Chatta, guida (e muori) che al Pd va bene così

La distrazione allo smartphone durante la guida è diventata la prima causa di incidenti stradali, anche mortali. Il Pd stava finalmente facendo una buona norma, quella di varare le super multe per chi chatta o gioca con le app durante la guida. Ebbene, quella norma lì salta. Il presidente della Commissione Bilancio della Camera Francesco Boccia dice che hanno ridotto i 6 mila emendamenti a 820 per questioni di tempo. Gli ultimi andranno al voto dell’aula della Camera il 19 dicembre. Poi, con le feste di Natale e la campagna elettorale tutta incentrata sul prenotarsi le poltrone, non ci sarà più tempo per varare qualcosa di utile agli italiani.

Dunque, non soltanto si continuerà a rischiare poco o nulla guidando col smartphone in mano. Saltano il taglio ai vitalizi, i finanziamenti allo sport, la riforma di governance del Coni, gli emendamenti Inps e Inail, lo Ius soli, ma siamo già certi che passerà l’emendamento che riduce di un quarto l’obbligo di raccolta firme per presentare le liste elettorali. Serve alla lista di Emma Bonino, forse l’unica superstite rimasta ad appoggiare il moribondo Renzi alle elezioni politiche di marzo.


You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.