Autostrade più care, fake di Toninelli

Autostrade, nuovo anno, nuovi aumenti e soprattutto in silenzio da parte delle società autostradali e con una fake news del ministro dei Trasporti Danilo Toninelli, che ci rincuorava dicendo: “nessun aumento dei pedaggi”. Palle di mio nonno! Dal primo gennaio 2019 Brebemi è aumentata del 4,19% (20 centesimi a chilometro), nonostante i 320 milioni di aiuti pubblici ricevuti dal governo ai cosiddetti imprenditori che hanno distrutto migliaia di ettari di pianura padana per costruire l’autostrada più inutile d’Italia. La Teem è rincarata del 2,2%, la Pedemontana è a +3%, la Serravalle aumenterà il 1 febbraio. In Piemonte la Torino-Bardonecchia costa il 6,2% in più rispetto al 2018, +2,2% la Torino-Savona, in Liguria +0.7% per 113 km della Savona-Ventimiglia ed in Veneto +2% per 74 km. Per un totale di 855 km di autostrada rincarati, ossia il 14% del totale e non il 10 come detto dal ministro. E attenzione che sterilizzare gli aumenti per 6 mesi – come imposto alle società – significa che pagheremo l’aumento dopo comprensivo di interessi. Insomma, la riforma del sistema autostradale in questo Paese deve ancora vedere la luce (stellata).
Ps I dati sono presi dall’Osservatorio Nazionale Liberalizzazioni Infrastrutture e Trasporti.


You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.