Processo breve: approvato puntuale al Senato


Berlusconi e le parole d’amore…

Il plotone di esecuzione per liberare Berlusconi dei suoi tre processi (Mills, Mediaset e Mediatrade) ha eseguito la sua prima condanna. Il Senato ha approvato il processo breve gambizzando la giustizia. Mancano gli autografi della Camera (compreso quello di Fini che si sentirà  come Sting) e poi quella di Giorgio Napolitano, che tempo permettendo fra lettere e merende con la famiglia Craxi, potrà  suggellare il tutto “in un clima condiviso“.

Sarà  proprio la prescrizione la vera mannaia della giustizia in Italia. Il Senato l’ha ridotta a 6 anni (3 anni per il primo grado, 2 l’appello e 1 per la cassazione) chiudendo in un colpo solo i processi Mills, Mediaset e Mediatrade, assieme ad una serie di altri processi con imputati eccellenti e migliaia di cittadini danneggiati e col codazzo di almeno 100 mila delinquenti imputati in altrettante cause.

Altra fregatura: l’inizio del processo sarà  calcolato dalla richiesta di rinvio a giudizio, e non più dalla prima udienza dibattimentale. Ecco quindi qualche previsione su alcuni processi eccellenti.

Crac Parmalat: il rinvio a giudizio di Calisto Tanzi assieme ad altri 22 imputati a vario titolo di concorso in bancarotta e associazione a delinquere risale al luglio del 2007. La prima udienza é datata marzo 2008. Secondo i nuovi calcoli il processo andrà  in prescrizione nel luglio di quest’anno con buona pace dei risparmiatori truffati.

Prossimo alla scadenza anche il processo per aggiotaggio in corso a Milano, dove tra gli imputati figurano le banche americane Citigroup e Morgan Stanley, la svizzera Ubs e la tedesca Deutsche Bank. La richiesta di rinvio a giudizio risale al maggio 2007.

Stessa sorte tocca al crac Cirio, la cui richiesta di rinvio a giudizio risale a settembre 2007. Fra i vari imputati ci sono Sergio Cragnotti, Cesare Geronzi e Gianpiero Fiorani.

A rischio anche il processo Eternit a Torino con 2900 parti offese, Antonveneta (rinvio a giudizio risalente a maggio 2008), e anche lo scandalo rifiuti a Napoli, dove imputati a vario titolo ci sono Impregilo e il governatore della Campania Antonio Bassolino.

Col processo breve si accorcia il tempo massimo nei gradi di giudizio, si accorcia la prescrizione ma senza sburocratizzare i tribunali e senza rinvigorirli di personale per renderli efficienti.
E’ come se un nuovo codice imponesse di coprire il tragitto Milano-Roma in un’ora, ma con un Tir sovraccarico e dribblando il traffico.

Secondo l’autografista Gianfranco Fini, da buon voltagabbana “i processi a Berlusconi sono cominciati quando é entrato in politica. Il processo breve potrebbe essere condiviso da tutti i cittadini“. Comincerei col chiederlo alle centinaia di migliaia di parti offese sparse per l’Italia.


You can leave a response, or trackback from your own site.

20 Commenti a “Processo breve: approvato puntuale al Senato”

  1. francesco zaffuto ha detto:

    Secondo i sostenitori del processo breve, si sana la stortura della lungaggine dei procedimenti in Italia, e si viene ad applicare il dettato Costituzionale previsto dall’articolo 111.
    Cosa dice l’articolo 111?
    “La giurisdizione si attua mediante il giusto processo regolato dalla legge. Ogni processo si svolge nel contraddittorio tra le parti, in condizioni di parità , davanti a giudice terzo e imparziale. La legge ne assicura la ragionevole durata”.
    Possiamo dire che si tratta di una giusta interpretazione della Costituzione approvare un dispositivo che permette a dei cittadini indiziati, per reati che prevedono pene fino a 10 anni di reclusione, di restare senza alcun giudizio se sono passati due anni dall’inizio dell’azione penale?
    Poi, si può intendere che la ragionevole durata, che l’art. 111 indica che deve essere “assicurata”, possa determinare l’eliminazione della stessa “giurisdizione”?
    L’articolo 111 é un articolo di tutela del cittadino nel senso impositivo per gli obblighi dello Stato e non nel senso elusivo per gli obblighi dello Stato. L’articolo 111 é stato disatteso dallo Stato; per applicare questo articolo i governi, che si sono succeduti dalla promulgazione della Costituzione ad oggi , dovevano dotare gli organici della magistratura in modo sufficiente ed efficiente al fine di assicurare la ragionevole durata. Solo questa può essere la dovuta interpretazione per non far cessare la “giurisdizione” che é una prerogativa ed un obbligo dello Stato.
    Lo Stato si regge su due elementi: assicurare l’ordine sociale ed assumere la funzione di arbitro nelle controversie e a seguito di delitti. Tutti gli altri elementi che si aggiungono sono sicuramente importanti ; ma la mancanza (o anche la debolezza) di uno dei due elementi essenziali può mettere in crisi lo Stato stesso.
    francesco zaffuto http://www.lacrisi2009.com

  2. Mik ha detto:

    Volete il “Processo Breve”?
    OK, va bene si deve chiudere in due anni!
    OK Fatelo. In fondo può andar bene.
    Con una modifica: sei un imputato, per es. di corruzione, bene DEVI DIMOSTRARE CHE SEI INNOCENTE in due anni, e far presto, chiedi udienza e manda tutti gli avvocati a sollecitare il giudizio di assoluzione. Perché metterei un articolo inderogabile che se non ti dimostri innocente in tempo sei automaticamente colpevole!
    Ma scommetto che non sarà  mai così….
    troppo colpevole la casta che ci tiranneggia!

  3. POLDO ha detto:

    Purtroppo, per mia indole, non riesco a pensare al “se” in queste condizioni.

    E’ un ragionamento che instaura purtroppo una condizione di arrendevolezza. Non é condizione sana dell’umana natura attendere, avendone le possibilità , di non avere scampo; arrivati a quel punto non é più questione di raziocinio ma di pura é semplice istinto di sopravvivenza… veramente troppo per essere tollerato.

    L’attuale Politica italiana é diventata un Cancro che andrebbe estinto, non é più un organo di governo.
    Esso non agisce più nel bene comune ma solo nell’interesse di determinati soggetti. Questo governo, il governo Berlusconi, deleggitimando sistematicamente le strutture che formano e regolano il nosto sistema-Paese compie un costante abuso di potere verso i cittadini italiani.
    Non é ammissibile che un capo di governo decida a suo piacimento, in un Paese che si crede democratico e libero, di non essere sottoposto alla costituzione su cui ha giurato!
    Ma stiamo scherzando! Un fatto del genere si ha in una dittatura.

    Alfano dice che i l’ANM gli fa cascare le braccia, a me lui fa cascare letteralmente le palle poiché come responsabile del vicastero legato alla magistratura ancora non ha capito che cazzo sta facendo in quel ruolo, auguro ad Alfano di avere un processo penale come parte lesa e vedersi l’accusato prosciolto per scadenza dei termini processuali al seguito della legge da lui promossa. Non lo auguro solo a lui lo auguro a tutti i politici che questa legga l’hanno voluta e votata é tempo che questa gente provi sulla loro pelle le merdate che compiono in Parlamento.

    Adesso si pensa anche al “legittimo impedimento”, cioé si sta cercando in tutti i modi di rendere questo Paese già  lacunoso in materia giuridica privo di ogni morale di giustizia.

    Tutta questa gente andrebbe butatta in un enorme cesso e poi tirata la catena per sistemarli dove meritano, nella merda.

    Mi auguro allora in un suicidio di massa di gran parte della classe politica perché non voglio più pagare e subire per gente che non fa il bene del mio Paese ma gli interessi propri.

  4. Paolo Perth ha detto:

    Visto che non c’é verso che esista una Giustizia in questa terra, speriamo almeno in quella divina: Grande dea “Angina di Prinzmetal”, ascolta le nostre preghiere…(da recitare ameno 2 volte al giorno:))

  5. helena f. ha detto:

    OT
    un saluto e un bacio a Chicca e alla sua bimba che sta per nascere… ma quanto manca?

  6. helena f. ha detto:

    @ POLDO

    Ci vorrà  tempo…
    ma se la gente che intenta una causa e ha il diritto di essere risarcita (clinica S. Rita, Parmalat, Cirio ecc…), non otterrà  giustizia, e invece vedrà  i soliti noti delinquenti trionfare
    ma se la gente sarà  costretta a sopravvivere con pochi spiccioli (perdita di lavoro o lavoro precario e mal pagato), e invece i soliti noti delinquenti riportare nel paese tranquillamente i propri tanti soldi evasi pagando solo il 5%, continuando a vivere nel lusso e continuando a delinquere
    ma se la gente vedrà  tutti le libertà  represse o i divieti su ciò che é legittimo avere (sia per quanto riguarda temi etici, sia per internet o informazione dei media)

    Quando tanta gente patirà  questo sulla propria pelle…
    e succederà , io penso che alla fine per forza capirà .

  7. rent ha detto:

    Quoto x Luca al 100 %.

  8. luca ha detto:

    l’italiano medio incomincerà  realmente ad aprire gli occhi e ad incazzarsi quando arriverà  la crisi delle pensioni che al momento sono forse l’unico vero reddito sicuro per molte famiglie diciamo “allargate”, ossia in cui i genitori aiutano i figli a sopravvivere. quando neanche più queste copriranno le tragedie attuali e prossime venture tutto crollerà …fino a quel momento chissenefrega, c’é da mangiare, il sole, il mare, il calcio, “amici” e il grande fratello………..”poi in fondo chissà  che di questo sistema corrotto non riesca a beneficiarne in qualche modo anch’io e a farla franca”…chissà  quanti la pensano così!

  9. CHICCA ha detto:

    di Berlusconi e dei suoi sodali non mi va più di parlare per non soffrire di nausea non dovuta al mio stato. spero solo che agli italiani che ancora credono in lui si accenda la lampadina della conoscenza e della coscienza. ora che mettono le mani anche sulla sanità  (il Santa Lucia di Roma ne é l’ultimo esempio) non c’é più campo che non sia stato corrotto da questa banda di delinquenti. spero che mia figlia cresca in un mondo migliore che, anche se non sarà  pandora, certamente avrà  un’aria più respirabile il giorno in cui chi ora é carne e spirito, diventerà  solo spirito.
    p.s. un bacio a tutti in particolare Elena e Caterina

  10. eugenio ha detto:

    Fino a quando gli Italiani permetteranno tutto questo?! Fino a quando???!!!!!

  11. POLDO ha detto:

    Sai cosa c’é Helena che purtroppo, in una sorta di paradosso, la realtà  é che i problemi di Berlusconi non sono quelli degli italiani perché dagli italiani lui é di gran lunga distante.

    I broblemi degli italiani non sono quelli che potenzialmente ha un’elite corrotta, venduta, collusa, ricattabile e senza scrupoli, con ideali mercenari che Berlusconi rappresenta. Se si esclude l’ideale mercenario tutte le altre cose sono enormemente distanti dai problemi degli italiani.

    Nessuno di noi, fortunatamente, ha condanne penali pendenti come Berlusconi quindi il suo ennesimo indebito sfruttamento del Parlamento per i cazzi propri non avrà  nessun impatto sulla gente comune che farà  spallucce come al solito.

    I problemi di Berlusconi sono quelli che hanno i ladri, i fuorilegge, i farabutti, i truffatori, e via discorrendo il che per nostra (s)fortuna rappresenta una minoranza degli italiani anche se particolarmente influente e con overdose di potere.

    Fin quando farai leggi che impattano su una minoranza non avrai mai il tracollo, Berlusconi fa legge che lo preservano dal potere ma che non riguardano direttamente la vita degli italiani.
    Pensa alla Costituzione, a quante persone credi gli importi se venisse modificata visto che gran parte neanche la conosce? E’ questa la forza di Berlusconi la grande, diffusa ed inarrestabile ignoranza degli italiani.

    Come puoi avere fiducia politica in un Paese dove risulta che i redditi più alti ce li hanno dipendenti e pensionati mentre imprenditori, liberi professionisti o commercianti risultano al limite della povertà . Capisci che é un Paese che prende per il culo se stesso!

    Sarebbe bello potersi sbarazzare in una sola volta di questa moltitudine di politici vecchi bavosi in una sola volta, ma ci vorrebbe la rivoluzioni e noi siamo un popolo di cagasotto per definizione quindi ci barricheremo nel nostro orticello sino allo stremo e solo allora, se minacciati, cercheremo di ribellarci.

    Il rifiorire dell’Italia ci sarà  solo con la morte della casta politica e del sistema che lo circonda quindi parliamo di pura utopia.

  12. Dario ha detto:

    Voleva il processo ancora più breve…..?????
    Questo suo cercare di “prendere le distanze” dal DDL,come se cadesse dalle nuvole denota tutta la sua comunicazione da balera…….
    purtroppo agli italioti il ballo piace…….
    ciauz……..

  13. helena f. ha detto:

    I numeri “truccati” sui tempi e il condono per i soliti noti.
    Bruno Tinti. Il Fatto Quotidiano del 21.01.10
    ————————————————————-

    Durata massima: ma se si trattasse di un’operazione chirurgica, farebbero morire il paziente?

    Ieri 20 gennaio il Senato ha approvato il “processo breve”; adesso dovrà  passare alla Camera e poi diventerà  legge dello Stato.
    Magari “legge dello Stato” é troppo, visto che é una legge che serve solo per evitare a Berlusconi di essere condannato per corruzione in atti giudiziari e di essere l’unico (credo) premier del mondo occidentale ufficialmente dichiarato delinquente.

    Ma é questo che capita quando si manda uno che commette reati a fare il presidente del Consiglio dei ministri. Ciò detto, non so da dove cominciare per parlar male di questa legge. Forse la cosa migliore é partire dalla relazione che l’accompagna. Il “processo breve” sarebbe imposto dall’art.111 della Costituzione (un’altra ignominia fabbricata dal “dialogo costruttivo” di maggioranza e opposizione) secondo il quale la legge deve assicurare la ragionevole durata del processo che non deve attardarsi “più del dovuto nell’affermazione della verità  giudiziale”.

    http://antefatto.ilcannocchiale.it/glamware/blogs/blog.aspx?id_blog=96578&id_blogdoc=2422933&yy=2010&mm=01&dd=21&title=i_numeri_truccati_sui_tempi_e

  14. giuseppe x ha detto:

    Concordo in pieno con Helena F.

    spero soltanto che questa merda di paese fallisca il prima possibile….

  15. rent ha detto:

    La cosa peggiore che il Nano é solo lo strumento, chi regge il tutto sono i ruffiani stipendiati che gli stanno intorno. Lo voteranno fino a quando avranno la busta paga, il sistema crollerà  da solo. Le fondamenta che sono la parte produttiva del Paese non ce la fà  più, stà  collassando tutto. Dovete solo avere un pò di pazienza.

  16. fansss ha detto:

    Il Berluska dice che nn andrà  in tribunale perché sarebbe come stare davanti a un “plotone di esecuzione”. Siamo ormai in pieno declino, all’atto ostentato della criminalità  pduista contro lo Stato di diritto, nn c’é che da fare i notai della disfatta.
    “Fatti processare, buffone!” Fatti processare, coniglio d’un vile!
    Berlusconi = il nostro primo ministro é un vigliacco, un coniglio che scappa e fugge perché pieno di merda fin oltre la punta dei capelli finti, un mezzotacco d’uomo, un raccattato dalla mafia e niente di più, altro che “cavaliere” dei miei stivali!

  17. POLDO ha detto:

    Perché quelli che stanno al governo e soprattutto le legislature targate Berlusconi hanno il brutto vizio di far passare la merda per cioccolata?

    Chiamiamo le cose con il loro nome, il Parlamento Italiano ha oggi approvato grazie alla maggioranza di governo la legge SALVACULO A BERLUSCONI, questo é il suo vero nome.

    La faccia di culo di questa coalizione di stronzi che ci ritroviamo al governo non ha confini, tanto che lo storpio Gasparri si permette ancora di tirare in ballo la questione dell’utilità  per gli italiani di una legge che per gli italiani comuni crea più danni che benefici.

    Per chi ancora non lo avesse capito la reltà  é la seguente, Silvio Berlusconi sceso in politica per non finire in galera ha sentenziato unilateralmente che essendo lui Silvio Berlusconi degli italiani e delle leggi italiane non gliene frega un cazzo, un gruppo di coglioni lo ha votato e lo ha messo al potere e quindi lui si fa le leggi che gli pare per essere improcessabile a prescindere.

    La riprova della grande stretta di culo che aveva Berlusconi di essere condannato nei processi, paventata probabilmente da Frankenstein Ghedini, é che la legge l’ha fatta retroattiva! Che bisogno c’era di farla retroattiva se era appunto fatta per lo più per gli italiani?
    Il bisogno c’era perché così i processi a Berlusconi si possono chiudere e lui finalmente può tornare a rubare e truffare in santa pace senza che questi cazzo di magistrati gli rompino continuamente le uova nel paniere, da oggi nelle aule di tribunale avremo la dicitura LA LEGGE E’ UGUALE PER TUTTI ECCETTO SILVIO BERLUSCONI

    La legge é pensata così tanto per il bene degli italiani che va ad intaccare persino i processi contabili, ovvero quelli che hanno coinvolto alcuni politici a danno della Corte dei Conti che ovviamente sarranno prosciolti grazie alla nuova legge.

    Suvvia Italiani ringraziate tutti Silvio Berlusconi, che con il suo menefreghismo, la sua indifferenza, il suo schifoso egocentrismo del cazzo lo ha messo nuovamente nel culo all’Italia.
    Io per rispetto verso una simile merda d’uomo alzo il mio dito medio e lo saluto affettuosamente.

    I problemi della giustizia non sono gli archivi che si allagano, le aule che cascano a pezzi, i mezzi che non ci sono (anche le più comuni matite), un sistema giudiziario che necessita di una ristrutturazione fisica più che ideale ma semplicemente questi cazzo di processi a Berlusconi che sta lurida faccia da culo non vuole avere.
    QUINDI TIRANDO LE SOMME IL PROBLEMA DELLA GIUSTIZIA IN ITALIA E’ CHE SILVIO BERLUSCONI NON VUOLE FARE I PROCESSI PER CUI E’ ACCUSATO! questo é il problema giustizia in Italia é chiaro?

    Salvare il culo a Berlusconi per il PDL é segno di civiltà  e democrazia e a loro insindacabile giusdizio é voluto da tutti gli Italiani(???), della Class Action che invece agli Italiani serviva davvero come nei processi Cirio e Parmalat se ne sono altamente fottuti e addirittura dopo anni di rinvii ne hanno approvata una versione che ne indebolisce l’efficacia. Belle facce da culo che sono.

    La statuina del Duomo! Ma un capitello dovevano tiragli a questa immane merda. Io mi sono rotto i coglioni di pagare le tasse per mantenere sto baraccone di fantocci, pagliacci e puttane.
    Sono io che li pago con i miei contributi e dei loro atti ne devono direttamente rispondere.

    Voi pensate che sia fnita quì, ma di che! E’ solo l’inizio, sapete quante merdate ha ancora da approvare la maggioranza! La prossima sarà  l’immunità , poi la costituzione, il nucleare, fino ad arrivare al punto che Berlusconi farà  la Repubblica Presidenziale e a quel punto sarà  come un gatto attaccato ai coglioni.

    Che pena che mi fanno tutti quei fessi che vedono in lui il messia! Svegliaaa, la vasellina sta finendo sentirete poi che male!

    Berlusconi mi fai schifo, con i tuoi occhi da maiale non smentisci che sei un uomo di merda, uno schifoso vigliacco che se non fosse uno lurido colluso starebbe da tempo a pulire cessi in un carcere.

    ^^^ NON VOTATE POLVERINI PER IL LAZIO, SAREBBE L’ENNESIMA PASSACARTE DI BERLUSCONI ^^^

  18. luigi ha detto:

    Datemi un appiglio, vi prego, per non sprofondare nello sconforto. Ditemi che é tutto un sogno.
    Grazie lo stesso Daniele, ma da qui non se ne esce…il potere é invincibile. La massa é solo pecorame(forse lo é sempre stata e lo sarà  per sempre). Non illudiamoci, sarà  durissima…sono fortissimi. Comincio a cedere e credo come me tanti altri poveri illusi (senza offesa).
    Scusa il pessimismo, ma qui va tutto a rotoli.
    Ti stimo comunque tantissimo. Un saluto a tutti.

  19. helena f. ha detto:

    Caro Daniele,
    io non mi voglio più mangiare il fegato. Ho deciso che non me la prendo più.
    A questo punto, visto che la gente non ci sente, che passi pure la legge sul processo breve, che passino pure tutte le porcate che stanno attuando. Di schifezze da fare Pdl e Lega ne hanno tante. Più vanno avanti e più, come carri armati, distruggono tutto quello che toccano calpestando i diritti e la dignità  di tutti i cittadini.
    Se la gente, per capire che Mr.B. governa solo per se stesso e per la sua banda di colleghi e colletti bianchi aficionados, ha bisogno di sbatterci il grugno ben bene e farsi togliere anche la pelle, ben venga lo sfascio. Anzi più sfascio ci sarà  (proprio in questa legislatura) e prima la gente capirà , altrimenti rischiamo di ritrovarcelo per altre due o tre legislature. Purtroppo questo é il prezzo che dovremo pagare per essere certi che la gente finalmente lo disprezzerà  e non lo voterà  mai più.

  20. Pedra ha detto:

    Sbaglio o per i procedimenti in corso in primo grado il limite della prescrizione si abbassa a 2 anni?

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.