspettavano che tu facessi lo stesso.
    Se non voti non vali niente! Non serve a nulla il non voto, ma favorisce solo Berlusconi.
    Io sono spesso d’accordo con Grillo e frequento tutti i giorni il suo Blog ma ha fatto un grande errore a dire di non votare. E’ meglio votare DP e fargli acquistare potere e percentuali (perché queste servono per cambiare le cose).
    Votate Di Pietro. Non fatevi spaventare dal fatto che é apparentato con il PD, se Di Pietro prende molti voti (il 10% per esempio) sarà  molto difficile per Veltroni non assegnargli il ministero della Giustizia e, se succede, sono cazzi amari per il nano e gli altri furbetti del quartiere.

    Vi ricordo che nella passata legislatura DP ha fatto abbastanza e sicuramente tutto quello che ha potuto con solo il 2% e, cosa più importante, é sempre stato coerente e trasparente nelle sue azioni.

    Grande Daniele.

    PS: A questi coglioni che ti infamano e promettono di non leggere più il tuo blog mandali a fanculo. Il voto é una cosa personale e te non devi giustificarti con nessuno e tralatro le tue motivazioni (come quelle di Travaglio) sono ottime quindi hai tutto il mio appoggio.

  16. Mario Zin ha detto:

    Buongiorno
    Io la stimo profondamente per quello dice e per quello che scrive, solo volevo sapere se nella sua scelta di votare per Di Pietro, che io Stimo forse un po meno di un tempo, sia compresa la consapevolezza che il PD come il PDL approvano Le cosidette grandi opere come la TAV e soprattutto i tanto amati dai politici INCENERITORI.
    Che se si mette in contatto con il Professore Stefano Montanari o andrà  sul suo blog potrà  leggere e vedere il pericolo delle micro e nanoparticelle.
    Quindi perché no “PER IL BENE COMUNE”.

    Cordiali saluti

    Mario Zin

    p.s

    continua così come hanno detto anche molti miei amici ad averne giornalisti come te

  17. Francesco ha detto:

    Dare il tuo voto a Di Pietro secondo me equivarrà  a mantenere la casta al potere alla faccia del cambiamento, del parlamento pulito (ma quando mai) e soprattutto significherà  permettere a don silvio corleone di finire in bellezza la sua epopea piratesca.
    Di pietro non conterà  nulla, come nulla ha fatto nel governo Frodi a parte avallare ogni porcata pur dissociandosi, come facevano i furbetti che avallavano tutto e poi scendevano in piazza a manifestare contro loro stessi. Se avesse corso da solo avrei appoggiato Tonino, ma visto che neanche in piena campagna elettorale (dove sappiamo dicono solo menzogne da sempre) può parlare di televisioni, informazione, conflitto di interessi…beh, secondo te conterà  davvero in seno ad un governo di pregiudicati?
    Sarà  la solita logica, vinceranno per una manciata di voti, governo instabile, e non potrà  opporsi a nulla se non virtualmente.
    Di Pietro avrà  semplicemente la sua fettina di torta assieme agli altri compagni di merende.
    Ovviamente spero che i fatti mi smentiscano , ma temo di avere ragione.
    Se neanche adesso é capace di tenere duro a Water figurarsi dopo.
    Certo se otterrà  qualche poltrona in più avrà  più voce in capitolo, ma é un capitolo corrotto. Gli daranno allora una fettina più grossa della torta, ma certo non vedremo trionfare la giustizia o il buon governo perché significherebbe vedere in galera don silvio corleone e i suoi sgherri più i pregiudicati di centro sinistra e dintorni, significherebbe esautorare il parlamento che sembra una associazione a delinquere di stampo statale.
    E questo non avverrà .
    Se proprio devo buttare il mio voto lo do a Montanari che perlomeno non é un politico e dice cose vere e sacrosante e merita quindi un piccolo premio per averci provato.
    Mi chiedo se davvero credi a quello che hai postato …
    ..dimenticavo…ti consiglio su you tube il pezzetto di spettacolo di Grillo dove si vede la kilometrica sfilza nepotistica di assunti alla rai.
    Giusto per farti una idea se ancora non l’hai chiara su come si entra nella reti di stato. O sei figlio , parente di un disonorevole, o un servo …o un amante.
    Hai uno di questi requisiti?
    Comunque vada , buona fortuna

  18. daogn22 ha detto:

    SONO DELLA SOLITA IDEA…
    L’UNICO CHE CI RIMANE E’ DI PIETRO…
    SOLO LUI PUO’ CAMBIARE QUALCOSA…COME HA DIMOSTRATO CON TANGENTOPOLI….ALMENO CI HA PROVATO…
    MA SOLO CONTRO UNA MAREA..SARA’ VERAMENTE DURA…
    ALLA FINE…CON CATTIVERIA SPERO CHE DIO FACCIA UNA RAZIA DI POLITICI..VISTA TUTTO QUELLO CHE HANNO FATTO E LA LORO ETA’..SE LI PUO’ ANKE PRENDERE

  19. marco ha detto:

    Di Pietro No Ti prego …. a parte i congiuntivi e la grammatica studiata per corrispondenza come si fa a dare il voto al PD ? Come si fa a dar fiato alle trombe dei vari D’Alema, Fassino, Veltroni etc? Di Pietro era da votare se si fosse candidato SENZA il partito democratico. Io per la prima volta quest’anno non andrò a votare. E’ l’unica cosa che ci rimane per cercare di combattere
    questi onorevoli affaristi. Meriterebbero un quorum del 2%. Per cui insisto :
    V O T A T E V I D A S O L I .

  20. Andrea Verlicchi ha detto:

    Anche io voterò PER IL BENE COMUNE che candida come premier Stefano Montanari.

    I motivi:

    – sono una lista civica fatta di persone come noi
    – sono pieni di giovani
    – trasmettono i comizi elettorali via Skype dando la possibilità  di fare domande
    – i loro ideali sono del tutto simili a quelli di Beppe Grillo
    – non mi importa di raggiungere la maggioranza al senato, la questione non é “vincere” ma “votare qualcuno che mi rappresenti davvero”
    – Di Pietro alleato con Veltroni é diventato parte del duopolio neofascista, e costituisce quindi parte integrante del “meno peggio”.

    Per maggiori informazioni: http://www.perilbenecomune.net

  21. Leonardo Facco ha detto:

    Spero, vista la tua propensione all’onestà  intellettuale, tu possa dare parola anche a chi sostiene – come il Movimento Libertario – le ragioni del NON VOTO.
    Grazie
    Leonardo

  22. Roberto G. ha detto:

    Alle prossime elezioni la Casta vincerà . Che sia nella versione Berlusconi (più probabile) o nella versione Veltroni ma una cosa é certa: la Casta vincerà  e continuerà  nell’opera devastatrice ai danni del popolo italiano. Chi pensa che Di Pietro essendosi alleato con una parte di essa possa cambiarne la natura e invertire il processo é un illuso.
    Abbiamo visto nell’ultimo governo Prodi cosa é successo: il precariato dilagante, le leggi vergogna tutte al loro posto, la riforma Castelli utilizzata per liquidare magistrati scomodi. Cosa ha fatto Di Pietro per contrastare tutto questo? Qualche mugugno e nulla più. Succederà  anche in un ipotetico governo Veltroni perché avrà  le mani legate da vincoli di coalizione.
    No noi non dobbiamo preoccuparci di chi vincerà  queste elezioni, perché tanto le vinceranno loro. Noi dobbiamo preoccuparci di mandare in Parlamento forze pulite, ben distinte da chi ci sta opprimendo, per poter condurre una dura battaglia di opposizione. Altrimenti l’alternativa sarà  tornare sulle montagne a ricominciare la lotta partigiana.

  23. Antonio Bruno Recupero ha detto:

    Mi trovi d’accordo in tutto: se andrò a votare la mia preferenza andrà  all’IDV.
    Certo che é dura! Specie dopo quel ripiegamento sul finanziamento all’editoria, dopo aver aderito allo schieramento del PD.
    Un saluto.

  24. PAOLO ha detto:

    VORREI SAPERE DA QUALCUNO DI VOI SE E’ IMPORTANTE O MENO PER IDV RAGGIUNGERE O MENO IL 4% DI SBARRAMENTO AL SENATO? O BISOGNA ARRIVARE ALL’8% ???? COME FUNZIONA IL DISCORSO DELL’APPARENTAMENTO AL PD??

  25. PAOLO ha detto:

    SARA’ PROPRIO CHI VOLEVA DISERTARE IL VOTO CHE POTRA’DECIDERE SE PUNIRE CHI NON HA VOLUTO CAMBIARE LA LEGGE ELETTORALE E RIMETTERE LE PREFERENZE. VOTATE, VOTATE,VOTATE E FATE VOTARE. UN APPELLO ANCHE AI GRILLINI. VOTATE PURE VOI. POI DAL 25 APRILE RIPARTIRA’ LA BATTAGLIA.

  26. P.I. ha detto:

    Onore a Daniele !!!
    Hai fatto benissimo. Gran bel post.
    Di Pietro merita l’appoggio di giornalisti del tuo calibro.

    P.S.
    noto la presenza su questo blog di personaggi sfigati di qualche centro sociale che cercano di screditare te e Di Pietro.

  27. cristian ha detto:

    ti segue sempre,capisco ke dire il proprio voto é un gesto credo fin troppo azzardato e direi anke coraggioso….io comunque rimango dell idea ke votare di pietro nn sia un alternativa…anzi significa pensare di trovarsi in democrazia e nn credo ke questa sia la verita!!!cmq ognuno decide cio ke fare….ti rispetto comunque come tu rispetti ki nn si rechera alle urne!!!

  28. micheleincina ha detto:

    Io purtroppo non potrò votare a queste elezioni, mi é già  stato comunicato dall’ambasciata cinese che per farlo bisogna essere iscritti all’AIRE, l’associazione degli italiani residenti all’estero. Attualmente conta circa 4 milioni di votanti. Mi chiedo quanti SAREMMO se venissero calcolati anche i non residenti (ma studenti a lungo termine) come me.
    E di gente che odia il nano fuori dall’Italia ce n’é, perché non guarda la TV, perché non si affida ai consigli per gli acquisti dei suoi televenditori, perché guarda le notizie dai giornali stranieri e si fa un’idea di che repubblica delle banane siamo diventati negli ultimi anni.

    Io AVREI VOLUTO VOTARE Di Pietro per le tue stesse ragioni, perché é una persona onesta come il suo partito, perché da anni si sforza a fare quello che DOVREBBERO essere tutti i partiti politici di un paese democratico dovrebbero fare, perché ha a cuore il bene dell’Italia e non i suoi interessi.

    Il mio rammarico é di vedere alle urne tanta gente che vota senza sapere cosa, senza sapere perché e senza sapere cosa c’é dietro ai buffoni che blaterano di problemi anziché di futuro.
    Il mio rammarico é sapere che il grosso dei votanti é fatto da automi che vivono, lavorano, mangiano e crepano, preferibilmente davanti al televisore (con mediaset accesa).

    speriamo tanto che l’Italia dei Valori raggiunga una buona percentuale dei voti, mi rattristerei vedendo in che abisso é potuta cadere la nostra cara Italia

    un abbraccio

  29. anonimo ha detto:

    Rispondo a chi dice: “anche io non voterò.bisogna delegittimare il parlamento.é l’unica soluzione.”

    E’ una soluzione fittizia, perche’ per delegittimare il parlamento ci vorrebbe l’astensione totale degli elettori: non ci sara’ un’astensione cosi’ ampia, anzi sara’ minima. Bastava andare a vedere nei sondaggi. In modo particolare nel centro-destra sicuramente voteranno tutti, quindi la possibilita’ di cui parli e’ assolutamente esclusa e non porta da nessuna parte. In questo modo anzi lasci che venga legittimata la parte piu’ becera e criminale della casta politica, bel guadagno!!!
    Apprezzo molto Daniele, non ha “scapocchiato” per nulla, le scelte politiche non si fanno solo in modo ideologico, in certe situazioni bisogna scontrarsi con la realta’ dei fatti. Se vogliamo essere cosi’ coerenti da far tornare al governo un probabile dittatore, lasciamolo fare. Se dobbiamo rimetterci in questo modo non so se il gioco vale la candela. Per l’ennesima volta devo ripetere poi che Dipietro senza allearsi con qualcuno non poteva vincere le elezioni anche se avesse preso milioni di voti. Se lo votiamo tutti in massa i rapporti di forza all’interno della coalizione cambieranno sicuramente. Se invece non farete nulla, sarete responsabili del ritorno del mafionano. Non votando non date alcuna opportunita’ di modificare le cose. Di Pietro anche con tutti i suoi difetti, ha buone potenzialita’ di fare qualcosa di buono per il paese, sta a noi creare questa occasione votandolo.

  30. giampiero d ha detto:

    anche io, come molti di voi, non avevo intenzione di andare a votare ma Di Pietro mi ha spiazzato con qualche candidatura che mi ha reso speranzoso. Non so ancora se andrò a votare o meno, ma se ci andrò voterò per IDV: la presenza nelle sue liste di Pancho Pardi e Beppe Giulietti mi ha sorpreso positivamente. Un po’ meno la presenza di Elio Lannutti ma questo é un un altro discorso.
    Per quel che riguarda le critiche a Daniele Martinelli per la sua posizione in questo post, sinceramente non le capisco: Martinelli non farà  altro che concretizzare alle urne il suo pensiero che esprime qui quotidianamente.
    Capisco le critiche rivolte a Di Pietro per l’alleanza con il PD ma bisogna capire che se non l’avesse fatto sarebbe rimasto fuori dai giochi.
    Da indeciso penso che, aspettando una nuova “lista” che incarni i valori di Grillo, IDV mi sembra l’unica spina nel fianco per i disonesti.

  31. PAOLO ha detto:

    NON CAPISCO PROPRIO PERCHE’TANTA GENTE SPARA A ZERO SU DI PIETRO????? L’INFORMAZIONE “DI REGIME” EVIDENTEMENTE VI HA ADDESTRATO BENE A SCREDITARE LE PERSONE PERBENE.

  32. PAOLO ha detto:

    DOPO MARCO TRAVAGLIO ANCHE DANIELE MARTINELLI DICHIARA LA SUA INTENZIONE DI VOTO A DI PIETRO. CIO’ MI FA VERAMENTE PIACERE E APPREZZO LA LORO IMPORTANTE DISCESA IN CAMPO.

  33. Marco B. ha detto:

    Daniele,

    alle volte mi lasci attonito .. cos’é la settimana dell’outing dei giornalisti(vedi dichiarazioni di voto di Travaglio)?! Come fai a scrivere un post a dir poco così .. controverso e farlo passare per buona fede?!
    Controverso per il fatto che affermi di aver votato per gli ubriaconi razzisti e ignorantoni della lega da “ragazzino” proprio perché hai vissuto i tempi di mani pulite(capirai che novità  .. quale rivelazione!)e che per questo da allora sei un fan di Di Pietro(cosa centra la lega? Mah!)a tal punto da volerlo votare(cosa che hai fatto nel 2001 e nel 2006)con convinzione(implicito invito a chi ti segue a fare altrettanto) .. questo mi fà  pensare che non hai proprio capito niente di chi sono i tuoi lettori e malissimo di ciò che vai professando nel tuo programma televisivo e qui nel blog! La parte poi dove fai passare il messaggio che seppure libero di poter parlare(roba di lusso di questi tempi in questo paese)nella tv locale dove lavori, ambiresti ad una SEDIA nella tv di stato(comprensibile e probabilmente meritata nel tuo caso)e che per ottenere questo sei disposto a comprometterti(perché lì tu lo sai meglio di chiunque altro che si entra SOLO e SOLTANTO con una tessera di partito, facendo PROPAGANDA mascherata da INFORMAZIONE!!), arrivando a fare questo spot elettorale a Di Pietro e Italia dei Valori(IMMOBILIARI e SEDIE in Parlamento) .. beh questo ti SQUALIFICA totalente agli occhi della gente! Ma scusa sai, che lo dicano altri, persone comuni come me(vedi miei post sul blog di Di Pietro in tuo favore, così come quelli per Piero Ricca e Marco Travaglio), persone che ti seguono e che spesso si informano e dibattono gli argomenti che tratti, ribadendo e mettendo a conoscenza altri del tuo lavoro, che ti stimano e che pensano tu meriti di più(professionalmente), questo dovrebbe già  di per sé essere motivo di orgoglio e di conforto .. ma che per “superare lo scoglio” tu ti metta a elemosinare un posto in questa maniera(tirando fuori la lingua e schierandoti) .. no, questo non lo posso proprio accettare!
    In cosa saresti diverso dagli “odiati” RAIotta o dai Mazza, dai Fede e dai Mentana?! Soltanto perché professi la tua viscerale fede per Di Pietro?!
    E chi é il TUO messia?! .. cosa ha FATTO Di Pietro per l’Italia che non si sia già  RIPAGATO abbondantemente con i soldi dei cittadini?!
    No Daniele, proprio non ci siamo .. non é questo il TUO mestiere. Continua a fare il giornalista, anche se in una emittente locale e cerca di lasciare a NOI cittadini e utenti del servizio pubblico la scelta di poter fare pressione e suggerire ai potenti chi a nostro giudizio merita una sedia nell’informazione di stato(incluso quel Di Pietro che da tempo ha messo i piedi sotto il tavolo di chi comanda!!). Di lecchini ce ne sono fin troppi in Italia e purtroppo le elezioni politiche si dimostrano un ottimo incentivo per i venduti(e i vendibili)per tirare fuori due metri di lingua umidicia .. ti consideravo quantomeno immune alla tentazione .. sbagliavo quindi?! Non mi permetto di insegnarti a fare il TUO mestiere, ma lasciati dire che questo non é il modo corretto per farsi apprezzare come giornalista dalla gente. Dai retta ad uno stupido ..

    PS:sono sempre quel Marco B. del post che hai qui pubblicato sui funerali di quel GRANDE GIORNALISTA e UOMO che si chiamava Enzo Biagi .. prendi esempio(professionale e morale)da lui quando hai dei momenti di scoramento(professionale e personale). I GRANDI della storia sono ricordati non per la sedia che hanno occupato quanto per ciò che hanno FATTO per farsi ricordare. Tienilo sempre a mente. Ciao

  34. francesca ha detto:

    Sono assolutamente d’accordo con i commentatori che affermano che Daniele Martinelli ha “scapocciato”.
    Lo dico amaramente perché sono molto delusa da questo post. Nessuno può negare che le elezioni siano anticostituzionali e votare per me equivale a non avere ideali politici, quelli veri.
    Di Pietro é il meno peggio ma concorre contro chi dichiara di combattere. Il paradosso é troppo grande perché abbia la mia fiducia. Bisogna essere coerenti fino alla fine anche se si rischia di rimetterci. Cosa che, mio caro Daniele, tu non stai facendo. Non mi importa se é perché lo pensi veramente o perché miri a qualcosa, in entrambe i casi mi amareggia profondamente.

  35. Rent ha detto:

    Quale era l’unico modo per mandarci alle urne ? Mettere lo Psiconano bandito da un lato e Tonino il giustiziere dall’altro e voi state abboccando ! L’unica cosa che temono é spiegare a Bruxelles la diserzione totale delle urne, é lì che li affondiamo !

  36. Mary ha detto:

    Mancano 15 giorni alle elezioni e spero che tutti gli italiani indecisi su chi votare o propensi al non voto decidano di dare fiducia all’IDV…Dobbiamo votare Di Pietro: é l’unico politico di cui Berlusconi ha paura, gli ricorda troppo il rumore dello scatto delle manette……

  37. Roberto G. ha detto:

    Il fatto che Di Pietro si sia apparentato col PD non é cosa marginale.

    Ci rendiamo conto che se ancora oggi abbiamo il problema Berlusconi la responsabilità  é soprattutto di D’Alema e soci?

    Noi dobbiamo abituarci a vedere PD e PDL come un unico gruppo di politici che gestiscono lo Stato per conto di un’elite di banchieri e industriali internazionali e contro gli interessi del loro stesso popolo. Non può esserci compromesso con gente così.

    Tutti i sondaggisti ritengono che ci sia un enorme numero di indecisi (25-30%). Se Di Pietro si fosse presentato da solo staccandosi con decisione dalla Casta avrebbe calamitato milioni e milioni di voti. Sicuramente passando sia il 4 che l’8%. Sarebbe stato l’inizio di una grande lotta di liberazione. Non l’ha fatto. O gli manca il coraggio o é colluso. Nell’uno e nell’altro caso il mio voto non l’avrà .

  38. alexbriga ha detto:

    DANIELE…. é vero ke DI PIETRO… é il politico piu’ serio che ci sia… ma é vero anche che lui fà  parte di un gioco POLITO-PERVERSO… e poi non capisce nulla in quanto ad ecologia, e quindi gestione rifiuti, cementificare ancora, TAV, e altre cose del genere…. io non voto da 7anni e ne sono fiero.. e spero ke nessuno lo faccia…. sai ke bello??? non saprebbero ke fare!!!! basta a questi partiti, e a questa POLITICA-MAFIOSA!!!!!!

  39. lorenzo75 ha detto:

    ciao,io ho visto x caso dal sito di grillo un mese fa circa il tuo video dove mandi a quel paese riotta…prima non sapevo nemmeno chi eri,ora sò che sei un giornalista serio di una piccola rete o quotidiano locale….e come me abiti nella bassa bergamasca…sono d’accordo con te su di pietro e speriamo riesca a beccarsi un p’ò di voti in più…vorrei una tua opinione sul giornalista marco travaglio,uno dei pochi che ascolto sempre volentieri…e poi vorrei sapere se x caso a volte sei presente in qualche rubrica o trasmissione locale-regionale(ad esempio tele lombardia o bergamo tv)perché mi farebbe piacere vederti e sentire in tele qualche tua opinione o dibattito politico-ecomonico o meglio ancora sociale…grazie e in bocca al lupo-lorenzo

  40. Lorenzo Bianco ha detto:

    Apprezzo il tuo gesto.Non é facile schierarsi quando per mesi ci si é battuti contro tutti i fronti politici di queste fantasmagoriche e antidemocratiche elezioni. Apprezzo anche ilfatto che DiPietro abbia messo in campo grandi professionalità  e personalità .Ma credo che, sebbene sia orientato a votare per questo partito, almeno alla Camera darò il voto alla lista del “bene comune”. Il fatto é che ci si avvicina sempre al governo di Veltrusconi, come tu stesso denunciavi fino a qualche settimana fa.Ed io, sebbene sia un deluso di sinistra, non voglio che questo accada grazie al mio voto.Sei comunque uno dei pochi giornalisti\blogger che merita ampio rispetto.

  41. alessandro ha detto:

    anche io non voterò.bisogna delegittimare il parlamento.é l’unica soluzione. sono daccordo con chi dice che chi voterà  per qualcuno anche questa volta si ritroverà  deluso. L’ASTENSIONE é L’UNICA VIA. NON é UN TIRARSI FUORI MA L’UNICO MODO PER DARE UN MESSAGGIO CHIARO ALLA CASTA. Di Pietro é furbo e sa benissimo che tra noi c’é un potenziale elettorale abbastanza numeroso.Ma che cosa ha fatto quando era al governo?NON VOTIAMO,PROVIAMO QUESTA STRADA PER LA PRIMA VOLTA.ORMAI IN ITALIA SI PARLA SOLTANTO DELLA FINE DI OGNI COSA.E TUTTO CIò ANCHE PER COLPA(ANCHE SE SOLO SIMBOLICAMENTE) DI DI PIETRO.

  42. alexander777 ha detto:

    il video dello spettacolo di Beppe Grillo a Palermo per presentare la lista civica ‘Amici di Beppe Grillo con Sonia Alfano presidente’ all’indirizzo

    http://www.fermatetutto.blogspot.com

  43. carmine dd ha detto:

    Da quando bazzico per i vari blog mi sono reso conto di quanto sia difficile risollevarequesto paese. E’ molto difficile. E non tanto per la presenza dei politici ma per le difficoltà  enormi che avrà  il popolo ad alzare il piede all’unisono per prenderli a calci. E queste difficoltà  si vedono già  nella qualità  di alcune delle persone che frequentano questo blog:
    Mi rattrista molto vedere blogger che, per il solo fatto che non voti per chi vogliono loro, si incazzano, ti cancellano dai ‘preferiti’, non ti parlano piu’. E che diamine! Nel loro animo non esiste il minimo “sentore” di democrazia quindi non sapranno mai conquistarla! Siamo ben lontani da…”NON SONO D’ACCORDO CON QUELLO CHE DICI, MA MI BATTERO’ FINO ALLA MORTE AFFINCHE’ TU LO POSSA DIRE”. Mah.. tant’é. Lasciamo perdere.
    Invece volevo proporti una mia idea di voto. Io ero deciso a non andare a votare, piu’ per una mia esigenza interiore (non voglio avallare questi lestofanti), che per uno scopo pratico. Però, negli ultimi giorni mi sono convinto diversamente e credo che voterò così:
    alla camera per Stefano Montanari – lista per il bene comune
    al senato per Di Pietro (io turandomi il naso, non per lui ma per l’apparentamento).
    Il ragionamento che ho fatto é stato questo:
    alla camera sicuro vince Berlusca, é inutile opporgli resistenza. Quindi se una quindicina di deputati sarano di Stefano Montanri (se raggiunge 4%) invece che di Veltroni non é un danno nell’ottica anti-Berlusca, e nel contempo mandiamo un seme di onestà  e pulizia in quel lerciume! Al senato, dove con lo sbarramento all’8% Stefano Montanari avrebbe difficoltà , si vota per Di Pietro in modo da ridurre al minimo il vantaggio del Berlusca.
    Secondo me é un ragionamento che potrebbero fare anche i simpatizzanti di altre liste minori (di sinistra).

  44. SAvio Chiariello ha detto:

    Ti conviene togliere quell’immagine dell’IDV sul parlamento pulito, visto che candida Leoluca Orlando condannato in via definitiva per diffamazione aggravata. Qui la notizia che non é mai stata smentita nonostante le numerosissime richieste di chiarimenti sul blog di Di Pietro.

    http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=print&sid=2992

  45. il mugunione ha detto:

    Caro Daniele,
    e’ vero, a noi Italiani non piace la democrazia, non sappiamo e non vogliamo apprenderla, spesso per interesse personale.
    Chi accusa, chi’, in qualche modo tenta di’ dinegrare qualcuno, senza almeno tentare di’ capire il perche’, sinceramente voti per il salvatore della Patria, quel Sant’uomo d’Arcore.
    Da’ vecchietto, una cosa che non ho mai sopportato e’ il fatto che qualcuno m’accusi di’ non capire nulla.
    Nulla di’che’ !?
    Ogni cittadino e’ libero d’esporrre la propria opinione, il suo pensiero, giustamente come ha fatto Daniele, questa e’ democrazia e liberta’.
    Se’ non riuscimo a capire che la politica e’ una cosa seria per il bene della nazione, ragazzi, diamoci una rivolverata “ben” in fronte.
    E’ vero che’, sono anni che la politica e’ solo una casta, e’ vero che tra dx e sx vi sia solo una piccolissima differenza ma’, se devo vivere e sopravvivere devo aver il coraggio di’ votare il meno peggio.
    Ragazzi/e, se’ come sembra, alcuni di noi, da tempo segue i blog di, Daniene, Grillo, Gomez, Travaglio ed altri, ormai avrebbe dovuto capire che’, votando il PDL, di’ proprieta’ del Cav. smetteremo di’ conversare in questi blog e nello stesso tempo, chi contestera’ verra punito a pulire le sedi dei partiti vincitori di’ queste elezioni, a voi la scelta.
    Ammiro chi’ non vota, esso e’ libero di’ farlo ma’, non deve lamentarsi, mugugnare e criticare chi vota.
    Se’, litighiamo tra noi, ha raggione il Cav. che’ considera, noi Italiani dei
    ITALIDIOTI.
    Tentiamo di’ ragionare, con calma e serieta’, non comportiamoci come i politici, grazie.
    un saluto sincero a tutti e Buona Domenica.

  46. anonimo ha detto:

    Ragazzi, anche se non ha candidato Ricca, ha fatto molte candidature valide!!! FORZA RAGAZZI, evitiamoci il ritorno del mafionano!!!

  47. anonimo ha detto:

    Ragazzi, votiamo tutti Di Pietro, se vince Veltroni alla giustizia ce lo facciamo andare noi facendo una bella manifestazione di protesta se cio’ non volessero farlo!

    Saluti a tutti!!

  48. Michele Mio ha detto:

    In questi giorni qualcosa sta cambiando, Di Pietro sembra spingere molto sulla sua nomina eventuale a Ministro di Grazia e Giustizia che come molti sanno non é ben vista ne a destra ne a sinistra e non c’é assolutamente bisogno di elencarne le motivazioni.
    Io sono ancora indeciso ma, la possibilità  che Di Pietro possa diventare Ministro di Giustizia riapre le mie speranze e sto riconsiderando molto seriamente il voto all’IDV.
    Diciamo che se Di Pietro prendesse i voti di una buona percentuale degli indecisi si rafforzerebbe al punto tale da stare con il fiato sul collo a veltroni e company e garantirci che almeno qualche cambiamento possa avvenire.
    Stiamo a vedere gli sviluppi dei prossimi giorni e poi decideremo definitivamente.

    michele mio

    http://italianiinguyana.blogspot.com/

  49. anonimo ha detto:

    Sia Travaglio che Martinelli sono 2 persone equilibrate, perche’ non c’e’ molta alternativa in questa situazione. Non votare non serve assolutamente a nulla, almeno cosi’ si da un’opportunita’ di portare in parlamento qualcuno che rompe le palle. La questione che Dipietro si sia alleato col PD e’ relativa, non poteva non farlo se voleva vincere. Se votiamo tutti compatti e prende una buona quantita’ di voti sara’ la stessa cosa, servira’ a dare un freno alla Veltrusconismo. Forse non vi rendete conto di cio’ che rappresenta Berlusconi, non si tratta di un personaggio da nulla, e’ un potenziale dittatore, fate molta attenzione!!

  50. canio mancuso ha detto:

    Vorrei rispondere a vincenzo
    postando in quel modo fai capire quando invidioso sei,
    dovresti ringraziarli gli uomini di buona volontà  come Daniele ,
    che mettono a disposizione il blogg anche per i stronzi come te.
    Se non esistessero i Martinelli , i Travaglio , i Grillo , i Santoro, I luttazzi,
    ecc. non avresti mai saputo niente di niente di questo stivale corrotto e clientelista, ma a te che te ne frega , mi sembri uno che sta sul libro paga dello psiconano.

  51. Roberto G. ha detto:

    Alla larga dalla Casta che é agli ordini dei banchieri. Di Pietro si é alleato col PD che é uno degli assi portanti di questo sistema marcio quindi é da scartare.
    Voterò la lista “Per il bene Comune”.
    A chi vuole disertare le urne per protesta ricordo che negli Stati Uniti, dove l’astensione é superiore al 50%, sono finiti in mano a dei fascisti.

  52. Thomas C. ha detto:

    Da un tuo post del 24 marzo (5 giorni fa):

    “Se decidiamo di votare consiglio di scegliere i partiti piccoli, quelli che non vediamo su Raiset e che abbiano un minimo di ideale sociale.
    In alternativa meglio astenersi come predica Grillo.
    Evitiamo di recarci alle urne per fare scenate napoletane coi presidenti di seggio, annullare le schede o, peggio, lasciarle in bianco. Sarà  soltanto peggio per noi!.
    Spargiamo voce prima che sia troppo tardi! Con Internet si può.”

    Da quello di oggi:

    “LIBERO di pensare che chi non si recherà  alle urne avrà  torto.”

    Mi compiaccio che hai scelto DP perché é quello che voterò anch’io con il motivo che dici anche tu e cioé che é ora di far valere la ragione della legalità  in questa politica schifosa.

    Però voglio solo farti notare che HAI CAMBIATO IDEA molto velocemente, forse attratto dalla decisione di Travaglio di esternare questa stessa scelta oggi su Micromega.

    Un commento: le “scenate napoletane” alle urne a cui fai riferimento é un modo in verità  CIVILE di protestare e dire la propria senza vergognarsi, ma uscendo allo scoperto. Proprio come fa DP: dice ad alta voce quello che pensa. Lui però non cambia idea repentinamente, per fortuna.

    LIBERO di pensare che ogni tanto é meglio pensare prima di scrivere.

    Ti ricordo che quando hai fatto il post sul primo V-DAY ti sei scordato come TUTTI i giornalisti di dire che la proposta di legge di Grillo constava di 3 dico tre punti e non solo due come hai riportato tu, dimenticandoti il punto più importante che é il voto di preferenza. Per cui va bene stampa libera, ma prendiamoci il tempo per riflettere, che il web forse ci fa bruciare le tappe.

    Lo so che molti del tuo mestiere sono anche in malafede e tu spero di no, per cui ti auguro buon lavoro!

    PS: grande Alessio del post prima del mio, seguo sempre anche il tuo Blog 🙂

  53. luciano ha detto:

    Non votando cosa si ottiene?
    Se fossimo tutti concordi nel non votare, avrebbe un senso;
    ma purtroppo ci sono e ci saranno milioni di italiani che lo
    faranno comunque e ai politici non gliene fregherebbe gran
    che, di alcuni milioni di voti in meno.
    Ci sono solo due modi per cambiare questa situazione: o lo
    si fa dall’interno del parlamento, o con una guerra civile.
    Io propendo per la prima ipotesi.

  54. Vincenzo ha detto:

    ebbasta daniele ..basta ti prego

    a) smettila di copiare i post di grillo

    b) prima o poi arriverai al tuo posto in rai, non preoccuarti…si é capito a cosa aspiri

    una volta lì vedremo quanto vali davvero coem giornalista

    un tuo lettore

    per tutti coloro che esaltano il sig. martinelli, che lo vorebbero in politica, etc

    ma vi rendete conto di cosa dite?
    Cosa ha mai dimostrato il sig martinelli?

    dove é il suo valore? nel riportare fatti e vicende note? nell informare ? Nno misembra nula di eccezzionale, anzi, dovrebbe essere il livello minimo di infromazione…in un mondo di ciechi chi ha un occhi solo é re

  55. luca71 ha detto:

    Daniele, ti stimo molto però io penso che invece abbia torto proprio chi come te andrà  a votare.
    Io non voterò e spero lo facciano in tanti per dare un segnale alla casta e soprattutto per contarci noi e capire che forza abbiamo.
    Di Pietro forse se avesse partecipato alle elezioni correndo da solo lo avrei votato. Ma appiattendosi al PD ha perso il mio voto. Ti sei chiesto come mai il PD non farà  fare il ministro della giustizia a Di Pietro? e hai visto come Veltroni ha subito tappato la bocca a Di Pietro non appena questi ha parlato di televisioni?
    Poi comunque la giustizia non é l’unico tema importante. E Di Pietro in quanto ad inceneritori, grandi opere, spese militari e altro dimostra di essere molto distante da me.
    Quindi al limite meglio il partito di Montanari ma il mio disgusto a questa politica non mi permette di andare al voto.
    Mi piacerebbe molto che nel futuro tu partecipassi a una lista civica di qualche meet up di Grillo. Saresti insieme a Ricca ed altri uno dei migliori rappresentanti di un nuovo modo di pensare e di fare politica

  56. Alessio ha detto:

    Eheh dichiarare il proprio voto per un blogger é sempre un arma a doppio taglio 🙂
    Io voterò per il Bene Comune perché sono un ambientalista e voglio votare qualcosa di nuovo.

  57. Giuliano De Santis ha detto:

    Cancellerò immediatamente il suo sito dai preferiti. Non visiterò mai più questo Blog. Di Pietro fa parte a tutti gli effetti della Casta e lei non ci ha capito un cazzo.

  58. Rent ha detto:

    NON cascateci …non legittimate il Parlamento con il vostro voto,rimarrete delusi per l’ennesima volta……anche perché vincerà  il Pdl e tutti gli inquisiti potranno rallegrarsi dell’enorme affluenza alle urne.

  59. luciano ha detto:

    Votare Di Pietro, rimane l’unica alternativa possibile per tentere
    di impedire al KRIMINALE BUGIARDO, di affossare del tutto
    questo Paese.
    Anche se io avrei preferito una lista di GRILLO , formata da persone
    di comprovata affidabilità  e onestà , che avesse portato avanti una
    politica nuova e sana.

  60. ugasoft ha detto:

    Daniele, sei un grande!
    ti seguo da qualche mese ed ogni tuo post é un RESPIRO in un mare di monnezza.
    Anche a me piacciono i valori del partito dell’Italia dei Valori, anche se il buon Di Pietro non mi convince tanto a livello personale. Era il mio idolo come PM, come lo era per te, ma come politicheggiante non mi ha straconvinto. La storia di tener in vita la società  “ponte sullo stretto”, la storia degli auto-affitti dei locali del partito, la storia delle candidature “ad culum” (De Gregorio, ma non solo lui…).

    E poi ho sostenuto con convinzione l’appello di Piero Ricca (www.pieroricca.org) per chiedere la sua candidatura, un personaggio che VERAMENTE sarebbe stato un faro puntato sui malaffari ed un esempio di trasparenza e di apertura al futuro. L’avrei votato se l’avesse candidato. Di Pietro ha glissato, non lo voterò.

    Voterò PD

  61. Daniele Patelli ha detto:

    Se Lei voleva deludermi, c’é riuscito appieno: ovviamente non si pone il problema che, appoggiando la lista dell’On. Di Pietro, appoggia anche la lista piena di condannati, mafiosi e industriali assassini di operai cioé la lista del PD, questo problema non se lo pone: bene, é un suo diritto, come é un mio diritto cancellare il suo sito dai Preferiti del mio pc e non avere più nessun rapporto con Lei e, spero vivamente, che Lei non ne abbia più con me. Solo un’ultima cosa: Lei dichiara di non volere raccomandazioni per entrare alla RAI affermando altresì che la tv dove lavora é una tv libera: strano, allora perché citare la RAI, sembra molto un “messaggio cifrato”, spero di sbagliarmi poiché é solo un’ipotesi.

  62. trarco mavaglio ha detto:

    Dopo le candidature di Giulietti, Pancho Pardi e Elio Lannutti il mio voto all’Idv si avvicina sempre piu’..

  63. tani67 ha detto:

    anche io votero`Di pietro e faro in modo di farlo votare anche dai miei amici e conoscenti. Sono sicuro di fare la cosa migliore.

  64. carmine dd ha detto:

    Io invece voterò PER IL BENE COMUNE di Stefano Montanari.

  65. markfer ha detto:

    anche io voterò di pietro…vaffanculo nano

  66. Paolo ha detto:

    Anche io voto Di Pietro.
    Il solo politico serio ed affidabile.
    Purtoppo ci son voluti diversi anni per accorgemene.
    Ho votato sempre centrodx

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.